Nel silenzio dell’oscurità

Dove eravamo rimasti?

Nel buio solo i rumori possono aiutarci a capire chi abbiamo di fronte... E' una donna? (67%)

Lei?

Clip-clop, clip-clop.
Il rumore dei passi si sussegue a ritmo costante, diventando sempre più forte.
Clip-clop, clip-clop.
Ascolto bene quel suono, che rompe il silenzio in maniera cupa e continua, e riesco ad intuire che chiunque si stia avvicinando a me indossi dei tacchi.
Sto in silenzio, trattenendo quasi il respiro.
I passi si fermano, una leggera folata d’aria sfiora la mia pelle e un brivido corre lungo la mia spina dorsale.
«Come stai?»
La sua voce raggiunge le mie orecchie, si insinua dentro di esse e mi penetra fino a raggiungere il cuore, che comincia a battere all’impazzata.
«mmmhmh!» mugugno, mentre il nastro adesivo uccide la mia voce.
Poteva davvero essere lei?
Perché? Perché tutto questo?
Chi era?
«Sei carino quando ti agiti» mi dice, posandomi una mano sulla testa, scompigliandomi i capelli, «vediamo quanto puoi essere carino quando urli.»
In quel momento sento il mondo fermarsi: mentre la sua mano mi tira i capelli sento il suo tacco affondare con prepotenza tra le mie gambe.
Le urla non escono, ma il respiro mi manca.
«Oh, che sbadata: mi ero scordata che non puoi urlare con questo nastro che ti tappa la bocca.»
Mi lascia i capelli, la mia testa si muove violentemente indietro mentre cerco di riprendere il respiro.
Sento il rumore dei suoi tacchi allontanarsi ed arrestarsi quasi subito.
«Vediamo, vediamo» continua, «ho qui con me tre amici che non puoi vedere, ma che ti prometto sentirai. Però non so’ proprio cosa scegliere…»
Sento il rumore del ferro che viene strofinato. L’agitazione sale, il cuore batte perdendosi i battiti lungo la via.
Era Lei. Perché Lei?
Era tutto perfetto. Cosa avevo sbagliato?
Clunk
Il rumore di quello che sembra essere un pesante oggetto caduto rompe il silenzio.
«Oh, oggi proprio non riesco a prestare attenzione alle cose che faccio! Beh, dal rumore avrai intuito chi è uno dei miei amichetti che potrebbe voler fare la tua conoscenza… e ora, però, sarò io a decidere se fartelo conoscere o meno…»

Quale oggetto utilizzerà Lei?

  • Una tenaglia (67%)
    67
  • Un coltello affilato (33%)
    33
  • Un martello (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

1 Commento

  • Ho letto ora questi primi 3 capitoli, probabilmente la scelta che hai fatto nel primo capitolo, come ti sarai accorto, non è stata proprio buono, probabilmente è per questo che la storia ha poco seguito.
    Provo a seguirti, mi piace il fatto che parli in prima persona e quindi ti identifichi come la vittima di questo racconto, voglio vedere come prosegui e magari, se darai qualche informazione in più sulla vittima e su come sia finita in questa situazione folle.

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi