DICE KINGDOM parte II

Dove eravamo rimasti?

Nel prossimo capitolo scopriremo qualcosa di più su... ... il gioco e la sua storia (40%)

I dimenticati

Fulvio conquistò il suo secondo DARM nell’Intreccio delle Manglovie, una selva di piante dai tronchi ritorti conficcate nel suolo brullo come tante mani raggrinzite. Lo trovò in un piccolo scrigno di legno incastrato in un ceppo divelto, con le radici tutte accartocciate come le zampe di un ragno gigantesco. Appena lo prese tra le mani sentì il Dado da Battaglia scaldarsi e, su metà delle sue facce, comparve un’icona simile a una zampa d’uccello. Il DARM era una sorta di rampino che terminava con un artiglio da rapace che sembrava possedere vita propria e, in effetti, fu solo grazie alla sua iniziativa che la scampò, quando le radici della manglovia morta cominciarono a dimenarsi tentando di ghermirlo. Il rampino saettò nel groviglio, si agganciò ad un altro albero storto poco più in là e se lo tirò dietro. A quel punto tutte le altre manglovie presero vita e cercarono d’afferrarlo. Per poco Fulvio non restò strangolato dal suo stesso mantello e si salvò solo perché le manglovie sembravano molto territoriali: si muovevano, ma non si spostavano e non lo inseguirono quando il rampino lo strattonò fuori dall’Intreccio.

Con un nuovo DARM in suo possesso Fulvio si sentiva un po’ più sicuro, ma restava comunque un pivello rispetto ai suoi rivali. Pensò di sfruttare la pergamena IOU che gli aveva dato Corinne per carpirle qualche segreto, ma preferì conservarla per un altro momento, così passò tutto il tempo libero che gli restava tra un’incursione e l’altra nell’Archivio di Borgo Paggio, che custodiva una collezione di campioni di tutti gli ingredienti che si potevano raccogliere nei Domini per preparare infusi con cui potenziare i suoi DARM e la Cappa del Giocatore, con indicazioni su come trovarli e raccoglierli. Erano soprattutto lui e Guanting, la Giocatrice tatuata, a passare del tempo in quei locali deserti e polverosi, ma Fulvio non trovò l’occasione giusta per chiederle della Corona. In compenso individuò un ingrediente per infusi che faceva proprio al caso suo: l’Ectovite, che poteva rendere i Giocatori incorporei come spettri.

L’Ectovite si trovava nelle profondità del Bacino dei Dimenticati, una palude brumosa in un Dominio di rovine consumate dal tempo. Fulvio non poteva certo respirare sott’acqua, ma le regole di quel mondo non corrispondevano a quelle della sua realtà: dopo i primi sei o sette metri d’immersione in quel pantano non sembrava più di nuotare, ma di galleggiare in una nebbia biancastra, tant’è che si poteva tranquillamente respirare senza paura d’affogare.

Mentre scendeva giù, Fulvio notò delle figure che fluttuavano accanto a lui. All’iniziò pensò che si trattasse di pesci-mostri o creature del genere, ma somigliavano più a meduse… poi, si rese conto che sembravano più fantasmi, e ricordò dove li aveva già visti: a Borgo Paggio, per il rituale del suo “benvenuto” nel regno dei dadi. Erano gli stessi esseri spettrali, che gli scivolavano intorno senza curarsi di lui. Adesso che poteva guardarli per bene si accorse che avevano un aspetto umanoide, ma le loro fattezze parevano indefinite, come se qualcuno avesse tentato di disegnare una persona senza ricordarsi bene dove fosse il naso o quanti occhi avesse. A Borgo Paggio, poi, aveva pensato che indossassero una tunica o un qualche tipo di abito talare, ma adesso si accorgeva che portavano un mantello con un cappuccio molto simile al suo. Rabbrividì. Era quello il destino ultimo dei Giocatori che si perdevano nei Domini? A pensarci, anche il guardiano del passaggio indossava un mantello, ma il Manuale parlava di lui come di un “reggente”… Forse la Cappa si ispirava al mantello di quei fantasmi?

Raggiunse il fondale della palude e l’inquietudine che provava si trasformò in paura. Appoggiò i piedi non su sabbia o rocce, ma su un letto d’ossa. Piccole e grandi, integre o spezzate, riconoscibili e non, alcune di certo non umane, ma altre… Avanzò, un passo dopo l’altro, sprofondando un po’ di più ogni volta, temendo d’essere inghiottito in quell’abisso di morte. A un centinaio di metri da lui intravide una chiazza rossastra. L’Ectovite cresceva in lunghi filamenti venosi, intrecciati tra loro in forme che ricordavano vagamente l’apparato circolatorio umano. I filamenti galleggiavano sopra quel cimitero come anime strappate dal loro corpi ma incapaci di abbandonarli. Era una vista ripugnante. Fulvio decidette che non voleva restare laggiù un secondo di più, tirò il suo dado e al primo tentativo richiamò l’Artiglio Rapace. Lanciò il DARM nell’intrico di vene rosso sangue e ne recise un mazzetto. Era molliccio e viscido. Lo ripose in una tasca della sua borsa, poi si girò per tornare sui suoi passi e se li trovò davanti. Decine di spettri incappucciati, curiosi, guardinghi. Non sembravano ostili, ma preferì non rischiare. Fece un bel salto e si lasciò trasportare in su, prima galleggiando come in assenza di gravità, poi nuotando.

Per tutta la risalita sentì lo sguardo degli spettri su di lui.

Questo è stato un capitolo di passaggio, ma nel prossimo ci sarà una scoperta su...

  • ... il Re Campione (25%)
    25
  • ... il regno dei dadi (0%)
    0
  • ... un Giocatore (75%)
    75
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

40 Commenti

  1. Ciao, Dapiz.
    Mi piace sempre di più questo tuo ambiente da sogno. La ragazzina che si veste di un’armatura smessa e canzona i giocatori più adulti è una scena che vorrei saper scrivere anch’io. Giro tanto intorno alle cose quando basterebbero pochi tratti a dipingere una scena, tu lo fai davvero bene.
    Ti segnalo un refusino nella frase: “Dal momento che doveva ancora riempire tutte le facce del suo dado non gliene se serviva davvero un altro” c’è un SE di troppo 😉
    Bravo Dapiz. Voto distruzione, non sono pronta a veder morire nessuno in questa storia. Belle le immagini dei fiori che germogliano e subito s’inceneriscono.

    Alla prossima!

  2. Certo che co’ ste tre opzioni, buona fortuna un corno!
    Allora, c’è tantissima carne sul fuoco in questo capitolo; oltretutto come dicevi siamo a metà e sembra che il capitolo 6 conterrà un bel punto critico, dopo il quale la storia prenderà una svolta. Quindi questo capitolo ho deciso che lo commenterò per bene la prossima volta, così da avere tempo per compararli.
    Complimenti per il modo in cui attacchi tutti i pezzi e rendi l’azione fluida ed il ritmo godevole. Io però mi confondo coi troppi nomi,ma è il genere,devo fare io uno sforzo.

  3. Ciao, Dapiz!
    Eccomi e perdonami per il ritardo!!
    Come sempre i tuoi racconti sono ben scritti e ben proposti, ho fatto riferimento alla tua spiegazione qualche commento più in giù per capire le dinamiche della storia, i giochi di ruolo e il fantasy non sono proprio il mio campo e poi sono anche un po’ ottusa.
    Tra l’altro ti ho letto mentre sotto casa fanno lavori di asfaltatura e ho il clacson di un camion che suona a intermittenza, insieme al cicaleggio della retromarcia… un incubo che distrae e disturba la lettura

    Voto per la torre rovesciata e ti auguro un buon inizio di settimana.
    Alla prossima!

    • Bentornata anche qui, sono contento di ritrovarti e spero di non deluderti con questa storia… io ci tengo molto ma essendo una storia in più parti ho richiesto un certo investimento di tempo ai lettori, quindi ho un bel po’ di ansia da prestazione. Comunque non preoccuparti se non ne capisci molto di videogiochi e simili, chiaramente mi sono ispirato a quel mondo per alcune dinamiche della storia ma non ci sono tecnicismi che possono comprendere solo i nerd. Comunque, se hai domande chiedi pure 😀

  4. Eccomi.. in ritardo mostruoso 😂 ma come si dice: meglio tardi che mai! Io devo dirti.. questa seconda parte mi sta piacendo tanto! Forse perché non sono una fan sfegatata dell’azione pura , ma apprezzo molto i retroscena e gli approfondimenti. Quindi non ho sentito la mancanza dei combattimenti per il momento 😊 mi piacerebbe che venisse svelato qualche mistero della torre rovesciata e mi piacerebbe che Fulvio cominciasse ad agire in compagnia.. quindi sai che ho votato 🤣

    • Meglio tardi che mai 😁 Grazie per essere passata, sono contento che ti stia piacendo anche questa seconda parte perché io da autore ci sto vedendo un sacco di problemi 😅 Da questo momento le cose si faranno più movimentate visto che oramai un po’ tutti gli elementi della storia sono stati introdotti, ma non temere, non ci saranno solo combattimenti!

    • Sì c’è stata pochissima azione, ma è un capitolo che mi serviva a rendere il protagonista un po’ più competente nel gioco, diciamo che nelle intenzioni originali era il classico montaggio di allenamento alla Rocky… Poi è diventato tutt’altra cosa ma vabbè 🤣 Appena riesco passo a leggere la tua storia 🙂

      • Sì, ma è anche una community basata sulla condivisione ed essendoci tante storie non è semplice farsi leggere se non ci si fa conoscere un po’ commentando le storie altrui, ovviamente purché sia fatto in maniera sensata (quindi meglio evitare commenti come “bello passa a leggere la mia storia”, che comunque non mi sono mai capitati). Personalmente cerco sempre di dare un’occhiata alle storie di chi commenta me, ma non mi sento obbligato a seguirle se non mi piacciono o se non sono il mio genere… purtroppo ultimamente ho poco tempo per leggere e quindi sto trascurando un po’ le storie altrui (come la tua, che non ho ancora letto) ma mi sono ripromesso di dedicarmi di più a questa community, visto che finora mi ha dato tanto 🙂

  5. Mi sa che devo leggere la prima parte del tuo racconto per capirci qualcosa in più sulla storia. Ma anche senza conoscere questa prima parte penso che il racconto sia chiaro ben impostato i personaggi ben definiti. Mi piace perché mi ha molto incuriosito sapere di più su questo mondo per questo ho scelto di saperne di più sul gioco.

    • Di sicuro ne sapremo di più, ma quando hai votato avevo già scritto buona parte del capitolo basandomi sul risultato del sondaggio e quindi dovrai aspettare un po’ 🙂
      Grazie per essere salita a bordo a viaggio già iniziato, questa è la prima storia in più parti che scrivo e di sicuro ti consiglio di recuperare la prima, anche se comunque è adesso che si entra nel vivo. Ciao!

  6. CIAO Dapiz. Complimenti. Devo essere onesto, non ho capito troppo bene il Mondo Della Storia, ma alcuni personaggi sono ben scritti e l’azione è molto scorrevole e chiara, fa avanzare la narrazione. Per curiosità, ho scelto la Torre dei giocatori. Sono un po’ confuso, anche perché non ho letto la prima parte, ma credo capirò a tempo debito. Ti seguo.

    • Ciao e grazie per essere passato a racconto già iniziato! In effetti cominciare da qui non è il massimo perchè molti elementi li ho già introdotti, ma per il momento la storia non è particolarmente complicata, quindi dovresti riuscire a seguire tutto. Se vuoi approfondire ti linko il mio sito, dove trovi il collegamento alla prima parte e un contenuto extra che ho creato apposta per accompagnare la storia, cioè il Manuale del Giocatore che spiega le regole del gioco:

      https://www.dapiz.it/dice-kingdom/

      Poi, nel mio primo commento qua sotto trovi un brevissimo riassunto della prima parte, ma ti spiego in velocità anche come funziona il gioco: come hai letto in questo capitolo lo scopo finale è la conquista della Corona, un manufatto che conferisce grandi poteri al vincitore del gioco. Per ottenerla i Giocatori devono sconfiggere il suo guardiano, e per diventare abbastanza forti per affrontarlo devono esplorare i Domini, che sono dei piccoli mondi magici disseminati di sfide, prove, artefatti potenti e altre cose che li possono aiutare a compiere l’impresa. Il nome “regno dei dadi” deriva dal fatto che lo strumento principale del Giocatore è il Dado da Battaglia, cioè un dado magico che permette di utilizzare le armi che trovano. Questo in breve, poi spero che il tutto sia comprensibile anche senza andarti a leggere tutti gli extra, ma ti consiglierei comunque di farlo. Grazie ancora e ciao!

  7. Il regno dei dadi ed il suo popolo!

    Corinne per ora è quella che mi sta più simpatica, ma forse perché è l’unica che abbiamo un po’ conosciuto. Ora sappiamo i motivi di Fulvio, se da un lato sembrano buoni propositi, c’è qualcosa che suona oscuro in quello che vuole fare (almeno ai miei occhi).
    Vedremo se ci sarà spazio anche per dire qualcosa anche sugli altri giocatori 🙂

    Ciao 🙂

    • Grazie, per il momento penso che il manuale resterà fermo, perchè questa seconda parte sarà un po’ delicata nella stesura e voglio dedicarci tutte le attenzioni possibili. Non avendo tantissimo tempo per scrivere preferisco concentrarmi sulla storia. Comunque il grosso del manuale è completo, resterebbero approfondimenti di varia natura che di sicuro arriveranno, ma non subito 🙂

  8. Rieccoci qua con Dice Kingdom! Perdonate l’attesa, la parte centrale di una storia è sempre la più problematica e infatti ho dovuto riformularne diverse parti che non funzionavano molto, ma adesso ci siamo.
    Brevissimo RIASSUNTO ad uso di chi non avesse letto/recuperato la prima parte del racconto, ma vi consiglio di farlo perchè questo non è un seguito ma la seconda parte di un’unica storia, che inizia esattamente dove si è conclusa la prima.

    Fulvio è un ragazzo come tanti che vive a Gramigna, una grande città in preda al degrado, ed è soffocato da un padre severo che non gli lascia alcuna libertà di scelta su come vivere la sua vita.

    La città nasconde però un segreto: un magico regno nascosto nel sottosuolo, il “regno dei dadi”, dove si svolge un gioco per la conquista della Corona del Re Campione, un artefatto in grado di esaudire ogni desiderio.

    In cerca di un modo per sfuggire dalla sua gabbia e prendere il controllo della sua vita, Fulvio scopre il regno dei dadi e diventa un Giocatore, uno dei sette attualmente in partita. La prima sfida mette i sette giocatori l’uno contro l’altro e consiste nell’ottenere la testa di una creatura mostruosa, la Regina dei Fantomi. Fulvio si allea con Corinne, un’altra Giocatrice, per stanare la bestia, ma la ragazza lo inganna e lo usa come esca per attirare la preda fuori dalla sua tana…

    Per altri ragguagli sulle basi della storia, il funzionamento e le regole del gioco potete visitare questo link al mio sito, dove troverete il Manuale del Giocatore: https://www.dapiz.it/manuale-dice-kingdom/

    Spero di ritrovare tutti i lettori della prima parte e magari qualcuno di nuovo. A presto!

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi