“Una boccata di ossigeno” (I colloqui di Chanel)

Il curriculum di Chanel

La ragazza non aveva la minima idea di che razza di persona avrebbe dovuto incontrare.

Considerata la sua bellezza, l’eccentrico imprenditore aveva comunicato il giorno prima che sarebbe stato lui stesso a valutarne il profilo.

Arrivò puntuale e fù accompagnata nella sala del titolare proprio dalla persona con la quale avrebbe dovuto fare il colloquio. Un tale programmato dal direttore per estrapolare informazioni da tutti i candidati. Tutti, tranne ovviamente i soggetti più interessanti.

E Chanel, perchè questo è il suo nome. Quella mattina era nella lista degli interessanti.

Forse per i suoi occhi verdi, o forse per l’emotività che emergeva in alcune frasi del suo curriculum. Come ad esempio “Sono coinvolta moralmente in ogni cosa che intraprendo”, oppure “Ho l’attidudine a creare un clima di complicità e di amicizia nell’ambiente di lavoro”.

Frasi che facevano capire al direttore, il cui nome è Liam, che la ragazza non sarebbe resistita una sola settimana come impiegata nella sua azienda. Ed è proprio questa ovvietà che paradossalmente lo portò a voler passare una mattina in compagnia di occhi verdi.

Occhi che avrebbero permesso a Liam di prendere una boccata di ossigeno. Di respirare un’anima viva, sana e innocente.

Stanco di quei lupi tenuti in cattività da lui stesso, l’imprenditore voleva concedersi il lusso di intrattenerla per dei colloqui ogni settimana illudendola ogni volta di stare passando importanti selezioni  per l’eventuale assunzione.

Primo colloquio

Liam fù colto dalla ragazza mentre accendeva dell’incenso. Quando la vide divenne raggiante.  Sembrava emanare un’amore incredibile per la vita e le cose che lo circondavano, con un solo sguardo. 

Sul ciglio della porta, lei sembrava una bambina. In quel breve istante l’ingenua mente di lei realizzò che Liam doveva essere come suo padre. Un uomo che non avrebbe mai fatto male ad una mosca!

“Si sieda pure, lei deve essere Chanel, ho letto il suo curriculum e l’ho trovato molto interessante. Ha l’aria di sapere quel che vuole. Mi dica, quale mansione vorrebbe svolgere nella mia azienda?”

Lei rispose “Mi piacerebbe molto svolgere mansioni che comprendono la sintesi e la semplificazione di testi complessi. Sa, amo leggere e scrivere. E come può vedere sul mio curriculum ho lavorato in una biblioteca per quasi 3 anni. Questa esperienza mi ha facilitato la comprensione di linguaggi scritti più complessi e impegnativi…”

“Molto interessante” Rispose Liam entusiasta. “Sono editore da diversi anni ormai e posso assicurarle di non aver mai avuto tanto materiale da sintetizzare e semplificare come in questi mesi. Tuttavia, le dico subito che abbiamo un numero spropositato di richieste per questa posizione. Più di 100 profili. Ci saranno perciò dei colloqui di selezione. Tutti finalizzati ad una sola assunzione definitiva, ossia ad un contratto a tempo indeterminato.” 

A queste parole la ragazza abbassò il suo sguardo, ma prima che ebbe il tempo per rassegnarsi Liam aggiunse “Mi sembra di capire dai suoi occhi verde smeraldo che non è una che si tira indietro”

Lei arrossì al punto che la sua risposta fù solamente un timido cenno di capo. 

La stava iniziando a respirare, la stava iniziando a vivere! Ed era abbastanza intelligente da capire quanto fosse importante usare bene la diplomazia per tenerla legata all’impegno. Un solo passo falso avrebbe potuto rivelare le sue intenzioni e allontanarla per sempre.

Quell’uomo annoiato, assorbito dal suo potere voleva fare di un colloquio un appuntamento fisso. E di quella povera ragazza, la sua medicina.

Cosa vorreste che accadesse nel prossimo episodio?

  • Chanel verrà messa alla prova dal direttore in modo bizzarro e fuori luogo. Ciò nonostante lei si batterà per passare le selezioni. (100%)
    100
  • Chanel inizia a provare interesse verso Liam, e a credere che il loro rapporto possa evadere da interessi professionali (0%)
    0
  • Chanel si rende conto che Liam non ha intenzione di assumerla e che è interessato a tutt'altro. (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

1 Commento

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi