Cronache di società biodiversificate

Dove eravamo rimasti?

Riuscirà Mothurb a portare a termine il suo piano? S,i ma solo in parte, Austrad fuggirà e diventerà un fuorilegge (100%)

Cap 10 Cronache di Società biodiversificate – Epilogo

Mothurb avanzava nel suo carro da guerra, seguito dal suo esercito di Ors-hi imperiali.

Le mura del villaggio di Aspethon erano davanti a loro, il cancello d’ingresso era sbarrato, ma le guardie non erano presenti.

Dopo aver valutato la situazione,  Mothurb ordinò che il cancello fosse sfondato con un ariete.

In breve un albero venne abbattuto, e con la parte più solida del suo tronco, si costruì la macchina da guerra. 

Subito dopo dieci Ors-hi fra i più possenti vennero scelti, sollevarono il tronco e si lanciarono contro il portone.

In tutta la spianata si udì un rumore di legna frantumata, ma il portone non cedette.

Gli ors-hi arretrarono e ripartirono di nuovo all’attacco più volte, fino al momento in cui con un rumore ancora più forte il portone cedette e cadde all’interno.

L’esercito si stava già preparando ad entrare tra canti e bramiti di gioia, quando il fragore fu superato da una voce “ Fermatevi, sono Palhoran, uno fra i più importanti capi delle organizzazioni commerciali presenti a Aspelthon. Non vi lasceremo prendere la città. Tornate indietro.”

Nella piana calò il silenzio, poi Mothurb rispose “ Sono Mothurb, il primo della nuova generazione degli Ors-hi, sono colui a cui si deve l’accordo con i senza pelo e lo sviluppo della nostra società. Non accetterò nessuna imposizione da parte di gruppi di criminali anzi sono qui per riportare l’ordine, la giustizia e la serenità. “

La voce riprese “ Grande Mothurb, non sarai padrone di Aspelthon, torna indietro.”

Immediatamente da un palazzo in legno sufficientemente alto da superare di molto la palizzata, partì una nuvola di frecce che si abbatterono sull’esercito con un fischio terrificante.

Gli Ors-hi si ripararono immediatamente dietro il loro scudi, ma molti caddero a terra colpiti tra bramiti e gemiti.

Il gruppo di Ors-hi all’ariete, si coprì alla meglio e prese velocità per attaccare il palazzo da cui partivano le frecce.

In breve raggiunsero la facciata del palazzo e la investirono con tutta la loro terrificante forza applicata all’ariete, generando un energia talmente violenta da far oscillare di molto il vecchio palazzo di oltre 10 piani .

Il palazzo dopo alcune oscillazioni si riposizionò, ma la poca cura con la quale lo avevano costruito fu chiara a tutti, non poteva reggere a lungo anche se appoggiato ad altre abitazioni.

Ci vollero più attacchi, poi il palazzo dopo un’oscillazione più forte delle altre, si inclinò su un lato e tra rumori di legname spezzato si schiantò sulla costruzione vicina, mentre gli Ors-hi arcieri appostati nella terrazza più alta, si sfracellavano al suolo.

Superato il primo ostacolo, l’esercito a piedi cominciò furtivamente ad avanzare tra le viuzze dei palazzi.

Qui incontrarono vari attacchi tutti volti ad indebolire gli invasori, ma il numero dei difensori era troppo ridotto rispetto all’esercito di Mothurb, che quindi superava i tranelli, eliminava gli avversari ed avanzava.

Finchè giunsero alla piazza davanti al palazzo del governatore.

Mothurb stava ordinando l’attacco, ma ci ripensò: la piazza era troppo libera e silenziosa, sicuramente i criminali, che sembravano gli unici a voler difendere la città, avevano appostato delle trappole.

Così ordinò a tutto l’esercito di restare accodato nel vicolo e da solo raccolse una grossa pietra e la scagliò il più lontano possibile verso il centro della piazza.

Appena la pietra toccò terrà, si attivò la trappola: un’area pari a circa 5 misure ( oltre 10 metri quadri) sprofondò nel terreno scoprendo una cavità con pali di legno appuntiti , che avrebbero trapassato ogni oggetto, persona o cosa che vi fosse caduta.

La voce risuonò ancora “ Fermatevi o useremo ogni mezzo a nostra disposizione per fermarvi, compreso il respiro del nerolio (esalazioni acide contenenti cloruri e carbonati vari derivanti da fermentazione del petrolio letali come gas velenosi) che abbiamo preso dalla Stesa e di cui ne abbiamo svariate botti, le principali le vedete ai bordi della piazza”

Mothurb rispose “Non ci fermeremo finchè non avremo preso la città e Austrad per portarlo in giudizio.”

La voce riprese e l’Ors-ho si affacciò al bancone centrale del palazzo “ Arrivate tardi Mothurb, la sua corte e quanto resta del suo esercito sono uccel di bosco. Noi possiamo accordarci, ma salveremo i  nostri traffici.”

Cominciò così una lunga trattativa che portò all’acquisizione della città, l’insediamento di un nuovo gruppo dirigente e del nuovo capo Bolinar, ma Mothurb dovette accettare varie richieste tra cui permettere la continuazione di  parte delle attività illecite e criminali nella città.

In questo modo comunque, la questione poteva avviarsi verso una soluzione.

Infatti nel Covo Scott, Marck e Valentine avevano visto l’attacco dalla telecamera di un drone, compresero e si dichiararono soddisfatti.

Tra le grotte del picco dell’aquila, invece Austrad lanciava maledizioni e minacce al suo vecchio, ormai non più amico, Mothurb e ai senza pelo.

Una fra tutte: “Ci rivedremo presto! Morte e distruzione al COVO!”.

Categorie

Lascia un commento

60 Commenti

  1. Ah!
    Un finale aperto, che a dire il vero un po’ mi aspettavo. Avevamo già parlato dei tanti conti in sospeso di questa storia e immaginavo che non avresti potuto chiuderli tutti e, infatti, ho letto che probabilmente continuerai in futuro. Che ne leggeremo altro o meno, questo è stato un gran finale per la trilogia. Bravo, Volpe!
    A prestissimo!

  2. Ciao Volpe😊
    👏👏👏bravo!!!!
    L’ordine si e’ ristabilito……. (con qualche piccola concessione…).
    Austrad furioso si è dato “alla macchia” !…….per cui aspetteremo in futuro di leggere nuovi capitoli.
    Ciao a presto😊👋

  3. Ciao Volpe 😊
    Anche io credo che Mothurb riuscirà solo in parte nel suo intento.
    Austrad fuggirà e diventerà un fuorilegge……………dopo di che….aspetterò pazientemente ……..e……con curiosità.
    Ciao 😊👋

  4. Ciao Volpe😊
    Mothurb mi sembra che sia stato molto chiaro…..parlando con Valentine!!!!
    ” non posso permettervi vendette. Passo e chiudo””…….
    Per me, quindi, cercherà di bloccare il convoglio dei senza pelo per evitare la continuazione della guerra…………….anche se non so se Scott…..si farà scoraggiare facilmente !!!
    Ti aspetto per il seguito😊😊😊

  5. Mi unisco alla domanda di Red e ti chiedo, si risolverà tutto in due capitoli?

    Leggo che si tratta di una trilogia e tu sei già al terzo, potresti ancora chiuderla qui ma ti servirà davvero tanta destrezza! Io dico che il convoglio sarà bloccato e la guerra non continuerà.

    Ci rileggiamo al nono!

  6. Ho votato per le negoziazioni, ma spero ancora che il conflitto non si fermi. Vorrei mettere ancora più sottopressione Mothurb 🙂
    Mi è piaciuto questo capitolo, ma non sono riuscito a seguire il ritmo: non è molto scandito e mi sono perso nelle descrizioni e nei dialoghi. Ho notato anche un po’ di fretta nella formattazione. Spero tu possa porre rimedio, perché rovina “all’occhio” i periodi e mi ha reso la lettura difficile 🙂 al prossimo capitolo!

  7. Ciao Volpe,
    Io penso che i senza pelo faranno di tutto per rispettare le richieste di Mothurb!
    Non possono rischiare di entrare in contrasto con lui, per cui io escluderei la guerra !
    Opterei piuttosto per “ulteriori colpi di scena”.
    Ciao😊 a presto!

  8. Mi sento bellicosa oggi, e dico che ci sarà una guerra.
    Volpe, hai fatto benissimo a dirmi di leggere i primi due racconti perché senza recuperare gli altri due racconti mancano dei pezzi essenziali per comprendere tutta la storia. Ieri sera ho recuperato il primo (molto bello), stasera recupererò il secondo.
    Ti farò sapere!

    • Grazie Trix per le tue belle parole.
      Cosa aggiungere? Quando leggerai la presa di coscienza e la nascita della tribù guidata da Mothurb, spero che anche tu ne resti ammaliata.
      La guerra è un’opzione, ma richiederebbe la redazione di una nuova trilogia.
      Ti informo che io ho già in mente un nuovo soggetto di fantascienza dal titolo ancora non ben definito ma che potrebbe essere ” Le nebbie del pianeta Arghon”.
      Attendo un tuo contributo.

  9. Ciao Volpe,
    La situazione è molto complicata e la richiesta di Mothurb di non esagerare con le indagini mi fa pensare che molto difficilmente verranno trovati tutti i colpevoli!
    Aspetto di leggere come proseguirai!
    Ciao 😊

  10. Ciao Volpe😊
    Io penso che le divergenze tra gli Ors-hi e i senza pelo non si siano mai appianate, ma al contrario potrebbero essere molto peggiorate con il tempo!
    Opterei quindi per “un piano criminale contro I senza pelo”………
    Ps: la frase di Mothurb “…………..ma non va guardata verso il cielo. “…….mi incuriosisce. ……….cosa i tendeva dire?????………che intuizione ha avuto?????
    Ciao a presto😊

    • Ciao ClodB, questa è una buona chiave di lettura, come saranno realmente i rapporti tra le fazioni più conservatrici dei due schieramenti?
      Si l’ultimo ragionamento di Mothurb lo ha portato a capire il probabile obiettivo di questa operazionee le sue parole “la soluzione non va guardata verso il cielo” sono la via che lo hanno condotto al problema.
      Ci sei Clodb basta solo un piccolo ragionamento.
      A presto per la soluzione.

  11. Ciao Volpe,
    La situazione si sta “surriscaldando”.
    Altar sta dimostrando delle notevoli doti investigative, quindi per me non si scoraggera’ di certo e mi piacerebbe che chiedesse udienza a Mothurb per decidere il da farsi!
    Ciao! a presto 😊

  12. Io dico che Altar si farà un po’ i fatti suoi…ma rimarrà immischiato nonostante tutto!
    Ancora un grande capitolo. Stai attento alla lunghezza dei beat che dedichi all’esposizione: anche se hai dato molte informazioni necessarie, cerca di non fare monologhi.
    Aspetto con ansia il prossimo capitolo 🙂 non dimenticare di passare a trovarmi 🙂 ciao!

    • Ciao Gianluca, grazie dei tuoi suggerimenti e della tua valutazione.
      Forse rispetto alla lunghezza del racconto mi sono fatto intimorire dal numero elevato di parole che servivano per descrivere quanto visto durante la notte da Bertho.
      Altar sta portando avanti questa indagine proprio perchè questi fatti stanno minacciando i suoi incassi, in pratica si sta già facendo i fatti suoi.
      A presto.

  13. Ciao Volpe 😊
    Come sempre non hai deluso le aspettative….
    Capitolo…intrigante……Altar investigatore, travestito per meglio confondersi tra gli Ors-hi e riuscire ad ottenere informazioni!!
    Allora, mi piacerebbe l’opzione “…..utilizzato per scopi criminali…”…e vediamo come farai proseguire la storia😊😊😊
    Ciao😊

  14. Ciao Volpe😊
    Il racconto è sempre molto bello, lineare e descritto nei minimi particolari!
    Sono molto indecisa sull’opzione da scegliere, anche per me potrebbe essere interessante… “una rivolta degli orsi” ….ma allo stesso tempo …..”dettato da un progetto criminale contro i senza pelo”…….
    Aspetto curiosa, come evolverà la storia. 😊😊😊

  15. La rivolta degli Ors-hi che non vogliono più lavorare nella palude salmastra, guidata da un gruppo politico che vuole il controllo della città per realizzare un progetto criminale contro i senza-pelo 🙂
    Tre opzioni in una 😀

    A parte un piccolo refuso (alcune invece di alcuni), il capitolo scorre che è una bellezza, come tuo solito 🙂

    Ciao 🙂

    • Ciao Red Dragon, la tua soluzione salomonica mi piace, ma ti dico subito che vista la limitata possibilità di battute (5000) per ogni capitolo non credo sia fattibile. Perciò anche seguendo i suggerimenti degli altri lettori dovrò percorrere una sola delle tre soluzioni previste.
      Ti ringrazio inoltre per aver segnalato l’errore, spero che non sia di troppo disturbo per tutti e che la valutazione complessiva dipenda in maniera preponderante dalla fantasia mostrata.
      Ci sentiamo presto.
      Ciao.

    • Ciao Gianluca, ti ringrazio per quanto hai scritto, prima di tutto ti invito a leggere anche i primi 2 libri di questa trilogia (non mi ricordo se mi avevi detto già di averli letti). La psicologia degli Ors-Hi si capisce sopratutto con il secondo ma già devi aver capito molte particolarità.
      Per quanto riguarda il proseguo vedremo cosa decideranno i miei lettori forse potrebbero esistere anche altre possibilità di sviluppo del racconto.
      Ci sentiamo presto.

  16. Ciao Volpe, ti aspettavo!!!!😊
    Ero molto curiosa sul come sarebbero proseguite le cose tra i senza pelo e gli Ors-si.
    Vedo che Mothurb e Austrad hanno fondato ogniuno il proprio villaggio.
    Questo mi fa pensare che le loro divergenze riguardo i senza pelo…..non si siano appianate……..
    Quindi direi che qualcuno potrebbe tramare alle spalle dei senza pelo!!!
    Aspetto il prossimo capitolo per vedere come proseguirà la storia.
    Ciao😊

    • Ciao ClodB, la storia ha fatto un balzo in avanti, appariranno nuovi personaggi ma il problema sempre presente saranno i rapporti tra le 2 specie che continueranno fra alti e bassi, fino alla conclusione.
      Riusciranno i personaggi a fondare una nuova società multispecie dove le differenze fisiche, culturali, ma anche naturali non impediranno la collaborazione.

      E’ un bel dilemma .
      Vedremo di risolverlo.
      Ciao.

    • Ciao, sono contento di risentirti Red Dragon.
      Come illustrato dal racconto le due società si sono accordate e stanno tentando di vivere insieme collaborando. Questo progetto sarà comunque difficile, concorrono interessi diversi sia come comunità che come singoli: interessi da subito fortemente differenti.
      Probabilmente a questo punto singoli casi fortuiti possono far spostare gli equilibri da una collaborazione più completa a uno scontro tra specie.
      Ora non posso dirti altro se non che l’equilibrio della storia verrà modificato fortemente dalle vostre scelte.
      Aspettiamo il giudizio di tutti e scopriremo un futuro forse imprevedibile ma comunque tutto da gustare.
      Ciao.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi