Il regno di Ognos (2 parte)

Dove eravamo rimasti?

Come saranno accolti i nostri amici dalle Amazzoni di Antenia? Li cattureranno e costringeranno Emilia ad una prova all'ultimo sangue. (75%)

Le Amazzoni di Antenia

“Siamo quasi arrivati” fece Parsifal “oltre quella foresta c’è l’accampamento delle amazzoni. Emilia da questo momento in poi è meglio che la parte maschile del gruppo rimanga lontana”.

“Cosa?” proruppe Giorgio “Dovremmo lasciarla andare da sola?”

“Le comitive con uomini sono uccise subito ma, le amazzoni sono sempre in cerca di nuove reclute, se Emilia andrà da sola avrà una possibilità.”

“Bene” fece Emilia “Andrò sola”.

“Non da sola, con me!” disse Arianna.

Parsifal si avvicinò ad Emilia: “Ricordati, le amazzoni sono un popolo fiero e non vengono mai meno alla parola data, se passeranno dalla nostra parte avremo delle importanti alleate.”

Emilia cercò lo sguardo di Giulio, che seppe solo dire: “Sono certo che supererai anche questa prova.”

Emilia fece un segno di assenso e, raggiunta da Arianna, girò il cavallo verso la foresta. Mentre si addentravano nella foresta Emilia ripensava al suo rapporto con Giulio. Se mai fosse tornata viva avrebbe chiarito.

“Hai paura?” fece Arianna.

“No. Tu?”

“Ho paura solo di non poter rivedere gli altri.”

“Immagino che tu alluda ad Alberto…” Tra i due ragazzi infatti era nato qualcosa. Arianna sorrise.

“Vedrai ce la faremo” disse Emilia cercando di infonderle coraggio.

D’un tratto sentirono un fruscio. Si voltarono ma non videro nulla.

“Hai sentito?” fece Arianna.

“Si, non siamo sole” e detto questo sguainarono entrambe le spade.

Ci fu di nuovo un fruscio più lungo tutto intoro a loro.

“Non vi muovete!” La voce veniva da un albero. Intorno a loro nascoste tra i cespugli e sugli alberi c’erano le amazzoni. Quelle di loro che erano sugli alberi puntavano arco e frecce, mentre le altre a terra avevano lance e spade sguainate.

“Gettate le armi” fu l’ordine di una delle amazzoni che si trovava a terra.

Le ragazze lasciarono scivolare le spade a terra.

“Siete nel territorio delle amazzoni. Se siete venute per unirvi a noi siete le benvenute. Altrimenti tornate indietro.”

“Siamo venute per parlare con Antenia” fece Emilia e detto questo mostrò l’anello del re dei Sogni. Dalla foresta si udì un mormorio. Poi si quietò. Alle loro spalle comparve una ragazza vestita di pelli di animali e con una lancia. I tratti delicati della ragazza erano induriti da due cicatrici parallele, che aveva sul volto in corrispondenza degli zigomi. La ragazza puntò la lancia contro Emilia e disse: “Se volete incontrare Antenia smontate da cavallo e procedete davanti a me, lentamente.”

Emilia e Arianna obbedirono. Camminarono per circa un chilometro. Poi finalmente, da lontano, scorsero l’accampamento. Si sarebbe detto un campo di indiani per come erano disposte le tende: realizzate con pelli di animali e tenute insieme da legni e corde. La ragazza con la lancia fischiò e, da lontano, quel richiamo fu udito dalle persone dell’accampamento che si radunarono fuori. Fra di esse una donna spiccava più delle altre, era alta, giunonica e con dei tratti somatici molto mascolini. La donna doveva certamente essere Antenia. Emilia e Arianna furono condotte davanti alla donna, mentre le amazzoni formarono un cerchio tutto intorno a loro.

Antenia parlò alla ragazza con la lancia: “Sono venute per unirsi a noi?”

La ragazza con la lancia scosse la testa per dire di no e poi, puntando la lancia contro Emilia, le intimò di parlare.

“Tu sei Antenia?” fece Emilia.

“Sono io”

“Io vengo in nome di Ognos” e detto questo mostrò l’anello del re.

“Ci siamo ribellate ad Ognos secoli fa. Cosa vuole ora da noi?”

“Il mondo dei sogni è in pericolo. In questo momento i Mesosuchi stanno cercando di riportare in vita Tanatos, se succede questo tutti i popoli compreso il tuo moriranno. Ma se giurerai fedeltà ad Ognos, se tutti i popoli giureranno, insieme potremo sconfiggere Tanatos.”

Antenia rimase immobile poi si fece una risata e, insieme a lei, fecero eco tutte le altre donne.

“Ragazza, pensi che io tema la morte? Da quando ci siamo schierate contro Ognos questi non ha fatto altro che inviarci messaggeri per tentare una pacificazione e ora inviava dei guerrieri armati, ora dei diplomatici in missione di pace. Tu cosa sei un diplomatico o un guerriero?” fece Antenia e, senza aspettare una risposta, disse: “in ogni caso la fine di tutti era questa” prese un bastone sul quale erano infilzate diverse teste in evidente stato di decomposizione.

“Noi li trattiamo così i messaggeri di Ognos” disse Antenia e poi con la mano fece segno alla ragazza con la lancia.

“Chiedo un combattimento” proruppe Emilia.

“Ragazza il combattimento contro le amazzoni è all’ultimo sangue ed è forse più doloroso che il taglio della testa.”

“Combatterò contro di te, se perdo potrai uccidermi, se vinco ti schiererai con Ognos.”

Antenia non rispose.

“Certo se hai paura, posso combattere con il tuo campione.”

Antenia si avvicinò. Emilia pensò che le avrebbe uccise, invece disse: “Accetto la tua sfida.” Poi rivolta alla ragazza con la lancia disse: “ridatele la spada”.

Cosa succederà nel prossimo episodio?

  • Emilia andrà a convincere un altro popolo questa volta insieme a tutti gli altri. (33%)
    33
  • L’episodio si chiude con l’altra parte del gruppo impegnata a convincere un altro popolo. (67%)
    67
  • Emilia e Giulio chiariranno i loro sentimenti. (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

46 Commenti

  • Voto che Emilia vada a convincere un altro popolo con gli altri: che continui a guidare la missione!
    Mi è piaciuto molto il crescendo di tensione! Ho trovato un po’ “secco” il dialogo che ha aperto l’episodio, senza tante emozioni… Immagino sia dovuto al limite dei caratteri. Non vedo l’ora di sapere come Emilia se la caverà! Non penso riesca a battere Antenia con la forza fisica… O forse sì? 😉 a presto! 🙂

  • Aumentiamo il pathos e vediamo cosa fa l’altro gruppo (anche se dici “l’episodio si chiude”, quindi effettivamente potremmo sapere cosa ne sarà di Emilia!).
    Bella narrazione, sono certo che, avendo più caratteri a disposizione, ti saresti volentieri lasciata andare nella descrizione del villaggio delle amazzoni!

  • Vada per la prova all’ultimo sangue 🙂
    Devo recuperare le puntate arretrate 🙂 però sembra un fantasy carico di potenzialità. Nell’attesa del nuovo capitolo, leggerò l’altra storia, così magari saprò darti un parere più dettagliato 🙂

  • Grazie del tuo voto e commento. Certo che ti faccio un riassunto 🙂

    RIASSUNTO
    Emilia è intrappolata nel mondo dei Sogni perché nella vita reale ha avuto un incidente con il motorino. Molto tempo prima rispetto al racconto, Emilia ha avuto un incontro con Ognos, il re del mondo dei Sogni che ha poteri telepatici come gli elfi e che si rende desiderabile assumendo le forme dell’uomo più bello per la donna che lo osserva. Durante questo incontro Ognos si accorge che Emilia è la donna della profezia che da sempre appariva nei suoi pensieri di cui è innamorato da quando era un ragazzo. Emilia però non ricambia questi sentimenti e rifiuta di sposarlo e di dargli un erede. Nel frattempo Ognos per starle vicino si è trasformato in Giulio un ragazzo misterioso di cui Emilia si innamora. Mentre tutti gli amici di Emilia capiscono che il ragazzo è Ognos, Emilia non solo non si accorge ma, nuovamente rifiuta di sposare Ognos, che ferito per questo rifiuto quando riprende le sembianze di Giulio comincia ad ignorarla.

    Nel frattempo i perfidi Mesosuchi (nome di un coccodrillo preistorico a cui questa specie somiglia) con a capo Retimnos stanno facendo scavare gli umani del mondo dei Sogni per trovare un portale. Se il portale verrà aperto sarà liberato Tanato (=la Morte), gemello di Ipno che fu il primo re del mondo dei Sogni e da cui discende lo stesso Ognos. Se Tanato viene liberato le creature del mondo dei Sogni, Ognos e tutti gli esseri umani bloccati come Emilia nel mondo dei Sogni moriranno.

    Il destino dei nostri amici sembra segnato ma, una antica profezia viene in loro soccorso. Se Emilia riuscirà a riunire tutti i popoli del regno dei Sogni sotto il comando di Ognos, questi tutti insieme combatteranno Tanato e la fine sarà scongiurata. Emilia quindi dovrà andare dai dodici popoli che non si sono sottomessi ad Ognos e convincerli a giurare fedeltà al re.

    Ce la farà? Ma soprattutto cosa succederà quando gli amici di Emilia e i dodici popoli scopriranno che lei avrebbe potuto comunque sconfiggere Tanato semplicemente sposando Ognos e dandogli un figlio?

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi