Cronache della Valle: La fratellanza dell’Ariete.

Dove eravamo rimasti?

Lo scontro tra i due Comandanti come va a finire? Non vince nessuno, per ora. (100%)

CAPITOLO 2.

<<Fratello! >> esclamò il dragone, e furono le prime parole che il capitano Sully gli sentì proferire.
Il dragone si girò verso il demone. Tutt’intorno c’erano urla, i nitriti sofferenti dei cavalli che venivano tagliati in due e i soldati tranciati come filetti di tonno che chiamavano le loro madri o invocavano i loro dèi. Poi cominciarono a darsi fuoco a vicenda: i soldati del dragone buttavano ampolle incendiarie addosso ai soldati di Sully e questi si accendevano come fiammiferi tra urla strazianti e olezzo di carne bruciata. In mezzo a questo inferno c’erano il Dragone e il fratello: il demone, e dietro Sullyvan Merklel, il formidabile capitano di razza Alta.
<< Sei cresciuto dall’ultima volta!>> gli disse, quasi con disprezzo, il dragone. Il demone rispose:<< Gìà, l’ultima volta che ad Akash, nel cortile reale sotto gli occhi della giovane Lilith e del padre ti ho sconfitto, e quando loro hanno preteso la tua testa io ti ho fatto esiliare, si, sono cresciuto. Ti prego fermati, l’esercito qui ha una fonte inesauribile di essenza ed è invincibile! Non voglio ucciderti fratello!>>
<< Ahahahahaha, l’essenza? ahahahah, sai che a est è pieno di empori nimjam che vendono essenza? Chissà con che cazzo la fanno certo, ma non è più un’esclusiva di Akash fratello mio, fidati. Mi dispiace, ma stanotte dovrò ucciderti, Ah, a proposito, quella troia, la figlia di Dwayne, ahaha, scommetto che ancora te la scopi e che ora è ancora più bella. Gli porterò la tua bella testolina bionda fratellino! E se avrà qualcosa da ridire, gliela infilerò tutta su per il culo!!!>>
Il dragone scattò ferocemente verso il fratello, brandendo la sua enorme spada a due mani come se fosse una piuma. Lo attaccò tirando giù un fendente che avrebbe aperto in due un muro, ma il Demone, velocissimo, lo schivò e di rimando tirò un colpo al fianco del fratello. 
<< Ah ah ah, sei veloce, fratellino, te lo concedo, ma guarda questo!>> attraverso le fessure per gli occhi dell’elmo di drago si accesero due luci rosse, così folgoranti da accendere il buio della notte, il demone le guardò e cominciò a barcollare. << I miei occhi!>> gridava, << i miei occhi!>> il dragone lo attaccò di nuovo, stavolta con un salto a mezz’aria, che riscendeva velocemente verso il fratello, con la spada puntata verso il suo cuore. Al momento dell’impatto si sentì un rumore freddo e squillante, e il dragone con sua grande sorpresa si ritrovò di fronte Sully, che con la sua spada aveva deviato il suo colpo mandandolo fuori bersaglio. Adesso erano due contro uno.
<< Questo piccolo coglione pensa di poter cambiare le cose?>> disse il guerriero Dragone, e scoppiò in una perfida grassa risata.
<< Tuo fratello è proprio un figlio di puttana, lasciatelo dire>> esclamò Sully voltandosi verso il Demone alla sua sinistra. Il Demone attaccò. Con uno scatto fulmineo raggiunse il fratello e lo attaccò con un fendente verso la gola, il Dragone rise ancora di più, con la sua spada deviò il colpo del fratello, e lo atterrò con un forte calcio all’addome. A quel punto attaccò Sully, lo colpì violentemente alla spalla ed egli cadde a terra con un grido di dolore. Fece per prendere una fiala di essenza ma il Dragone- sempre ridendo- gliela fece volare dalla mano con un calcio. La fiala si schiantò in mille pezzi. Sully poggiò la testa sul terreno, ormai sconfitto, si arrese alla morte. Il Dragone gli puntò la punta del suo spadone sotto il mento.
<<L’essenza..>> disse..<< pensano di essere gli unici ad usarla>> e sbottò in un’altra fragorosa risata. A un certo punto Sully alzò lo sguardo sopra la testa del Dragone, oltre quel possente elmo di acciaio rinforzato x2 che rappresentava la faccia di un drago, metà uomo metà belva, con scaglie di acciaio che rendevano l’elmo una possente corteccia impenetrabile. Oltre questa mostruosità Sully vide una sagoma nera velocissima sfrecciante nel vento buio, poi questa sagoma saltò e con un colpo impercettibile disarmò il Dragone, per poi avvinghiarlo ed immobilizzarlo con braccia e gambe. Era il Demone. Il Dragone cercò di liberarsi in tutti i modi, con una ferocia ed una brutalità che Sully, sdraiato a terra e disarmato, non aveva mai visto né in nessun essere umano, né in razze primitive come Reptikol e Nimjam. Era come un animale selvaggio con una potenza oltre ogni limite, che si liberava di un’oscuro parassita che avvinghiatogli addosso lo immobilizava. Sully si voltò a destra e sinistra alla ricerca della sua spada. La trovò. Era alla sua sinistra, proprio dove il Dragone aveva trafitto la sua spalla. I’acciaio x1 di cui era fatta quella corazza non aveva resistito all’enorme potenza del dragone e si era completamente squarciato, lasciando che il fendente trafiggesse anche metà della spalla di Sully, che ora squarciata quasi in due buttava sangue a fiotti. Sully urlò di dolore, poi tese il braccio per raccogliere la spada..

Il demone ha immobilizzato il fratello e sully è ferito ma si sta rialzando

  • Uno dei due morirà: il Demone o Sully. (0%)
    0
  • Lo uccideranno. (0%)
    0
  • i due riescono ad immobilizzarlo, ma non lo uccideranno, lo porteranno ad Akash da Lilith (100%)
    100
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

22 Commenti

  • Si, e vorrà unire le sue forze a quelle di Edwaed per andare ad est, ma tra le controrichieste c’è quella che vuole Woody in mezzo alla compagnia.
    Lillith è una st… ma mi dà l’impressione di essere preoccupata per l’essenza arancione. Perché vuole Woody? Ma come cavia, no? 😉
    Naturalmente ci sarà anche un voltagabbana ma prima vuole scoprire l’essenza arancione 🙂

    Capitolo nettamente migliorato rispetto al precedente. Bravo! 😀

    Ciao 🙂

  • Io voto “i due riescono ad immobilizzarlo, ma non lo uccideranno, lo porteranno ad Akash da Lilith”.
    Come al solito scrivi cose interessanti ma in alcuni punti difficili da leggere. Non sempre si capiscono i soggetti che parlano o che agiscono ed alcune frasi mi risultano contorte. Ad esempio:
    “La trovò. Era alla sua sinistra, proprio dove il Dragone aveva trafitto la sua spalla. I’acciaio x1 di cui era fatta quella corazza non aveva resistito all’enorme potenza del dragone e si era completamente squarciato, lasciando che il fendente trafiggesse anche metà della spalla di Sully, che ora squarciata quasi in due buttava sangue a fiotti. Sully urlò di dolore, poi tese il braccio per raccogliere la spada..”
    Non era meglio che la descrizione di quanto è accaduto alla spalla di Sully fosse descritto prima? E lasciare la frase di lui che impugna la spada più fluida?

    Per il resto, continua che ti seguo ^_^

    Ciao 🙂

  • Non ho letto la tua prima storia, ma qui c’è qualche problema di leggibilità… come ti hanno già fatto notare la prima parte del capitolo è una lunga lista di nomi ed eventi che funzionerebbero meglio come riassunto o come appendice che non come introduzione alla vicenda: meglio concentrarsi sulle informazioni essenziali e tenere il resto per quando davvero serve, se serve. La seconda parte migliora un po’, visto che vai a descrivere una sequenza unica, ma cerca di rileggere più volte quello che scrivi se già non lo fai, perchè ci sono diversi refusi che potrebbero essere facilmente evitati e altre cose un po’ strane, per esempio… se descrivi il Dragone come un uomo “enorme” dimmi che è almeno venti, trenta cm più altro del fratello, perchè dieci sono davvero pochi per dare l’idea di imponenza. Comunque sono tutti problemi che si possono risolvere trovando qualcuno che fa beta reading, magari un amico interessato alla storia che ti può dare qualche input come questi per migliorarla prima della pubblicazione. Ciao!

  • Troppi nomi, troppa confusione.
    Ma non ho capito… la cinta muraria sarebbe una circonvallazione? C’è qualcosa che mi sfugge.
    Va bene il fantasy,ma se un colpo di spada ti apre l’armatura in due chi c’è sotto proprio bene non sta.
    L’idea può anche essere interessante, ma il testo ha bisogno di una profonda controllata.

    • Sì, questo punto non è stato facile per niente, magari qualcuno esperto mi aiutasse a migliorare! Comunque è il seguito di ” il viaggio di woody” che ho scritto con un altro profilo, se ti fa fammi sapere anche di quello! Grazie

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi