L’ AMORE…TRA SOGNI ED EMOZIONI

Dove eravamo rimasti?

Cosa accadrà? Holly litigherà con entrambi (70%)

LA SCELTA

Mi volto, vedo il viso di John e capisco che questa volta l’ho fatta veramente grossa. Esprime rabbia, rancore, tristezza, qualsiasi sentimento che viene interpretato come negativo, sinceramente sto avendo un po’ di paura. Mentre rifletto su come posso risolvere questa situazione, John con una voce rabbiosa mi dice:” chi è quest’uomo?”, stavo per rispondere quando Liam mi precede dicendo:”ma che domande fai? Non si vede?! Sono il suo fidanzato”. Questa è l’unica cosa che volevo non dicesse, ma invece… John risponde:” come il tuo fidanzato?”, il tuo ragazzo sono io!, Liam controbatte:” Holly diglielo a questo pazzo che il tuo fidanzato sono io”. Non so cosa dire, sinceramente, so che sicuramente li ho persi entrambi, cosa che non volevo accadesse; mentre pensavo a questo Liam urla verso di me “Diglielo” con voce rabbiosa e John verso di me urlando anche lui:”Ti odio, sei una falsa, come ti sei permessa di giocare con i miei sentimenti e io poi che credevo che potevamo avere un futuro insieme”. Sono rimasta senza parole, mi ha veramente colpito la sua affermazione, mi viene da piangere. Mi giro verso Liam e vedo che ha gli occhi lucidi. Dopo di che di scatto si gira prende l’ascensore dicendo:” Addio Holly, ci tenevo veramente”. Cerco di spiegare la situazione a John ma lui mi procede dicendo:” senza che tu dica nulla, ho capito tutto, con me hai chiuso Holly!”. Rimango ferma, immobile per qualche minuto capendo che li ho persi entrambi. Entro in ufficio prendo le mie cose e vado via dicendo addio John non volevo andasse a finire così. Sta piovendo non so come fare, però penso forse mi fa bene camminare sotto la pioggia, mi rilassa, mi fa riflettere, ma nonostante ciò aumenta la mia tristezza vedendo il cielo grigio e cupo che sembra partecipare al mio dolore. Arrivo a casa e pensandoci bene, credo di prendermi un periodo di tempo per decidere cosa fare e mettere in ordine il presente pensando al futuro.(Due mesi dopo) Finalmente ho ripreso a lavorare presso un altro ufficio e sono veramente felice, sono ritornata a Parigi per una settimana perché ne avevo veramente bisogno per ritrovare un po’ me stessa, però intanto sento che mi manca qualcosa, senza la quale sono incompleta. Ci ho riflettuto un po’ su questo fatto e ho realizzato che voglio ritornare da Liam perché era l’unica persona che mi faceva stare realmente bene e soprattutto mi faceva sentire me stessa. Così lo raggiungo a casa. Devo trovare il coraggio e la forza di suonare il campanello perché sinceramente non sapevo come potesse reagire, sicuramente non bene. Mi decido e suono il campanello, mi apre una signora di bell’aspetto. Chiedo di Liam, ma mi risponde che è uscito e che posso aspettarlo tranquillamente in casa. Lei va via, io intanto mi siedo sul divano. Mentre mi guardo un po’ intorno vedo una fotografia familiare, mi avvicino e noto che è la stessa foto presente sulla scrivania al mio colloquio di lavoro. Sento ancora la sensazione di conoscere una persona nella foto. Ah ecco, pensandoci bene lei è Michelle, un’amica stretta della mamma, sono anni che non la vedo più; chissà come sta?. Mentre penso a ciò sento la porta aprirsi, è Liam. Mi volto verso di lui con la fotografia in mano, lui mi vede ed urla:” Cosa ci fai qui, posala immediatamente”. Spaventata la metto apposto subito, dicendo:” Tu sei Liam il figlio di Michelle, come sta tua madre è tanto tempo che non la vedo più?”. All’improvviso vedo il suo viso rattristarsi, da lì capisco che è morta. Inizia a parlare dicendo:” Holly lei è morta più di 10 anni fa, per un problema al cuore. Sono stati anni difficili ma con papà siamo riusciti a superarli, adesso si è rifatto un’altra vita con accanto un’altra donna a cui voglio realmente bene”. A queste parole il cuore mi si spezza, corro ad abbracciarlo dicendogli:”mi dispiace per tutto, ma se ora sono qua è perché voglio ricominciare a vivere con te, in questi giorni sentivo che mi mancava qualcosa e quel qualcosa eri tu. Ti prego perdonami”. A questo punto Liam risponde:” vorrei tanto, ma come faccio a fidarmi di te dopo tutto ciò che mi hai fatto?”. Ed io rispondo:” perdonami e ti dimostrerò quanto tengo a te”. Dopo ciò Liam mi bacia. Posso dire che è bene fare ciò che si desidera in qualsiasi momento, ma bisogna sempre aspettarsi delle conseguenze buone o cattive e trovare la forza e il coraggio per andare avanti, ma la cosa che ho compreso di più è che chi non ha mai commesso un errore, non ha mai provato nulla di nuovo. E da questo grande errore che ho commesso ho provato sensazione mai avute prima, ma soprattutto ho trovato l’uomo della mia vita, il quale sposerò tra una settimana.

Categorie

Lascia un commento

10 Commenti

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi