L’Isola degli Uomini Bestia 3

Dove eravamo rimasti?

Lo spiegone avrà la sua motivazione nel prossimo capitolo. Intanto vi chiedo: Assistiamo ad una sopresa: il Giaguaro-Orso! (57%)

Verso lo scontro

Mentre torniamo al villaggio, vengo a sapere che “Rampart” (non so ancora se ha accettato il nome che gli ho dato) ha iniziato a cambiare proprio perché Cuore Audace gliene ha dato la possibilità. Quando si dice che un semplice gesto può cambiare una persona. Ma questo non cambiò Esecutore. Lui tradì il suo Creatore perché lui fece l’unica cosa che Esecutore non poteva concepire: stralciare la Legge! Durante gli ultimi momenti, il Creatore decise di ricominciare da zero, stralciare tutto quello che aveva fatto e ricominciare. Ma questo significava distruggere la Legge. Se Esecutore concepiva i cambiamenti alla Legge, non poteva concepire la sua distruzione e quindi si schierò dalla parte degli Uomini Bestia. E mentre parliamo di questo giungiamo al villaggio. Esecutore è in un angolo, zitto e buono. Sta riflettendo? Sta piangendo? Che sta facendo?

«Non ti avvicinare a lui – mi sussurra Cuore Audace – è combattuto tra la sua fedeltà al Creatore e la Legge. Ma lui non vuole essere compatito. Lui vuole essere temuto, odiato. Ogni Promulgatore rappresenta un’interpretazione della Legge. Lui rappresenta quello che Lynx chiama il lato oscuro, ciò che ha reso Tigerness Selvaggia. Lui vuole che noi rispettiamo la Legge per paura non perché ci aiuta. Red Claw rappresenta la Legge  consolatrice, Badger la Legge amica, Golden Eye la Legge che aiuta e Rampart la Legge che protegge. Quattro che ci aiutano, uno che ci fa paura. Ecco perché abbiamo deciso di seguire la Legge»

«È una buffonata» dice una nuova voce.

Sul ramo di un albero si trova il Giaguaro-Orso. Scende a terra e si siede davanti a me.

«Stai tranquillo, umano – mi dice – ho promesso di non divorarti per una settimana e manterrò la mia promessa – si volta verso il Promulgatore – Sì, Bestione, la Legge è una stupidaggine. Forza, Violenza ed Odio sono ciò che muovono le persone. Non i blah, blah imbecilli che voi Schiavi vi siete bevuti – si volge di nuovo verso di me – Io ti odio Umano. Ti divorerò e ti farò tanto di quel male che tu non puoi nemmeno immaginare. Ma se c’è una cosa che odio più di te, è essere manipolato dal Creatore! Ed è quello che continua a fare con noi Selvaggi! Quindi ho preso la mia decisione: sarò con voi fino alla sua totale distruzione. Poi vedrò di banchettare con le vostre carni, ma fino ad allora, consideratemi dei vostri»

Senza aspettar risposta, torna sull’albero. “Rampart” lo osserva.

«Ti ringrazio Cuore Audace per le spiegazioni – dico – Ma io…»

«Tu hai bisogno di sapere, Zampa Maestra. Solo la conoscenza può farti prendere la giusta decisione. Quando ti abbiamo soccorso, lo abbiamo fatto perché è così che fanno i Civilizzati, quando ti abbiamo reso Zampa Maestra, credevo fosse un semplice scambio, eppure tu ci hai dato indietro molto di più di quello che ti abbiamo dato noi. Ogni situazione, ogni tua azione ci ricordava con prepotenza il Creatore ma ogni volta tu ci sbattevi in faccia che non eri lui, che eri diverso. Non credo che tu possa capire fino in fondo quello che per noi significhi, ma hai conquistato la nostra fiducia, al completo. Perché tu non ci hai mai considerato “mostri”, nonostante ai tuoi occhi lo siamo. Non so se lo pensassi mai, ma le tue azioni sono per noi un forte riscatto. Ora noi ci apriamo a te, Daniele: qualunque cosa chiederai, avrai la tua risposta»

«Le domande sarebbero tante, ma è più importante impedire al Creatore di distruggere ciò che avete costruito. Chiama tutti Promulgatori: ognuno di loro si è fatto carico di un “pezzo” del Creatore. Ho bisogno di sapere tutti gli elementi»

«”impedire di distruggere ciò che avete costruito” – ripete – Grazie» e si allontana.

«Rampart – dice il Promulgatore – suona bene. Non so che significhi, ma suona bene. Vediamo cosa ne penseranno gli altri»

Più tardi tutti i Promulgatori, eccetto Esecutore, sono riuniti davanti a me. Ognuno di loro mi riferisce ciò che sanno: dai Pozzi della Memoria all’Origine di Tutto, dal Lago Rinascita al Monte del Ricordo. E mi rendo conto che il Creatore ha distribuito la sua coscienza in ogni luogo. Impossibile da sconfiggere.

«A meno che non usi le sue armi» dice la voce del Giaguaro-Orso.

Si avvicina e mi getta ai piedi una scatole polverosa.

«La rubai per distruggerla – mi dice – io odio tutto ciò che riguarda il Creatore. Lo feci per molte altre cose. Le ho tutte distrutte. Tranne questa. Qualcosa mi diceva che poteva servire. E voi non rompete con la vostra Legge! – anticipa i Promulgatori – Con le vostre idiozie sul “non prendere ciò che non è tuo”, “condividi con gli altri”, “aiuta gli scemi”…»

«Non prendere in giro la Legge!» ringhia Rampart.

«Io prendo quello che voglio. E chi non è d’accordo, lo divoro!» urla il Giaguaro-Orso.

«Ascolta…» prova a dire Tigerness.

«Taci Traditrice!»

Mentre litigano e Tigerness cerca di fare da pacere, io apro la scatola polverosa. Ci sono dentro dischetti giganteschi. Mi stupirà sempre trovare tecnologia arcaica dopo aver visto roba che rasenta la fantascienza. Un foglietto vi è dentro: autodistruzione!

Mi dovrò fidare?

  • Forse: non vorrei avere brutte sorprese, ma potrei scoprire qualcosa che mi potrà aiutare (25%)
    25
  • No: sarà sicuramente un'altra manipolazione del Creatore (25%)
    25
  • Sì: l'unico modo per distruggere il Creatore sono le armi del Creatore (50%)
    50
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

95 Commenti

  • Ciao Red!
    È passato qualche giorno, avevo letto ma solo ora commento. Il lieto fine arriva dopo una sfida che hai descritto davvero bene, ed è il culmine di una trilogia condotta benissimo, avvincente e a tratti ricca di suspense. Anche il giaguaro-orso trova il suo momento di riscatto. Forse è davvero un nuovo inizio, all’insegna dell’inclusione.
    Bravissimo; se posso dare un consiglio, la storia è bella così, forse non è necessaria una continuazione. Parere mio, forse ispirato da certi sequel cinematografici che hanno ragion d’essere solo per gli incassi.
    Alla prossima ciao!

    • Beh, io avevo un’idea di spiegare il mistero delle Gemme dell’Anima, ma dando tempo al tempo affinché venga fuori una storia decente. Come dici tu, non c’è fretta. Forse un seguito arriverà ma prima ci sono molte altre storie che devo scrivere. Questo che ho scritto è un vero finale, aperto ma un finale, quindi si può anche chiudere così ^_^ Vedremo.

      Ti aspetto alla prossima storia (se ti interesserà) 🙂

      Ciao 🙂

  • Ciao, Red.
    all afine hai trovato il modo di concludere la storia senza snaturare i personaggi, con il buon senso di Daniele, che nel frattempo è cresciuto e cambiato, proprio come si addice a un personaggio tondo.
    Ti raffio i complimenti per la storia, per l’idea e per la fantasia.
    C’è un aspettassi – aspettassero di troppo proprio all’inizio e un “macchiario” anziché “macchinario”, ma è una svista che ti perdono volentieri. 😉
    Hai posto la parola fine al capitolo, immagino dunque che questa storia finisca qui.il titolo però lascia aperte altre strade… cosa farai? Chissà…
    Comunque, bravo, hai portato avanti il progetto e lo hai terminato, molto meglio di me, che sono una sfaticata senza scusanti 🙂

    Alla prossima!

    • Cerco di concludere sempre le storie che ho iniziato, perché i personaggi chiamano 🙂

      Forse più tardi riprenderò in mano l’Isola degli Uomini Bestia per ciò che è rimasto in sospeso. Ma per ora accontentiamoci del finale aperto e vediamo quale sarà l’ispirazione più forte per la prossima storia 🙂
      Più sotto ho scritto quali sono le storie che attualmente spingono nella mia testa per essere pubblicate. Se hai una qualche preferenza, sei libera di dirla 🙂

      Ciao 🙂

  • Ciao Red,
    bel finale, Daniele ha mantenuto la sua umanità rinunciando ad una facile vendetta. Cosa che avrà il suo effetto anche sul Giaguaro-Orso. Un finale che mostra un piacevole ottimismo su quello che sarà il futuro della comunità degli uomonio-bestia. Chissà , magari in futuro avremo qualche sorpresa dallo studio della gemma dell’anima.
    Grazie per l’avventura.
    ePP

  • E con questo si conclude, per ora, l’avventura di Daniele sull’Isola degli Uomini Bestia. Lasciamolo un po’ riposare prima di fargli affrontare il mistero delle Gemme dell’Anima.
    Tra una settimana inizierò una nuova storia. Sono indeciso se fare un Fantasy (Draconia), una Fiaba (La Gatta ed i Gattini), tornare nel mondo delle TecnoRaider (Il Thunderdome!), farvi indossare i panni di una Danzatrice di Elune nel mondo di Moontide (La Danzatrice) oppure iniziare un esperimento (Un Eroe in cerca di storia). Vabbuò: ho una settimana per pensarci. Intanto ditemi se vi è piaciuto il finale e qualsiasi altra cosa vi passi per la testa ^_^

    Ciao 🙂

  • Ciao Red!
    Episodio di preludio al finale; Daniele ha a, poco a poco capito che per un gruppo terrorizzato dal Creatore, la strada vincente per essere accettato sarebbe stata la benevolenza verso tutta la varia umanità dell’isola. Tutti gli vogliono bene e lo abbracciano. Voto per il Creatore stesso, credo che sia la fine più giusta.
    Non vedo l’ora di scoprire cosa ha i pensato per chiudere questo mega racconto, complimenti!
    Ciao!

  • Esecutore! Mi lascerà una scelta… e non mi piacerà né l’una né l’altra!
    L’ultima scelta per Daniele, e so che non fallirà. Complimenti Red per aver condotto fino in fondo una vicenda complessa e articolata e piena di spunti per riflettere e momenti di pura sana avventura! Grazie, al finale!🙋

  • Ciao Red!
    Ora seguo anche la tua storia (ho corretto ora il tiro, evidentemente non mi aveva funzionato il “pulsante” in precedenza…
    “Io non sono il creatore…” e vediamo dove ci porti per il finale 😉
    A presto 🙂

  • Ciao Red!
    La malvagità del Creatore non ha limiti né spiegazioni razionali, giustamente Daniele si domanda come si possa essere così. Il faccia a faccia (per così dire) tra i due è il clou della storia, e l’hai reso in modo emozionante, con Daniele che cresce in consapevolezza. Ho votato per la possibilità di mutare i ricordi brutti in ricordi belli, che mi sembra un obbiettivo degno del nostro protagonista.
    Bravo, stai portando a termine benissimo il tutto.
    Ciao!

  • Ciao Red quella mente distribuita è davvero inquietante e ancor più lo è il fatto che lui possa tornare rimettendo insieme i pezzi… Forse imbrogliare le sue carte modificando i ricordi porterebbe ad un puzzle irrealizzabile…. Chissà. Grande Red, nella storia davvero! Aspettiamo il nove!🙋 Ciao.

  • Ciao, Red.
    Ho votato: “Devo trovare il modo di andarmene dall’Isola: senza di me, niente più ricordi del Creatore e lui tornerà a dormire per sempre!” (ti segnalo refusino: semrpe). Penso che sarebbe un finale molto romantico, l’eroe del racconto che sacrifica la sua vita sull’isola per liberare coloro che la abitano dal terribile Creatore.
    Hai descritto bene il passaggio dalla mente di Daniele a quella, seppur virtuale, del Creatore, non è mai semplice rendere le sensazioni e tu ci sei riuscito. Bravo.
    Siamo quasi alla fine, vediamo che cosa ti inventi per chiudere. Intanto, ti saluto e ti auguro una buona giornata.

    Alla prossima!

  • Ciao a tutti! Ho dovuto tagliare la reazione dei Civilizzati, Promulgatori e Giaguaro-Orso alla scoperta. Magari la metto nel prossimo capitolo (o forse no). Spero si sia capito qual’è la sorpresa che a colto Daniele (e spero anche voi; ma magari l’avete intuita). Il prossimo capitolo è il penultimo, quindi ci sarà comunque un’altra scelta da fare.

    Se ci fossero dubbi, sono qui ^_^

    Ciao 🙂

  • È POSSIBILE ESSERE UNA SELVAGGIA CIVILIZZATA, SENZA DIVENTARE UMANA?
    Essere civili, per gli umani, penso, significhi reprimere e controllare gli istinti selvaggi.
    Un bel problema per Tigerness.
    Il racconto è sempre più interessante e, a ben vedere, ci riguarda un po’ tutti.
    Bravo Red, ciao, ciao e a presto.

  • Ciao, Red.
    La povera Tigerness è combattuta tra la libertà dell’essere selvaggia e il desiderio di continuare a
    essere una civilizzata che segue le regole (spero non voglia davvero essere un’umana, non è il caso), non è una bella situazione.
    Spero che l’isola si possa preservare, e so che Daniele ci riuscirà, ma nel frattempo voglio vedere cosa combina per far cadere in fallo il Creatore.
    Nella frase: “Il suo respiro rallenta, i ruggiti taccuono” ti segnalo un refuso “taccuono” anziché “tacciono”

    Alla prossima!

    • Ouch! Quella frase l’ho letta tre volte e non me ne sono mai accorto!

      Tigerness non ha nessuna intenzione di divenire un’umana, lei è solo combattuta tra lo spirito Selvaggio e la famiglia che sono i Civilizzati. Daniele ha cercato di farle capire che può fondere entrambe le cose; come lo farà dipende da lei. Ma Tigerness, come ha detto, era già passata da una situazione simile ed era stata trattata come un Mostro (sì, con la M maiuscola). L’aiuto di Daniele l’ha commossa nel profondo. E Daniele ha conseguito la sua prima vittoria sul Creatore (e spero nel prossimo capitolo di spiegare il perché).

      Ciao 🙂

  • Ciao Red, lui punterà il creatore, se dice che va a colpo sicuro vuol dire che può farlo.
    Il passaggio della “tigre umana” (Più che civilizzata) mi ha evocato tutto il danno che i “civilizzati” veri stanno facendo al pianeta… Forse è meglio che non si umanizzi troppo.😏 Ciao alla prossima!.🙋

    • Tigerness? Non credo proprio; soprattutto dopo quanto gli ha detto Daniele, cercherà di unire il suo lato Selvaggio ed il suo lato Civilizzato… dici che migliorerà? 😉

      Sì, lo scrontro con il Creatore potrebbe essere la soluzione giusta!

      Ciao 🙂

    • Abbiamo un voto quindi per fidarsi ed attivare “autodistruzione” e vedere cosa succede. Beh, è un’ipotesi interessante: in fondo il Giaguaro-Orso potrebbe essere davvero utile e sincero (anche se molto schietto). Vediamo che ne penseranno gli altri 🙂

      Ciao 🙂

  • Ciao Red, io non mi fiderei, Giaguaro-Orso non è affidabile, e poi se ha un’arma la usi perché cederla e chi vuole divorare? Non sa usarla e vuole aiuto? Non è chiaro, non è sicuro, insomma cercherei di capire prima.
    Ciao😊

  • Conoscendo il Creatore e quel che ha combinato, io non mi fiderei, quindi voto NO.
    Ciao, Red.
    Il capitolo scorre e fa luce su altri aspetti della condizione su questa strana isola. Godibile l’intervento, a fine capitolo, del Giaguaro-Orso, molto divertente e ben costruito il dialogo.
    Bene, non resta che vedere quale opzione vincerà e conoscere le sorti del Creatore, autodistruzione oppure no… chissà…

    Alla prossima!

    • Sul Creatore, in realtà, io ho un’enorme sorpresa per Daniele (e non so se anche per voi), ma lo scoprirà nel capitolo 9 od adirittura nel 10 (vedremo).

      Contento che ti stiano piacendo le descrizioni e lo svilupparsi del rapporto tra i personaggi 🙂

      Ciao 🙂

  • Ho concentrato un sacco di informazioni e messo sul tavolo tutti gli aspetti che mi sembravano utili a capire cosa sta per succedere. Ora bisogna decidere se fidarsi o meno. Ma vi lascio anche con una domanda: Esecutore? 😉

    Ciao 🙂

    • Ovviamente non dico niente, se no ti rovinerei la sorpresa 🙂
      Il Giaguaro-Orso è un Selvaggio e ne rappresenta tutti gli Archetipi, ma il Giaguaro-Orso non è il Creatore e questo può portare a sorprese 🙂

      Vediamo come andranno i voti.

      Ciao 🙂

  • Nessuna sorpresa: facciamo il punto e prepariamo ad affrontare il Creatore una volta per tutte!
    Ciao, Red.
    Abbiamo scavallato la metà del percorso, è tempo, a mio parere, di cominciare a prepararsi per la disfatta del Creatore che, detto per inciso, mi sta davvero antipatico, lo picchierei io se potessi.
    Ben reso il resoconto dell’attacco al Creatore, le bestie (che stanno negli uomini bestia), al di là dell’aggressione, si sono rivelate tra loro più umane dell’umano (il che non è poi una novità).

    Alla prossima!

    • Sì, esattamente: le bestie sono più umane dell’umano ed il Creatore ormai sta sul cavolo a tutti. Daniele sta per prendere le redini della situazione ma prima vediamo se i voti dichiarano di inserire una sorpresa o meno 🙂

      Ciao 🙂

  • L’ultimo ricordo è l’aver “vissuto la propria morte” e doverla quindi “rivivere”. Mi sembra una cosa davvero terribile. Cos’altro deve accadere al povero “umano” agitato come un fuscello dai venti selvaggi che impazzano intorno a lui? Bah! Diciamo Giaguaro-Orso e vediamo che gli capita ancora.🙋Ciao Red.

  • Ciao a tutti! C’è stato un pareggio. Ho provato più volte a riscrivere il capitolo cercando di mettere sia il Giaguaro-Orso che il Promulgatore ma i caratteri non mi bastavano mai e mettere tre scelte pressocché inutili non mi sembrava il caso. Quindi ho deciso di concentrarmi sul Promulgatore e rimandare il Giaguaro-Orso al sesto o settimo capitolo (dipende dai voti).
    Allo stato attuale siamo in un punto delicato della storia: la scoperta degli ultimi pezzi del puzzle e lo scontro con ciò che rimane del Creatore sembra prossimo. Ma davvero l’Isola degli Uomini Bestia ha solo il Creatore come problema? Od egli è ormai solo il riflesso di un altro problema? Al seguito dei capitoli, lo scopriremo 🙂

    Ciao 🙂

  • Ciao Red,
    ho votato per far entrare in scena il promulgatore senza nome… mi sembra l’unico tra i promulgatori ad avere qualche dubbio.
    Mi piace molto la “doppia” personalità di Daniele, sono curioso di sapere in cosa sfocerà questo duello interiore tra “lui” e il “creatore”.
    Aspetto il seguito.
    Ciao,
    ePP

    • Beh, ad un certo punto ci sarà la “battaglia finale” perché il Creatore non si arrenderà e Daniele non può fuggire dall’Isola (e non vuole). Se poi questa si tradurrà in uno scontro mentale, fisico o spirituale, lo scopriremo insieme 🙂

      Ciao 🙂

  • Ciao Red, quello che mi colpisce è il fatto che Daniele anche quando è il creatore parla e agisce come lui intimamente sembra continuare a pensare come Daniele, quasi che una speciale forma di coscienza critica gli permetta ancora di attivare un deterrente speciale al passaggio nell’altra identità. Forse è per questo che riesce a ritornare se stesso? È una situazione complessa e credo che abbia bisogno di un aiuto non muscolare ma l’altra natura. Voto Kitten. Caiooo🙋

    • Hai azzeccato il fatto 😀
      Sì, Daniele non viene soggiogato completamente dal Creatore perché mantiene comunque parte della sua coscienza, anche quando diviene lui. Questo gli permette di liberarsi. Quante volte riuscirà a farlo? Questo è tutto da scoprire 🙂

      Ciao 🙂

  • Ciao, Red.
    Voto per il promulgatore a cui, magari, darai anche un nome 😉
    Interessante il confronto con il Creatore, davvero non riesce a capire quanto importante possano essere gli Uomini Bestia e si affanna a far loro del male in cambio di un apprendimento (insulso) mancato.
    Vediamo chi toglierà Daniele dai guai.

    Alla prossima!

  • Ciao a tutti! Non so se si è capito cosa sta succedendo: praticamente il Creatore sta cercando di sostituirsi a lui, inserendogli i suoi ricordi; invece Daniele li ha usati per capire è poi ha rigettato l’intrusione. Un giorno, forse, ci sarà lo scontro finale tra le due mente, ma per ora Daniele ha bisogno di aiuto per uscire dalla situazione, in quanto il Creatore, a lungo andare, è ancora più forte.

    Ciao 🙂

  • Ciao Red!
    Arrivo in ritardo; episodio che illumina ulteriormente l’attività del Creatore, e marca la grande differenza tra lui e Daniele. Occhio a qualche refuso: “Voleva che ci rappezzava”, sarebbe meglio “rappezzasse“; “Vivevamo nel terrore della prossima punizione” vedere meglio “successiva”. Poca roba, discorso di Tigerness è bello e rende le difficoltà e la sofferenza provata; chissà cosa voleva dagli UB. Voto per Esecutore e ci si legge alla prossima.
    A presto!

    • In ritardo ma in tempo, visto che è Martedì sera che pubblico 🙂

      Hai ragione sul “rappezzasse”. Contento che ti sia piaciuto il discorso perché, in un certo senso, sarà il fulcro di tutto il resto che accadrà.
      Esecutore è indietro di un voto: vediamo come vanno i voti e cosa tiriamo fuori 🙂

      Ciao 🙂

  • Ciao Red,
    ho votato Esecutore….mi sembra il personaggio giusto anche per fare i latore di notizie, belle o brutte che siano.
    Mi è piaciuto molto il modo in cui Tigerness ha dato a Daniel buona parte della storia (sono curioso di sapere i risvolti che hai tenuto per i prossimi capitoli) e come tra i due sia nata la consapevolezza che non tutti gli uomini sono come il Creatore. E’ interessante anche la riflessione finale di Daniel, su come il Creatore in qualche modo voglia approfittare di lui.
    Aspetto il seguito….grazie.
    ePP

  • Ciao Red!
    Non so se tu abbia visto il mio commento del 4/9,perché c’è scritto che “è in attesa di moderazione”. È la prima volta che lo vedo su questo sito. Comunque ho votato per il si; per una volta non scelgo problemi, ma di saperne di più. Bella scena, in cui vedo la tua mano, dove si cerca più di ferire che di uccidere. Ora Daniele si può muovere con tranquillità, per un po’ almeno. Qualche refuso tipo “fare ti testa propria “, ma la storia prende. Bravo!
    Ciao alla prossima!

    • Il tuo commento deve essere tutt’ora in moderazione perché non è comparso. Quando comparirà, vedrò di commentarlo (sperando che lo staff lo faccia comparire prima o poi). Grazie per i complimenti e, sì, anche avere il quadro completo della situazione potrebbe essere utile.

      Attualmente abbiamo un pareggio tra le opzioni. Vediamo se prima di Martedì la situazione si sblocca 🙂

      Ciao 🙂

  • Ciao Red, non credo che Tigerness sia in grado di spiegare tutto, nessuno lo è di quell’isola. Forse un giorno riuscirà Daniele, tirando le somme. In fondo è l’unico che indaga su tutto e tutti, è un esploratore e prima o poi farà una sintesi. Bravo Red! Al prossimo 🙋

  • Ciao Red!
    Io dico e voto che è ancora presto. Bentornato con il terzo capitolo di Daniele; la sua figura cresce insieme alla consapevolezza di sé, ed alle informazioni di cui viene in possesso. Aumentano anche le dimostrazioni di affetto dei civilizzati nei suoi confronti. Vediamo cosa combinano i selvaggi; aspetto già la seconda. Seguo (ovviamente).
    Ciao!

    • La tempesta riguarda l’attacco imminente dei Selvaggi. Ora vediamo come volete che si evolva questo attacco e cosa succederà al nostro Giaguaro-Orso (ed ovviamente avrà ripercussioni su tutto quello che succederà) 🙂

      Ciao 🙂

  • Bentornato dunque, chissà quante cose ancora scopriremo nel tuo mondo felino. Non ho capito il senso del titolo: c’ è in aria una tempesta? Vediamo il selvaggio restare e come e perché si civilizza😎 Buona giornata!🙋

    • Il senso del titoo è perché la storia precedente si era chiusa con la promessa di un attacco tra tre giorni da parte dei Selvaggi ed il patto col Giaguaro-Orso di effettuare una finta dipartita di Daniele (il Giaguaro-Orso è interessato a questo per evitare di essere a sua volta sbranato dagli altri Selvaggi; vedi il capitolo 11 della storia precedente). L’attacco avverrà nel prossimo capitolo, quindi questa è la calma prima della tempesta 🙂

      Ciao 🙂

  • Facciamo il punto della situazione. A causa di una tempesta chiamata Banestorm sono naufragato su un’isola abitata da coloro che si definiscono Uomini Bestia. Sono tutti felini umanoidi: hanno una testa da felino (gatto, tigre, leone, eccetera) che fa espressioni facciali umane, un corpo umano coperto dal manto (ho scoperto che è liscio e morbido!), delle mani prive di unghie e gambe che sono in realtà zampe fatte per dargli una postura eretta. Hanno anche una coda e sono in grado di mettersi a quattro zampe, letteralmente: la loro struttura sembra mutare per dargli una postura quadrupede; persino le mani divengono zampe!
    Quando sono sbarcato, ho incontrato una specie di giaguaro-orso che voleva mangiarmi. Ho poi scoperto che era un Selvaggio: una parte di questi Uomini Bestia si comporta più da animale che da uomo e ho anche scoperto che mi odia perché gli ricordo il Creatore: l’essere umano che ha dato vita a tutti loro e che, a quanto sembra, tutti loro odiano. Ma andiamo con ordine. Sono stato salvato da coloro che si chiamano Civilizzati: alcuni felini umanoidi che stanno cercando di costruire una Società seguendo quella che loro chiamano Legge. Ad alcuni di loro ho dato un nome:
    Kitten: è il primo che ho incontrato. È un gatto, anzi un micino marrone pezzato di grigio. Molto più piccolo di me ma decisamente più forte di me, come ho potuto constatare. È un Zampa che Aiuta.
    Kitty: è una gattina, anzi una micina nera. Anche lei è più piccola di me e mi ha donato quella che chiama Gemma dell’Anima ma che non sono riuscito a capire cosa significhi. È una Zampa che Consola.
    Lynx: è una lince. Parla molto forbito ed è il Maestro delle Cerimonie. I Selvaggi lo chiamano Prolisso e, per qualche misterioso motivo, è l’unico che non attaccano, limitandosi ad insultarlo ed a lanciargli oggetti senza nessuna vera intenzione di colpirlo.
    Tigerness: è una tigre. Lei va in giro nuda, coperta solo dal suo manto. Mi mette sempre in imbarazzo. Vorrei dirle di mettersi qualcosa addosso ma non vorrei offenderla. Ha un corpo molto attraente e profuma molto. È una Zampa che Accudisce. Chiamata dai Selvaggi Traditrice perché una volta era una di loro.
    Lion: l’unico leone maschio, tutte le altre sono leonesse. Una montagna di muscoli alta più di due metri. Potrebbe spezzare un albero come fosse un fuscello. Eppure lui preferisce usare il cervello ed ha il ruolo di Occhio che Legge. È lui ad aver studiato molti dei macchinari che stanno cercando di usare. C’è della roba assolutamente incredibile da loro. È anche uno dei pochi addestrati a salvare chi esce dalla Casa del Dolore.
    Cuore Audace: non gli ho dato io il nome ed è anche il suo ruolo. È una gatta alta e slanciata, dal manto viola e maculato e gli occhi a mandorla. Si è affezionata a me perché sono diverso dal Creatore! Lei spazia dal creare peluche a combattere contro i Selvaggi. È quasi sempre coperta da un asciugamano perché fa almeno dieci bagni al giorno. So che è stata usata come esca dal Creatore per pescare ed è quasi affogata. Abbandonata sott’acqua non ha idea di come si è salvata. Kitty sembrava molto triste quando pensava che era morta. Non so per quale motivo, si spoglia di fronte ai Promulgatori della Legge!
    I Promulgatori della Legge sono dei tassi giganteschi. Mi hanno detto che sono tre più due giovani. Io ne ho incontrato uno grande quanto un cavallo ed uno grande quanto un pony a cui ho dato il nome di Badger. Sembrano tassi con un collare ma quando si ergono su due zampe si nota un corpo molto più umano di quanto uno si possa aspettare. Sono stati creati dal Creatore per declamare la Legge.
    Non ho ancora capito cos’è questa Legge: ci sono modi di dire, regole in contraddizione, aforismi strani. Eppure i Civilizzati la seguono e dicono che essa fa di loro quello che sono. Tigerness mi ha detto: “la Legge non è una sottile linea dalla quale cadere ma un largo sentiero in cui muoversi a piacimento. I confini esistono perché le nostre azioni influenzano gli altri ed i confini ci permettono di comprenderli” eppure mi lascia molto perplesso.
    Del Creatore posso dire poco, so che era un umano, che è morto, che ha creato gli Uomini Bestia e che ha creato la Casa del Dolore; sfortunatamente quella l’ho provata, a causa del giaguaro-orso. Sarei morto, se non fosse stato per i civilizzati che sono corsi in mio aiuto e per Badger che, declamando la Legge, ha interrotto il funzionamento della macchina. Nessuno di loro vuole parlare del Creatore. Hanno detto che un giorno, forse, potrò capirli ma fino ad allora è meglio che non approfondisca il loro rapporto. Eppure, qua e là, sono sempre disposti a fornirmi ogni informazione possibile perché io li ho aiutati a formare medici, tecnici, scienziati. Sì, sono per loro Zampa Maestra. Una cosa veramente strana.
    Quando pensavo di tornare a casa perché il Banestorm si calmava, cosa scopro? Che esso è artificiale: creato dal Creatore per prendere in trappola le navi e depredarle! È impossibile lasciare l’isola: sono stato costretto a tornare indietro.
    Tornato sulla spiaggia incontro Badger che mi porta dal Promulgatore che avevo incontrato al villaggio. Lui mi fa tutta una ramanzia sulla Legge e sul fatto che devo conoscerla e poi mi spiega a cosa sarebbero serviti il cubo e l’aggeggio (un monitor collegato ad una complessa imbragatura di metallo) ma di cui ci ho capito poco e niente. Si è però lasciato sfuggire che fu lui a salvare Cuore Audace (all’epoca si chiamava Cuore Pavido) dall’affogamento. Alla mia richiesta di spiegazioni, mi ha detto di impicciarmi degli affari miei. Scopro altresì che ogni Promulgatore, oltre a declamare la Legge, ha deciso di far da ponte tra i Civilizzati ed alcune cose rimaste dal Creatore. Badger fa da ponte tra loro e l’Origine di Tutto mentre l’altro Promulgatore non me l’ha voluto dire. Mentre parlavamo i Selvaggi ci hanno attaccati. Nonostante l’aiuto dei Promulgatori, il giaguaro-orso è riuscito a raggiungermi. Non so come ho attivato l’Induttore di Terrore che proteggeva il cubo. Mi sono salvato a caro prezzo.
    Ripresomi tra i Civilizzati scopro che mi sono salvato grazie a loro ed alla Gemma dell’Anima che ha impedito all’Induttore di ridurmi il cervello in pappa. Intanto Cuore Audace viene a trovarmi e, visto che mi sono meritato (non so come) di sapere la sua storia, mi racconta come è diventata da Cuore Pavido a Cuore Audace. E scopro che lei lo è diventato grazie all’aiuto di tutti quelli che poi, come lei, divennero civilizzati. E mi incuriosisco del Lago Rinascita, luogo dove Cuore Audace ha iniziato a divenire tale, luogo in cui vi sono sciolte sostanze che fanno passare la paura e luogo in cui Kitty trova le Gemme dell’Anima. Per approfondire la questione mi faccio accompagnare lì; troviamo un macchinario che produce “robe” tra cui le Gemme dell’Anima. Mentre lo studio, qualcuno mi spinge all’interno ed io vivo una strana esperienza in cui ora sono il Creatore, ora un Promulgatore, ora Cuore Audace. È un Promulgatore a tirarmi fuori dalla situazione e mi spiega cosa faceva il Creatore con quella macchina: estraeva dagli Uomini Bestia il loro liquido biochimico e metterli in appositi contenitori per poi riutilizzare. È Cuore Audace a spiegarmi la questione (tra l’altro scopre che Cuore Audace ed il Promulgatore si conoscono e si vogliono bene): il Creatore usava quel liquido biochimico per migliorare gli Uomini Bestia. Cosa significasse nessuno di loro lo sa. Scopro anche che Cuore Audace veniva usata come cibo per i Promulgatori (ed a tutti faceva schifo la cosa, eccetto ad Esecutore): il Creatore la odiava proprio. Veniva sempre rimessa in sesto dalla stessa macchina che ora produce i cristalli. Mentre parliamo però succede qualcosa ed io mi ritrovo faccia a faccia col Creatore o, per meglio dire, con una sua registrazione! Mi spiega che il suo compito è creare l’essere perfetto ma quando gli chiedo i dettagli mi dice sempre “informazione mancante”; inoltre vuole che io ritrovo i suoi appunti e ricomincio gli esperimenti. Quando gli dico che non sono pazzo come lui, mi minaccia. Ma prima che succeda altro, Cuore Audace mi risveglia. Scopro che ha fatto appena in tempo: i miei occhi sono inondati di sangue: la pressione neurale mi stava uccidendo. Vengo di corsa portato al Villaggio dove Lion si prodiga a curarmi e Tigerness rimane sempre accanto a me. Durante la mia convalescenza, sento parlar loro di “Inferni del Creatore” ed il fatto che abbia ricominciato a dargli problemi nonostante sia morto. Mi chiedo cosa stia succedendo.
    Non appena mi sono ripreso, al Villaggio giunge Esecutore. L’unica che rimane con me è Cuore Audace (senza vestiti, come al solito) che mi aiuta ad evitare tutti gli scatti d’ira del Promulgatore. Lui mi chiede cosa ho fatto davanti al Creatore e la mia risposta non gli piace: non vengo impalato solo grazie a Cuore Audace. Infine mi dà un bracciale, intimandomi di non andare oltre quanto mi dice il Creatore e poi se ne va. Cuore Audace diventa tutta contenta quando scopre che ho mandato al diavolo il Creatore.
    Dopo avermi fatto scervellare alcune ore col bracciale, i Civilizzati decidono di darmi una mano e mi portano all’Origine di Tutto (tra parentesi scopro che mi considerano il riscatto per tutto quello che gli ha fatto il Creatore, cosa che continua a portarmi a nuove domande). Lì trovo una botola e per poco non vengo folgorato. Badger mi spiega che quel bracciale è sia la chiave che mi voleva dare il Creatore per riprendere i suoi esperimenti, sia uno Scudo contro i suoi “Inferni”: Esecutore ha voluto darmi una scelta ed ora tutti i Civilizzati si aspettano che io la faccia. Badger si raccomanda di affrontare la questione, mandare al diavolo il Creatore e dargli un pugno sul naso. Tigerness aggiunge di continuare a far battere il suo cuore col suo. Poi mi spinge dentro. E lì incontro il Creatore che ha preso la mia immagine!
    Il Creatore cerca in tutti i modi di terrorizzarmi, di farmi credere che anche i Civilizzati non sono altro che bestie sopite pronte a sbranarmi al minimo sbaglio. Sono quasi caduto nel suo inganno, poi lo scudo è entrato in funzione e mi rendo conto che è tutta una illusione a mio uso e consumo. Mi risveglio legato all’ennesima interfaccia neurale e comprendo come faccia il Creatore a fare paura: tutti i suoi macchinari sono ancora in funzione ed è con quelli che riesce a seminare ancora il terrore. Accidenti a lui! E poi mi accorgo di un’altra cosa: qualcosa è rimasto nella connessione che ho appena avuto col Creatore perché riesco a decodificare delle informazioni in un terminale: il Creatore ha fatto registrare la sua coscienza nelle macchine; il Creatore è ancora vivo!
    Poi la stanza si riempie di gas ma vengo salvato da Lion e Tigerness.
    Quando mi riprendo Lion è stranamente nervoso. Così vengo a sapere che il Creatore ha innestato su alcuni di loro un qualcosa per renderli feroci alla bisogna, per renderli di nuovo bestie. Continuo a non capire perché qualcuno dovrebbe fare una cosa simile. Non appena in forze, incontro l’ultimo Promulgatore che non avevo incontrato e gli do il nome di Golden Eye perché ha gli occhi dorati. Lui ha deciso di rivelarmi uno dei Segreti del Creatore. Ha deciso di farlo perché lui deve più fedeltà ai Civilizzati, che lo hanno salvato, che non al Creatore che lo ha lasciato in pasto ai Selvaggi. Mi guarda negli occhi:
    Seguono una sequenza di immagini: vedo il Creatore che parla con un qualcosa chiuso in una capsula. Dice che vuole dare un senso a ciò che sta creando, far sì che non siano più bestie ma più simili agli uomini, in grado di creare una civiltà, di aiutarsi l’un l’altro… di venerarlo come un dio! Poi lo vedo che sta parlando con qualcuno, forse Golden Eye, forse no. Dice che le cose gli stanno sfuggendo di mano, che dovrà usare maggiormente il bastone. Il qualcuno ribatte che forse dovrebbe cambiare atteggiamento. Viene colpito. La scena cambia. Il Creatore sembra furioso; ha su un tavolo operatore Lion. Dice che lo renderà la sua forza di attacco. Che costruirà un esercito per fermare chiunque si frapponga tra lui ed il suo progetto. Sembra stia impazzendo! La scena cambia di nuovo. Ci sono strani grafici che non comprendo, tranne uno: c’è l’immagine di un cervello e di un tumore.
    «Non finirà così!» urla il Creatore fracassando tutto.
    Dice che costruirà un corpo adatto che possa ospitarlo. Troverà tra tutte le sue bestie quello adatto. Qualcuno cerca di calmarlo. Gli dice che forse si può trovare una soluzione, se si fa aiutare.
    «Prova a dirlo un’altra volta e ti do in pasto ai Selvaggi» conclude il Creatore.
    Quando ritorno in me, vengo accompagnato da Kitten a letto perché per me è stato troppo.
    E mentre dormo la mia mente vaga per conto suo e scopro che i Selvaggi si preparano ad attaccare tra tre giorni, che il giaguaro-orso viene per scendere a patti con i Civilizzati onde evitare che Colui che Brama il Sangue e Colui che Anela il Dolore lo distruggano dopo che tutti loro avranno ucciso me, scopro che quest’ultimi due sono in combutta con qualcosa che scopro essere il Creatore o, per meglio dire una sua emanazione, e che Esecutore ne è perfettamente a conoscenza. Vengo anche a sapere che vuole che compio una scelta e si augura che sia quella giusta (per chi?) o me la farà pagare cara. Quando mi risveglio ho una sola domanda: come faccio a sapere queste cose?

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi