New city || Yoonseok

1

Prima di iniziare! Scusate per gli errori grammaticali, la grammatica non è il mio forte. Accetto critiche costruttive e altro ma non troppo pesanti.

I personaggi di questa FanFiction sono reali ed è una storia a tematiche omosessuali. Se sei omofobo, il tema non ti piace allora non leggere.

Alcuni termini, in questa storia, sono coreani. Il significato ve lo spiegherò io.

La storia è molto noiosa ma grazie a chi lo leggerà e supporterà!

Grazie per l’ascolto e buona lettura! ^^

<>•<>•<>•<>•<> 

<<Siamo arrivati!>> mi avvisa mio padre appena scendiamo dall’auto. 

Osservo attentamente la nostra nuova casa per qualche secondo. <<Mh… non male.>> dico per poi fare un grande e sonoro sbuffo e guardare a terra.

Mio padre lo nota, si gira verso di me, appoggia una mano sulla mia spalla destra e sospira <<Hoseok, so che è difficile ma devi capire che la vita va avanti. Mamma manca anche a me. È tutto nuovo anche per me, sai? Quindi, perché non ricominciare una nuova vita qui, mh?>> Non ci riesco.

Lo guardo negli occhi per qualche secondo e li riabbasso <<Ok.>> 

<<Tieni.>> dice appa (appa significa papà) prendendo dei soldi dal portafoglio e porgendomeli. <<Va’ a farti un giro e compra qualcosa che ti piace. Ah, prendi la bici e chiamami se hai bisogno! Non andare troppo lontano, guai se ti perdi!>>

<<Pa’, non…>> cerco di fermarlo ma lui mi interrompe.

<<Tu vai!>> sorride e io annuisco.

Faccio come dice. Metto i soldi e il cellulare in tasca, chiudo la zip e prendo la bici dal bagagliaio. <<A dopo!>> lo saluto prima di pedalare via.

Per fortuna nella zona dove abito c’è poca gente ed è facile orientarsi.

Dopo un paio di giri in quartiere vedo un cellulare sul marciapiede. Mi avvicino e lo raccolgo da terra. Sicuramente qualcuno deve averlo perso.

Mi guardo in torno e a qualche metro di distanza noto un ragazzo dai capelli neri che fruga tra le tasche con la faccia sconvolta.

<<Ehy, cerchi qualcosa?>> gli chiedo avvicinandomi con la bici.

Il ragazzo si gira verso di me. <<Beh… sì. Sto cercando il mio cellulare… Accidenti! Credo di averlo perso!!!>> dice grattandosi la testa nervosamente.

Deve avere più o meno la mia stessa età, forse più piccolo di un annetto?

<<Tieni. Dev’esser tuo.>> dico porgendogli il cellulare.

Mi guarda scioccato per qualche secondo per poi saltarmi addosso abbracciandomi. <<Oddio, grazie mille! Mia madre mi avrebbe ucciso!>> Ti odio eomma. Perché hai tradito papà? Perché ci hai lasciato solo? Ti odio. Ma mi manchi Eomma così tanto.

(Eomma vuol dire mamma)

<<Sai? Non ti ho mai visto da queste parti. Di solito conosco tutti.>> dice staccandosi e guardandomi da testa a piedi. 

<<Mi sono appena trasferito da queste parti. Comunque piacere, mi chiamo Hoseok. Jung Hoseok.>> 

Il ragazzo torna a guardarmi negli occhi e mi chiede <<Sei etero?>>

Ma cosa c’entra?!?!

Lo guardo stranito e rispondo <<Sì. Perché?>>

Mi fa un grande sorriso. <<Io sono Yoongi. Min Yoongi, il ragazzo che ti farà dubitare della tua eterosessualità!>> si presenta lui leccandosi il labbro superiore maliziosamente.

Spalanco gli occhi grido sbalordito <<Scusami?! Con quale coraggio riesci a dire queste cose?>> Ma è serio?!

Dopo qualche secondo, Yoongi, scoppia a ridere. <<Stavo scherzando! Ahahah!!! Oddio, avresti dovuto vedere la tua faccia! Ahahah!>>

Ok. Questo è pazzo.

Divento rosso dall’imbarazzo <<Non è stato per niente divertente!!>> gli urlo dandogli un pugno sul braccio mentre è ancora piegato in due dalle risate.

<<Oh sì, invece! Comunque… mi chiamo Min Yoongi, va beh, lo sai già. Quanti hanno hai?>> chiede smettendo finalmente di ridere.

<<16, tu?>>

(Non so che domanda fare, scusate!) Yoongi è...

  • Ha la stessa età di Hoseok. (29%)
    29
  • Più piccolo di Hoseok. (0%)
    0
  • Più grande di Hoseok. (71%)
    71
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

8 Commenti

  1. Ciao. Anche se si capisce che sei alle prime esperienze con la scrittura, ho apprezzato molto il tema che vuoi trattare perché fa parte delle diverse sfumature della vita e non bisogna discriminare in nessun modo. Ho votato “più grande di Hoseok”. Ti faccio un grande in bocca al lupo e, se ti va, fai un salto da me.

  2. Benvenuta. Incipit interessante e scritto abbastanza bene. Mi ha stonato un pochino la parola “annetto”, anche se è un dialogo e spesso nel parlare la usiamo, nella scrittura risulta troppo fuori luogo, meglio “forse poco più grande” ma è la mia opinione. Sei libero di fare le scelte che preferisci.
    Ti seguo. Ho scelto la stessa età. Non so ancora ci sarà una storia omosessuale fra loro due, per ora immagino una sincera amicizia
    Alla prossima

  3. Ciao, ho letto il tuo incipit e mi è piaciuto abbastanza, soprattutto per via del “messaggio” (se così possiamo chiamarlo) che vuoi mandare attraverso questa storia. Per quanto riguarda gli errori grammaticali stai tranquillo: tutti possiamo sbagliare! Dopotutto, errare è umano, no?
    Per l’opzione ho votato la terza, l’altro ragazzo è più grande del protagonista; già per una coppia omosessuale è difficile vivere la propria relazione quando entrambi hanno la stessa età, figurati quando hanno degli anni di differenza. Seguirò la tua storia.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi