The Blue Rose

Dove eravamo rimasti?

Che accadrà? Emily andrà al ballo (100%)

io non l’amo

Mancavano ormai poche ore al calar della sera e i due erano appena arrivati alla villa della duchessa

“allora l’attendo stasera” disse lui avvicinandosi di più alla fanciulla, mentre lei alzava lo sguardo incrociando quello del principe “si a stasera”
Thomas le prese la mano e gliene baciò il dorso, per poi aiutarla a scendere “spero che il prossimo dono le piaccia come il primo” accennò un piccolo sorriso e, prendendo entrambi i cavalli, si avviò verso la sua reggia. Emily l’osservò attentamente finché non scomparve dalla sua vista. Entrò in casa e si ritrovò dinanzi la propria dama da compagnia e la sua famiglia, composta dal padre il duca Gustavo e il fratello George.

“hai saputo?” disse in modo tranquillo il padre facendo un passo in avanti nella sua direzione mentre la guardava e , lei annuì “avete deciso quindi di andare anche al ballo di stasera?” annuì nuovamente spostando lo sguardo verso Layla ed ella le si avvicinò porgendole una scatola bianca, evidentemente il secondo dono del principe. Tolse il coperchio e al suo interno trovò un abito. Lo prese in mano e l’osservò attentamente: era un abito celeste con la gonna larga. Partendo dalla vita, giro, c’erano delle rose rosse, fatte di pizzo. Ogni riga era distaccata, di almeno cinque centimetri da quella precedente, c’era un piccolo scollo a V contornata sempre da rose di pizzo, le spalline erano sottili e ricadevano sulle spalle.

“è bello” disse Emily con un filo di voce “perché non mi avete detto nulla, ed avete accettato che fosse lui a dirmelo?” ripose l’abito nella scatola ed alzò lo sguardo sui propri parenti, fermandosi sul fratello “perché mi hai voltato le spalle?” si guardarono intensamente negli occhi e lui disse “mi dispiace Emily …”

“hai perso la mia fiducia” lo guardò ancora intensamente mentre un filo di lacrime le appannava gli occhi, poi spostò il viso ed incrociò il viso del padre “se volete scusarmi io andrei a prepararmi” lui annuì e la duchessa si avviò alle scale mentre la balia la seguiva ed insieme salirono al piano soprastante, per poi entrare in camera, dove Emily permise alle lacrime di uscire, senza provare a fermarle.

Layla le si avvicinò e la strinse al proprio petto, accarezzandole la nuca per cercare di calmarla.

“imparerai ad amarlo” disse lei con dolcezza, senza però riuscire a calmarla. Cominciò ad accarezzarle i capelli e, dopo quasi un’ora, passata a sedere sul pavimento stretta al suo petto Emily si calmò e si alzò, aiutando anche la balia ad alzarsi.

Dopo essersi preparata la giovane scese al piano di sotto, dove il padre ed il fratello l’attendevano. Si era fatta raccogliere una parte dei capelli, lasciando che alcune ciocche ricadessero sul viso.

“siete bellissima figlia” le sorrise dolcemente e le accarezzò una guancia, lei ricambiò il sorriso e ringraziò con un filo di voce, per poi avviarsi alla carrozza con a seguito la famiglia.

Si mise a guardare fuori dal finestrino ed  ammirò le stelle che cominciavano a nascere intorno alla luna piena. L’astronomia era una di quelle cose che l’avevano sempre interessata. Vide la luce di quello che si diceva fosse il pianeta di Venere, chiamato così per il nome della dea dell’Amore, fu così che pensò “ io non lo amo”.

Che accadrà?

  • Emily incontrerà un'altra persona (100%)
    100
  • Emily si arrabbierà (0%)
    0
  • Thomas dirà a tutti che sono fidanzati (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

5 Commenti

  1. Mi spiace che il racconto non sia stato molto seguito, però l’ho trovato dolce e delicato, mi è veramente piaciuto.

    L’unico consiglio che posso darti è quello di controllare meglio l’ortografia del racconto, ogni tanto ci sono alcuni errorini ma per il resto hai un’ottima mano!

  2. Ho recuperato la tua storia in questi giorni, e mi dispiace un mondo vedere che nessuno ti supporta adeguatamente.

    Mi piace come scrivi, anche la storia mi interessa, per cui continuo a seguirti in questo racconto e con i successivi spero 🙂

    • Ciao! Mi fa molto piacere che ti stia piacendo la storia. mi sono divertita molto a scriverla. è sempre un buon passatempo per me.
      Purtroppo ogni capitolo può essere massimo di 5000 parole, sennò sarebbero molto meglio i capitoli.

      sfortunatamente (o fortunatamente) questa storia ha almeno 25 capitoli…quindi ci sta che per continuarla scriverò “The Blue Rose 2” sennò lascerei un sacco di persone in sospeso.

      Grazie ancora molte per il tuo commento e il tuo apprezzamento, sperando che anche gli altri capitoli ti possano piacere!

      a presto! 🙂

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi