Il profumo dei papaveri

Dove eravamo rimasti?

Cosa risponderà Tao? Si (100%)

Una tormenta di neve l

Tao ascoltò sbigottito le parole del generale, quasi sicuro di aver capito male. Come poteva pensare che lui, un servo scansato da tutti, trattato con indifferenza nella migliore delle ipotesi, che contava più cinghiate che anni, potesse sopravvivere all’addestramento? Si strinse ancora di più nel mantello e alzò lo sguardo annuendo, conscio di non avere scelta. -Ora alzati- il generale gli tese la mano e Tao vi si aggrappò, issandosi sulla sella. Wang lo posizionò davanti a sé in modo che fosse ben saldo -Ti senti meglio?- le labbra di Tao erano viola e screpolate -Si signore, mi sento….meglio…grazie- -Bene, ora reggiti!- 

Wang e Tao tornarono all’accampamento. Il generale smontò trascinando il ragazzo con se con una facilità incredibile, assegnò il cavallo ad un soldato ed entrò nella tenda. 

Tao era visibilmente intirizzito dal freddo, e si sedette subito sul paglierino stringendosi ancora di più nel mantello. Nel movimento del servo, che gli scoprì per un momento le scapole,  il generale notò qualcosa che prima gli era sfuggito. 

-Aspetta Tao- gli si avvicinò e allungò la mano sul mantello, scoprendogli nuovamente le scapole. Con le dita affusolate seguì i bordi di alcune frustate fresche, non ancora cicatrizzante. 

-Queste cosa sono? Io non sono stato e non ho nemmeno dato ordine di punirti in questi ultimi giorni. Cos’è successo?- 

Tao deglutì, ingoiato un rivolo di saliva e passandosi la lingua sulle labbra prima di rispondere, la voce gli tremava -vi…..vi ricordate quel cavallo nero a cui avrei dovuto badare?- la paura di poter suscitare qualche reazione a cui era precedentemente sfuggito era tanta. -Si, mi ricordo. Ebbene?- Un pesante respiro gli fuoriuscì dalla gola – sono entrato per farlo mangiare e ho….ho lasciato….- due lacrime gli scesero sul viso. Wang lo strattonò leggermente – non piangere! Qualsiasi cosa sia dilla, ma non piangere!- Tao ricacciò indietro le lacrime e facendosi forza proseguì -…entrando nel suo recinto ho lasciato la staccionata aperta ed il cavallo è scappato- 

Attese la reazione del generale, tenendo gli occhi sul paglierino. 

-Strano, come mai nessuno mi ha avvisato? E poi i cavalli ci sono tutti- 

-Si, il tenente Hay è riuscito subito a recuperarlo e mi ha detto che sarebbe subito venuto a raccontarvi cosa avevo combinato-

-Da me non è venuto- Tao respirò profondamente. 

-Lo so, avevo così paura di come avreste potuto reagire che quando mi disse che non ve lo avrebbe detto se mi fossi lasciato punire subito da lui…accettai-

Il generale si irrigidì. -Cosa? Ho capito bene ragazzino? Tu…hai deciso? Tu non puoi decidere nulla! Sei una mia proprietà! Sono io che deciso come e quando bisogna punirti, non lo puoi scegliere da solo!- 

Tao sussultò leggermente all’accentuarsi della presa del generale sulla sua spalla. -Avete ragione, ma avevo così paura di cosa avreste potuto farmi…- 

-Secondo te cosa ti avrei fatto? È vero, ti ho picchiato anche pesantemente ma solo quando scappavi- il generale gli passò la brocca contenente dell’acqua – forza, bevi- Si sedette sul bordo della branda, di fronte al servo, stringendogli il mento per costringerlo a guardarlo. -Sai cosa avrei fatto se Hay fosse venuto da me? Nulla, assolutamente nulla. Anche se avevi lasciato la staccionata aperta il cavallo era stato recuperato, non c’era bisogno di questo- pronunciò stringendogli la scapola. 

Il tenente Hay

  • Sarà rimproverato dal generale (0%)
    0
  • Verrà degradato (0%)
    0
  • Addestrerà Tao (100%)
    100
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

20 Commenti

  • Ciao ragazzi.
    Scrivo per informarvi che non intendo più proseguire il racconto.
    Mi sono appena collegata ed ho notato che mi sono stati tolti alcuni incipoints (ieri sera ero a 21 e questa mattina a 17). Non ne capisco il motivo, visto che le persone che seguono la mia storia non sono diminuite ma anzi sono aumentate, così come i commenti. Quindi non capisco proprio il fatto di togliere incipoints.
    In più, se date un’occhiata alla mia pagina personale, vedrete che ho pubblicato altri racconti in questo sito. È capitato in alcuni casi che altri utenti mi facessero notare che venivano assegnate copertine a racconti con meno incipoints del mio, oppure che venissero assegnate a racconti scritti molto male.
    Quindi, alla luce di questo, mi sono stancata. Non tanto per le copertine assegnate, (per carità, il sito le assegnerà a persone molto più brave di me non lo metto in dubbio, anche se una minima soddisfazione non sarebbe male), quanto per il fatto che senza motivo mi vengono tolti incipoints da questo racconto, così a caso. Ho anche pensato che fosse perché non pubblico con regolarità, ma era capitato anche negli altri racconti che i miei capitoli slittassero di due settimane o tre e non era mai successo niente del genere. Per di più i commenti sono aumentati e le persone che seguono il racconto pure.
    Mi dispiace molto perché mi piaceva mettermi alla prova e ricevere pareri costruttivi e correttivi, come la maggior parte di voi mi consigliava. Mi piaceva anche l’idea che altre persone leggessero i miei racconti e mi dicessero che cosa riuscissi a trasmettere con delle semplici videate di scritto.
    Non so se la questione degli incipoint sia collegata a qualche problema tecnico, come quello che ho riscontrato ieri nella pubblicazione, ma veramente…alla luce di tutto questo la mia voglia di farmi leggere si è spenta.
    Ciao a tutti.

    • Ciao Elena, mi permetto di risponderti anche se non sono l’avvocato di nessuno.
      Come tutti possono notare, TheIncipit è un sito in piena decadenza: i racconti in evidenza non vengono aggiornati da un pezzo, non si vede una copertina da tempo immemore, il traffico di utenti sul sito è ridotto al minimo, i problemi tecnici diventano sempre più evidenti ogni giorno che passa.
      Quello che posso dirti, però, è che non ho mai visto assegnata una copertina a racconti che non lo meritassero, o a racconti scritti male, come dici, quindi su questo mi permetto di dissentire. È un po’ come la volpe che non arriva all’uva e dice che è acerba ed è anche offensivo nei riguardi di chi la copertina l’ha ottenuta, stai praticamente dicendo che gliel’hanno assegnata ingiustamente.
      I problemi con gli incipoints ci sono, ho notato anch’io che nonostante i voti e i commenti a volte gli incipoints non vengono aggiunti ma personalmente non mi interessa granché. Il bello di questo sito secondo me è il mettersi alla prova e il fatto che, a differenza di molti altri siti di scrittura, i pareri che arrivano sono sempre costruttivi e onesti. Tutti gli utenti sono sempre pronti tanto a mettersi alla prova loro stessi, quanto a mettersi a disposizione degli altri. Il calo degli incipoints può essere dovuto al fatto che qualcuno ha smesso di seguire la tua storia, o a dei problemi tecnici ma alla fine il tuo pubblico ce l’hai comunque. Per averne di più -sia di incipoints che di pubblico- non basta essere costanti nel pubblicare, è un dare e avere con gli altri utenti, dovresti passare anche tu a leggere storie di altre persone e lasciare il tuo parere, eppure non ti ho vista particolarmente presente sotto le storie degli altri!
      In ogni caso se questa fosse la tua decisione mi dispiacerebbe non leggere più di Tao.

      • Ciao Trix.
        Io non ho detto che alcune copertine sono state assegnate ingiustamente, ho solo riferito ciò che mi è stato detto da alcuni altri utenti nei commenti ai miei racconti, commenti pubblici e che si possono ancora tranquillamente vedere. Non sono stata offensiva con nessuno, uva o fichi che si vogliano citare.
        E no, il pubblico che segue la storia è aumentato e non diminuito. Probabilmente è come dici tu, il sito è in decadenza. Ti ringrazio per l’interessamento, ma questa rimane la mia decisione.

  • Ciao 🙂
    Capisco benissimo i piccoli errori, perché ho lo stesso problema con le riletture. Avere una seconda persona che legga prima di pubblicare potrebbe essere molto utile. Comunque, se ti ricapita, puoi provare ad inviare al sito una richiesta per caricare nuovamente il capitolo. Credo sia possibile 🙂
    A parte questo, i capitoli scorrono bene e la lettura incuriosisce molto. Ho votato per addestrare il ragazzo come soldato!
    Ti seguo, a presto! 🙂

  • Ciao a tutti.
    Volevo scusarmi per gli errori di scrittura e frasi ripetute che ci sono in questo capitolo. Purtroppo ho avuto problemi a collegarmi al sito e al momento di rileggere il capitolo avevo corretto tali errori, ma una volta pubblicato mi sono accorta che erano stati mantenuti (nonostante li avessi cancellati ed in fase di rilettura non ci fossero). Spero vi piaccia ugualmente.
    Elena:)

  • Ciao Elena 🙂 sarò un po’ schematico, spero ti sia d’aiuto:
    – mi piace molto il ritmo veloce, l’ambientazione e l’introduzione dei due personaggi principali attraverso descrizioni, dialoghi e simboli;
    – se proprio devo essere puntiglioso, devi solo correggere un po’ la grammatica qui e lì; la cosa che secondo me puoi migliorare è l’esposizione di pensieri e stati d’animo attraverso la narrazione ed il dialogo (non dire troppo quello che i personaggi pensano: faglielo fare o dire in prosa!);
    Ti seguo con piacere, perchè si vede che hai tante potenzialità, e non vedo l’ora di vedere il seguito!
    Se vuoi, l’episodio 7 del mio racconto è appena uscito e mi piacerebbe gli dessi un’occhiata. Grazie e a presto 🙂 !!!

  • Ciao Elena,
    l’ambientazione del tuo incipit mi ha ricordato molto quella di un libro che ho letto tempo fa. Mi ha incuriosito molto perché ha tutti i presupposti per diventare una storia interessante.
    La prossima frase che dirà il generale per me sarà “girati”, l’ho scelta perché le altre due non mi intrigavano particolarmente.
    A presto!

  • Ciao, come promesso sono passato a leggere il tuo racconto.
    Lo trovo decisamente interessante.
    Ho scelto “non penserai di prendermi in giro, vero.
    In realtà mi piacerebbe sapere qualche cosa di più sul passato di questo ragazzo, come e perchè si trova in questa brutta situazione e se ha degli obiettivi o progetti.
    Aspetto la continuazione.
    Ciao.

  • Ciao, Elena.
    Eccomi, ti dico già che sono un po’ rompiscatole, quindi non prendertela, ma credo che per crescere si debba anche ricevere qualche critica, sapessi quante ne hanno fatte a me. 😉

    “…con tutto il coraggio che gli era rimasto barricato nel fegato” Il coraggio che si barrica, non è di per sé un errore, ma mi suona strano.
    “…ad un masso con una sottile ma spessa catena di ferro” se la catena è sottile come può essere anche spessa? Forse intendevi resistente, robusta, solida?
    Mancano gli accenti sulle i di sì (in quanto affermazione) e così. E manca anche l’accento su sé, inteso come pronome riflessivo: “… guardando davanti a se.”

    Ho finito, perdonami, ma ritengo davvero che possa esserti utile. Io non sono un genio della grammatica: uso male la punteggiatura e commetto una marea di errori, davvero tanti, ma grazie all’aiuto di molti lettori qui, sono migliorata parecchio. Spero non me ne vorrai e farai tesoro dei miei e di eventuali altri consigli che riceverai. 🙂
    Detto questo, la storia promette bene, hai molta fantasia e hai ricreato un ambiente ostile per il protagonista, brava.
    immagino che il povero Tao si ritroverà a fare i conti con il perfido generale.
    Se posso darti un consiglio: cerca di diversificare di più le opzioni, per dare modo a chi vota di cambiare davvero il corso della storia. Le opzioni che hai proposto portano pressoché tutte allo stesso esito 🙂

    Alla prossima!
    p.s. se vuoi ottenere visibilità e vuoi essere letta, ti consiglio di leggere anche gli altri racconti e commentarli spiegando, come viene richiesto, quello che ti è piaciuto o non ti è piaciuto, in questo modo potrai aiutare gli altri a migliorare.

    • Ciao Kaziarika!!
      Figurati, non me la prendo assolutamente, anzi ti ringrazio.
      A mia discolpa, se così si può dire, sto usando un pc portatile a cui mancano 6 tasti 😂😂😂 (causa cagnoline).
      Nel prossimo capitolo cercherò di non ripetere più gli stessi errori.
      Grazie ancora.

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi