Tanto così

Dove eravamo rimasti?

Cosa succederà? Chiara trova Marco con un’altra ragazza (67%)

Capitolo 07.

Marco.
Lo stesso ragazzo di quattro mesi fa,con lo sguardo un po’ più spento,i capelli un po’ più trascurati e un filo di barba di qualche giorno di troppo.
Indossa una felpa che non avevo mai visto prima,il solito jeans e dalla tasca intravedo la forma del suo pacchetto di sigarette.
Resto immobile,pietrificata davanti alla porta d’ingresso,come un sasso.
Lo fisso per qualche minuto e cerco di capire cosa stia succedendo dentro di me: riesco a percepire il vuoto più totale nella mia testa. Nessun pensiero,nessuno stimolo parte dal mio cervello per farmi muovere da lì, solo una cosa fa rumore,il mio cuore.
Mi mordo l’interno della guancia,come mio solito. Non gli scollo gli occhi di dosso,finché,improvvisamente,quasi come se si fosse accorto di essere osservato,anche lui guarda nella mia direzione.
Sorrido,è inevitabile.
In pochi secondi il mio cervello crea un fotogramma di tutto ciò che abbiamo fatto insieme e di tutte le nostre emozioni.
In questo momento il mio cuore e la mia mente stanno facendo un’incontro di Box per decidere se correre verso di lui e piangere fra le sue braccia o se fare finta di niente e accennare solo un piccolo sorriso.
Dopotutto è scomparso per quattro mesi,non mi ha mai cercata,e ha evitato tutte le mie chiamate.
Mi sono distrutta sapendo di aver perso uno dei pilastri nuovi della mia vita.
Fa qualcosa Chiara,fa qualcosa.

 “Scusi,tutto bene? Ha bisogno di qualcosa?”

la sua voce spezza il silenzio che c’è dentro me.
Parla con me? Impossibile,da quando mi da del lei..?
Mi giro dietro di me per vedere se Marco stia parlando con qualcun altro che si trovi nella mia stessa direzione ma l’unico essere vivente che riesco a vedere è il simpatico pappagallino giallo posto sul bancone all’ingresso.

“Scusi,sto parlando con lei. Posso esserle utile?”

Ripete Marco avvicinandosi a me come un disco rotto.
Faccio un respiro profondo e il suo profumo mi riempie l’anima.

“Marco,sono Chiara. La tua Chiara,non mi riconosci?”

Gli dico singhiozzando con gli occhi che stavano per diventare due secchi d’acqua.
La faccia di Marco dall’essere impassibile diventa dubbiosa.
Ma com’è possibile? Come può non ricordarsi di me? Sono passati solo quattro mesi,come può uscire così una persona dalla vita di un’altra.
Mi sta prendendo in giro? Sta facendo solo finta?

“Scusi,ci conosciamo?”

Replica lui..
Una fitta al cuore mi fa capire che qualcosa si sta rompendo e un brivido mi attraversa la schiena.
I secchi d’acqua iniziano a svuotarsi e mi porto una mano alla bocca per strozzare i singhiozzi.

“Tanto così”

mi limito a dire,e gli pongo il famoso ciondolo che ci ha fatto diventare quello che siamo,o meglio,che eravamo.
Mi guarda nuovamente con aria confusa,e mi chiede ripetutamente di calmarmi.
Non capisco,cosa sta succedendo?
Dov’è finito il mio uragano?

Cos’è successo a Marco?

  • È il gemello di Marco (50%)
    50
  • Ha avuto un incidente e ha perduto la memoria (50%)
    50
  • Sta solo fingendo (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

12 Commenti

  1. Ciao Federica
    I due episodi sono scorrevoli. Non ho capito bene dove si sono incontrati i due; prima mi sembrava in metro ma poi scrivi del ragazzo del tram.
    Qua e là ho notato qualche ripetizione, per esempio Urlo, urla… meglio sostituire con qualche sinonimo per non appesantire il testo.
    Le mani del ragazzo tremavano, perché?
    Non trova nessuno nella libreria ma…

    • Ciao!
      Grazie per il commento!!
      I due ragazzi si incontrano sul tram, successivamente ho utilizzato la similitudine della metropolitana per descrivere le vene e le braccia del ragazzo.
      Chiara non sa per quale motivo le mani di Marco tremavano, alcuni particolari verrano alla luce con il susseguirsi dei capitoli!
      Grazie ancora per i consigli.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi