LOOK AT ME

Dove eravamo rimasti?

Dove la porterà questa figura misteriosa? In un ufficio (56%)

Il rovescio della medaglia

Entrai in questo ufficio. Intanto tenevo stretto in mano il mio CV. Non ero mai stata un tipo ansioso, ma quel luogo era terribile. Le pareti erano bianche e il pavimento grigio. Non c’era luce naturale. Insomma,un ospedale psichiatrico forse era arredato meglio. 

Il mio flusso di pensieri fu interrotto dalle parole del ragazzo che mi stava accompagnando.

”Prego,si accomodi, la stanno aspettando” mi lanciò uno sguardo speranzoso, non fece altro che aumentare la mia ansia. Voleva dire una cosa sola : molte altre ragazze erano state qui per trovare lavoro.

Il mio scopo era solo dimostrare a mio padre che valessi. 

Spinsi la porta e mi ritrovai in questo ufficio completamente diverso dal resto del palazzo.

Era arredato in chiave moderna,ciò nonostante sulle pareti bianche erano affissi dei quadri colorati,non erano di artisti famosi. Erano degli sfoghi.

”Buongiorno” mi girai di scatto. 

Davanti ai miei occhi si presentò un uomo giovane,con un sorriso impeccabile,come il suo completo nero. Il suo sguardo però nonostante il sorriso era distaccato. Vedevo solo il buio.

”Ha mai avuto esperienze lavorative simili?” Attaccò subito.

A parte caffetterie e fast food no. 

Per fortuna riuscì a cavarmela,finché non esordì 

“Stasera ha da fare?” Io lo guardai spiazzata che voleva da me? 

“Ehm.. non la seguo,potrebbe spiegarsi meglio?” Sentivo il viso andarmi a fuoco per l’imbarazzo.

”Molto semplice,vorrei invitarla per uscire” 

Io non capivo,ebbi la freddezza di dire no. Il mio scopo era lavorare non andare col capo. 

“Perfetto è assunta” volevo già scappare.

Con tutta la cordialità di questo mondo andai dalla receptionist, mi spiegò un po’ come funzionasse. 

Non ero pronta.

Le 7 p.m non tardarono ad arrivare e andai via. 

Peccato che nel momento in cui si aprì l’ascensore lui era lì. Il mio capo. Con la cravatta allentata,la giacca  appoggiata sulle spalle e puzzava di scotch.

Non era più l’uomo forte di prima,ora emanava insicurezza. Anche se,dal fondo dei suoi occhi scuri veniva la luce.

cosa farà la protagonista?

  • Prenderà l’ascensore fingendo che non ci sia (75%)
    75
  • Prenderà un altro ascensore (0%)
    0
  • Andrà via con lui (25%)
    25
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

4 Commenti

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi