VR42: benvenuti nel nuovo mondo

Dove eravamo rimasti?

Scopriamo di più del progetto VR42. Ma come? Con una tragedia (50%)

Mogelli

Il signor Mogelli adagiò delicatamente il suo VR42 sullo scaffale della finestra, con le labbra piegate in un sorriso. Non riusciva davvero a smettere di essere fiero del suo progetto. Sospirò compiaciuto mentre frugava nella sua borsa a tracolla alla ricerca di una scatoletta d’acciaio. La trovò e la scoperchiò senza estrarla dalla borsa e pescò una sigaretta. La incastrò tra le sue labbra, ma la sua pace fu spezzata quando qualcuno bussò alla porta.
«Prego». Annunciò in tono serio, riponendo la sigaretta nella scatoletta.
«C’è un signore parecchio arrabbiato che vuole parlarle». Carmela, come il suo solito, si esprimeva con voce rilassata e composta. «Dice che sono successe cose… non ricordo il termine esatto». Piegò il capo di lato e allontanò una serie di capelli biondi che si erano spostati su una guancia pallida.
«Digli pure che sono successe cose anche a me. E anche a te». Le sorrise e annuì.
Carmela tirò giù un lato del labbro ed emanò un verso di consenso.
Gli occhi del signor Mogelli seguirono la ragazza, in particolar modo la sua gonna nera corta. Si schiarì la voce e parlò tra sé: «La vendetta o Paradiso Glaciale?». Accarezzò il suo VR42 con fare pensoso, indeciso sul titolo per quella sceneggiatura di Noelia. «Iced Paradise?», si domandò.
Poi la porta si aprì di nuovo.
«Mi spiace interromperla di nuovo, signore. Ma c’è quel tipo che non vuole arrendersi e minaccia di chiamare la polizia».
Il signor Mogelli si girò verso Carmela e strinse gli occhi. «Ti ha spiegato il motivo della sua collera?».
Lei fece di no con la testa. «Credo si tratti di qualcosa di molto grave».
Questa affermazione lo fece sbuffare. «Puoi dirgli di visitarmi domani nel pomeriggio. Adesso sono molto impegnato con…».
Il signor Mogelli spalancò gli occhi alla vista dell’uomo, che spinse via Carmela ed entrò nello studio. La noia sul suo viso lasciò spazio all’ira. «Come osa lei…».
«No!». Tuonò l’uomo, sulla sessantina, basso e grassoccio. «Come osa lei! Lei e i suoi stupidi giochetti!». Spostò lo sguaroò sul VR42 del signor Mogelli. «Lo farei a pezzi quel coso!».
Carmela, un po’ scossa e infastidita, fissava il signor Mogelli. «Io… dovrei andare?».
Lui la ignorò momentaneamente, rosso in volto. «Lei è un gran cafone! La signorina qui presente potrebbe essere sua figlia e lei è stato un cafone! Adesso, le conviene darmi delle spiegazioni o chiamo immediatamente la sicurezza». Poi si rivolse a Carmela: «Vai a bere un bicchiere d’acqua. Puoi andare anche a casa per oggi».
L’uomo parve calmarsi. «Mi spiace per la ragazza. Ma questo non cambia nulla, perché le farò chiudere questo suo mondo fatto di fantasie e perversioni. L’ho già denunciata e sto spargendo la voce». Puntò un indice contro il signor Mogelli e sentenziò: «Sei finito!».
«Si spieghi pure». Iniziò ad accarezzarsi i baffi. «Cosa le ha fatto di male il mio mondo di fantasia e perversione?». Lo affrontò in tono ironico.
L’uomo, prima di replicare, strinse le labbra con fare rabbioso. «Mia moglie e mio nipote! Ecco cosa ha fatto il tuo stupido mondo malato. Il tuo stupido film erotico!».
Il signor Mogelli lo guardò tra l’imbarazzo e il divertito. «Non vedo mie colpe in tutto questo. Il nipote che sogna di divertirsi con la zia, tipica perversione».
«Lei è un malato». Sussurrò l’uomo.
«Non scelgo io gli attori, sono i fruitori a scegliere il film e le parti da interpretare. Ergo, le sue accuse non hanno nessun valore. Vuole dirmi altro?».
L’uomo scosse la testa lentamente e con un accenno di fiatone. «Lei non capisce. La compagna di mio nipote è dietro le sbarre, adesso. E sa perché?».
Il signor Mogelli si limitò a fare spallucce e un gesto con la mano. «Perché ha perso la testa e ha cercato di uccidere mia moglie». L’uomo aveva assunto un tono serio. «Ha rovinato una famiglia».
Il signor Mogelli si avvicinò all’uomo, che era rimasto vicino alla porta. «Lo siento mucho, hombre. Ma ripeto», aprì la porta e si mise una mano nella tasca, «non scelgo io per gli altri le parti da interpretare». Sorrise soddisfatto.
L’uomo tirò un pugno contro il cornicione fissando il signor Mogelli con aria di sfida. «Lei mi fa schifo». Fece un rumore con la gola e gli sputò sui baffi.
«Oh». Non si scompose. «Le dico una cosa, la sua storiella è una bella trama da VR42. Quindi, la ringrazio per l’idea». Chiuse la porta spingendolo letteralmente fuori dallo studio. «E adesso vattene a fanculo». Sussurrò.
*
Noelia bussò ripetutamente alla porta senza ricevere risposta dall’interno. Tentò di aprirla timidamente, ma ovviamente senza riuscirci. Ritornò da Carmela.
Appoggiò le mani sul tavolo della segretaria e, come al solito, rimase affascinata dai suoi occhi verdi.
«Il signor Mogelli non è qui?».
«No, tornerà nel pomeriggio. Se devi dargli qualcosa, puoi lasciarla qui». Le sorrise.
Noelia frugò nella sua borsa ed estrasse una cartelletta. 
«Per favore, consegnagli questa». Le disse, appoggiando una mano sulla copertina.
«Sarà fatto».
Noelia fece un cenno affermativo con il capo e andò via.
Sorrise. Era il suo primo finale.

VR42 all'opera nel prossimo episodio. Chi lo userà e in che genere di film?

  • Lo userà Carmela in un film pulp. (100%)
    100
  • Lo userà il signor Mogelli in un film erotico. (0%)
    0
  • Lo userà Noelia in un film fantasy. (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

30 Commenti

  1. Rosario ignora Noelia.
    Introverso, mi piace sempre trovare l’inclusività nei racconti e sono felice di averla trovata nei tuoi, maggiormente accentuata in questo capitolo. Noelia sembra una donna del tutto normale, non una modella da copertina di giornale, eppure tu sei riuscito a renderla sexy e desiderabile nonostante il suo apparire “normale”. Bravo, bravo!
    Vado di ipotesi e dico che Rosario ha capito che Noelia sapeva che l’esperienza non era finta e si è terribilmente ingelosito. Vedremo cosa ci riserverai tu!
    A presto!

  2. Il loro visore possiede l’aggiornamento.
    Vedi che furbetta Noelia? Aveva intuito tutto ma ha fatto finta di niente, non l’avrei mai detto! E non avrei neanche mai sospettato della scelta un po’ “dolce” -passami il termine- di Mogelli.
    Volevo segnalarti solo questo passaggio “con il visore al posto del volto”, sarebbe suonato meglio “con il visore posizionato sul volto”. Per il resto, impeccabile, come sempre!
    A presto

  3. Non ho ancora capito perfettamente che fa questo Vr42 ma mi piace la piega fantascientifica che sta prendendo quest’erotico, per cui dico di assecondarla, facendo provare il Vr42 a Rosario e Noelia.
    Bravo, Introverso, questo racconto è sempre più interessante!

  4. Con Mogelli,
    Che sembra un bello stronzo.
    Intoverso, avrei scommesso per il tuo ritorno con il seguito dell’altro racconto ma invece, ci hai lanciato un incipit nuovo nuovo, coinvolgente e intrigante. Sono contenta che tu sia tornato, aspetto con ansia di leggere il prossimo episodio per saperne di più!
    A presto!

  5. Tusia ha detto:

    Mi piace! Mi piace! Adesso voglio proprio vedere che ansia ha colpito Rosario.
    Bravo!
    Piccolo appunto, se mi posso permettere, ci sono dei refusi nel testo. Chiaro segno che ti abbiamo messo fretta nel pubblicare. 😉

    • Intro.verso ha detto:

      Tranquilla, purtroppo lo so che ci sono sempre dei refusi nei miei episodi 😀 mi serve assolutamente un correttore di bozze ahaha
      Grazie per essere passata di nuovo. E si, un po’ di fretta l’ho sentita 🙂

  6. Tusia ha detto:

    Intro.verso, ci hai lasciato col fiato sospeso! Vai avanti per piacere, sono curiosa di “vedere” che succede.
    A presto.

  7. Trix ha detto:

    Si scoprirà il motivo dell’aggiornamento.
    Episodio di intermezzo, sono curiosa di sapere perché Mogelli si è intromesso nella vita di Noelia e Rosario! Vediamo.
    A presto!

  8. Dony78 ha detto:

    Episodio di transizione, bene, vediamo cosa è successo a questo aggiornamento.

  9. Dony78 ha detto:

    Curiosa di conoscere il suo passato, ottimo.

  10. Dony78 ha detto:

    Mamma mia, mi sta appassionando sempre più, bravo.

  11. Trix ha detto:

    Rosario ignora Noelia.
    Introverso, mi piace sempre trovare l’inclusività nei racconti e sono felice di averla trovata nei tuoi, maggiormente accentuata in questo capitolo. Noelia sembra una donna del tutto normale, non una modella da copertina di giornale, eppure tu sei riuscito a renderla sexy e desiderabile nonostante il suo apparire “normale”. Bravo, bravo!
    Vado di ipotesi e dico che Rosario ha capito che Noelia sapeva che l’esperienza non era finta e si è terribilmente ingelosito. Vedremo cosa ci riserverai tu!
    A presto!

  12. Trix ha detto:

    Il loro visore possiede l’aggiornamento.
    Vedi che furbetta Noelia? Aveva intuito tutto ma ha fatto finta di niente, non l’avrei mai detto! E non avrei neanche mai sospettato della scelta un po’ “dolce” -passami il termine- di Mogelli.
    Volevo segnalarti solo questo passaggio “con il visore al posto del volto”, sarebbe suonato meglio “con il visore posizionato sul volto”. Per il resto, impeccabile, come sempre!
    A presto

    • Intro.verso ha detto:

      Ciao Trix, grazie per il tuo suggerimento!
      In realtà, con quella frase, volevo rendere l’immagine del visore che aveva sostituito il viso. Ma forse non l’ho descritto molto bene!
      Attenta a Mogelli ahaha.
      A presto

  13. Trix ha detto:

    Non ho ancora capito perfettamente che fa questo Vr42 ma mi piace la piega fantascientifica che sta prendendo quest’erotico, per cui dico di assecondarla, facendo provare il Vr42 a Rosario e Noelia.
    Bravo, Introverso, questo racconto è sempre più interessante!

  14. c-7 ha detto:

    Mogelli fa qualcosa di strano

  15. Dony78 ha detto:

    Li ho letti tutti e tre di un fiato, che genialità, non vedo l’ora di vedere all’opera Rosario e Noelia con il visore.

  16. l-3 ha detto:

    Carmela in un Pulp!!!!!!

  17. Trix ha detto:

    Carmela in un pulp,
    scusami Introverso, non ho resistito a questa opzione ahaha
    Bello il capitolo su Mogelli, in fin dei conti, mi dispiace ammetterlo perché è un vero stronzo, ma non aveva tutti i torti stavolta.

  18. c-7 ha detto:

    Io sono per la tragedia! Comunque, Intro.verso, mi è piaciuto molto questo tuo incipit, e mi piace soprattutto come hai delineato il signor Mogelli che, come sottolineava appunto Trix, non sembra una gran bella persona.

  19. Trix ha detto:

    Con Mogelli,
    Che sembra un bello stronzo.
    Intoverso, avrei scommesso per il tuo ritorno con il seguito dell’altro racconto ma invece, ci hai lanciato un incipit nuovo nuovo, coinvolgente e intrigante. Sono contenta che tu sia tornato, aspetto con ansia di leggere il prossimo episodio per saperne di più!
    A presto!

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi