Al primo sguardo

Dove eravamo rimasti?

Da cosa viene svegliata Lola? Dal suo telefono che squilla (100%)

Capitolo 4

Vengo svegliata da un suono strano, e subito mi accorgo che è quello del mio telefono che squilla.

Mi rendo conto però che è molto lontano da me, è nella mia borsa vicino alla porta delle camera; non ho la forza di alzarmi dal letto quindi cerco di trovare un sistema per farlo arrivare qui. 

Dopo avergli lanciato qualunque oggetto mi passasse tra le mani inutilmente, capisco che devo andare a prenderlo. Guardo lo schermo, non ho il numero salvato in rubrica.

“Pronto, con chi parlo?”

Wow! Mi stupisco della serietà delle mie parole. 

“Ciao pesciolina, in caso non l’avessi capito sono Trevis e, se te lo stessi chiedendo ho avuto il tuo numero da una ragazza di nome Ludovica.”

“Oh mio Dio Trevis! Ma mi perseguiti, sei ovunque! Aiuto!”

“Pesciolina so che ti piacerebbe essere perseguitata da uno come me”

“Ho qualche dubbio, ma se lo dici tu… In ogni caso, si può sapere che cavolo vuoi da me?”

Mi sta irritando il sistema nervoso, non lo sopporto più. E come se non bastasse mi ha svegliata quindi ora mi innervosisce ancora di più di quanto già faceva.

“Niente pesciolina, volevo sapere come stavi?” 

“Sto benissimo, grazie. Ora posso attaccare”

Ti prego, fa che dica si.

“Certo che no pesciolina, o non prima di avermi detto come ti chiami!”

Che arroganza, ma se questo servirà per togliermelo di torno allora glie lo dirò.

“Se te lo dico mi lascerai in pace?”

“Assolutamente si”

“Ok, mi chiamo Lola e ora devo andare. Ciao”

Non gli do il tempo di rispondermi e attacco. Spero solo che non mi richiamerà.

Ho parlato troppo presto! 

Sento il mio telefono suonare, lo prendo e vedo che è di nuovo lui. Lo faccio suonare per un po’. Sto cercando di capire se magari si arrende e smette di chiamarmi. Dopo aver capito che non rinuncerà rispondo.

“Cosa vuoi ancora?”

“Niente, non mi hai salutato nel modo opportuno”

Oh mio dio sto per strangolarlo con le mie mani.

“Okay Trevis, buona serata”

“Buona serata anche a te pesciolina”

“Hai intenzione di chiamarmi così per sempre?”

“Pribabilmente si”

E attacca. Io rimango un po’ interdetta. Dopo penso dieci minuti mi accorgo che ho il mio telefono ancora vicino all’orecchio. Lo lascio sul letto e scendo in cucina. Ovviamente mi è venuta fame!

Più tardi chiamo Olivia e Ludovica e ci organizziamo per andare a fare shopping al centro commerciale. Alle quattro sono avanti a quest’ultimo ma loro ovviamente sono in ritardo, così mi siedo su una panchina e le aspetto.

Inizio a pensare cosa devo comprare, sicuramente un paio di jeans e qualche felpa, e poi qualche stupidaggine che userò una volta e poi lascerò sulla mensola nella mia camera.

Vengo distratta dai miei pensieri da una faccia conosciuta, Nicole.

“Ciao cara, come mai qui tutta sola”

Io non riesco a capire come puoi essere così falsa. Riesce proprio ad entrare nella parte.

Sto per rispondere quando sento qualcuno che mi appoggia la mano sulla spalla.

“E chi ha detto che è tutta sola?”

Non ci posso credere. È diventato peggio di una cozza! 

È Trevis che con tutto il suo fascino è riuscito a far incantare  il cagnolino di Nicole, Ares.

Vedo che Nicole è scioccata di vedere che Trevis mi da così tanta confidenza, ma non mi interessa.

Mentre sto per rispondere…

Cosa accade mentre Lola sta per rispondere?

  • Decide di andarsene (33%)
    33
  • Vede le sue amiche (67%)
    67
  • Arriva Lucas (0%)
    0

Voti totali: 3

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

9 Commenti

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi