Le perle blu

Dove eravamo rimasti?

forse Franco vuole che vada a quelle coordinante? Continui il viaggio (50%)

Anche i giganti muoiono

La sera passa veloce, il biglietto appoggiato sulla mensola vicino al letto in bella vista, la curiosità ti scava l’animo, chissà dove portano le coordinate, ma una voce dentro di te ti dice di non andarci.

La notte ti porta più dubbi che risposte quindi decidi che il giorno dopo dovrai cercare qualcuno che ti possa aiutare a capire qualcosa dunque abbandoni l’idea di lasciare la Colossus.

Il giorno dopo ti svegli di buonora, per poi andare a cercare Zeno, forse in qualche modo ti potrà aiutare.

Lo trovi con un gruppo di meccanici a lavorare sul suo aero “ciao Zeno!” lo saluti e lui, senza tirare fuori la testa da sotto l’abitacolo, urla “ciao Nicolai!” ti avvicini a quella meraviglia volante, passi una mano su una delle ali, era cosi resistente e veloce, era tutta tirata a lucido anche se aveva combattuto molte battaglie si era mantenuta molto bene!

Zeno esce da sotto il veicolo “ti serve qualcosa?” tu gli racconti del biglietto, quando finisci lui ti guarda pensieroso “io non conosco niente su questa associazione il richiamo del corvo, forse so chi ti potrebbe aiutare!” subito, incuriosito, gli chiedi chi sia questa persona. Zeno ti manda dal cartografo della nave e tu, ancora una volta ringrazi il tuo amico.

Zeno ti aveva indicato di cercarlo nel suo ufficio nella zona più alta dell’aereo-nave,

erano un bel po’ di rampe di scale, non capisci perché non c’era un altro modo meno faticoso per salire là in alto.

Finite le rampe ti trovi davanti ad una porta, bussi e poco dopo senti una voce dire “avanti” ti fai coraggio, entri, ti trovi in una stanza ricoperta di mappe. Un uomo è chinato davanti ad una cartina molto vecchia, ti avvicini, la figura si gira “lei sarebbe?”, tu ti fai avanti “sono Nicolai, mi manda Zeno!”. L’uomo si avvicina per porgerti la mano “gli amici di quella vecchia volpe sono anche i miei, sono Simone il cartografo della Colossus, ti serve qualcosa?”.

Gli parli dell’associazione il richiamo del corvo, quando finisci lui si avvicina ad una parete ricoperta di mappe, Simone stacca dal muro un vecchio foglio che era dietro agli altri, per poi distenderlo sul tavolo “il richiamo del corvo, così si fanno chiamare, sono un gruppo di inventori, per inseguire i loro scopi farebbero di tutto”. Simone, dopo due secondi di silenzio, chiede “Dove ne hai sentito parlare?”, tu gli parli del biglietto e delle coordinate.

Finché parli con lui senti un’esplosione, seguita da altre quattro, Simone di colpo diventa pallido e imprecando si lancia sulla vecchia mappa esclamando “come sono arrivati fin qui, non eravamo pronti!” si gira e corre giù dalle scale, mentre tu lo segui correndo. Altre due esplosioni riecheggiano in tutta la aereo-nave, pensi di non poter abbandonare il diario e il binocolo, dovevi assolutamente prenderli, cerchi di raggiungere la tua stanza, in poco tempo sei davanti alla porta, la apri e prendi i due preziosi oggetti.

Uscito dalla stanza cerchi una via d’uscita, dietro di te senti delle urla e degli spari.

Raggiungi il ponte, c’erano due aeri che stavano imbarcando i superstiti, senti la voce di Zeno che ti chiama verso il suo aero “ Nicolai vieni qui…..” non fai in tempo che un’esplosione travolge tutti, riesci a vedere il tuo nuovo amico venire inghiottito dalla fiammata, vieni sbalzato indietro e vai a sbattere contro un muro, senti un dolore al braccio e alla gamba destra, vedi due uomini con una divisa verde armati, uno di loro ti punta il fucile alla testa, chiudi gli occhi e pensi “è tutto finito” ma prima che potesse fare fuoco i due uomini cadono a terra senza vita.

Un gruppo di soldati della Colossus ti si avvicina per portarti in uno dei pochi aeri ancora funzionanti, ti fanno distendere su una barella per poi decollare.

Vedi la Colossus che va a fuoco e mentre guardi quell’orribile spettacolo senti la voce di Simone, ti giri è pallido “hai visto Zeno?” e tu “sì, l’ho visto morire”, a queste parole lui sprofonda la testa fra le mani.

Un soldato ti passa vicino, e tu provi a fermarlo “cosa è successo, dove andiamo ora?” e lui, con aria triste, si ferma “è stato un gruppo di terroristi, chiamato le fazioni libere, devono essere riusciti a infiltrarsi nella Colossus, non so come”.

Una fitta ti percorre la gamba e il braccio “dove stiamo andando?” il soldato con poche parole “stiamo andando a Irpa, è piccola, ma è la città più vicina, andiamo in cerca di aiuto”.

Prima che la stanchezza e lo shock ti facciano svenire pensi cosa potrai fare appena raggiunta Irpa, dopo che i tuoi arti siano curati.

Cosa farai a Irpa ?

  • 3) provi a lavorare con Simone e andare a cercare aiuto in città (0%)
    0
  • 2) quando stai meglio cerchi di renderti utile (0%)
    0
  • 1) provi a contattare Franco (100%)
    100
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

4 Commenti

  1. Provo a contattare Franco.

    Suggerimenti sulla scrittura: cerca di andare a capo quando cambia il soggetto che parla, aumenta la leggibilità; inoltre ci sono degli a capo che non ci dovrebbero essere. In generale questo capitolo è meno leggibile del precedente, nonostante la parte in cui succede il finimondo è entusiasmante. Mi è dispiaciuto per Zeno 🙁

    Ciao 🙂

  2. Red Dragon ha detto:

    Provo a contattare Franco.

    Suggerimenti sulla scrittura: cerca di andare a capo quando cambia il soggetto che parla, aumenta la leggibilità; inoltre ci sono degli a capo che non ci dovrebbero essere. In generale questo capitolo è meno leggibile del precedente, nonostante la parte in cui succede il finimondo è entusiasmante. Mi è dispiaciuto per Zeno 🙁

    Ciao 🙂

  3. Elicia Elis ha detto:

    Ciao! La storia si prospetta intrigante, aspetto il continuo!
    Elis

  4. Red Dragon ha detto:

    Cerco informazioni sull’associazione.

    A parte qualche salto un po’ brusco, la cosa è abbastanza intrigante. Ti seguo ^_^

    Ciao 🙂

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi