Caleidoscopio

Dove eravamo rimasti?

Cosa deciderà Noah? Vive appieno la sua avventura. (63%)

Chiaroscuro

Sapevo che la porta era lì(ovviamente non si sarebbe mossa!) e che avrei potuto concludere la mia avventura varcandola, ma girandomi, alla vista dell’allegro paesino, il mio cuore si riempì nuovamente di entusiasmo. E tra la folla, due occhi tanto profondi e il viso delicato di una ragazza mi colpirono ancora di più. La guardai, probabilmente troppo a lungo, considerando che dopo un po’ si girò e iniziò a camminare velocemente, spaventata o forse in ritardo per qualcosa di importante.

Chissà quanto ancora ho da scoprire, e chissà dove corre questa ragazza…

La curiosità prese il sopravvento e decisi:

“Continuerò la mia avventura!”

Mi sentivo padrone del mio destino, sarei stato io a dipingere la mia tela! Perciò decisi di cercare quella ragazza e conoscerla, aveva un qualcosa di talmente affascinante da non poter essere trascurato.

Così mi tuffai di nuovo tra la folla: donne, uomini, bambini, anziani e anche animali di ogni genere, ma ora niente di tutto ciò mi importava, dovevo solo trovare lei!

Iniziai a seguire la strada che si era aperta al suo passaggio, e aumentando il passo, riuscii a intravedere la sua veste scura che fuggiva rapidamente in una stradina laterale. Raggiunsi questo piccolo vicolo, al termine del quale vi era una casetta illuminata semplicemente da una luce sovrastante.

Mi avvicinai cautamente all’unica finestra presente, cercando di non essere scambiato per un maniaco, e riconobbi subito il volto dolce ma enigmatico della fanciulla sconosciuta.

Era seduta su uno sgabello, e sembrava intenta a pensare qualcosa di controverso. Il suo modo di sorridere era infatti così lieve e composto, da non far trapelare neanche dal suo sguardo se il pensiero che dominava le sue emozioni fosse più tendente al grigio delle ciminiere o al rosa delle nuvole al tramonto.

Studiai a lungo la sua espressione, ero talmente rapito dall’insieme di emozioni contrastanti che emanava da non rendermi conto che qualcosa si stava avvicinando a me…

Chi sarà la figura che si avvicina a Noah?

  • Un cane di grossa taglia. (25%)
    25
  • L’anziano signore che lo aveva accompagnato. (50%)
    50
  • Il padre della fanciulla. (25%)
    25

Voti totali: 4

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

31 Commenti

  1. Ciao
    Ho letto i due episodi. Mi sono piaciute le frasi: “inzuppare i pensieri nel latte” e “poteva essere un pazzo, o chissà, un mago, o “il me del futuro! “.
    Nell’incipit l’alternarsi dei tempi verbali (presente, imperfetto e passato remoto) e, di conseguenza, del punto di vista, disturba la lettura, secondo me.
    voce sconosciuta.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi