Scoperte e passioni

Dove eravamo rimasti?

Cosa fa Alessio? Entra in camera di Aldo, e questo gli mostra un messaggio di Karolina. (75%)

Il messaggio

Alessio rimase per un attimo a fissare il telefono, senza nemmeno accorgersi che il suo membro aveva perso l‘erezione. Iniziò a pensare ai possibili scenari che tra pochi minuti avrebbero potuto avere luogo, ma prima rispose al messaggio con solo Due minuti. Per quanto la situazione potesse sembrare banale e stupida (almeno per molti esseri umani), per lui era qualcosa di anomalo e molto strano. Perché con Nadia non aveva mai avuto una conversazione, e perché qualche minuto fa aveva beccato lei il suo amico in una situazione al quanto imbarazzante.            
Si alzò e riportò boxer e jeans al suo posto. Nella fretta stava per inciampare sulle sue scarpe, mentre cercava di stringere la cintura attorno al bacino. Aprì la porta della sua stanza senza richiuderla, e si fermò un attimo davanti a quella del suo amico. Con una lentezza quasi improbabile abbassò la maniglia e aprì.
Avvertì subito tensione nell’aria.            
“Avanti”, sussurrò Nadia verso Aldo. Poi alzò il tono della voce. “Fagli leggere quel cazzo di messaggio”. Gesticolava violentemente mentre parlava, e strappò dalle mani di Aldo lo smartphone senza aspettare una sua reazione. Glielo porse ad Alessio.  “Leggi”.       
Alessio era confuso e non capiva quale fosse il suo ruolo in quella situazione. Il silenzio del suo amico lo preoccupava, anche se non sapeva il perché. Appena prese il telefono, Aldo decise di dire qualcosa.            
“Avrà sbagliato sicuramente, era per Ale”. Il suo tono di voce era calmo.           
Scusami per ieri sera. Non avrei dovuto, sono una stupida.     
Il cuore di Alessio saltò più di un battito.             
“Allora??”, domandò Nadia.     
Aldo si alzò dal letto. “Tesoro”, inizò lui, e cercò di prendere una mano di Nadia. “Tesoro, adesso Alessio sono certo che ti saprà spiegare tutto”.  
“Nadia tranquilla, Aldo ha ragione”. Sorrise Alessio. “Karolina ha mandato lo stesso messaggio a me poco fa, dicendomi che per sbaglio ha scritto ad Aldo. Sai, siamo vicini nella rubrica del suo telefono…è semplice confondersi”.
Nadia non parve affatto essersi calmata. “Intendi dire che siete vicini nelle conversazioni su whatsapp? E poi scusa di cosa? Mostrami lo stesso messaggio”. Prima che Alessio iniziasse a balbettare, fu Aldo ad internvenire.        
“Amore, il mio amico vorrà anche un po’ di privacy, non credi? Te lo ha detto che Karolina ha sbagliato. Tutto qui”.      
“Non me la bevo.  A me questo messaggio puzza”. Nadia prese dei jeans dalla sedia e gli indossò, non facendo caso alla camicia che si sollevava scoprendo l’intero fondoschiena mentre indossava l’indumento. Aldo cercò di prenderle una mano nuovamente, senza successo. “Gioia, dai…come puoi non credermi? E’ la ragazza di Alessio, cazzo!”. 
I due non si erano accorti che Alessio stava facendo una telefonata, fino a quando improvvisamente rimbombò nella camera la voce di Karolina.        
Ehi, amore”.   
“Tesoro, sei in vivavoce”.           
Oh. Chi altro mi ascolta? E perché?”.  
“Solo Aldo e la sua ragazza”.     
Ah… ciao Aldo e ciao…”.          
Nadia. Disse lei, con tono acido.          
Scusatemi…ma che succede?”.             
“Vuoi spiegarlo anche tu a Nadia del messaggio che hai inviato per sbaglio ad Aldo, lo stesso che hai poi inviato a me?”.               
“Ehm si…si! Oddio scusami Nadia. Era per Alessio ovviamente. Ieri…no, è stato troppo imbarazzante, perdonami ma non posso dirlo a tutti”.       
Nadia guardò Aldo imbarazzata, e lui, solo muovendo le labbra, senza emettere un suono, le chiese se fosse contenta. Lei gli prese una mano.      
“Grazie amore”. Alessio disattivò il vivavoce e si rivolse ai due. “Adesso torno nella mia dimora. Pace fatta?”. 
“Scusami Ale”. Nadia abbassò il capo.   
Aldo cercò di sorridere all’amico, con scarsi risultati.     
Una volta che Alessio fu uscito, Nadia mise una mano nei pantaloni di Aldo e iniziò a massaggiare sopra i boxer. “Perché sono così gelosa? Vorrei amarti meno”.              
Lui rispose baciandole le labbra e leccandogliele di tanto in tanto.         
Presto si ritrovarono nudi. Lui sedeva sul bordo del letto, e lei su di lui, dandogli le spalle. Saltellando.

Sabato, ore 20:14.          
Il volo da Barcellona era atterrato in anticipo.   
Erano le 20:20 quando la vide svoltare l’angolo, tra i vetri d’ingresso dell’aeroporto.    
Forse aveva usato una tinta diversa, perché i capelli gli parsero più biondi del solito.    
Alessio era eccitato. E anche preoccupato.        
Lei gli sorrise non appena lo vide, e i suoi occhi si illuminarono del colore dell’amore. O almeno così credeva.comincia a scrivere la tua storie…

Cosa nasconde il messaggio?

  • Karolina gli dice che si tratta di uno scherzo. Voleva testare la gelosia di Alessio. (0%)
    0
  • Karolina ha mandato per sbaglio ad Aldo una foto in intimo. (100%)
    100
  • Karolina ha parlato ad Aldo di una sua paura, sfogandosi. Quindi, con quel messaggio, si è semplicemente scusata. (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

16 Commenti

  1. Cavoli, mi spiace di aver conosciuto solo ora questo racconto che ho divorato in un fiato.

    La storia scorrere che è una meraviglia, la trovo veramente ben scritta, ti seguo anche se solo alla fine nella speranza di poter leggere un tuo nuovo racconto dall’inizio:)

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi