Tartaruga Marina

Dove eravamo rimasti?

che cosa ha dimenticato la ragazza? lo schampo e il pettine (50%)

Party tra amiche con un problemino

“*** “!!! esclamo mi sono scordata il pettine e lo shampoo… daiiii, uffa sono la solita sbadata penso nella testa. ” Oh niente parolaccie signorina” mi sgrida mia madre ” Cosa ti sei scordata oggi, sentiamo!” piagnucola mia sorella con modo superiore e altezzoso. ” Mi sono scordata il pettine e lo shampoo” le dico scocciata, non posso dirle altro perché è vero, ogni volta mi scordo qualcosa, OGNI VOLTA!  Sono la solita sbadata! Mi rannicchio sul sedile e sonnecchio.

Scendo dalla macchina che siamo già al crespuscolo, assonnata e stanca mi dirigo verso il cancelletto verde scuro, lo tiro e aspetto che mia mamma scenda e mi passi la mia giacca. Salgo le scale con noncuranza di dove metto i piedi, poi osservo lo zerbino striato con pelo blu (che sembra dipinto) con sopra una casetta; sembra semplice o infantile ma nella su a semplicità è molto bello e accogliente, è come se ti dice “Ehi ben tornata a casa!”.

Arriva mio padre con le chiavi, le imbuca nella serratura e si sente clik sovrastato dal cigolio della porta che si apre e il tintinnio delle chiavi fra loro. Entro in casa strascicando i piedi, apro la porta della mia camera e mi fiondo sul letto accasciandomi, per un attimo c’è il silenzio, poi inizia il litigio familiare sulle valigie e tutto. Mia sorella andrà a dormire dal suo fidanzatino per un mese e qui da noi verranno le mie amiche, bè non proprio qui, diciamo che io le mie amiche dormiamo in una casa vicinissima tutta per noi! E’ grandissima,ho visto le foto, e indovinate… nella casa subito vicino invece di una casa c’è….  UN  ( nn so come chiamarlo) UN… EMM… TIPO… UN POSTO DOVE CI STANNO ANIMALI ACQUATICI E DEI TIZI LI CURANO, è COME UN MANEGGIO MA DI DELFINI, BELENE, SQUALI, TARTARUGHE…  si lo so non è stato perfetto l’effetto, ma oh se non mi ricordo come si chiama che ci devo fare!

TRIN TRIN TRIIIIN!

Il campanello suona… ma chi è…. Lixi, Viki, Bea e… Emma!!!!

SIIIIIIIIII

Sono arrivate le mie amiche non vedo l’ora di fare il pigiama party di un… bè di un mese…VOI: “UN MESE?” Bè si un mese, oh che problema c’è!😡😠.

Ve le presento… Lixi è una ragazza moolto carina, sempre pronta ad aiutarti con qualsiasi problema, gelato, dieta, cartoni, amori e avventure, un po’ timida con gli sconosciuti (maschi).

Viki non ci pensa neanche all’amore, è avventurosa, ma dal punto di vista investigativo e tecnologico, non  timida, per niente, ed è sempre la più vivace!

Bea è MOOOOLTO VIVACE fa parkur e mi ha insegnato ad arrampicarmi su un albero ( non sto scherzando) è molto allegra e fa faccine troppo bele quando è triste, ha preso da me, il labbrino!

Emma, è timidisssssssssima ma è una vera amica, un po’ riservata ma quando hai bisogno di silenzio vai da lei! Ama i gioielli, i vestiti e gli elastici ma anche le mollette; fa yoga ed è una grande  lettrice, scrive poesie.

Viki ha i capelli biondo cenere, gli occhi azzurri che qualche volta diventano verdi e ai lati e vicino alla pupilla marroni. Emma ha i capelli marroncini/biondi e gli occhi verdi. Bea ha i capelli biondini marroni e gli occhi nocciola come me e Lixi, questultima ha i capelli marroni con sfumature bionde, io ho gli occhi nocciola e i capelli marroni scuro e quando prendo il sole le punte diventano bionde e i miei capelli marroncini.

Io mi chiamo Oceania, un nome originale ma a me piace molto, da piccola lo odiavo ma ora no, perché mi  da l’idea di libertà, acqua, mare e poesia, infatti è molto dolce come nome. Oceania è un nome sbarazzino e mi da l’idea di natura, mi piace! Mi appartiene.

Facciamo entrare le mie amiche e appoggiamo le giacche…  cappelli… gli zaini ( cappelli perché Lixi viene dall’Asia e ci deve raccontare tutto! E ce l’ha ancora perché non aveva sbatti ( come tutti) per toglierselo) e  ( quando dico APPOGGIAMO è perché le auto quindi c’entro anche io) comunque, appoggiamo tutto e ceniamo con la pizza fatta da mia madre, BUONISSIMA, migliore di tutti i ristoranti. Nessuno la supera!

Per tutta la cena parla Lixi e noi chiediamo domande e lei risponde, ci dice della Cina, dove ha visitato un bar in cui c’erano gatti ovunque! Le case colorate e dalle forme strane del Giappone e della Cina e dei draghi di plastica sempre in Giappone e delle strane scritture, dei Manga, che ne ha comprato uno in un negozietto adornato di mongolfiere piccoline rosse che si lanciano in cielo illuminate! Di sera le città sono magnifiche e illuminatissime ci ha detto Lei  l’unica taciturna è Emma, anche se timida con i miei parla! Che strano, bà, mettiamo un punto interrogativo a questa domanda per adesso e continuiamo… -?- …Prendiamo tutto e scendiamo le scale, apriamo il cancelletto  e l’aria fresca ci avvolge, formo nuvolette bianche, parliamo, intanto rifletto… che cosa è successo a Emma?

Perché fa così? Troppe domande, qui bisogna dare una spiegazione valida, e anche al più presto, penso convinta, non si può continuare così, rivoglio la mia Emma!

Bella domanda mi chiedo, ma non finisce qui!, lo scoprirò!

E  riemergo nel discorso

Che cosa deve fare Oceania per capire il problema di Emma e aiutare la sua amica?

  • Provare con parole dolci, pian pianino e convincerla ma senza stress (60%)
    60
  • Tormentarla fino all'infinito o semplicemente fregarsene (20%)
    20
  • Deve semplicemente lasciarle un po' di spazio e non tormentarla, poi quando vorrà lei la aiuterà (20%)
    20
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

18 Commenti

  • Meno male che la mia pizza è la più buona..!!!
    Scherzi a parte, mi piacciono queste amiche e sono curiosa di sapere perché Emma è così silenziosa.
    Un piccolo consiglio per aiutarti a migliorare: rileggi quello che scrivi, a volte alcune frasi potrebbero essere di troppo, comunque bravissima cucciola

  • ciao, Cucciola.
    Davvero hai solo dieci anni, se è così: complimenti, hai una buona penna.
    Direi che una ragazzina porterebbe con sé molte cose, giocattoli, vestitini, tutta la stanza magari, ma, dovendo scegliere, sceglierebbe il telefonino. Oggi, ahimè, è cosi.
    Occhio alla formattazione del testo, ci sono delle virgolette inverse prima della frase detta dalla mamma e non occorre il maiuscolo.
    Attenzione anche ai commenti, sono felice che tu sia entusiasta del tuo scritto ma, forse, non è il caso di commentarti da sola 😉
    Brava, comunque. Aspetto il nuovo episodio pieno di tartarughe.

    Alla prossima!

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi