IL viaggio di Woody.

Dove eravamo rimasti?

come procede? Norbert viene risparmiato dal Demone ma viene imprigionato, Woody rimane a corte attendendo il momento giusto per salvare Norbert (100%)

CAPITOLO 5.

Woody sentì gli occhi riempirsi di lacrime e un crampo allo stomaco gli arrivò dritto come un pugno. Provava una sensazione che conosceva a malapena: paura. Stavano portando via il cugino e lo avrebbero ucciso,e quella donna splendida che aveva davanti e che aveva sempre sognato di incontrare era un perfido mostro che voleva uccidere la sua gente. Riuscendo a stento a trattenere le lacrime le chiese<< Dove lo state portando?>>la implorò<<non uccidetelo ti prego!>> Le pupille rosse della Regina erano dilatatissime. Sorrise, le sue labbra erano carnose e i suoi denti perfetti, mentre continuava a toccarsi disse, con voce suadente<<Ma guarda che scoiattolino carino, vieni, avvicinati a me.>> In Woody c’erano un turbinio di sensazioni: paura, disperazione, e un’attrazione fortissima verso quella donna, che dopo quella dose di essenza che si era fatta sembrava esser diventata ancora più bella.. non riuscì a resistere, aveva paura di lei ma allo stesso tempo la desiderava, l’idea che volesse uccidere la sua gente e suo cugino lo riempiva di angoscia, tuttavia si avvicino a lei. Poteva sentire il suo profumo: era inebriante, Woody era come ipnotizzato, Lilith tirò fuori la mano da sotto la veste e mise due dita sotto il naso di Woody, e lo guardò mordendosi le labbra. Il Ratatok a quel punto andò in panne, sentiva l’odore di lei, l’odore di donna, ed ebbe un erezione ben visibile dai suoi pantaloni rossi di scarsa fattura. Allungò una mano verso i grossi seni della donna e improvvisamente lei gli sferrò un calcio all’addome che lo scaraventò a terra, e poi esplose in una grassa e perfida risata. << Pensi davvero che mi farei scopare da uno scoiattolo? >> lo derise, Woody, ancora a terra, dolorante, la guardava incredulo.
<< Sei solo un perfido mostro! Perché fai tutto questo?>>Si rialzò da terra, l’eccitazione aveva lasciato il posto a l’ira e la sua solita irriverenza era tornata.
<< Se il demone sapesse che hai provato a toccarmi ti taglierebbe in due>> disse Lilith, il tono della sua voce era tornato normale e il suo sguardo ora era serio. << Quando si seppe che scopavamo, nei paesi delle valle, la gente che non era mai stata in città diceva che ci eravamo sposati.>> Scoppiò di nuovo a ridere, poi gli domandò<< Conosci gli effetti dell’essenza blu?>> Woody, tetro in volto gli rispose di no, in realtà lo sapeva vagamente, come sapeva vagamente il procedimento per farla, quando di nascosto scendeva nei laboratori di Mastro Been, un vecchio Ratatok amico di suo padre,che aveva molto a cuore il ragazzo e gli aveva detto che l’essenza si poteva produrre solo con le acque termali di Ankar, ma non aveva rivelato l’ingrediente segreto né al giovane né a nessun altro, se non al conte, che si era arricchito a dismisura grazie ad esso. <<L’essenza ha effetti diversi a seconda del soggetto, a me da la bellezza con cui tengo in scacco questa fogna di città, vediamo cosa farà a te.>> << Non provare a toccarmi! >> gli urlò Woody. <<Devo chiamare le guardie che stanno fuori dalla sala e farti immobilizzare con la forza o fai il bravo cucciolo e ti fai fare una puntura da me? A te la scelta.>> Woody sapeva che le guardie lo avrebbero massacrato di botte, tra quei cinque, oltre ai due Reptikol c’erano due Alti e un Nimjam. Il Nimjam era quello che temeva più di tutti, erano esseri delle terre a sud della valle, alti, snelli, veloci, con zanne e artigli affilati, ed erano maestri con le Katane. Così, riluttante e terrorizzato, porse il braccio peloso alla Regina. Lilith aspirò un’altra fiala con la siringa che aveva usato per se stessa e con precisione e velocità chirurgiche fece la puntura a Woody.
<< Ritieniti fortunato, sei il terzo ad averla provata, ho proibito in tutto il regno l’uso dell’essenza, ma con te sono curiosa.>> disse la regina, mentre qualcosa nel giovane Ratatok cambiava. Anche le sue pupille si dilatarono a dismisura, i suoi sensi si acuirono, la sua muscolatura aumentò a dismisura e crebbe di almeno quindici centimetri di altezza, si sentiva fortissimo,e l’agilità che già era una caratteristica dei Ratatok era aumentata a dismisura. Abbassò lo sguardo verso i suoi pantaloni retti da bretelle, aveva un’erezione enorme, anche il suo membro era cresciuto di almeno cinque centimetri. Non provava più né paura né disperazione, anzi ora era deciso e sicuro di sé più di quanto lo fosse mai stato. Si lanciò letteralmente sulla Regina, le strappò via la fine veste di seta e per un attimo contemplò quel corpo perfetto, poi si abbassò i pantaloni e la penetrò, lì, sulla sedia, con decisione e forza. Mentre le toccava i seni e lei gemeva, la sentiva bagnarsi sempre di più. Non durò molto, Woody non era mai stato con una donna, specialmente un’umana, le esplose dentro con una tale forza e un tale piacere da farla urlare. Poi lei gli sussurrò all’orecchio:<< Ora sei mio. >>

Come procede e cosa succede a Norbert

  • Il Demone nero entra nella stanza e scopre ciò che è successo (0%)
    0
  • Woody riesce a scappare dal palazzo reale per cercare Norbert, imprigionato dal magnanimo demone nero (100%)
    100
  • Woody è succube della regina e Norbert viene ucciso (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

22 Commenti

  1. Decisamente interessante, decisamente appassionante. Giusto si è persa un poco la spavalderia di Woody, ma dopo quanto è successo mi sembra il minimo 🙂
    Attendo il proseguio ^_^

    Ciao 🙂
    PS: un piccolo consiglio per il proseguio: il primo capitolo dovrebbe essere sia un riassunto degli eventi di quanto è accaduto (per chi non ha letto questa storia), sia un modo per presentare la nuova situazione che si va delineando. Non è facile.

  2. Tutti riescono a scappare: diamoli un po’ di fortuna a ‘sti poracci.

    Mi ha fatto un po’ schifo la scena delle viscere e corpi sparpagliati, ma son contento di come hai reso il combattimento. Soprattutto vedere in azione il Demone ed il Capitano 🙂

    Il prossimo è l’ultimo capitolo: mi aspetto una bella fine prima parte per leggerci poi nel proseguio ^_^

    Ciao 🙂
    PS: se scrivi il seguito immediatamente dopo aver scritto l’ultimo capitolo, avvertirmi perché altrimenti perdo la notifica 😉

    • Buonasera, son contento che ti è piaciuto il combattimento🙂💪
      Sì senz’altro ti avvertirò, finita la prima parte. Finita questa ci allargheremo in un mondo più vasto in cui questa vicenda sta accadendo, spiegherò e descriverò molte più cose, razze, culti, città, poteri magici e legami tra le razze terrene e i segni zotiacali, mi allargherò.
      Ciao a domani💪

  3. Voto i soldati di Ankar! Se son giunti fin lì, significa che qualcosa di grosso si sta muovendo. Se sono i Ratatok ad essersi sufficientemente allontanati, significa che quelle fiale sono più potenti di quanto mi aspettassi. Se è una via di mezzo, allora son vere entrambe le cose 😀

    Ciao 🙂

  4. A me piace sia che il demone gli aiuti sia che bevano la fiala di essenza. Come voto, visto che uno bisogna votare, dico che bevono l’essenza.

    La storia è interessantissima, solo che di viaggio c’è poco 😉
    Questo capitolo mi è sembrato un po’ un riassunto di una lunga sequenza di eventi. Giusto per curiosità: hai avuto problemi col numero dei caratteri o lo avevi pensato così fin dall’origine?

    Ciao 🙂

    • Buongiorno, in questo capitolo ho voluto riassumere un po’ ciò che è successo a partire da quella che sarà poi la loro avventura. Infatti finiti i 10 capitoli a disposizione dovrò continuare, purtroppo il numero di righe a disposizione e i capitoli non mi bastano, ho dovuto tagliare alcune cose, e poi riassumerle, quindi finiti questi capitoli ne inizierò altri sempre riguardanti questa storia. Grazie per il supporto alla prossima!💪

  5. Se devo essere sincero non mi aspettavo una simile reazione all’Essenza Blu. Sei riuscito a ben descriverla senza essere scabroso e questa è una buona cosa 🙂
    Quella frase “Ora sei mio” non fa presagire nulla di buono. Io però rimango fermo nella mia idea che il Demone Nero è magnanimo (solo) con i Ratatok e quindi in realtà Norbert è salvo (ma prigioniero).
    Il piano della regina ha una grossa falla: se muore l’unico che è a conoscenza del segreto per fabbricare l’Essenza Blu (e probabilmente lei non sa chi è), si è fregata con le sue mani 😉

    Ciao 🙂

  6. Fantastica la descrizione della Regina Lillith, tremendo il suo modo di fare e curioso di sapere come i due scoiattoli riusciranno ad uscirne. Voto che Norbert venga imprigionato (mi piace pensare che il Demone Nero le uniche persone su cui si muove a compassione siano proprio gli scoiattoli) e Woody dovrà salvarlo ma aggiungo che mi piacerebbe che la Regina inietta (una parte) della fiala blu anche a Woody per vederne l’effetto e capire a cosa serva ^_^

    Avanti! ^_^

    Ciao 🙂

  7. A me piacerebbe una via di mezzo tra Lilith che vuole Woody a corte e Norbert che viene arrestato e Woody che lo libera. Come voto scelgo che Lilith vuole Woody a corte.
    Mi chiedo come sia questa Lilith: il Demone Nero ha appena detto che capiranno subito che tipa è appena la vedono, mi aspetto qualcosa di particolare. Finora il Demone Nero è l’unico che non si è mostrato antipatico verso i due “scoiattoli”: sarà una finta o sarà vero? Vedremo ^_^

    Ciao 🙂
    PS: aspetta qualche giorno prima di pubblicare il prossimo capitolo, così anche gli altri hanno il tempo per votare. Il sito consiglia di scrivere un capitolo ogni 2-3 giorni, io mi son trovato bene aspettando una settimana. Altro consiglio, fatti un giro, leggi, vota e commenta le storie che ti piacciono, così fai vedere che ci sei e, forse, vengono più lettori 🙂

  8. Woody non tiene la bocca chiusa, come suo solito fare… vedremo che conseguenze potrebbe avere!
    Molto discorsivo e scritto bene questo primo capitolo, e la storia mi incuriosisce; ammetto che il fantasy non sia il mio genere preferito, ma la tua storia sembra promettere bene.
    Ti seguo. Al prossimo episodio.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi