Fantasmi del passato

Dove eravamo rimasti?

Chi sarà alla porta? La sua amica Jana (67%)

IL Coraggio

“Jane! Cosa ci fai qui?”

“Avevo del tempo libero ed ho pensato di passare da te, anche senza preavviso”

Stettero insieme, tra risate e confidenze, fino a tarda notte.

Le fecero proprio bene quelle ore passate con la sua amica Jane.

Si conoscevano da quando era ancora piccole, nulla era riuscito a separarle, neanche la distanza, tant’è che si trasferirono nella stessa città. Nonostante ciò si vedevano raramente a causa dei rispettivi impegni, immerse nel lavoro e nei ritmi della città.

Claire le confidò quanto era accaduto poche ore prima, soltanto con Jane riusciva ad essere se stessa e soltanto lei riusciva a comprenderla fino in fondo.

Mentre Jane chiudeva la porta ed andava via, Claire si gettò sul letto per riflettere sulle parole della sua amica.

Era sempre stata una persona molto testarda. nonostante i consigli delle amiche o dei suoi familiari, questi ultimi poco pesavano sulle sue decisioni. Ora però era diverso, o meglio, si sentiva di ascoltare Jane

“Ricorda quei momenti con lui e lascia andare gli anni trascorsi dal vostro ultimo incontro, riprovaci e non te ne pentirai”

Prime delle parole di Jane si era già autoconvinta ma il pensiero della sua amica la ricaricò al cento per cento.

Si coprì con le lenzuola e chiuse gli occhi in attesa del mattino seguente.                   

Quella mattina si sentiva diversa, come se qualcosa stesse finalmente cambiando ribaltando la monotonia che l’aveva accompagnata fino ad ora.

Giunse all’Executive mezz’ora prima del previsto, voleva fronteggiare Steve il prima possibile.

Era solito arrivare prima, parcheggiava la sua macchina nel parcheggio antistante il palazzo e si fermava a scambiare due parole con i suoi colleghi prima di iniziare, quella mattina fu diverso. 

“Steve…”

Pronunciava il suo nome con una voce diversa, non si riconosceva più.

Steve si voltò e contro la sua immaginazione si ritrovò Claire, dopo tanta attesa.

“L’altro giorno ho sbagliato a lasciarti andare, non fare lo stesso, ho bisogno di parlarti come non mai.”

I loro volti cambiarono, come avveniva sempre d’altronde a loro insaputa. Steve fece un mezzo sorriso, Claire non capiva cosa lui volesse intendere ma lo lasciò fare.

“Ti ascolto.”                                                   

Cosa le dirà Claire?

  • Della sua esperienza nella nuova città (0%)
    0
  • Gli chiederà cosa lui le avrebbe voluto dire (50%)
    50
  • Cosa prova per lui (50%)
    50
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

7 Commenti

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi