Epistolare 2.0

Dove eravamo rimasti?

La relazione tra Riccardo e Giulia sembra volgere al capolinea. Chi sarà a fare la mossa che rimescolerà le carte in tavola? Stefania (100%)

Non costringermi a tornare

In una stanza completamente bianca, compresa la coperta di un letto ancora sfatto, c’è una ragazza che, seduta a gambe incrociate, sta scrivendo al computer.

Indossa un maglione blu elettrico, di una lana intrecciata decisamente troppo calda per la primavera inoltrata che regna all’esterno. Forse è proprio per compensare il caldo del maglione che la ragazza deve aver deciso di lasciare le gambe nude.

A giudicare dall’intensità con cui fissa lo schermo e dalla velocità con cui batte i tasti del pc, dev’essere alle prese con qualcosa di serio, o quantomeno impegnativo.

Il ticchettio della tastiera del computer, però, viene improvvisamente interrotto da un altro suono, quello del campanello.

Le dita della ragazza si fermano di colpo. Subito dopo, quest’ultima sbuffa sollevando il capo.

Dopodiché, si alza dalla sedia e si dirige verso l’armadio, anch’esso bianco, dal quale estrae il primo paio di jeans che le capita sotto tiro. Per velocizzare l’operazione, lo indossa saltellando lungo il tragitto che la separa dalla porta di casa.

Il campanello suona ancora, irritando la padrona di casa che, quando giunge a destinazione, toglie il chiavistello, afferra con forza la maniglia e apre la porta di casa. Il volto che si ritrova di fronte è quello di una ragazza che, pur non avendo mai visto prima dal vivo, conosce bene e che esordisce con un “Buongiorno Giulia”, accompagnato da un ghigno che non promette nulla di buono.

Ora che può vederla di persona, e non dalle foto di Instagram, Stefania deve ammettere che Giulia è bella per davvero, quasi al punto da giustificare il fatto che Riccardo si sia preso una cottarella per lei (perché Stefania è convinta che quella del suo ragazzo per Giulia sia solo una cotta passeggera, facilitata dalla crisi che stanno vivendo. Ma quando le cose si rimetteranno a posto, Riccardo si dimenticherà nel giro di un paio di settimane di questa infatuazione).

“Scusa, ma tu…”

“Sì, sono io” interviene Stefania, mettendo subito in chiaro le cose.

“Aspetta, aspetta. Primo, che ci fai a Genova? Secondo, come hai fatto a sapere dove abito?”

“Senti, io non sono qui per litigare. Comunque, se proprio te lo devo spiegare col cucchiaino, primo, sono qui perché volevo parlare con te di persona, secondo, ho tutte le password dei social di Riccardo e tu gli hai dato il tuo indirizzo pregandolo di venire presto da te. Solo che per tua sfortuna, stamattina non è stato lui a bussare alla tua porta”.

“Ok, dimmi cosa cazzo vuoi da me e sparisci”.

“Non mi fai nemmeno entrare? Ti ho appena detto che sono venuta apposta fin qui”.

“Stai scherzando, spero. Comunque, ti pregherei di farmi il favore di passare al sodo. Sai com’è, avrei da fare”.

“Capisco. In ogni caso penso di poter riassumere quello che avevo da dirti in lascia stare i ragazzi delle altre. Sei così bella! Non vedo per quale motivo tu debba ridurti a fare la ruota di scorta”.

“Amica mia, visto che ti sei vantata di avere tutte le sue password, non puoi non sapere che Riccardo ha un profilo su Tinder. Al posto tuo, invece di venire a Genova, mi sarei risparmiata qualche chilometro di strada e avrei cercato un confronto col mio ragazzo”.

“Tu non preoccuparti di contare i chilometri. Pensa a farti la tua vita”.

“Ah, perché tu ti stai facendo la tua vita? Rubando le password della gente?”

“Se serve a proteggere la mia relazione, sono disposta a fare questo e anche di più. Ora basta parlare. Dimmi solo se hai capito che devi farti i cazzi tuoi, così tolgo il disturbo e ti lascio ai tuoi preziosi impegni”.

“Oh, ma come sei cortese! Sì, comunque. Ho recepito il messaggio. Ora però mi sa che per te viene il difficile. Devi convincere Riccardo a stare lontano da me. È qui che ti voglio”.

“Va bene che sei bella, Giulia. Ma ti posso assicurare che so come tenermi un uomo. E poi con Riccardo stavi vincendo facile, dai. Abbindolare un ragazzo che sta vivendo una crisi con la sua fidanzata storica. La prossima volta, ti suggerisco di scegliere una preda meno facile. Ti divertirai di più”.

“Seguirò il tuo consiglio. Tu intanto tieni d’occhio le password, mi raccomando. Sai com’è, in giro è pieno di gente fissata con questa storia della privacy. Che esagerazione. Buona giornata!”

Stefania con uno scatto allunga il braccio e blocca la porta prima che Giulia riesca a sbattergliela in faccia.

“Non costringermi a tornare” sussurra.

Cosa farà Giulia?

  • Si metterà in contatto con Stefania per riferirle di non avere alcuna intenzione di mollare Riccardo, dando vita a una sorta di sfida (75%)
    75
  • Contatterà Riccardo per dirgli delle password (25%)
    25
  • Si farà da parte e il suo silenzio finirà per insospettire Riccardo (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

22 Commenti

  • Capitolo 4:

    Trovo che l’impostazione funzioni perfettamente 😉 Altro piccolo consiglio in merito, giusto per effetto visivo, non potendo formattare il testo con il “giustificato”, la prima frase di chi parla, quando impegnato in un discorso lungo, spezzala subito con un punto e vai a capo, per dare subito l’impostazione di chi parla, rimandando sempre il lettore all’idea della messaggistica 😉
    (Ha più effetto sul file di testo. Qui rimane sempre un po’ incasinata :P)

    Abbiamo messo Riccardo in una di quelle posizioni in cui ci sente “colpevoli” pur non avendo colpe, e per ora non conosciamo del tutto i suoi trascorsi con Stefania. Quindi punto tutto su di lei, questa volta! 😀

    Trovi la lettura del capitolo sempre su Youtube:
    https://youtu.be/WQcAD_JoKQc

    Alla prossima!

  • Ciao Enrico!
    Sarà Giulia a contattare il nostro, che temporeggia inutilmente. Bravo ragazzo forse, ma con la vocazione a farsi trattare male da entrambe. Non lo vedo bene nemmeno io.
    Ciao alla prossima!

  • Capitolo 3)

    Credo proprio che Riccardo sia troppo pavido per affrontare la questione, quindi cercherà di nascondere la cosa, almeno all’inizio. Brutte situazioni… ma che capitano, direi. Gente che rimane incastrata per “fare del bene” o per mancanza di coraggio.
    Vediamo come si evolverà la situazione: di certo, può solo peggiorare. Magari, poi, Stefania mente.

    Trovi al lettura sempre su Youtube:
    https://youtu.be/YVVsa15bNns

    Alla prossima!

  • Che strano, la volta scorsa dovevamo dire se lui lascia Stefania per Giulia, stavolta se lascia Giulia per Stefania. Il tuo amico ha qualche problema d’orientamento… Io dico che lascia la decisioe a Giulia e non chiamerà. Ciao 🙂

    • Grazie! 🙂
      In effetti io non credo molto nella netta suddivisione dei generi. Scegliere di inserire il mio racconto nella categoria eros mi dà, però, la possibilità di spaziare in tutte le dinamiche della coppia.

  • Prosegue il botta e risposta, anche se stiamo ancora cercando di ambientarci nelle vite di questi personaggi. Ci spostiamo del tutto da qualche altra parte, per altre emozioni e/o dei possibili problemi.
    Voglio vedere che taglio darai al prossimo capitolo.
    Consiglio per l’impostazione dei messaggi, perché proprio in questo caso potrebbe contribuire alla buona immersione del lettore.
    Essendo una Chat, potresti seguire le dinamiche da chat, con l’allineamento del testo, senza essere costretto e scrivere ogni volta (G: / R:) Anche se continuare a farlo sarebbe ulteriormente efficace. Una scritta allineata a destra, una a sinistra.
    Di sicuro è un po’ uno sbattimento, ma secondo me contribuisce a dare movimento al testo, riportando il lettore indietro alle sue chat 🙂

    Spero possa esserti utile!

    Trovi la lettura su Youtube:
    https://youtu.be/zWeRmj0JJWM

    Alla prossima!

  • Ciao. mi sembra che l’idea che ho di queste cose e cioè che certe decisioni da solo non le puoi prendere sia confermata. Per questo scelgo che finiscano per fare l’amore, perché non è così semplice e la libertà se la deve guadagnare. Chissà se indovino, complimenti e appuntamento al prossimo episodio. Ciaooo ?

  • Ciao. mi sembra che l’idea che ho di queste cose e cioè che certe decisioni da solo non le puoi prendere sia confermata. Per questo scelgo che finiscano per fare sesso, perché non è così semplice e la libertà se la deve guadagnare. Chissà se indovino, complimenti e appuntamento al prossimo episodio. Ciaooo 🙂

  • A vagare per luoghi oscuri, si finisce sempre per trovare un po’ di luce.
    Ed ecco che sono capitato sulla tua storia.
    Ho deciso di leggerla su Youtube, insieme ad altre storie degli autori di The Incipit.
    La trama mi ha convinto della mia scelta, perché ritengo ci sia qualcosa di davvero intrigante nel modo in cui hai scelto di rappresentare la storia.
    Inizialmente ho pensato di dare un tono neutro ai messaggi dei protagonisti, perché dei messaggi scritti alle volte sono, appunto, “scritti”, ed è difficile comprendere l’emozione nascosta dietro.
    Ma poi mi sono deciso a dargli il tono che avrei immaginato, scrivendoli io stesso, immedesimandomi nei personaggi. Spero di non averti fatto un torto!

    Trovi la lettura del capitolo su Youtube:
    https://youtu.be/oK-Mrv9LFxw

    Alla prossima!

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi