A mia disposizione

Dove eravamo rimasti?

Samuele e Sally conoscono la nuova vicina di casa, Camilla. Sally ha un amante. (100%)

Il pomeriggio è azzurro per noi

Da quanto tempo non dedicava un po’ di tempo a sé stessa. Una passeggiata in centro città, un caffè al tavolo del de hors, le chiacchiere e le risate spensierate. Una compagnia piacevole e diversa. Soprattutto non quella del proprio marito, insofferente e assente.

“C’è qualcosa che non va, vero?”, chiese la sua compagnia.

Sally non riusciva a negare l’evidenza. Sentì gli occhi inumidirsi.

“Meglio non piangere e non farmi vedere sciocca e frivola”, pensò tra sé, guardando i passanti per ritrovare il contegno.

“Mio marito… è un momento difficile”, disse secca.

“Gli uomini vanno e vengono. Ti offrono il mondo e tutto il firmamento per averti. Poi, dopo che ti hanno avuta, ritirano il loro regalo”

Sally sorrise. Forse aveva ragione. Un’immagine colorita, ma ricca di significato.

Rientrarono a casa all’imbrunire. Samuele sarebbe rientrato a notte fonda da Milano. Sally non aveva voglia di rimanere da sola perciò accettò di rimanere ospite a cena.

“Qualcosa di semplice, non sono uno chef stellato”, disse a Sally ridendo.

Dopo cena, si accomodarono in terrazzo per sorseggiare un whisky e accendere una sigaretta.

Rideva, spensierata. Bella. Rilassata. Il momento perfetto.

Si avvicinò a lei. Le prese il bicchiere dalle mani e lo posò sul tavolino in ferro battuto.

“Hai mai pensato che forse io non sono come tu mi vedi?”, le chiese guardandola dritta negli occhi.

Posò le labbra sulle sue.

Sally rimase stupita.

“Cosa vuoi dire?… perché mi stai baciando?”

Sally si chiese perché non era disgustata da quel bacio. Anzi, le era anche piaciuto. Si accorse di aver dato le sue mani alla sua compagnia e di essere diretta verso la sua camera da letto.

“Ma… io… non sono mai stata…” cercava di prendere tempo, di capire cosa stesse succedendo.

Avrebbe dovuto andarsene e alla svelta.

Ma quelle mani delicate che le stavano sbottonando la camicetta. Che dolcemente le sfioravano il collo e le accarezzavano il seno.

“Lo so… ma non te ne pentirai… tu sei diversa… meriti di più di Samuele”, le disse con voce convincente.

Baci. Carezze. Ancora baci. Ancora carezze, sempre più audaci, sempre più carichi di desiderio.

Avrebbe dovuto andarsene ma ormai era troppo tardi. Si era lasciata avvolgere da una seduzione nuova, una sessualità che ancora non conosceva. Le stava piacendo, era evidente.

Era da poco passata la mezzanotte quando Sally rientrò nel suo appartamento. Samuele ancora non era arrivato. Andò svelta a farsi una doccia per lavarsi quel nuovo profumo dalla pelle. Nonostante l’acqua e il bagnoschiuma, continuava a sentirselo addosso. Continuava a sentire le sue mani che la toccavano e che l’avevano fatta godere.

“Che cosa ho fatto… mai l’avrei creduto… come cambierà la mia vita adesso?”

Andò a letto con questo pensiero.

L’indomani guardò il telefono, appena aperti gli occhi.

“Chissà se stai ancora dormendo” pensò.

Si accorse che Samuele era accanto a lei. Dormiva ancora. Lei non si era nemmeno accorta che era rientrato. Era davvero esausta se aveva dormito così profondamente. Dopotutto sentiva, nel profondo, che era ancora sinceramente innamorata di lui. Ora doveva scoprire che piega avrebbe preso la sua vita.

Sentì una mano posarsi sui capelli.

“Buongiorno”, le disse Samuele.

Sally gli sorrise.

“Sei rientrato tardi”

“Molto. Dormivi come un angioletto”

Velocemente le prese il braccio per farla stendere e la coprì col petto.

“Ti sei divertita ieri, vero?”

Sally sgranò gli occhi.

“Come poteva già saperlo?”, pensò inorridita.

“Fai bene a trovarti compagnia. Io ti sto trascurando, non esaudisco il tuo desiderio più grande… svagati… spero di non ritrovarti quando sarà troppo tardi”, le disse prima di baciarla.

Samuele uscì dalla stanza. Lei rimase a guardare il soffitto, la testa in completa confusione e il cuore in tumulto.

“E adesso?”

Azzurro

Il pomeriggio è troppo azzurro

E lungo per me

Mi accorgo

Di non avere più risorse

Senza di te

E allora

Azzurro, Celentano

"E adesso?". Sally è attanagliata dai dubbi.

  • Camilla aiuta uno dei due coniugi contro l'altro (0%)
    0
  • Samuele sa cosa è successo. Progetta la sua 'vendetta' (0%)
    0
  • Chi era con lei in quella camera da letto? (100%)
    100
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

16 Commenti

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi