Emel e Dora

Il vicolo da imboccare

– Dio, non riesco a metterli! Aiutami, razza di sorella incompetente!

Emel si avvicinò a Dora.

– Sei grassa, tesoro. Mettiti a dieta.

Dora la spinse via con una mano.

РNon è possibile!

Emel sbuffò e chiamò Axel.

– Amore, ma hai solo jeans? Dei leggins no?

Ud√¨ il marito salire le scale e aprire la porta della stanza. Aveva un’aria divertita.

РChe cosa è successo?

– Be’, Dora¬†mangia – gli rispose la moglie. – Non riesce a mettersi i pantaloni per la festa.

Axel soffoc√≤ una risatina e rovist√≤ nell’armadio.

– Forse ho qualcosa… – tir√≤ fuori dei pantaloncini neri e gialli – Ecco qui.

Dora si tolse i jeans e se li mise.

РMa sono bruttissimi! Рurlò, Рsenza offesa, Axel.

La ragazza si girò verso la gemella.

РE tu? Non penserai mica di andare in giro così conciata?

– Che c’√® di male? – rispose lei. – E poi, che cosa vuoi che me ne freghi di quello che pensano gli altri?

“Sempre la solita storia” pens√≤ Dora, “siamo due gemelle in sovrappeso, con dei figli che ci mandano di qua e di l√†, e quando ci possiamo godere la vita qualcosa deve andare storto.”

Emel chinò il capo e sorrise. Dora era incorreggibile. Sempre alla ricerca perduta della perfezione. Ma lei sapeva che non esisteva.

РSu, si va alla festa! Рgridò, felice.

– Ma aspetta! Devo ancora trovare una maglietta decente!

РSei sempre così nervotica e preoccupata?

– No.

– E allora andiamo!

– … Okay.

Le due sorelle, accompagnate da Axel, scesero al piano di sotto e salirono in auto. Prima di partire, Emel baci√≤ l’uomo.

– Mi spiace che tu non venga – disse.

– Puoi sempre chiamarmi, amore.

Infine Dora pigi√≤ sull’acceleratore e sfrecci√≤ in strada. Non c’erano molte macchine, si procedeva con facilit√†. Emel ne approfitt√≤ per farsi una canna.

РPerché non lo fai quando non ci sono? Рle disse la gemella. РFa schifo.

– Piantala! Tanto non ci sono i bambini.

– A proposito, i tuoi dove sono?

– Dalla madre di Axel. Come mai?

– … Per curiosit√†. E ti prego, getta via quella sigaretta.

Emel abbassò il finestrino e la buttò in strada.

– Non per terra! – la rimprover√≤ l’altra.

– E dove la mettevo? Nella borsa?

Le due si misero a ridere. Ridevano cos√¨ tanto che non si accorsero di aver superato Rocks Street. Fu Dora la prima a notare che c’era qualcosa di strano.

– Ehi, ma dove siamo?

– Mah! Dietro ci sono due vicoli. Non mi ricordo quale abbiamo preso. E tu?

РNeanche. Però sono mancina e sono piuttosto fortunata. Proviamo con quello di sinistra.

– E va bene…

Dove finiranno?

  • Davanti a una casa abbandonata (67%)
    67
  • In un vicolo cieco (17%)
    17
  • In una radura piena di alberi (17%)
    17
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

7 Commenti

  1. Wow, che bell’incipit, Cica! Mi piace com’√® strutturato, anche se, come ha gi√† detto c-7, non sembra proprio un horror. Magari, se il secondo episodio lo ambienterai nella casa abbandonata, molto horror, rispecchier√† di pi√Ļ il genere che hai scelto per questa storia!

  2. Alain ha detto:

    Inizio inusuale, ma che potrebbe evolversi in modo inaspettato.
    Scelgo anche io l’ambientazione della casa abbandonata e aspetto di conoscere il seguito.

  3. l-3 ha detto:

    Wow, che bell’incipit, Cica! Mi piace com’√® strutturato, anche se, come ha gi√† detto c-7, non sembra proprio un horror. Magari, se il secondo episodio lo ambienterai nella casa abbandonata, molto horror, rispecchier√† di pi√Ļ il genere che hai scelto per questa storia!

  4. Cecy 3 1 ha detto:

    Hey, Cica! Ho letto il tuo incipit, è carino. Quando pubblicherai il secondo capitolo?

  5. Alois Alzheimer ha detto:

    Ciao Cica!
    La storia di queste due gemelle sembra promettere bene… ho votato per la classica casa abbandonata, tipica di un horror.

  6. Lucia ha detto:

    Ciao! Penso che il tuo incipit sia ottimo. Tuttavia, solo una cosa non mi piace (ma è una cosa personale) e cioè il fatto che non usi le virgolette per i dialoghi. Io le preferisco. Vabbè, dai. Passa a trovarmi!

  7. c-7 ha detto:

    Comunque ho votato per la casa abbandonata!

  8. c-7 ha detto:

    Ciao, Cica! Mi piace il tuo incipit, tuttavia il primo episodio non sembra affatto un horror! Vediamo che cosa inventerai nel prossimo!