Oltre la sopravvivenza

Risveglio

Alta, rossa, occhi color ghiaccio, nuda, prosperosa, atletica ed impegnata in una danza ipnotizzante…mi avvicino a lei e l’odo cinguettare…mi tocco la fronte e realizzo quanto gli dei si divertano con me: era sporca di sterco; fortuna che ci sta della felce vicino a me, della felce?! La pianura è così vasta che continua oltre l’orizzonte, il sole è alto ed il cielo pulito tranne che per quegli uccellacci che mi hanno rovinato il sogno; confuso da quella situazione strana, decido di seguire la direzione dello stormo (anche per la sua forma a freccia). Dopo aver camminato per ore arrivo ad un bosco oltre la riva di un ruscello che intravedo nascere da una montagna innevata, mi disseto ed esplorando la zona, trovo un branco di cani randagi che subito si mettono all’erta, io rispondo chinandomi e sperando per il meglio, porgo il palmo della mano destra e sorrido…mi annusano e poi continuano il loro percorso, grazie al cielo sono sazi.

Hanno lasciato che li accompagnassi alla loro piccola e umida grotta vicino al ruscello; mi sento già più al sicuro ma il cielo sta scurendo e la temperatura è fresca, devo sbrigarmi a fare il fuoco.

Non ho trovato segni di civiltà ma ho legna di varie grandezze e una pietra aguzza con cui ho scavato in un tronchetto e appuntito un rametto che utilizzerò come trapano per creare l’esca per poi darle fuoco sfregando il legnetto sopra una corteccia posizionata alla base di una sorta di piramide di bastoni.

Il buongiorno me lo danno i molossi che abbaiano ai lupi vicini al fuoco ormai spento, capovolta all’indietro e subito afferro la pietra aguzza proprio mentre i 3 cani corso coraggiosamente si avventano sui nemici di razza che sono, non per costituzione, il doppio di loro; i lupi con codardìa scappano e io rimango solo con una sensazione sinistra.

L’alpha ringhia alle mie spalle come per avvertirmi della sua presenza furtiva, ha gli occhi infuocati e io mi sento elettrizzato dallo scontro imminente…per un minuto ci giriamo intorno con lo sguardo concentratissimo sul collo dell’altro, la tensione è così alta che un fulmine colpisce l’ingresso laterale del rifugio e mi acceca.

Cosa volete che succeda?

  • Continua il combattimento (50%)
    50
  • Militari (0%)
    0
  • Rivelazione divina (50%)
    50
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

4 Commenti

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi