Realtà sospesa

Dove eravamo rimasti?

Cosa decidono di fare Miranda e Clarissa? Andare in discoteca (55%)

L’inizio della “fine”

Passeggiando per il viale vediamo una grande locandina e incuriosite, ci avviciniamo per leggere di cosa si tratti.
“È l’inaugurazione di una nuova discoteca, questo sabato! Sembra interessante” esclama Clarissa “Andiamo?”
“Mh, non sono il tipo di ragazza a cui piacciono le discoteche…” le rispondo. 
Dopo qualche discussione però, Clarissa è riuscita a convincermi ad andare con lei…
“Invitiamo anche Juri e gli altri?” Continuo
“Va più che bene, trascorreremo una bellissima serata! Sarà una festa da sballo!” conclude Clarissa. 
In realtà io odio le discoteche, le feste con centinaia di persone, dove gira alcol, fumo e gente cattiva. Che gusto c’è andare lì con l’unico scopo di ubriacarsi e fare cazzate e postare tutto sui social. Siamo arrivati davvero al punto in cui sei figo/a solo se sei popolare? Siamo arrivati davvero al punto di dare dello sfigato a qualcuno solo perché forse nella vita ha obbiettivi più elevati invece di pensare a stupidaggini varie? Credete davvero che chi non va in discoteca, chi studia, chi si fa il mazzo, non si diverta a modo suo?
Ragazzi, come voi vi divertite in discoteca c’è chi si diverte davanti ad un film il sabato sera. Che male c’è? Siete convinti che quella persona stia rovinando la propria adolescenza?
Sapete, quello “sfigato” si fa la domanda “mi sto rovinando l’adolescenza?” e si risponde subito da solo, perché non è stupido. E la risposta sapete qual è? Che sì, se la sta rovinando ma non perché non fa le vostre stesse cose ma perché voi state sempre a puntargli il dito contro con i vostri insulti.
Noi poveri sfigati non saremo fighi, non avremo milioni di ragazze/i ai nostri piedi ma abbiamo un cervello. E sopratutto, facciamo ciò che crediamo sia giusto per noi. Non facciamo ciò che fa figo in questa società solo per essere qualcuno.
E in tutto questo io continuo ad essere fiera di me, perché più mi guardo allo specchio, più mi accorgo di valere all’interno.
Meh, il giorno “tanto atteso” è arrivato.
“Sei pronta??!” mi urla Clarissa dal soggiorno.
Infilo le scarpe e la raggiungo frettolosamente, quindi ci incamminiamo per la discoteca, dove ci aspettano Juri e altri amici.
Arrivati noto l’enorme massa di persone accalcate che, tra spintoni, cerca a tutti i costi di entrare e la musica così ad alto volume da non riuscire a comunicare con i miei compagni… è un caos! Non si capisce nulla qui fuori.
Decidiamo di dare un’occhiata dentro ma, pessima idea. Un fiume di persone con cocktails in mano, luci basse e un locale troppo piccolo per tutta quella gente! Mi manca l’aria e non ho la minima voglia di restare ancora in questo posto.
“Dai, andiamo a prendere qualcosa da bere” mi propone Juri…
“Sai che a me non piace fare queste cose!” esclamo
“Capisco… allora accompagnami! E non stare giù! Divertiti” continua lui.

Cosa fa Miranda?

  • Aspetta gli amici all’uscita (13%)
    13
  • Resta sola (6%)
    6
  • Segue malanimo i suoi amici (81%)
    81

Voti totali: 16

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

2 Commenti

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi