Clock Mafia

Dove eravamo rimasti?

Jean ed Emma stanno preparando la vendetta. Lei prenderà il comando della squadra. Jean vorrà essere presente. Quale sarà il ruolo di Dan? Verrà lasciato a Villa Duferre. (ma ci resterà?) (60%)

P.H.

La porta si aprì e Dan fu spinto da parte da Jean, livido di rabbia, seguito dai due uomini.

-E va bene, starò nel dannato furgone!-

Dan guardò i tre sparire nel corridoio, poi entrò nella stanza dove era rimasta Emma.

La donna stava esaminando alcuni fogli disseminati su un lungo tavolo in noce e Dan ne prese in mano uno simile ad un curriculum. La foto sembrava essere stata scattata di nascosto: una donna con gli zigomi alti e lo sguardo severo parlava con una seconda persona, non inquadrata. “Madeline”, il nome riportato sul documento. Dan ripose il foglio e ne notò un altro lì vicino, molto simile al primo, con una foto più grande ed un nome cerchiato in rosso: “Crystal”. La donna nella foto somigliava molto alla precedente, ma aveva lineamenti più morbidi e portava un paio di occhiali di alta moda.

-Chi sono queste persone?-

Emma rispose senza alzare lo sguardo. -Membri della Clock Mafia. Quelle sono le capofamiglia.-

-Sembra che tu stia indagando da molto tempo.- osservò Dan.

-Tre anni, ormai. Ho dovuto mantenere il segreto anche con Denise e la sua famiglia…fino a che Jean non ne è rimasto vittima. Ma ora è giunto il momento di agire.- Emma chiuse il fascicolo davanti a sé. -Questa sera faremo irruzione nel loro quartier generale.-

-Devo venire anche io. Mia nonna non risponde al telefono, ho paura che l’abbiano presa.- Dan sostenne lo sguardo di Emma da sopra il tavolo.

-No, è troppo pericoloso. Tu rimarrai qui e darai una mano a Peter. Manderò qualcuno a controllare tua nonna.-

-Ma…-

-Niente “ma”.- sbottò Emma -Fidati di me.-

***

Era passata ormai un’ora da quando Emma e i suoi uomini avevano abbandonato Villa Duferre. Fuori era buio, ma le deboli luci del parco bastavano a far intravedere le sagome delle guardie che vi si aggiravano. Dan distolse lo sguardo dalla finestra cercando di allontanare i pensieri spiacevoli e tornò a osservare Peter. Gli aveva affidato l’orologio prima di entrare in casa e da allora il vecchio era rimasto chiuso in quella stanza a trafficarci, utilizzando gli strani attrezzi di cui Dan aveva scoperto essere pieno il consunto borsone in pelle. Per qualche minuto Peter continuò ad armeggiare con l’oggetto, sprizzando scintille ogni volta che lo sfiorava con i suoi strumenti. Alla fine si abbandonò sulla sedia, stremato.

-Stai cercando di invertire il processo? Per riportare Jean alla sua età?- si azzardò a chiedere Dan.

Il vecchio lo guardò con aria confusa.

-Ah, già. Non parli la nostra lingua.-

Dan indicò l’orologio. -Difficile?- riprovò.

Peter ci pensò qualche secondo. Poi annuì con un sorriso tirato.

Dan rispose al sorriso. L’altro si raddrizzò sulla sedia e indicò il borsone, poi fece il gesto di una chiave che gira, infine avvicinò il pollice e l’indice.

-Una chiave? Lì dentro?- Dan indicò a sua volta il bagaglio e Peter annuì.

-Ok.-

Dan si avvicinò e rovistò nel borsone, fino a trovare una piccola chiave d’oro finemente lavorata. Stava per richiudere le fibbie quando un dettaglio sulla pelle lo attirò. Ricamate in corsivo con un sottile filo dorato, le iniziali: P.H.

Dan si girò verso Peter e le indicò.

-Sei tu?-

In risposta ricevette solo uno sguardo confuso. Dan raggiunse l’orologio e lo prese in mano, indicando questa volta le stesse iniziali incise nel metallo e puntando poi il dito contro l’uomo.

Questo scosse il capo. -Großvater. Parzival Henlein.- La sua voce era rauca, come di chi non parla da molto tempo.

Dan posò l’orologio e la chiave. Finalmente capiva perché Emma avesse cercato proprio lui, e anche perchè lo stesse proteggendo: Peter sarebbe stato di enorme importanza per la Clock Mafia con le sue conoscenze e capacità.

Dan indietreggiò di un passo mentre Peter infilava la chiave nel quadrante, penetrandolo come fosse burro. Poi la girò.

Una sottile nebbiolina cominciò a fuoriuscire dall’orologio, addensandosi al di sopra di esso. Peter lo invitò ad avvicinarsi. All’interno della nebbia cominciava a prendere forma una scena, dapprima nebulosa e poi sempre più nitida. Due figure, una di fronte all’altra. Stavano parlando, ma il suono era disturbato. Poi una terza persona comparve all’improvviso. Dan aveva riconosciuto un volto, ma anche gli altri due avevano un che di familiare. Poi una delle tre figure cadde, tutto si fece confuso e la nebbia si diradò.

-Che cos’era?- chiese Dan con stupore.

-Erinnerungen. Ricordi.- disse Peter portando l’indice alla tempia.

-Dell’orologio?-

Il vecchio annuì sorridente, entusiasta della reazione provocata.

La porta si aprì ed entrò uno degli uomini di Emma.

-Tua nonna non è in casa. Abbiamo trovato resistenza. Emma è già stata avvertita.-

Dan rispose con un cenno e attese che l’uomo uscisse. Poi prese a camminare avanti e indietro, il panico che dilagava. Prima, mentre Peter lavorava, aveva elaborato un piano in caso di emergenza, ma mai avrebbe pensato di doverlo davvero mettere all’opera. Dan si fermò al centro della stanza e inspirò profondamente. Guardò Peter, che lo osservava con interesse.

-Scusami.-

Poi agguantò l’orologio e corse verso l’uscita.

Abbandoniamo Dan per seguire l’operazione di Emma alla residenza della Clock Mafia. Chi sarà a raccontarcela?

  • Andreas, in difesa della residenza. (20%)
    20
  • Jean, dal furgone di sorveglianza. (60%)
    60
  • Emma, a capo dell’operazione. (20%)
    20
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

76 Commenti

  1. Sono sempre dannatamente indeciso quando si tratta di fare scelte simili. Alla fine ho votato Jean per quello che ha pensato nel furgone.

    Non ricordo più chi è Savi. Comunque nel prossimo capitolo vediamo in azione in nostro protagonista, giusto? 🙂

    Ciao 🙂

    • Ciao Red! Effettivamente l’orologio (o almeno i suoi poteri) hanno trovato molto poco spazio in questo racconto che si è tramutato quasi più in un giallo. Ho quasi in mente una specie di spin-off dedicato alla storia di questi oggetti, cosa ne pensi?
      Alla prossima!

  2. Lo scorrere degli avvenimenti è fluido, la curiosità la fa da padrona.
    Non è il mio genere, eppure sei riuscito a catturare la mia attenzione. Non amo molto le ambientazioni ‘statunitensi’, ma questa è un’opinione troppo personale per poter essere una critica.
    Peccato per il poco spazio consentito (mi sono trovata anche io in difficoltà per questo), ma sarebbe stato bellissimo se il racconto si fosse potuto estendere con più dettagli. Potrebbe essere tranquillamente la sceneggiatura di un film.
    Molto bravo 🙂

    • Ciao! Sono contento tu sia passata a leggere il mio racconto 😀
      Apprezzo in particolare il tuo ultimo commento, mi piacerebbe essere in grado di scrivere anche sceneggiature di una qualità soddisfacente e spero di riuscirci presto.
      Alla prossima!

  3. Il resoconto degli avvenimenti vissuti da Andreas mi è forse sembrato un po’ troppo rapido, anche se nel complesso il capitolo funziona e prepara bene il terreno per i prossimi. Voto per il ruolo importante, visto che ormai secondo me Dan si è spinto troppo in là per essere messo da parte o per attribuirgli solo un ruolo marginale, anche se sono in minoranza 😀
    Al prossimo capitolo!

  4. Andrea,
    È fantastico come hai descritto il flusso di pensieri di Andreas, che dura il tempo di una corsa in macchina. Hai dato tante informazioni senza farle risultare forzate o insierite di forza nel testo! Bravissimo!
    Per quanto riguarda Dan, io non credo che se lo porterebbero mai dietro. È fuori allenamento e pure un po’ codardo, lo lasceranno sicuramente alla villa. Ma la nonna di sicuro lo spronerà a tirare fuori il coraggio.
    Alla prossima!

  5. Scusa per la parità, Andrea, io vorrei vedere che succede anche nella clock mafia.
    Capitolo di transizione, questo, molto diverso da quelli movimentati a cui ci hai abituati ma ogni tanto c’è bisogno anche di queste pagine per far scorrere la storia! Bravo, come sempre!

  6. Arrivo in mega ritardo a commentare e probabilmente avrai già pensato al nuovo personaggio, ma ormai visto che mi ci trovo… 😀
    Visto che i protagonisti sono due maschietti e che una new entry femminile è stata la più gettonata, voto per un personaggio androgino, di sesso non definito ma che presenta caratteristiche sia femminili che maschili, che magari sta investigando su questa Clock Mafia o ci ha avuto a che fare in modo simile al bambino.
    Il racconto comunque mi sta piacendo molto, è avvincente e ha scene forti e di impatto, in cui non si sa bene dove si sta andando a parare anche se ormai la vicenda sta prendendo una piega sempre più chiara e definita. Al prossimo capitolo!

    • Ciao Lorenzo! Sono molto felice che tu sia passato a leggere il mio racconto, grazie delle belle parole 😀
      Sfrutto il tuo commento anche per ringraziare chi ha commentato quest’ultimo episodio e ha condiviso le proprie idee con me, spero che il risultato sia all’altezza!

  7. Ciao Andrea, ottima storia, ben impostata e con molto ritmo.
    Anche io a questo punto aggiungerei un personaggio femminile, una poliziotta, colta e preparata, ma nonostante le sue capacità incompresa dai superiori. La poliziotta svolgerebbe un’indagine personale seguendo la pista di questi criminali.
    Potremmo poi aggiungere, la nonna di questa poliziotta, magari con esperienze da cartomante in grado di aiutar in questa indagine fuori dagli schemi.
    Un giallo fantasy, bella idea.
    Ciao.

  8. Ho votato per la Z. Allora, secondo me il nuovo personaggio da inserire dovrebbe essere una ragazza (o donna, basta che sia una femmina, perché dopo due maschi ci vuole una figura femminile) intellettuale, la classica intelligentona, secchiona, che sa tutto di tutti, magari anche con qualche potere soprannaturale… tipo muovere gli oggetti con il pensiero, no?

  9. Z! 😀

    Abbiamo il ragazzo, abbiamo il bambino, possiamo metterci la ragazza, il forzuto od il “glaciale” (cit. per chi la capisce). Io farei una ragazza perché siamo nel cliché; la farei conosciuta sia dal ragazzo (magari si frequentavano), sia dal bambino (anche lei ha a che fare con clock mafia). Essendo un Fantasy potremmo darle dei poteri magici oppure, puntando più sullo “stile” Final Fantasy, le diamo un corpo cyborg (e le arti marziali? :P).
    L’alternativa 2 è il “glaciale”: un ragazzo freddo come il marmo, riflessivo, abituato a ragionare e che ha mille piani già pronti perché lui sa esattamente tutte le possibilità che intercorrono e qual’è la migliore! Incontrerà il duo perché sapeva dove trovarli e li aiuta perché è meglio così! Perché un po’ di mistero non guasta mai.
    L’alternativa 3 è appunto il forzuto, ovverosia qualcuno in grado di “picchiare” quando è il caso perché questo manco al nostro dinamico duo.

    Ciao 🙂

  10. L’asse delle ascisse mi ha sempre rapito il cuore.
    Grande episodio, Andrea, e tempismo perfetto per scoprire cos’è finalmente l’orologio (e il significato del titolo). Continuo a ribadire che la tua storia meriterebbe molto più seguito di quello che ha e non manca nulla, ma se proprio dovessi aggiungere altro direi di una donna, poco più grande di Daniel, cazzuta. Una che conosce il bambino e riesca a tenere a bada -quanto basta a sopravvivere alla Clock Mafia- la sua voglia di vendetta per Denise e, allo stesso tempo, che riesca a spingere Dan a tirare fuori le palle (scusa il francese ehehe).
    Che te ne pare?

    • Ps. Mi sono dimenticata di aggiungere che ho apprezzato tantissimo il tuo coraggio di dare massima libertà ai lettori. In genere c’è l’opzione “decidi che colore di capelli avrà il prossimo personaggio.” -Inutile e privo di senso su TheIncipit, dove le opzioni ci sono proprio per far giocare gli scrittori, più che i lettori-. Per cui, continua così.

  11. Bella ragazzi, scusate il ritardo. A questo giro la palla passa a voi! Scrivete nei commenti i tratti essenziali del personaggio che pensate MANCHI in questa storia, completerà il trio! I voti sono superflui, per cui non è necessario che votiate. Sceglierò quello che ritengo il più INTERESSANTE e CARATTERISTICO! Se volete spingere il personaggio di qualcun altro, commentate sotto al suo post!

  12. Ciao Andrea!
    Ho letto i tuoi 3 episodi tutti in una sola volta… una storia davvero intrigante.
    Non noto errori. L’unica cosa che mi sento di dirti è: perchè non coinvolgere la simpatica nonnina nella faccenda dell’orologio? Sarebbe davvero interessante vederla protagonista di un episodio.
    Ho votato per conoscere il capo… a presto!

  13. Sblocco il pareggio e opto per conoscere la vera utilità dell’orologio e il suo segreto…. chissà cosa nasconderà un oggetto così tanto innocuo all’apparenza.
    Non ripeterò ciò che gli altri ti hanno già scritto sotto (commenti che, tra l’altro, condivido in pieno), ma mi limiterò a ribadire che il susseguirsi degli eventi narrati all’interno della tipo storia e il ritmo di quest’ultima continua a colpirmi.
    Al prossimo capitolo!

  14. Chi è il bambino?
    Bravissimo, Andrea, altro episodio grandioso. Un crescendo che culmina con una scena di fantasy\azione\giallo\avventura\horror. Semplicemente fantastico, il tuo racconto mi piace tanto, te l’ho detto in passato e te lo ribadisco adesso, continua così.
    A presto!

  15. Ero indeciso tra l’antagonista e la conoscenza del bambino. Alla fine ho scelto la conoscenza del bambino.

    Questa storia mi ha colpito fin dall’inizio. Essendo classificata Fantasy (e non Giallo) mi aspetto delle sorprese ma, per ora, sta seguendo il giusto ritmo 🙂
    Alla via così 🙂

    Ciao 🙂

    • Ciao Red, grazie di essere passato! In effetti “fantasy” è un genere che sta stretto ad una storia come questa, che mischia molti elementi misteri e passaggi crudi. Non ha elementi caratteristici del genere come le tue ultime storie, ma credo dipenda dall’interpretazione che uno dà 🙂
      Alla prossima!

  16. Una conoscenza del bambino, così rompo l’unamimità 😀
    Buongiorno, Andrea.
    Due capitoli a mio parere molto ben scritti, mi sono piaciuti.
    L’unica cosa che mi lascia un po’ perplesso è che Daniel abbia guardato l’inaspettato dono solo dopo essere salito sull’autobus, ecco questo mi pare poco realistico.
    Per il resto, dimostri mestr… mostr mestr… oh, insomma, dimostri mestiere! 😀
    Complimenti!

    Ciao, a presto

    • Ciao JAW! Grazie dell’osservazione, in effetti è un pelo forzata come reazione. All’inizio avevo scritto anche il segmento in cui Dan saliva sull’autobus, ancora sotto shock, ma per motivi di spazio ho dovuto separare le scene e la continuità si è persa un po’.
      Continua a seguirmi, a presto! 🙂

  17. Ciao Andrea; ho recuperato adesso entrambi i due capitoli, e mi trovo d’accordo con tutti gli altri nel dire che la tua narrazione risulti essere in entrambi molto fluida.
    Questa storia ha tante domande ma -ancora- poche risposte, e io ti seguirò per scoprire queste ultime.
    Per quanto riguarda l’opzione ho votato per l’introduzione di un antagonista, giusto per “movimentate” un po’ il tutto.
    Al prossimo capitolo!.

  18. L’antagonista.
    Ciao Andrea, confermo l’opinione avuta per l’incipit. Anche questo capitolo è scritto divinamente. Mi è piaciuta molto l’immagine della maglia della pizzeria contrapposta alla domanda della nonna, praticamente una risposta non risposta!
    A presto!

  19. Ciao Andrea,
    ho trovato per caso il tuo commento sotto la storia di qualcun altro e mi è venuta la curiosità di leggere il tuo incipit, attirata dal titolo. Innanzitutto vorrei dirti che scrivi e descrivi molto bene. La storia incuriosisce, è intrigante, misteriosa, tanto che stando all’incipit sembra più un giallo che un fantasy. Io ti seguo volentieri e non capisco come mai ci sia così poco transito sulla tua storia! Prova a commentare e a farti conoscere di più sotto le storie degli altri perché è un peccato che questa storia non sia conosciuta.
    Continua così, alla prossima!

  20. Lorenzo ha detto:

    Bene, mi aspettavo proprio un capitolo del genere per cui non ho fatto fatica a immaginarmi la scena! Solo una cosa, ho notato che in questo ci sono un po’ troppi avverbi, però per il resto niente da dire. Voto per Jean, penso anch’io che potrebbe desiderare una vendetta 😀

  21. Minollo ha detto:

    Ciao Andrea!
    Plebiscito per Jean. Ha molte ragioni per desiderare vendetta. Bell’episodio, concitato con colpo di scena finale, che ci mette in attesa del nono. Complimenti!
    Ciao!

  22. Red Dragon ha detto:

    Sono sempre dannatamente indeciso quando si tratta di fare scelte simili. Alla fine ho votato Jean per quello che ha pensato nel furgone.

    Non ricordo più chi è Savi. Comunque nel prossimo capitolo vediamo in azione in nostro protagonista, giusto? 🙂

    Ciao 🙂

  23. Lorenzo ha detto:

    Ottimo capitolo, in particolare mi è piaciuta molto l’interazione con Peter! Per il prossimo voto Jean, magari potrebbe essere interessante vedere la scena da un punto di vista esterno.
    A presto!

  24. …ansia. Mi sto mangiando le dita!
    Sono curiosa di sapere come la Clock Mafia approfitta dell’orologio per i suoi affari loschi…

  25. Minollo ha detto:

    Ciao Andrea!
    Sei molto bravo a tenere le fila della storia , ci vuole pazienza, che mi accorgo di non avere più di tanto quando sono alle prese con il mio racconto. Ho votato per Jean. Seguo
    Ciao!

  26. Red Dragon ha detto:

    Jean, dal furgone di sorveglianza: così abbiamo un quadro d’insieme.

    Ho ancora tanti dubbi su questo orologio… ma la cosa è sempre più intrigante 🙂

    Ciao 🙂

    • andrea_trb ha detto:

      Ciao Red! Effettivamente l’orologio (o almeno i suoi poteri) hanno trovato molto poco spazio in questo racconto che si è tramutato quasi più in un giallo. Ho quasi in mente una specie di spin-off dedicato alla storia di questi oggetti, cosa ne pensi?
      Alla prossima!

  27. Lo scorrere degli avvenimenti è fluido, la curiosità la fa da padrona.
    Non è il mio genere, eppure sei riuscito a catturare la mia attenzione. Non amo molto le ambientazioni ‘statunitensi’, ma questa è un’opinione troppo personale per poter essere una critica.
    Peccato per il poco spazio consentito (mi sono trovata anche io in difficoltà per questo), ma sarebbe stato bellissimo se il racconto si fosse potuto estendere con più dettagli. Potrebbe essere tranquillamente la sceneggiatura di un film.
    Molto bravo 🙂

    • andrea_trb ha detto:

      Ciao! Sono contento tu sia passata a leggere il mio racconto 😀
      Apprezzo in particolare il tuo ultimo commento, mi piacerebbe essere in grado di scrivere anche sceneggiature di una qualità soddisfacente e spero di riuscirci presto.
      Alla prossima!

  28. Minollo ha detto:

    Ciao Andrea!
    Ho votato per un ruolo importante per Dan. Bene, il racconto merita davvero, il ritmo è un elemento decisivo per catturare l’attenzione, e qui ce n’è a iosa. Alla prossima!

  29. Lorenzo ha detto:

    Il resoconto degli avvenimenti vissuti da Andreas mi è forse sembrato un po’ troppo rapido, anche se nel complesso il capitolo funziona e prepara bene il terreno per i prossimi. Voto per il ruolo importante, visto che ormai secondo me Dan si è spinto troppo in là per essere messo da parte o per attribuirgli solo un ruolo marginale, anche se sono in minoranza 😀
    Al prossimo capitolo!

    • andrea_trb ha detto:

      Ciao Lorenzo! Grazie mille del commento, effettivamente il flusso di pensieri è molto rapido, ho voluto inserire tutte le informazioni necessarie e lo spazio era poco. L’importante è che queste siano passate! Alla prossima 😀

  30. Trix ha detto:

    Andrea,
    È fantastico come hai descritto il flusso di pensieri di Andreas, che dura il tempo di una corsa in macchina. Hai dato tante informazioni senza farle risultare forzate o insierite di forza nel testo! Bravissimo!
    Per quanto riguarda Dan, io non credo che se lo porterebbero mai dietro. È fuori allenamento e pure un po’ codardo, lo lasceranno sicuramente alla villa. Ma la nonna di sicuro lo spronerà a tirare fuori il coraggio.
    Alla prossima!

  31. Red Dragon ha detto:

    Verrà lasciato a Villa Duferre ma lui non ci resterà 😉

    Ci sono parecchi dubbi che spuntano in questo capitolo; vediamo cosa succede nei prossimi 🙂

    Ciao 🙂

  32. Lorenzo ha detto:

    Capitolo impeccabile come gli altri, anche se più rilassato, ma è giusto così! Voto per la Clock Mafia, secondo me è arrivato il momento di staccarsi un po’ dai personaggi principali e vedere cosa sta succedendo dall’altra parte della barricata 😀

  33. Trix ha detto:

    Scusa per la parità, Andrea, io vorrei vedere che succede anche nella clock mafia.
    Capitolo di transizione, questo, molto diverso da quelli movimentati a cui ci hai abituati ma ogni tanto c’è bisogno anche di queste pagine per far scorrere la storia! Bravo, come sempre!

  34. Red Dragon ha detto:

    Peter: in questo capitolo è stato appena accennato; voglio saperne di più su di lui 🙂

    Ciao 🙂

  35. Lorenzo ha detto:

    Arrivo in mega ritardo a commentare e probabilmente avrai già pensato al nuovo personaggio, ma ormai visto che mi ci trovo… 😀
    Visto che i protagonisti sono due maschietti e che una new entry femminile è stata la più gettonata, voto per un personaggio androgino, di sesso non definito ma che presenta caratteristiche sia femminili che maschili, che magari sta investigando su questa Clock Mafia o ci ha avuto a che fare in modo simile al bambino.
    Il racconto comunque mi sta piacendo molto, è avvincente e ha scene forti e di impatto, in cui non si sa bene dove si sta andando a parare anche se ormai la vicenda sta prendendo una piega sempre più chiara e definita. Al prossimo capitolo!

    • andrea_trb ha detto:

      Ciao Lorenzo! Sono molto felice che tu sia passato a leggere il mio racconto, grazie delle belle parole 😀
      Sfrutto il tuo commento anche per ringraziare chi ha commentato quest’ultimo episodio e ha condiviso le proprie idee con me, spero che il risultato sia all’altezza!

  36. Volpe ha detto:

    Ciao Andrea, ottima storia, ben impostata e con molto ritmo.
    Anche io a questo punto aggiungerei un personaggio femminile, una poliziotta, colta e preparata, ma nonostante le sue capacità incompresa dai superiori. La poliziotta svolgerebbe un’indagine personale seguendo la pista di questi criminali.
    Potremmo poi aggiungere, la nonna di questa poliziotta, magari con esperienze da cartomante in grado di aiutar in questa indagine fuori dagli schemi.
    Un giallo fantasy, bella idea.
    Ciao.

  37. c-7 ha detto:

    Ho votato per la Z. Allora, secondo me il nuovo personaggio da inserire dovrebbe essere una ragazza (o donna, basta che sia una femmina, perché dopo due maschi ci vuole una figura femminile) intellettuale, la classica intelligentona, secchiona, che sa tutto di tutti, magari anche con qualche potere soprannaturale… tipo muovere gli oggetti con il pensiero, no?

  38. Red Dragon ha detto:

    Z! 😀

    Abbiamo il ragazzo, abbiamo il bambino, possiamo metterci la ragazza, il forzuto od il “glaciale” (cit. per chi la capisce). Io farei una ragazza perché siamo nel cliché; la farei conosciuta sia dal ragazzo (magari si frequentavano), sia dal bambino (anche lei ha a che fare con clock mafia). Essendo un Fantasy potremmo darle dei poteri magici oppure, puntando più sullo “stile” Final Fantasy, le diamo un corpo cyborg (e le arti marziali? :P).
    L’alternativa 2 è il “glaciale”: un ragazzo freddo come il marmo, riflessivo, abituato a ragionare e che ha mille piani già pronti perché lui sa esattamente tutte le possibilità che intercorrono e qual’è la migliore! Incontrerà il duo perché sapeva dove trovarli e li aiuta perché è meglio così! Perché un po’ di mistero non guasta mai.
    L’alternativa 3 è appunto il forzuto, ovverosia qualcuno in grado di “picchiare” quando è il caso perché questo manco al nostro dinamico duo.

    Ciao 🙂

  39. Trix ha detto:

    L’asse delle ascisse mi ha sempre rapito il cuore.
    Grande episodio, Andrea, e tempismo perfetto per scoprire cos’è finalmente l’orologio (e il significato del titolo). Continuo a ribadire che la tua storia meriterebbe molto più seguito di quello che ha e non manca nulla, ma se proprio dovessi aggiungere altro direi di una donna, poco più grande di Daniel, cazzuta. Una che conosce il bambino e riesca a tenere a bada -quanto basta a sopravvivere alla Clock Mafia- la sua voglia di vendetta per Denise e, allo stesso tempo, che riesca a spingere Dan a tirare fuori le palle (scusa il francese ehehe).
    Che te ne pare?

    • Trix ha detto:

      Ps. Mi sono dimenticata di aggiungere che ho apprezzato tantissimo il tuo coraggio di dare massima libertà ai lettori. In genere c’è l’opzione “decidi che colore di capelli avrà il prossimo personaggio.” -Inutile e privo di senso su TheIncipit, dove le opzioni ci sono proprio per far giocare gli scrittori, più che i lettori-. Per cui, continua così.

  40. andrea_trb ha detto:

    Bella ragazzi, scusate il ritardo. A questo giro la palla passa a voi! Scrivete nei commenti i tratti essenziali del personaggio che pensate MANCHI in questa storia, completerà il trio! I voti sono superflui, per cui non è necessario che votiate. Sceglierò quello che ritengo il più INTERESSANTE e CARATTERISTICO! Se volete spingere il personaggio di qualcun altro, commentate sotto al suo post!

  41. Alois Alzheimer ha detto:

    Ciao Andrea!
    Ho letto i tuoi 3 episodi tutti in una sola volta… una storia davvero intrigante.
    Non noto errori. L’unica cosa che mi sento di dirti è: perchè non coinvolgere la simpatica nonnina nella faccenda dell’orologio? Sarebbe davvero interessante vederla protagonista di un episodio.
    Ho votato per conoscere il capo… a presto!

  42. Rossella Spada ha detto:

    Sblocco il pareggio e opto per conoscere la vera utilità dell’orologio e il suo segreto…. chissà cosa nasconderà un oggetto così tanto innocuo all’apparenza.
    Non ripeterò ciò che gli altri ti hanno già scritto sotto (commenti che, tra l’altro, condivido in pieno), ma mi limiterò a ribadire che il susseguirsi degli eventi narrati all’interno della tipo storia e il ritmo di quest’ultima continua a colpirmi.
    Al prossimo capitolo!

    • andrea_trb ha detto:

      Ciao Rossella, grazie dei complimenti!
      Sto cercando di migliorare nella scelta del ritmo e del tono giusto per le varie scene, vedremo come andrà con una prossima (probabile) vera scena di azione.
      Alla prossima 🙂

  43. Trix ha detto:

    Chi è il bambino?
    Bravissimo, Andrea, altro episodio grandioso. Un crescendo che culmina con una scena di fantasy\azione\giallo\avventura\horror. Semplicemente fantastico, il tuo racconto mi piace tanto, te l’ho detto in passato e te lo ribadisco adesso, continua così.
    A presto!

  44. Ciao Andrea! Bel ritmo questo capitolo, ha davvero un ottimo insieme di beats. Per il prossimo capitolo vorrei molta azione e QUALCHE spiegazione sull’orologio – non tutto. Rendicelo avvincente e non farci lo spiegone.
    Ben fatto e alla prossima!

  45. Intro.verso ha detto:

    Ma chi è il bambino?? Spero che questa opzione sia la vincente.
    Mi ripeto: scrittura non banale e con ritmi eccezionali.
    Bravo e alla prossima!

  46. Red Dragon ha detto:

    Io mi chiedo chi sia il bambino e P.H. ma questo momento la scena chiama azione adrenalica!

    È una figata pazzesca: il personaggio del bimbo mi piace 🙂

    Ciao 🙂

    • andrea_trb ha detto:

      Ciao Red! Sono molto contento che ti piaccia il bambino (suona strano), spero di essere riuscito a trasmettere il personaggio così com’è nella mia testa 🙂
      Vediamo dove porta l’opzione Fast & Furious, alla prossima!

  47. Red Dragon ha detto:

    Ero indeciso tra l’antagonista e la conoscenza del bambino. Alla fine ho scelto la conoscenza del bambino.

    Questa storia mi ha colpito fin dall’inizio. Essendo classificata Fantasy (e non Giallo) mi aspetto delle sorprese ma, per ora, sta seguendo il giusto ritmo 🙂
    Alla via così 🙂

    Ciao 🙂

    • andrea_trb ha detto:

      Ciao Red, grazie di essere passato! In effetti “fantasy” è un genere che sta stretto ad una storia come questa, che mischia molti elementi misteri e passaggi crudi. Non ha elementi caratteristici del genere come le tue ultime storie, ma credo dipenda dall’interpretazione che uno dà 🙂
      Alla prossima!

  48. JAW ha detto:

    Una conoscenza del bambino, così rompo l’unamimità 😀
    Buongiorno, Andrea.
    Due capitoli a mio parere molto ben scritti, mi sono piaciuti.
    L’unica cosa che mi lascia un po’ perplesso è che Daniel abbia guardato l’inaspettato dono solo dopo essere salito sull’autobus, ecco questo mi pare poco realistico.
    Per il resto, dimostri mestr… mostr mestr… oh, insomma, dimostri mestiere! 😀
    Complimenti!

    Ciao, a presto

    • andrea_trb ha detto:

      Ciao JAW! Grazie dell’osservazione, in effetti è un pelo forzata come reazione. All’inizio avevo scritto anche il segmento in cui Dan saliva sull’autobus, ancora sotto shock, ma per motivi di spazio ho dovuto separare le scene e la continuità si è persa un po’.
      Continua a seguirmi, a presto! 🙂

  49. Rossella Spada ha detto:

    Ciao Andrea; ho recuperato adesso entrambi i due capitoli, e mi trovo d’accordo con tutti gli altri nel dire che la tua narrazione risulti essere in entrambi molto fluida.
    Questa storia ha tante domande ma -ancora- poche risposte, e io ti seguirò per scoprire queste ultime.
    Per quanto riguarda l’opzione ho votato per l’introduzione di un antagonista, giusto per “movimentate” un po’ il tutto.
    Al prossimo capitolo!.

  50. Intro.verso ha detto:

    Ciao Andrea.
    Complimenti per la scrittura: scorre fluida e senza forzature.
    Per adesso questo racconto mi trasmette un po’ d’ansia durante la lettura ed è una cosa positiva. Sono curioso di sapere come continueresti la storia introducendo l’antagonista 🙂
    Complimenti, ti seguo con piacere!

  51. Ciao Andrea 🙂
    Un altro capitolo ben scritto.
    Aspetto un altro po’ per commentare sulla storia ; ho votato per l’introduzione di un antagonista: cosa ce ne facciamo solo di un misterioso orologio, altrimenti? E chi è questo bambino?

  52. Trix ha detto:

    L’antagonista.
    Ciao Andrea, confermo l’opinione avuta per l’incipit. Anche questo capitolo è scritto divinamente. Mi è piaciuta molto l’immagine della maglia della pizzeria contrapposta alla domanda della nonna, praticamente una risposta non risposta!
    A presto!

  53. Trix ha detto:

    Ciao Andrea,
    ho trovato per caso il tuo commento sotto la storia di qualcun altro e mi è venuta la curiosità di leggere il tuo incipit, attirata dal titolo. Innanzitutto vorrei dirti che scrivi e descrivi molto bene. La storia incuriosisce, è intrigante, misteriosa, tanto che stando all’incipit sembra più un giallo che un fantasy. Io ti seguo volentieri e non capisco come mai ci sia così poco transito sulla tua storia! Prova a commentare e a farti conoscere di più sotto le storie degli altri perché è un peccato che questa storia non sia conosciuta.
    Continua così, alla prossima!

  54. Ciao Andrea 🙂 complimenti per l’incipit: è chiarissimo sia per forma che struttura. Siamo tutti col fiato sospeso e la descrizione ci ha arricchito di una bella immagine.
    Ti seguo con molto piacere e voto affinché l’orologio venga tenuto e le sue proprietà esplorate a poco a poco.
    Ciao e alla prossima 🙂

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi