Non ho emozioni ma devo odiare

Dove eravamo rimasti?

Come si evolve la storia? Lucy si accorge che il corpo di Dylan non c'è più (100%)

La TV fa male

Lucy ci chiama sul balcone perché è ora di mangiare. Brandon ha appena finito di ingaggiare uno scontro con uno scarafaggio. Lui ha paura degli insetti e quando dico paura intendo paura. Se avesse avuto solo del timore avrei usato la parola timore. Invece no, ho detto paura perché è proprio così. Ora però la situazione è tornata calma, siamo tutti pronti a mangiare anche se i coinquilini miei e di Lucy sono preoccupati perché Dylan non si è ancora fatto vivo. 

A tavola ne parliamo poco quasi per esorcizzare la cosa. Io e Lucy in realtà evitiamo il discorso per paura di tradirci. Preferiamo parlare prima di politica e delle prossime elezioni del presidente degli U.S.A.  Ci sono dei repubblicani e dei democratici tra di noi. Io amo solo i presidenti sociopatici indipendentemente dal loro partito di appartenenza. Quelli in corsa per la poltrona della Casa Bianca non mi sembrano abbastanza squilibrati per meritare la mia attenzione per questo non parteggio per nessuno. 

Poi ci mettiamo a parlare di cinema. Parliamo del nuovo film del più stimato dei registi inglesi. È il solito pallosissimo film di fantascienza che ha la pretesa di insegnarti qualcosa. Sono scocciato, mi alzo in piedi e decido di guardare giù dal balcone. Con lo sguardo cerco il corpo di Dylan. “Con lo sguardo cerco il tuo corpo” può sembrare la bella strofa di una canzone d’amore. 

Purtroppo però in questo caso sto cercando solo un cadavere. Mi sembrava fosse caduto proprio vicino al marciapiede ma non riesco a trovarlo,  scruto bene ma non riesco ancora a trovarlo. Non riesco a capire e la cosa mi inquieta un po’. Cerco di trovare una scusa per parlare da solo con Lucy. Le chiedo di seguirmi in cucina perché mi deve insegnare come si fa una buona tisana digestiva. Lei sembra perplessa ma subito dopo capisce che è solo una scusa e mi segue in cucina. 

Le chiedo se avesse guardato giù dal balcone, lei mi dice di no e mi assicura che lo farà immediatamente. Esce di nuovo sul terrazzo e guarda giù. Poi rientra in cucina e mi assicura che il corpo di Dylan non c’è. Entrambi siamo piuttosto agitati. Cosa può essere successo? Io e Lucy ci confrontiamo ma non riusciamo a capire. Dobbiamo continuare a simulare però la normalità, usciamo di nuovo sul balcone e terminiamo di pranzare. 

Abbiamo finito di mangiare ormai e siamo pronti a tornare alle nostre noioisissime abitudini quotidiane. Lucy va a lavare i piatti e riordina la cucina. Luke e Brandon si piazzano ancora davanti alla consolle a giocare ai videogiochi. Io mi siedo su una sedia dietro a Lucy e continuo a esprimere i miei complicatissimi dubbi sull’esistenza. Alla fine non so più che cosa fare e quindi decido di accendere la piccola TV che abbiamo in cucina che solitamente rimane sempre spenta. 

Sul canale 1 c’è una serie gialla. Sul canale 2 c’è una serie drammatica. Sul canale 3 c’è una serie comica. Oramai tutti guardano solamente le serie TV, metto il canale 4 che è l’unico in cui danno un TG. Si inizia con la noiosissima politica e poi si passa alla cronaca nera. Una notizia mi sconvolge. Hanno trovato un cadavere sulla 5° strada. La 5° strada è dove abitiamo noi. Quel cadavere probabilmente è proprio quello di Dylan. Dicono che l’abbia segnalato alla polizia un barbone. Dicono che la polizia ha aperto un caso per scoprire se si tratta di omicidio o di suicidio. Credo che siamo nella merda.

Io e Lucy ci guardiamo negli occhi. Io sento di essere finito nei guai. Le dico che tecnicamente l’omicida è lei. È lei che ha rotto la bottiglia sulla testa di Dylan. Io in fondo stavo solo cercando di strangolarlo ma senza riuscirci. È lei che l’ha ucciso altrimenti probabilmente sarebbe ancora vivo. Lucy concorda e mi ricorda che come ha ucciso lui potrebbe uccidere anche me. 

La sua non è una minaccia, è un ragionamento. Il suo ragionamento non fa una piega. Dovrò fare in modo di tenere gli occhi bene aperti e non fare incavolare l’omicida dagli occhi grandi. 

Decido di andare a farmi un bel bagno nella vasca perché il giorno prima mi ero lavato frettolosamente. Mi spoglio. La riempio di acqua calda. Mi ci sdraio dentro. Certamente sarebbe più bello che ci fosse sdraiata dentro completamente nuda Lucy. Io non sono un bel vedere. Chiudo gli occhi e mi rilasso.

Come si comporterà Lucy?

  • Telefonerà alla polizia e dirà che Ian ha ucciso Dylan (67%)
    67
  • Telefonerà alla polizia e confesserà l'omicidio (0%)
    0
  • Cercherà di uccidere Ian (33%)
    33
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

3 Commenti

  1. Oca Loca ha detto:

    Come sempre ottimo capitolo, dio mio, adoro questa follia omicida rinchiusa in quattro mura, mi piace mi piace mi piace, continua così!!

  2. Oca Loca ha detto:

    Adoro le storie di omicidi, soprattutto l’ambiente della storia mi emoziona tantissimo. Una casa, tutto costretti a vivere all’interno senza possibilità di fuga.

    Lo adoro di già, seguo!

  3. Aomame ha detto:

    Quanti Ian ci saranno in questo periodo? Spero pochi e giochino di fantasia.
    Intanto mi piacerebbe assistere a questa partita a scacchi.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi