LA RAGAZZA PERBENE

Dove eravamo rimasti?

Prossimi risvolti Claudio pressa Annalisa su... (67%)

PAURA E DESIDERIO

Annalisa si lascia coccolare dall’acqua bollente che stuzzica i suoi bellissimi capezzoli turgidi. Con il soffione della doccia stimola le dolci labbra che accolgono con avidità quel dolce tintinnio di piacere. La donna si chiede cosa stia succedendo, perché quella voglia improvvisa dopo una faticosa lezione di danza. «Sei qui Anna?», esordisce Claudio entrando in bagno. «Si sono tornata da poco dall’accademia, tu dov’eri?». Claudio entra in doccia e la bacia appassionatamente, sembrava l’avesse vista nuda per la prima volta. La donna ricambia con voglia quasi famelica. «Giù ti prego, adesso!». Annalisa non era una di quelle donne che avevano il vocabolario sciolto, lei non diceva, faceva capire, Claudio di contro cercava di stimolarla sempre più verso un atteggiamento più aperto e trasgressivo. Non si lascia pregare ed inizia ad indirizzare la lingua verso il dolce desiderio della moglie che si concede completamente inarcando il capo all’indietro. L’uomo capisce ben presto che quello che sta gustando non è solo acqua ma qualcosa di più lussurioso. «Sporcacciona a chi e cosa stavi pensando, sei un lago di emozioni». «Mmm zitto e continua», ribatte la moglie con un filo di voce. 

Alberto rientra a casa affamato, la cucina non ha l’aria di essere stata usata nelle ultime ore e con suo stupore trova Fabiola distesa sul divano. «Che succede amore? Stai male?». «No, solo molto stanca, ho avuto problemi al B&B e sono da poco rientrata». Era la prima volta che Fabiola mentiva al marito, ma non se la sentiva proprio di raccontare la mattinata di passione avuta con Carmela, si erano giurati che qualsiasi cosa l’avrebbero fatta insieme e l’eccezionalità della situazione l’aveva spiazzata ed eccitata a tal punto da far saltare quel patto. «Amore stavo pensando, che ne dici se la prossima estate invitiamo la tua amichetta e suo marito qui al nostro B&B, stiamo qualche giorno insieme». Fabiola accoglie quelle parole come poesia, d’altronde da quando l’aveva conosciuta, anche se virtualmente, il suo unico pensiero era indirizzare quella donna verso una travolgente passione insieme a lei o magari con Alberto o Claudio se ci fossero state le condizioni. «Mi sembra davvero un’idea splendida tesoro, anche se ho forti dubbi sull’accoglimento dell’invito, Comunque ci proverò».

«Posso sapere allora come mai eri già così eccitata?». Annalisa, intenta ad asciugarsi i capelli dopo il breve momento di passione avuto con il marito risponde secca «ma che dici scemo, era solo acqua». Il rossore in viso però la tradisce e Claudio ormai la conosceva bene. Si avvicina a lei da dietro, ancora nudo le fa sentire la sua erezione appoggiata al suo tonico culo, l’abbraccia e le sussurra «ancora non abbiamo finito il nostro scambio di opinioni sui rapporti a tre, che sia uomo o donna il terzo, non mi hai detto che ne pensi e perché lo pensi qualsiasi cosa sia…forse pensavi proprio a quello mentre eri sola e intenta a masturbarti?» Annalisa sbianca in faccia e in quel momento la sua mente inizia a viaggiare come un frecciarossa sulla Roma-Milano. Roberto, Fabiola, le trasgressioni desiderate da Claudio, un vulcano di emozioni che avevano sconvolto la tranquilla vita di quella donna così tanto fedele alla sua confort-zone. «Claudio io non lo so cosa penso e non so nemmeno se ci voglio pensare, adesso ceniamo che si è fatto tardi». Deluso da quella risposta si scosta da lei un pò irritato e, dopo essersi vestito si avvia verso la cucina.

E’ ormai mezzanotte quando la coppia si mette a letto e Annalisa come di consuetudine dà una sbirciata alle mail prima di appisolarsi.

«Ciao cara, come stai? Anche se tu non mi scrivi mai, sei sempre nei miei pensieri. A tal proposito volevo dirti che, di comune accordo con Alberto, avremmo il piacere di avervi nostri ospiti la prossima estate nel nostro B&B. Spero che possiate accettare il nostro invito. Aspetto tue, baci da Faby». «Oh Cazzo!». Annalisa non riesce a trattenere la sua esternazione catturando la curiosità di Claudio. «Che succede?». «Niente, tranquillo, dormi». La donna non aveva ancora detto al marito di questa conoscenza virtuale con Fabiola e aveva paura che confessando tutto, lo avrebbe incoraggiato nei suoi impulsi trasgressivi che ultimamente erano sempre più frequenti.

Arriva finalmente il giorno dell’appuntamento, concordato con Roberto via telefono. Lo Spritz appena sorseggiato libera Annalisa da paure e timidezze e l’invito di Roberto a seguirlo a casa sua suscita nella donna Annalisa sensazioni contrastanti,  paura ma anche tanta curiosità. Una cosa era certa, in mezzo alle gambe aveva avuto delle contrazioni e i suoi slip bianchi come la neve avevano già accolto il risultato di quelle contrazioni. Varcato la soglia di casa, Roberto blocca Annalisa contro la parete, la leggera maglia fatica a contenere i capezzoli diventati terribilmente turgidi dal misto di eccitazione e paura provocata dalla situazione.«Oh mio Dio!».

Categorie

Lascia un commento

67 Commenti

  • Ciao, sono arrivata alla fine della tua storia che ho “faticato” un po a leggere e ti spiego brevemente anche il perchè.
    In alcuni punti, nei diversi capitoli, ho riscontrato incongruenze per ciò che riguarda i tempi verbali ma non è questo che mi ha reso difficile la lettura quanto cambiamenti repentini di scena; almeno per quanto mi riguarda, mi sono sentita saltare da una scena all’altra , da un personaggio all’altro e spesso ho dovuto rileggere il passo precedente per capire meglio (magari sono stata io distratta nella lettura).
    Trattandosi di un eros, ho trovato un pò superficiale la descrizione degli atti, io mi ci sarei soffermata un pò di più, ma tutto sommato sei riuscita comunque a descriverne le intenzioni. Nel complesso, piacevole. Attendo l’esito. A presto

    • Ciao e grazie per essere passata. Si hai ragione, non sono proprio il massimo nei verbi ma sto cercando di migliorarmi con il vostro aiuto. Per quanto riguarda la storia, qualcuno di voi mi ha detto che vanno bene questi salti da un personaggio all’altro. Prova a leggere anche la prima storia che ho scritto, questo è il seguito, forse verrà più semplice capire il tutto. In ogni caso grazie per i consigli e per seguirmi.

  • Ciao. Ho perso diversi capitoli per problemi con le notifiche e per non sbagliare ho riletto l’intero racconto. Sei andata tanto di fretta, come ti ha già detto Claudio, che nel letto con Marco, Carmela, Fabiola e la escort ci è finito anche Roberto. 😂 Hai scritto il nome sbagliato 😂
    Comunque, a parte queste sviste che capitano a tutti, ti dirò che la stoffa c’è, e anche la fantasia, dovresti però indirizzare gli eventi verso uno scopo. Ti manca l’ultimo capitolo. Cosa succederà? Cos’è che vuole Fabiola? Riuscirà ad ottenerlo in un capitolo quando finora non si è avanzati più di tanto?
    Provaci, potresti anche riuscirci.
    Ho votato per Annalisa che incontra Roberto

  • Ciao, che dire, l’ho letto tutto di un fiato e le sensazioni sono contrastanti. Come al solito la parte erotica è wow. Chiudo gli occhi e mi sembra di essere in quella stanza dove si consuma il rapporto a 4. Devo dirti però che questo episodio sembra scritto di corsa, leggo parecchi ripetizioni e grammaticali. In ogni caso ottimo ma prenditi più tempo nella rilettura. Almeno questo è il mio consiglio.

  • Ciao, mi ero perso il settimo ma ho prontamente recuperato oggi leggendone due. Leggo che il mio omonimo è partito per una strada che dubito lo porterà a qualcosa, a parte far conoscere i suoi desideri ad Annalisa. Mentre diventa interessante quanto inaspettata la ricomparsa abbastanza prepotente dell’amica di sempre. Credo sia scontato il seguito, infatti ho votato per Carla per l’ottavo mentre il settimo ho votato per Annalisa che ancora non è pronta per queste situazioni anche se le accoglie con maturità. Che dire, brava Dony, mi piace come ti poni e come descrivi le situazioni più erotiche sempre con garbo. Complimenti e aspetto qualche colpo di scena che possa anche smentirmi.

    • Ciao Kerma, per il seguito ci sto pensando, ma molto dipende dalla mia Annalisa…effettivamente in questo episodio ho deciso di mettere da parte l’erotismo per dedicarmi alla coppia, devono capire cosa vogliono entrambi e chi sarà disposto e cedere.Grazie per essere passata, sono già quasi pronta per il prossimo episodio.

  • Ciao, manco da un po’ e vedo che hai scritto il seguito. Anche questo racconto è molto intrigante. Non credo Annalisa parlerà con suo marito, la leggo troppo fredda. Riuscirà Fabiola a riscaldarla un po’? Aspetto il seguito.

    • Ciao, si mi sono decisa dopo un po’ di tempo, adesso ho un po’ rallentato per via di diversi problemi sia di salute che familiari. Comunque a breve uscirà un altro episodio. A proposito, vorrei chiederti dei consigli in privato in qualità di uomo e lettore neutrale. Nell’altro racconto trovi la mia mail, se ti va scrivimi, abbiamo amici in comune.Non so se Fabiola riuscirà a riscaldare Annalisa…vedremo

  • Annalisa non è pronta per parlare col marito. C’è tempo, ha troppe cose da imparare.
    Il tema è davvero coinvolgente perché il coinvolgimento di A. In un mondo così nuovo e inebriante è come scoprire la faccia nascosta della luna.
    Erotismo e sentimento, e il sesso in mezzo a fare da mezzo?, Fine? , chissà. Ho iniziato a scrivere sullo stesso tema, in modo ironico e spero piacevole. Se vuoi leggerlo e commentare mi fai piacere. Brava, ciao!

  • Ciao!
    Ho realizzato subito che era una seconda parte di un’altra storia, così ho recuperato la prima parte. Posso dirti che trovo questi quattro capitoli più maturi, specialmente nella scrittura migliorata. Brava 🙂
    Ho votato per andare dritta al punto, mi incuriosisce molto vedere la reazione di Annalisa. Alla prossima!

  • Ciao, benvenuta, vediamo cosa ti spinge veramente a scrivere di erotismo… forse il matrimonio non va tanto bene, forse sei curiosa e quello “sghignazzare” messo là non è poi tanto fuori posto, dipende da cosa significa nella vita di Fabiola il termine “particolare”. Io la incoraggerei a continuare con o senza Annalisa ( voto con). Se vuoi curare la forma cerca un modo diverso per aprire e chiudere i dialoghi che i segni di minore e maggiore non sono giusti. Auguri…

    • Ciao e grazie per essere passato…il tuo è il primo commento strano che ricevo. Perché pensi che il mio matrimonio non vada bene? In ogni caso credo che dovresti commentare il racconto più che la mia vita privata. Ti prego di limitarti al solo commento del racconto se ti intriga ritornare…grazie per il consiglio per quanto riguarda i dialoghi ma un lettore mi ha corretta perché li facevo con gli apostrofi. Tu come mi suggerisci di farli? Spero non ti sia offeso per quello che ti ho detto. Buona giornata

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi