Giochiamo

Dove eravamo rimasti?

Cayde torna a casa? No, viene fermato da Sky e preso in disparte per parlare (75%)

5 Marzo

Il sangue mi era salito alla testa, non volevo nemmeno andare a salutare Lara dal nervoso. Ora non solo dovevo sorbirmi quel lurido biondino, ma dovevo anche tenerlo con me quando uscivo. Avrei fatto prima a staccarmi lo stomaco con delle pinze, ma in quel momento, se devo essere sincero, volevo che lo stomaco staccato fosse il suo.

Avrò camminato per due nanosecondi, per poi essere preso per la manica da Sky e venir spinto in un piccolo vicolo, non troppo raro nel mio paese, soprattutto vicino al centro dove eravamo soliti uscire.

La guardai un attimo e ma mi accorsi dai suoi occhi che il mio stesso sguardo era cambiato.

Una persona che avrebbe dovuto guardarmi con rabbia e disprezzo per aver insultato il suo ragazzo mi guardava… dispiaciuta.

In effetti c’è una minima possibilità che oltre ad essere arrabbiato io fossi anche dispiaciuto, ma no non credo.

“Hai gli occhi lucidi, Cayde?” mi disse, fissandomi negli occhi. Lì notai un lieve sorriso comparire sul suo volto, ma per ingenuità la cosa mi fece arrabbiare ancora di piú.

“Cosa ti importa dei miei occhi? Ne hai di più belli da guardare ora, no?” risposi, aggrottando le sopracciglia.

Lei mi guardò ridendo, per poi portare una mano alla tasca e tirare fuori la sfera strana che aveva “rivelato il mio segreto”.

“Rompila tu o lo faccio io, Sky. Sono se-” mi interruppe subito.

“Perché non giochiamo? Io e te?” disse sorridendomi.

“Eh? Perché?” risposi.

“Sai, io so che tu sei ancora innamorato di me” disse, per poi fermarsi a guardarmi e riprendere dopo poco: “Ma tu non sai se io sono mai stata innamorata di te”

“Ma se mi hai respinto duecentosessantadue volte e stai assieme ad un brutto bullo di quelli che solo dai film possono prendere ispirazione.”

“Quando ci siamo conosciuti io e te, Cayde?”

“Il 5 marzo di due anni fa, perché?”

“Che giorno è oggi?” rispose sorridendomi di nuovo.

In quel momento iniziai a sospettare qualcosa, ma mentre pensavo realizzai che era il 5 marzo ed alzai un sopracciglio.

“Sul serio? Vuoi darmi il colpo di grazia proprio oggi?”

“Certo che si, io non provo nulla per te” disse, mantenendo il sorriso ma sussultando come se avesse preso la scossa da qualcosa.

Guardandola stranito notai che la “sfera della verità” si stava illuminando.

Mi bloccai per penso venti secondi, mentre lei continuava a guardarmi e sorridere.

“Ha fallito già una volta quella palla, ora siamo a due” dissi, balbettando leggermente per l’imbarazzo.

“Riproviamo allora. Chiedimi qualcosa”

“Coso lì, Vladiscemo. State assieme, ti piace?”

“No proprio per nulla, era solo per far ingelosire te” disse, non venendo colpita da nessuna scossa.

Rimasi in silenzio nuovamente per un attimo.

“Scherzi? Non scherzi…conosco la faccia di uno che scherza”

“No, non scherzo Cayde, ci ho riflettuto molto e ho capito che la persona che amo sei tu” disse, senza prendere la scossa.

“Eh?! Cosa?! Come?! Amo?! Ok, dove sono le telecamere? Fra poco compare Jimmy Fallon a dirmi che è uno sc-”

Venni interrotto di nuovo, stavolta non da una sua affermazione, ma da…un suo bacio.

Mi bloccai di nuovo, ormai ci stavi facendo l’abitudine, e spalancai gli occhi senza ricambiare…perché come lo ricambi un bacio a sorpresa?!

Lei si staccò dopo poco, mentre io ormai ero diventato rosso come un pomodoro.

“È abbastanza, Cayde? Mi credi ora?”

“Mi hai distrutto un labbro e hai mandato a quel paese il mio primo bacio, in più stranamente mi dispiace per Vladiscemo”

“Cayde, Vladimir sá già tutto. Ha accettato lui di aiutarmi anche con la scenata a scuola” rispose, ridendo alle mie parole.

“Siete una banda di infami, i ragazzi lo sanno?”

“Si, ma sono stati zitti come promesso”

“Ho finito le parole con voi.” dissi, anche se in realtà ero felice di quello che stava succedendo.

“Stasera usciamo io e te, Vladimir starà già tornando a casa sua ora. Quelli del gruppo invece hanno detto che vogliono lasciarci soli”

“Come vuoi, Sky”

“E almeno sorridi un po’, stai assieme alla ragazza che ti piace da due anni” mormorò, abbassando lo sguardo.

“Ah abbiamo saltato la parte della frequentazione, siamo già assieme. Magnifico allora.” le risposi, sorridendo ed alzandole il viso.

Penso di non essere mai stato così felice nella mia vita.

Cosa fanno Cayde e Sky?

  • Prendono una pizza e vanno a casa di uno di loro (0%)
    0
  • Vanno nel posto dove si sono incontrati la prima volta (0%)
    0
  • Decidono di passeggiare e parlare senza una meta, fino a tardi (100%)
    100

Voti totali: 3

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

1 Commento

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi