more than I look

Dove eravamo rimasti?

Cosa succederà al momento del risveglio? trova tantissime chiamate perse da parte di Max che in seguito al procedimento della serata non ne vuole sapere più (50%)

un buongiorno diverso

Mi mancava il respiro.

Aprii gli occhi.

Oddio. Tutto quello che mi appariva davanti mi era sconosciuto.

Sentii dei passi lungo le scale.

Feci in tempo a mettermi la camicietta prima che la porta si apri.

-Quindi sei sveglia?

-Sveglia da poco. Perdonami, so che è strano chiederlo, sopratutto dopo aver passato la notte a casa tua. Ma non ricordo il tuo nome.

-Andrea

Giusto. Si chiamava Andrea. Come avevo potuto scordarmelo.

Gli feci un mezzo sorriso imbarazzante.

<<Il ragazzo di cui non conosci il nome sarebbe felice di preparati la colazione>>

Non pensavo ad altro oltre al fatto che era di una tenerezza immensa.

-E la ragazza che non si ricorda i tuo nome sarebbe felice di poterti dare una mano

-Bene. Ti aspetto di sotto, tolgo il disturbo- disse andando via e chiudendno la porta

Riunii tutte le mie cose. Fortunatamente mi ero portata dietro la trousse.

Mi lavai e mi misi quel filo di trucco da non far capire a chi mi vedesse che avevo dormito appena 4 ore ma che soprautto avevo passato la notte peggiore della mia vita.

Scesi le scale lesta non volendo disturbare nessuno qualora ci fosse stato.

-Tranquilla, vivo da solo al momento. Ho una coinquilina che è dai suoi

Feci un cenno di approvazione.

-Zuccherato? Latte o panna? come lo vuoi il caffè?

-Ma hai già preparato tutto… poco zuccherato con del latte, grazie

-Ma ti pare che faccio toccare un piatto ai miei ospiti?

Io sorrisi.

– Qui per studi?

– No. Lavoro. Questa è la mia città natale e questa è la casa dei miei.

-Ah. E sono in vacanza?

-No. Hanno deciso di trasferirsi dopo un incidente

Squillò il telefono di Andrea.

– Bimba. Si. Sono a casa. Ti chiamo dopo. Anche io.

Ci fu un silenzio abbastanza imbarazzante.

– Non ricordo quasi nulla di ieri. Ricordo che  stata una delle peggio serate della mia vita.

– Quando sei rientrata hai cominciato a bere eccessivamente e poi sei morta sul divano.

– Imbarazzante

Sorrisi volendomi sotterare.

– Non più imbarazzante di me che ho rovesciato un drink sulla festeggiata

Ci misimo a ridere entrambi.

Mi mise davanti un piatto enorme di uova strappazzate e due tost.

-Vedo che hai cucinato la colazione per una squadra di football

-Macchè, non sarai mica una di quelle sempre a dieta vero?

– No. A me piace mangiare. Non eccedo ma non mi faccio morire di fame.

– Il giusto compromesso.

Rimanemmo in silenzio per una mezzora buona.

Lui lavò i piatti e io rifeci il letto di sopra.

– Bene. Allora io direi che è l’ora di togliermi di mezzo.

– In effetti sei stata un po’ un peso –  mi desse sorridendo – Figurati sei stata una delle due donne a cui ho mai preparato la colazione –

– Beh fortunata l’altra. Ti ringrazio di tutto.

-Figurati, è stato un piacere averti a casa.

Sorrisi usci e mentre aprivo la portiera.

-Ci sentiamo eh.

– Certo.

Gli dissi il numero e misi in moto.

Mentre ero in viaggio mi vibrò il cellulare.

Era Max. Un messaggio di max.

Buongiorno. Ieri non puoi capire cosa è successo. Appena vedi il messaggio chiamami. Sei la mia piccola.

Non avevo ne la voglia ne le forze per rispondere gettai il telefono sul sedile e accelerai verso casa.

Cosa accadrà nel prossimo episodio?

  • Andrea litiga con la ragazza e chiede a Nicole di vedersi (50%)
    50
  • Andrea incontra Nicole per caso (50%)
    50
  • Riavvicinamento con Max (0%)
    0

Voti totali: 2

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

5 Commenti

  1. Ciao Sara,
    vedo che sei giovanissima, quindi potrei attribuire i difetti di questa storia alla poca esperienza; però ci sono altre cose che non riesco a capire e, sinceramente, non riesco a capire quali siano le tue aspettative su questa piattaforma. Il racconto, di per sé non è male, il classico rosa con intrecci amorosi, indecisioni e imprevisti. Il problema è che pare che a te importi poco di quel che ti si dice, non hai risposto a uno solo dei tre commenti, hanno votato un’opzione e tu sei andata in un’altra direzione. Hai usato virgolette, simil-caporali e trattini, hai aspettato mesi per pubblicare un nuovo episodio… non capisco, forse è un esperimento. Forse stai scrivendo un articolo sulle piattaforme di scrittura dove testi la loro utilità.
    Se mi sto sbagliando e se, invece, sei qui per raccontarci una storia e migliorare interagendo con gli altri autori, sarò lieta di seguirti e cercherò di unirmi a coloro che i consigli te li hanno già dati tempo fa.
    Alla prossima!
    p.s. ho scelto l’incontro fortuito.

  2. Bel racconto Sara, se posso darti un consiglio, per me la storia sta correndo troppo, poche descrizioni e molti dialoghi approfondisci di più la situazione a volte si fa fatica a capire in che situazione si trovi la protagonista, ma la storia va avanti bene ed è coinvolgente!
    Ho votato”trova tantissime chiamate perse da parte di Max che in seguito al procedimento della serata non ne vuole sapere più”
    Passa a trovarmi se vuoi

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi