L’ingenuo agnellino

La vita di paese

Miki era un agnellino antropomorfo come tutti gli altri suoi compaesani, detestava il villaggio dove abitava, perché come tutti gli altri dello stesso paese, dicevano che non c’era niente e molti dei suoi amici e conoscenti avevano cambiato città per motivi di lavoro, perché non c’erano molte aspettative per i giovani, che pretendevano una vita migliore e ben pagata.

Lui stava frequentando il quinto anno delle scuole superiori, doveva diplomarsi per poi realizzare il desiderio di evadere. Non conosceva ancora l’utilizzo di internet, ma grazie alla scuola stava imparando ad usare al meglio il computer, solo che inizialmente non era pratico ad andare su internet. I suoi amici erano molto più a conoscenza di questo universo parallelo che per lui era sconosciuto. In classe lo prendevano di mira per il fatto che non era presente in nessun social. Lui non si importava delle critiche, voleva solo prendersi un titolo di studio per poi trovarsi un lavoro fuori dal suo paesino agricolo. Non ne voleva saperne dell’agricoltura, voleva emergere, voleva andare oltre. Era molto ambizioso.

passava tutti i pomeriggi a studiare, anche perchè si trovava in una scuola vecchio stampo, dove gli studenti dovevano studiare fino a notte fonda per non prendere nessun impreparato, pena l’essere preso di mira dai compagni di classe, che erano tutti idolatri versi chi aveva buoni voti e dispregiativi versi chi aveva i voti bassi.

Per loro era una gara andare a scuola, una corsa a prendersi il diploma di maturità. Non a tutti interessava lo studio in se per se.

Oramai erano gli ultimi mesi e tutti quelli della sua età si stavano esercitando a svolgere una tesina o un percorso, cercandolo di fare il più appariscende e completo possibile. Negli ultimi mesi di scuola che gli alunni studiavano di più nella speranza di un futuro migliore e di seguire il flusso della vita. Molti dei suoi compagni di classe erano tutti accaniti nel fare la migliore tesina e di prendere il voto più alto, ma lui era giù ad un vantaggio superiore, non avevan anzia degli esami, per lui era come una passeggiata a tempo pieno, come bere un bicchiere d’acqua quando si ha sete.

Cosa accade successivamente?

  • Miki viene promosso, ha un diploma, si fa amici nella sua città che uno di loro lo fa scoprire Internet. (75%)
    75
  • Miki viene accidentalmente bocciato, ma determianto ripete l'anno senza arrendersi. (25%)
    25
  • Miki riesce a diplomarsi con il massimo dei voti, scopre internet e si appassiona. (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

4 Commenti

  • Si trova due profili: perché gli insegnanti ed i compagni di scuola, sono da buttare nel cesso ma quelli della parrocchia mi sembra vadano meglio 🙂

    Questo capitolo è pieno di refusi. Forse non hai avuto tempo di rileggerlo ma rende difficile la lettura.

    Ciao 🙂

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi