FINALMENTE È ARRIVATA

Dove eravamo rimasti?

Rimanere ancora a contatto con questo pianeta è inaudito! Tea prenderà ciò che le serve dalla casa di Dora e tornerà alla Macchina. (100%)

Il lago di Garda fa da cornice al quindicesimo anniversario di Alberto e Fabiola. Per l’occasione, prenotano una meravigliosa suite presso l’hotel Quellenhof Luxury Resort con vista sul lago.

I loro giorni erano diventati ormai troppo scontati fra casa, lavoro e famiglia e decidono che un week end in totale solitudine, può essere un buon viatico per rigenerare il loro rapporto.

Disfatti i bagagli i due si dirigono nella hall a prenotare la spa per il giorno successivo e in particolare modo Alberto chiede un massaggio di coppia. Breve giro turistico per l’albergo e cena a base di ostriche e bollicine. I due risalgono in camera ma la sbronza presa dopo tanto tempo non permette ad Alberto di soddisfare i suoi pensieri bellicosi. 

E’ l’alba, dopo una buona colazione, Alberto e Fabiola si dirigono verso la spa. Sauna, bagno turco, piscina e finalmente arriva il momento del massaggio rigenerante. All’ingresso della stanza li attendono due ragazze, una sulla trentina, 170cm circa e corpo avvolto da un leggero e trasparente camice che risaltava delle forme praticamente perfette. <<Salve signora Fabiola, sono Grazia e mi occuperò di lei per i prossimi 50 minuti>>. Fabiola al contatto della mano con Grazia ebbe un sussulto e più che guardarla in viso le guardava quelle forme perfette.<<Benvenuto sig. Alberto, sono Ester e mi occuperò del suo benessere>>. Ester molto più giovane e un pò più in carne, ma anche lei molto sensuale.

Grazia invita Fabiola a spogliarsi completamente e le porge un piccolo telo per stenderlo all’altezza delle parti basse. La donna esegue sotto lo sguardo compiaciuto di Alberto che, già steso e sotto le adorabili mani di Ester, guardava con una punta di eccitazione la moglie completamente nuda sdraiata sul lettino.

L’olio profumato inizia ad invadere il corpo di Fabiola, le mani di Grazia lavorano delicatamente ora sui piedi, ora sulle gambe fino a salire alle cosce di Fabiola. Movimenti delicati ma decisi fanno entrare la donna in uno stato di totale appagamento e relax. Adesso tocca alla parte superiore, Grazia mette altro olio nelle mani e appoggia delicatamente le stesse sulla parte bassa dei due seni. Con i palmi leggermente socchiusi e i pollici che avvolgono la parte interna, esegue movimenti verso l’alto a coprire completamente i due seni perfetti. Nel passaggio sfiora ripetutamente i capezzoli di Fabiola diventati completamente duri e sporgenti. La donna spalanca gli occhi, breve sguardo verso Grazia come a dire “ma cosa stai facendo” ? Poi si gira verso Alberto, l’uomo le sorride mostrando il suo apprezzamento e con un movimento delle labbra le sussurra <<lasciati andare, oggi è il nostro giorno>>. Fabiola abbassa gli occhi verso il ventre di Alberto e con grande stupore nota una grande erezione che lo striminzito costume non riesce a contenere.

Si lascia andare a quelle mani e Grazia notando il suo silenzio assenso, continua nella sua esplorazione. Adesso scende nuovamente giù, scosta leggermente il telo ed iniziare a massaggiare i due glutei sodi ripetendo il gesto di sopra. I due pollici sfiorano le labbra completamente depilate di Fabiola, la donna inizia ad ansimare leggermente attirando l’attenzione di Ester che si volta verso di loro regalandogli un dolce sorriso. A Grazia sale la temperatura e decide di sbottonare due bottoni inferiori lasciando libera la vista del piccolo slip candido come il camice. Adesso i pollici lasciano spazio anche ad altre dita e Fabiola ormai è avvolta da un eccitazione senza precedenti, quelle mani sembravano di conoscerla profondamente, sapevano esattamente quando e dove fermarsi. Decide che è arrivato il momento, guarda Grazia con gli occhi infuocati dall’eccitazione e poggia due dita sul suo pube, le sposta lo slip quel tanto che basta ad infilarle dentro e a muoverle con movimenti dolci e costanti. Alberto guarda impietrito ed eccitato tutta la scena, si gira verso Ester quasi a chiedere qualcosa. La donna le poggia delicatamente le labbra sulla guancia ed esce dalla stanza. 

Il giorno seguente serve alla coppia per riordinare le idee e capire cosa stia succedendo.

Per Fabiola “FINALMENTE E’ ARRIVATA” la sua vera natura, fare sesso con quella donna e suo marito è stato come una liberazione da uno stato di galleggiamento perenne. E’ stata un esperienza semplicemente fantastica che ha ravvivato il rapporto con Alberto. L’uomo il giorno dopo le ha confessato che quell’esperienza lo ha lasciato spiazzato ma allo stesso tempo lo ha reso molto felice . I due parlano tanto tutto il giorno cercando di capire insieme cosa sarà il futuro e se valesse la pena riprovarci, magari alternando anche l’altro sesso se a Fabiola avesse fatto piacere. Ormai è sera quando davanti ad una bottiglia di rosso, cantine Antinori, giungono alla conclusione che è stato un bellissimo gioco che merita attenzione a patto che non diventi il perno del loro rapporto. Fabiola ama dire “fumiamo una sigaretta ogni tanto basta che non prendiamo il vizio”.

Categorie

Lascia un commento

69 Commenti

  • Che dire Dony, finale strepitoso con colpo di scena. Non pensavo che Alberto potesse rientrare nelle fantasie di Fabiola. Ero convinto di un consolidamento bisex per lei ma a quanto pare il threesome ha prevalso. Beato lui?. Brava Dony, questo racconto mi ha preso molto e le tue descrizioni sono davvero realistiche ed intriganti. Leggo che qualcuno ti ha invitata ad un seguito. Perché no.

  • Ciao Dony. Davvero un’esperienza unica 🙂
    Finale coerente con tutta la storia e con i personaggi, con Fabiola che pare aver trovato finalmente la sua dimensione e il suo equilibrio (Alberto sembra essere la persona perfetta per lei).
    Devo ammettere che il ritmo è stato sempre alto e le scene erotiche raccontate con facilità e maestria.
    Ben fatto!

    • Si sono d’accordo con te, ma mi è rimasto l’ultimo capitolo, le 5000 parole sono finite e ancora ho tanto da raccontare. Mi sa che devo tagliare qualcosa. Purtroppo credo di essermi dilungata prima, oppure probabilmente avrei potuto scrivere un romanzo?. Grazie per essere passata.

  • Ero indeciso fra la luna di miele e raccontare la visione, ho votato per la seconda perché penso che possa riservare sorprese molto più piacevoli ed interessanti. Ti confermo che il tuo modo di descrivere le scene è molto delicato e piacevole. Riesci a rendere anche le scene più hot molto ma molto uniche. Continua così.

  • Hai una padronanza del linguaggio erotico veramente sublime. Mentre leggo in quei momenti mi sembra di essere in mezzo a loro. Complimenti continua così, spero che il racconto ci riservi qualche colpo di scena. Secondo me si mettono insieme.

  • Ciao!
    Ho recuperato gli ultimi due capitoli e devo dire non male. Mi piace come stai gestendo la crescita della protagonista, sembra di vederla davanti ai miei occhi.
    Sono curioso di vedere come affronterai il prossimo episodio, perché potrebbe essere decisivo.
    Se ti va, passa da me. Ho iniziato una nuova storia dopo aver portato a termine la precedente 🙂

  • Ciao dony. I dialoghi non mi hanno entusiasmato. Meglio non metterli se non sono necessari. La parte finale molto meglio, viva e chiara. Attenta, però, a non passare dal pensiero di un personaggio a quello di un altro nello stesso paragrafo.
    Fabiola prende l’iniziativa. Ormai sembra aver raggiunto un punto di non ritorno.

    • Ciao Gra e grazie per essere passata. Si anche a me stonano tutti questi dialoghi ma sai cosa è successo? Avevo iniziato a scrivere ed ero un fiume in piena ma all’atto di aggiungere nel sito mi segnava ben 8000 parole. Ho avuto difficoltà a gestire il restringimento di tutto il capitolo. Devo usare uno di quei programmi con il conta lettere. Spero di fare meglio la prossima volta. Tu dici che entrerà??? Vedremo!!!!

  • La vera natura di Fabiola pian piano sta venendo fuori anche se credo che ancora lei fara’ un po di resistenza nell’accettare la sua nuova “condizione”. Il romanzo sta prendendo una piega interessante, per il futuro un po’ di eros in più non guasterebbe?. Aspetto il seguito

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi