I PORTALI DEI TRE REGNI

Dove eravamo rimasti?

Quale porta aprirà Ewan? La porta nera con il drago (50%)

LA PORTA NERA

<<E va bene, vada per la porta nera.>>-disse Ewan tra sè e sè riponendo le altre due chiavi in tasca. In quell’istante la voce misteriosa parlò di nuovo:-<<E così prendiamo iniziative senza chiedere!Complimenti!>>-lo rimproverò. Il ragazzo sbuffò spazientito:-<<Senti un po’, lascia che ti illumini su un paio di cose:punto uno, non so nemmeno chi sei. Punto due, le chiavi non hai specificato se potevo tenerle o meno, quindi vengono con me. Infine, terzo e ultimo punto, questo è il mio sogno e faccio quello che voglio.>> 

Ci fu qualche secondo di silenzio, dopodichè la voce parlò nuovamente, ma questa volte con un tono di voce seccato:-<<Bene, accomodati allora!Se non hai bisogno di una guida e pensi di potertela cavare da solo entrando e uscendo dai reami come se niente fosse buona fortuna!>>

<<Frena!Tu saresti una guida?E che cos’è questa storia dei reami?>>-chiese Ewan aggrottando le sopracciglia castane.

<<Ogni Visitatore ha una guida, ovvero una creatura che nei momenti di difficoltà può accompagnarti lungo il cammino. Al momento non mi vedi perchè ti parlo da lontano, ma puoi udire la mia voce ed evocarmi nel momento del bisogno. Adesso è troppo lunga da spiegare, ma mi chiamo Eynn e al momento opportuno ci incontreremo. Per quanto riguarda i reami, ogni porta è un varco che conduce ai tre regni di questo mondo. Tu hai il potere di viaggiarci a tuo piacimento, e in effetti le chiavi per quelli come te sono solo una formalità, ma devi sapere che ogni luogo ha la sua storia e ti converrà conoscerla per evitare guai. A ogni modo, dato che non l’ho fatto prima, ci tengo a precisare che puoi esplorare tutti e tre i mondi, ma la regola vuole che il primo regno di cui aprirai la porta sarà quello in cui acquisirai il tuo dono. Per questo è così importante che per iniziare tu apra un solo “passaggio”.>>

<<Ok, tutto questo è folle ma è indubbiamente la cosa più entusiasmante che mi sia capitata finora. Per quanto riguarda il dono però voglio saperne di più e lo stesso vale su questi luoghi.>>-chiese il giovane con aria impaziente.

<<Saprai tutto a tempo debito. Intanto, per curiosità, quale porta avresti scelto?>>

Ewan mostro la chiave dalla forma affusolata e una strana frase incisa sopra in un alfabeto sconosciuto:-<<Questa qui.>>

Per un istante calò il silenzio, poi Eynn parlò:-<<Beh…se è la tua scelta ormai non puoi più tornare indietro. Inizia il tuo viaggio e buona fortuna, Ewan Wilburg.>>

Il ragazzo sospirò, mordendosi la lingua per evitare di fare ulteriori domande alla voce, infine si posizionò davanti alla porta nera. Una volta inserita la chiave nella serratura vide che il battente cominciò a tremare e dalla fessura iniziò ad uscire uno strano fumo nero. Ewan strizzò gli occhi a causa della strana nebbia  che si stava diffondendo intorno a lui, dopodochè aprì la porta e senza pensarci due volte ci entrò dentro. Con sua grande sorpresa però i suoi piedi non toccarono il terreno, ma precipitò nel vuoto, atterrando dopo una manciata di secondi su qualcosa di solido.

<<Dannazione, lo sapevo che dovevo scegliere una delle altre due porte!>>-bofonchiò massaggiandosi la schiena per via dell’urto.

Senza neanche avere il tempo di guardarsi attorno, qualcuno gli puntò un lungo scettro sotto la gola, obbligandolo ad alzare la testa per guardarlo. Era un giovane uomo dall’età indefinita, con i lunghi capelli bianchi come la neve e gli occhi scuri, che lo stava fissando freddamente.  Era vestito completamente di nero e sul suo volto non traspariva alcuna emozione:

<<Chi sei?>>-chiese con un tono di voce glaciale.

Ewan rimase a guardare lo sconosciuto senza sapere cosa dire. Quel sogno stava diventando sempre più strano per i suoi gusti.

L’uomo non udendo risposta si spazientì e fece una leggera pressione con lo scettro contro la gola del ragazzo:

<<Ti ho fatto una domanda.>>

Il sedicenne si guardò intorno, cercando di decidere in fretta cosa dire…  

Cosa risponderà Ewan allo sconosciuto?

  • Ewan improvvisa una bugia inventandosi una falsa identità (100%)
    100
  • Ewan finge di non ricordarselo (0%)
    0
  • Ewan dice la verità (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

3 Commenti

  1. Ciao e benvenuto 🙂 Direi un inizio classico, efficace ma forse un po’ frettoloso nella parte iniziale: quando si tratta di introdurre un qualche potere o un nuovo mondo secondo me è sempre meglio spendere qualche parola in più per passare da una fase di normalità ad una più fantastica. Attento ai refusi e alle ripetizioni, c’è qualcosina qua e là ma nel complesso il capitolo è scritto bene. Voto per la porta bianca, mi sembra quella che potrebbe riservare qualche sorpresa in più!

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi