Polvere a Sbreno

Polvere a Sbreno

Una insanabile polvere univa le prove del delizioso ritorno: le orme dei bicchieri i cui cerchi denunciavano una permanenza sul tavolo, le ombre di ditate catturate dalla polvere spazzata via dal suo velo compatto e il raggomitolato batuffolo di peli e polvere che sposta la polvere nel suo arrotolarsi. Il batuffolo ristagnava ma la finestra rotta deponeva contro la logica e il costrutto.

In realtà la polvere era il pretesto, i bicchieri solo un indizio ma i corpi freddati, rigidamente incollati all’ultimo istante dei loro respiri divenivano oggetto della Signora Muller, abile dattilografa del dipartimento di polizia di Sbreno in Varcazia, utile investigatrice in luogo del Sergente Keller sempre troppo allegro per comprendere analiticamente.

Non sempre si esercita l’attività per cui si è nati così una dattilografa diplomata all’università di Sbrenerik in Varcazia, può risultare più abile di un sergente sessantenne votato alla birra e alle Spluchen fumanti, quasi delle salsicce fatte di spinaci ribolliti e formaggio ammuffito.

La coppia della polvere era trentenne, atletica, rimestata al momento della loro passione quando qualcuno decise di bloccarli in quell’istante. La Signora Muller osservò i bicchieri mal pieni di vino stantio, la polvere delle tracce e una palla di pelo di un gatto che certamente era passata sul luogo del delitto.

Tracce di sangue poche ma nel volto degli amanti un segno felino di unghiate profonde, segni inequivocabili di un attacco difensivo ma certamente post mortem. Il DoK Bodon di contea riferirà sulle supposizioni ma lontane idee vagheggiano sulle solenni ipotesi avanzate. La tenda ondeggia dietro il flusso proveniente dal buco del vetro, il gatto è fuggito certamente da quella improvvisata via, chi ha aperto il varco? Chi ha messo in fuga Glassa, il micio di Priscilla Pomeroy, lasciando sfuggire il testimone chiave?

Madame Flutte, maga della contea, è stata intravista nel giardino comunale di Sbreno, vicino alla dimora della Pomeroy, che leggeva le stelle seguendo la polvere dispersa nell’aria.

Il Sergente Keller riuscirà ad arrivare sulla scena del delitto prima del ritrovamento del gatto Glassa?

  • Madame Flutte nasconde qualcosa fra gli arbusti del giardino comunale? (50%)
    50
  • Il Sergente Keller decide di rinunciare al suo ruolo di pubblico ufficiale e imparerà a cucinare gli Spluchen migliori del mondo? (50%)
    50
  • La Signora Muller ritrova Glassa dalle sue orme impolverate? (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

8 Commenti

  • Alloooooooora….
    I miei complimenti.

    Ho letto il primo capitolo di sfuggita, perché pareva qualcosa d’interessante, ma mi sono detto “Caspio… ma che significa?” Perché ho utilizzato una chiave di lettura del tutto inattesa, come temo la gran parte dei lettori. Ed è proprio qui che si dimostra la tua bravura: il secondo capitolo è una delucidazione totale, perché si mette in chiaro ogni cosa, rendendo quasi poetico il primo capitolo.
    Si è valsa tutta l’attesa, così come sospettava Fenderman!

    Se può farti piacere, ho letto i primi due capitoli su Youtube:
    https://youtu.be/tdJoKAQfZek

    Alla prossima!
    Ancora complimenti!
    E… buon anno!

  • Ciao benvenuto/a.
    Voto Keller. INCIPIT breve, volutamente (forzatamente?) difficile da capire in certi passaggi, ma essendo solo il tuo un “lancio” non lo considero un difetto, semmai una provocazione che induce ad aspettare il seguito.
    Aspetto dunque Keller e ti do spago votando una ipotesi fuori tema.
    A presto! Ciao🙋

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi