A shade of the night sky

Dove eravamo rimasti?

Lasciatevi ispirare. Come andrà avanti la storia? seguiamo la gatta (75%)

gatti che rincorrono un tramonto

(consiglio la lettura con in sottofondo Skyfall di Adele) 

Si dice che i gatti abbiano 9 vite. Non è una considerazione errata. I gatti sono consapevoli che gli umani li considerano mezze divinità. Ma bisogna mostrarsi umili. 

Timisoara è una città della Romania. Una volta non era così, la storia ha spostato sovranità di stati e nazioni come tessere di puzzle imperfetti. 

 Aza con tutta probabilità proveniva da lì. Aveva 8 anni, o almeno la sua umana contava così gli anni della vita che passavano ininterrotti; senza che nessuno potesse obbiettare o chiedere di fermare la vita solo per un po’. 

Ma ai gatti come Aza non interessa il tempo. Si perdono nei secoli, anche se nessuno fa accenno alla loro esistenza.  

Nessuno è immortale. Nemmeno i gatti. Aza la si può considerare un famiglio. Ha sviluppato una forte connessione con la sua padrona. La natura di questo rapporto intrecciato è quasi primordiale. 

La mattina scompare. Ritorna più o meno verso le 16. Come se niente fosse. Dove è stata, perché rimangono un segreto che solo le vie, i muri, le automobili serbe manterranno fino alla fine dei tempi. C’è chi pensa che vada alla ricerca di suoi simili. Delle leggende popolari dicono che la maggior parte dei gatti sia stata cacciata dalle città serbe, per paura delle malattie e perché sembrava fossero portatori di sventure. 

Non credete alle storie che si raccontano nelle piazze. Oppure si. La verità non si palesa mai così facilmente.  

 

Nido di rondine     guaito 

Non credo al libro trascritto, il demonio appare 

              ma egli mi rassicura senza mai staccare gli occhi da me 

     Voglio credere a queste parole    [medito 

 

Aza sente strane voci bisbigliare una poesia all’orecchio oblungo. Ma continua la sua via. Per raggiungere il tramonto. Dove il mondo si completa e un altro giorno finisce inesorabile.  

Un piccolo promontorio roccioso si scaglia contro il mondo. È lì che Aza aspetta. Si siede maestosa come i suoi predecessori. Aspetta che lui arrivi, palesi la sua presenza e renda tutto più chiaro. Orecchie esperte sanno che il silenzio di quel luogo cela sempre visitatori inaspettati. 

I gatti sanno sempre riconoscere il topo fuggitivo. Aza si gira. Occhi azzurri su sfondo nero. Verso di te, occhi marroni. 

 

AUTHORS NOTE: se volete leggere altro su di me lascio qui sotto il link di wattpad      https://www.wattpad.com/user/Finniy56

Oppure mi trovate al nickname: Finniy56

  

 

 

 

Minacciosa fine del capitolo... ma che sta succedendo?

  • Incontro con il fuggitivo (0%)
    0
  • siamo in un incubo della pianista (0%)
    0
  • Aza ci ha scoperti (100%)
    100
Loading ... Loading ...
Categorie

17 Commenti

  • Capitolo 6)

    Sul capitolo in sé ho poco da sottolineare, racconti come si svolge questo passaggio, ma trovo forse in modo trovo “obbligatorio”. Questo ha motivato la mia scelta, dell’inganno, perché il rapporto fra questi due personaggi non mi ha trasmesso una vecchia attrazione, oppure una scintilla passionale. Ho visto due persone distanti, due conoscenti, ma nulla che giustificasse questo scambio e questo epilogo, se non per fini di trama e scelta narrativa. Ci specifichi che c’è qualcosa, ma non trovo che tu sia riuscito a mostrarcelo del tutto. Con l’inganno però dovresti riuscire a risolvere un po’ questo piccolo momento incerto (anche se narrativamente, per far valere di più la scelta dell’inganno, il lettore deve sentirsi convinto del giochino tra loro)

    Non ho altri appunti da farti in merito 🙂

    Spero di esserti stato almeno un po’ utile!

    Trovi la lettura sempre su Youtube:
    https://youtu.be/x3Yxqd2_jaY

    Alla prossima!

  • Capitolo 1)

    Ehi!
    Arrivo un po’ in ritardo, lo so, ma nell’arco di questa settimana conto di riuscire a recuperare la storia, sempre che possa farti piacere 🙂
    Per ora è ancora presto per potermi sbilanciare, quindi aspetterò di aver letto qualche altro capitolo.
    Nel frattempo, puoi trovare la lettura di questo primo capitolo su Youtube:

    Alla prossima!

  • Piaciuto…diverso dal solito. Unico dubbio: dopo quattro capitoli ancora non si può capire che è un giallo. Mi avevano insegnato che il giallo, come genere, si deve rivelare sin dalle prime pagine…comunque ora aspetto di vedere cosa significa quel botto. Ho votato il 2

  • E’ già il terzo giallo che temo sia stato abbandonato. E pensare che mi sono iscritto qui proprio per i gialli, genere che amo come lettore e che sto iniziando ad apprendere come scrittore. Cosa mi piace del tuo primo capitolo? lo stile narrativo, asciutto, moderno, con frasi brevi e chiare. Voto anch’io la seconda opzione, anche se in ritardo. Dimmi che continui, altrimenti non proseguo nella lettura. Ciao.

  • Buon giorno Sara Finnij,
    Ho appena letto il tuo incipit, mi sembra interessante, anche se breve. Un gatto, un pianoforte, uno scritto strano, ci sono tutti gli elementi per incuriosirmi. Ho votato per il gatto.
    Ho notato che in questo periodo i gatti ispirano molti degli scrittori della piattaforma.
    Anche nel mio racconto un gatto è protagonista di una storia fantastica.
    Brava, aspetto il secondo capitolo.

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi