NEL VAPORE SI NASCONDE LA PAURA DELLE PERSONE

Dove eravamo rimasti?

Che farà Heidi? Inizierà a fare delle sedute con suo cugino (67%)

IL FANTASMA DEL VAPORE

Heidi sospirò per poi togliersi gli occhiali e puliserli,Oliver la guardò preoccupato conosceva sua nipote e sapeva che quando faceva quel gesto stava ragionando sul da farsi. 

Potrei farlo…

La bionda spostò lo sguardo… Guardava in basso,era dubbiosa,come poteva fare? Suo cugino era pazzo sul serio? Si alzò. “Vado a parlarli…”disse per poi prendere le scale  ed arrivare alla stanza di suo cugino,bussò alla porta.

“Timothy? Ti posso parlare un attimo?”li chiese posando un orecchio sulla porta in legno. Nessuna risposta. “Tim? Sono Heidi! Ti sono venuto a trovare…”disse mentre cercava di degluttire mali si era formato un groppo in gola. Sentì che qualcosa nella stanza si muoveva,visto che aveva l’orecchio posato sulla porta fina,i suoi occhi si spalancarono. 

Non si sa con quale coraggio,Heidi aprì la porta e accese la luce. Lo spettacolo che aveva davanti agli occhi era orribile:la stanza era in disordine e suo cugino era rannicchiato in un angolo. “Tim…”lo chiamò andando verso di lui,il ragazzo si girò verso di lei. 

Era diventato magro,era molto pallido,i suoi occhi marroni risaltavano,aveva dei graffi sul braccio e sembrava sull’orlo di una crisi. “Heidi!”disse buttandosi fra le braccia di sua cugina. “Mi spieghi cosa sta succedendo?”li chiese lei,stringendo il piccolo a se. “C’è… Un fantasma che mi persegiuta,sembra di vapore…”mugugnò lui. I due erano seduti sul letto,Tim li stava raccontando tutto mentre Heidi cercava di capire il perchè…

Molto semplicemente non è riuscito a superare la morte di Matt… Perchè non capisco perchè proprio il vapore… E se non fosse solo un fatto psicologico?

“Mi ha detto che c’è un ‘fantasma’ che lo vuole uccidere così potrà raggiungere Matt…”spiegò Heidi a duo zio. “Non ne sono totalmente sicura,la mente umana non credo riesca a farlo…”.”Mi ha detto che ha cercato di assasinarlo,ma poi sono entrato in camera ed è scomparso…”li disse lui. “Cosa intendi dire?”.”L’ho visto anche io…”confessò l’inglese. 

Lo sapevo! Inizierò le sedute per capire meglio… Intanto devo chiamare Kuro,lui se ne intende di queste cose…

“Kuro? Chi è?”chiese Oliver. “L’ho conosciuto all’università! Fa l’investigatore mi darà una mano…”li disse Heidi.

Non ha un bellissimo carattere… Ma ci si può fidare. Per sta notte rimarrò sveglia per vedere cosa succederà…

Spero Kuro mi dica di si….

Kuro dirà di si ad Heidi?

  • Si,ma ha una condizione:vuole essere pagato (0%)
    0
  • No,non ne può fregare di meno (0%)
    0
  • Si,sembra siano in buoni rapporti (100%)
    100
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

12 Commenti

  1. Il prossimo è il capitolo 6: Ha trovato una pista abbastanza interessante!

    Uhm… interessante la cosa: davanti ad Alfred Kuro non riesce a mascarare completamente il suo lato umano. Sembra un vampiro dalla descrizione ma gli occhi a fessura mi danno ad intendere qualcos’altro 🙂

    Ciao 🙂

  2. Sì, sembrano in buoni rapporti.

    L’inizio è interessante ma ci sono dei punti che risultano difficili da leggere. In particolare, spesse volte, non si capisce chi parla. Il primo consiglio è quello di mandare a capo ogni volta che cambia il soggetto che parla in modo da far individuare al volto il cambio di soggetto. Il secondo luogo attento agli spazi: spesse volte sono troppo pochi e non si riesce a notare lo stacco.

    Ciao 🙂

  3. Mi piacciono le storie ambientate a Londra, perché questa città si presta molto bene a qualsiasi tipologia di racconto ma senza dubbio ha sempre qualche mistero da nascondere. Sei stato bravo/a a fare in modo che il lettore si chieda fin da subito: “che succederà”
    Alla prossima 👋

  4. Red Dragon ha detto:

    Io dico che dirà tutto perché ormai manca poco alla fine, però non è che va lì a dirgli vita, morte e miracoli “al primo pinco che passa”: lei voleva stare sul vago ma Arthur riesce a convincerla/indurla a parlare.

    Ciao 🙂

  5. Red Dragon ha detto:

    Secondo me Cerca di trovare un altro modo che non implichi la magia o riti.

    Dalla descrizione fatta, sembra che Klaus si fingesse ubriaco 😉

    Ciao 🙂

  6. Red Dragon ha detto:

    Il prossimo è il capitolo 6: Ha trovato una pista abbastanza interessante!

    Uhm… interessante la cosa: davanti ad Alfred Kuro non riesce a mascarare completamente il suo lato umano. Sembra un vampiro dalla descrizione ma gli occhi a fessura mi danno ad intendere qualcos’altro 🙂

    Ciao 🙂

  7. Red Dragon ha detto:

    Ovviamente Kuro non si presenta!
    Devo ancora farmi un’opinione su Arthur prima di decidere se è “buono” o “malvagio” 😉

    Ciao 🙂

  8. Basilissa ha detto:

    Anche secondo me è ancora scioccata per la morte di Tim 🙂

  9. Red Dragon ha detto:

    È ancora scioccata per la morte di Tim.

    Ciao 🙂

  10. Red Dragon ha detto:

    Sì, sembrano in buoni rapporti.

    L’inizio è interessante ma ci sono dei punti che risultano difficili da leggere. In particolare, spesse volte, non si capisce chi parla. Il primo consiglio è quello di mandare a capo ogni volta che cambia il soggetto che parla in modo da far individuare al volto il cambio di soggetto. Il secondo luogo attento agli spazi: spesse volte sono troppo pochi e non si riesce a notare lo stacco.

    Ciao 🙂

  11. ilGallo ha detto:

    Steampunk??!?!?!?
    Non vedo l’ora di leggere i prossimi episodi

  12. Aomame ha detto:

    Mi piacciono le storie ambientate a Londra, perché questa città si presta molto bene a qualsiasi tipologia di racconto ma senza dubbio ha sempre qualche mistero da nascondere. Sei stato bravo/a a fare in modo che il lettore si chieda fin da subito: “che succederà”
    Alla prossima 👋

  13. Basilissa ha detto:

    Inizio interessante! Io dico che troverà un altro psicologo. 🙂
    Se hai tempo vienimi a trovare sulla mia pagina e dimmi cosa pensi della mia storia.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi