Blitz, Storia di mondi speciali

Mondi a confronto

 Terra 2520

Caro amico del passato,

Tante cose sono cambiate dalla tua epoca, il tuo mondo non esiste più e il mio ne è la brutta copia…

Con il passare degli anni l’intelligenza e la potenza dell’uomo sono cresciute ma con esse anche la cattiveria. Le guerre di conquista dilaniavano ogni angolo e con esse aumentava anche l’inquinamento. Col tempo l’aria è diventata irrespirabile e solo una parte della popolazione è sopravvissuta, ma ci sono voluti anni affinché potesse prosperare di nuovo.

 Non vedo il cielo da un po’, infatti come ti ho spiegato in una delle mie vecchie lettere non mi è concesso uscire perché sono speciale e le persone come me dovrebbero andare in un campo di addestramento… Ti chiederai perché? la risposta è la GERARCHIA.

Qui sulla terra siamo divisi in fazioni che rappresentano la nostra specie, ce ne sono tre: il popolo del ghiaccio, quello elfico e gli umani.

Ti chiederai a quale appartengo. Beh a nessuna a dire il vero, succede infatti che ogni due generazioni nascono bambini dal popolo degli umani con poteri speciali… come ci distinguono? Semplice, dalla nascita abbiamo una voglia a forma di fulmine sul polso. La nostra vita non è facile ed è già predestinata. Il giorno del nostro sesto compleanno le nostre famiglie dovranno consegnarci alla fazione dominante e da quel momento in poi non potremo più avere contatti con nessuno, il nostro unico compito sarà sviluppare i nostri poteri. Ti spiego meglio in cosa consiste la Gerarchia: all’origine le tre fazioni non esistevano e tutti vivevano pacificamente fino a quando è nato il primo Blitz (così ci chiamiamo) e con lui la prima profezia. Da quel giorno i rapporti tra le varie specie sono cambiati e per evitare disordini sono nate le fazioni. Inizialmente ognuna aveva il proprio capo eletto dal popolo ma da un paio d’anni il regno del ghiaccio ha imposto con la forza il proprio comando vietando ogni ribellione.

Io dovrei già essere al campo “JUST DRANE JUST DRAUNE” da due anni, ma i miei genitori non ce l’hanno fatta ad abbandonarmi e da quel giorno sono costretta a nascondermi…

È per questo che ti scrivo, per far passare il tempo, tutto quello che mi fa compagnia è l’immaginazione e mio fratello… Vorrei tanto essere una bambina normale a volte, i miei poteri sono fantastici, ma a cosa servono se non posso vivere?

Ora devo correre a nascondermi, sento dei rumori, potrebbe essere uno dei controlli settimanali, non possono trovarmi, i miei genitori verrebbero puniti duramente per la loro disobbedienza…

Giuro che ti scriverò appena posso e ti racconterò tutto quello che è cambiato negli anni. A presto caro amico.

La tua Litz

•••

Nell’immensità della nostra galassia ci sono più di 400 milioni di stelle, tra cui il sole, ma non è l’unico ad aver generato la vita…

Non lontano da noi c’è infatti una splendida stella di nome Cefalea che con la sua nascita ha dato origine ad un nuovo mondo con splendidi paesaggi fiabeschi. L’unico pianeta abitabile si chiama Trikrunt, è giovane, con pochi abitanti, ma quei pochi che ci sono cercano di renderlo il più bello possibile. Immense distese di prati rossi e gialli ricoperti da fiori bianchi e candidi che sbocciano alla comparsa del satellite Gesta, lunghe distese d’acqua con splendidi animali, un cielo limpido e senza tossine; Un luogo da sogno insomma, ma si sa che la perfezione ha durata breve…

Pianeta Trikrunt 2520

“Caro popolo, è la vostra regina a parlarvi, vi ho riuniti qui perché ho una triste notizia da comunicarvi… È con sommo dispiacere che vi dico ciò, ma ritengo sia giusto farvi essere a conoscenza della verità; Il nostro pianeta sta morendo.” – mia madre cominciò così il suo discorso.

“Che cosa?” – “come è possibile?” – “moriremo tutti?” – queste furono le domande più frequenti e che riuscì a comprendere in mezzo al caos che si era creato…

“Vi prego calmatevi, lasciatemi spiegare meglio, i migliori scienziati a nostra disposizione stanno già studiando un modo per sopravvivere, ma non possiamo farlo su questo pianeta, la nostra bellissima stella Cefalea, anche se è giovane, ha poca energia e ne ha già consumata un sacco, ma state tranquilli, abbiamo tempo prima che la sua vita si spenga, ci restano 10 anni, e sono sicura che troveremo un modo per sopravvivere. Vi ho detto ciò affinché tutti possiate dare una mano. Tornate pure alle vostre mansioni” – questo fu tutto ciò che disse mia madre o almeno tutto quello che un bimbo di dieci anni possa ricordare.

Ero sconvolto da quella notizia, non volevo perdere la mamma, né i miei amici, dovevo fare qualcosa per salvare tutti! Decisi di andare all’osservatorio, quel posto mi calmava, in realtà era vietato entrarci, ma non ero mai strato bravo a rispettare le regole… Da lì si poteva vedere tutto il nostro sistema planetario ed anche oltre, era uno spettacolo meraviglioso! Mentre guardavo i vari pianeti vidi una scia luminosa nel cielo, cos’era? Una fata forse? Con il tempo poi capì che si trattava di una stella cometa, ma da piccoli tutto sembra più magico…

chi sta per entrare ne nascondiglio di Elizabeth (litz)?

  • nessuno era solo caduto uno scatolone (6%)
    6
  • le guardie della fazione del ghiaccio (40%)
    40
  • il fratello con un regalo (54%)
    54
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

55 Commenti

  1. Ciao. La storia fin da subito secondo lo stile come è impostata ti rapisce subito, e questo mi ha quasi fatto fare fuori la metà della storia in un colpo, non ho resistito.

    Unica cosa, una mia piccola curiosità sul nome del campo JUST DRANE JUST DRAUNE: sbaglio o è la rivisitazione del motto dei terrestri su The 100? Perché mi ci ha fatto pensare subito, non per altro 😉

  2. >Cosa ti aspetti che accada?
    Che si incontrino! Quindi voto sì 🙂

    Il fratello gli ha detto “mi dispiace” però le ha dato una collana e gli ha detto “Questo è per ricordarti che qualunque cosa accada saremo sempre insieme, gli opposti che si completano”. Questo mi fa intendere che c’è qualcosa di diverso dal semplice “consegnarla”.

    Sono sempre più curioso 🙂

    Ciao 🙂

  3. Il genere young adult scritto da una persona che è davvero “young” più sicuramente riservare delle sorprese 🙂 Raccontare la storia partendo direttamente da due mondi e due punti di vista molto diversi è originale ed è sull’originalità che ti consiglio di puntare, perchè tra adolescenti con poteri e futuri distopici si fa presto a cadere nel già visto. Cerca di caratterizzare tutto il tuo mondo e i tuoi personaggio al meglio, in modo che siano davvero tuoi, poi lo stile e la tecnica verranno col tempo e l’allenamento!

  4. Un testo davvero particolare che ha potenzialità per affermarsi nel genere fantascentifico. La grammatica è ottima soprattutto data l’etá della nostra autrice. Consiglio di enfatizzare bene i dettagli, anche se piccoli, per avere un punto di vista, da parte del lettore, più completo garantendo un’esperienza a 360 gradi. È ancora presto per un giudizio finito, sono curioso di sapere come si evolverà la storia e quali abilitá vanta la nostra autrice nel saper far mutare la trama!

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi