UN CUORE PER TRE

Una promessa prematrimoniale

Stefania cadde sul divano con un sospiro profondo. Poi allungò il collo verso l’alto, strofinandosi sullo schienale. Era in preda a forti spasmi e urlava di piacere. Quando raggiunse l’estasi, si spinse in avanti e con entrambe le mani afferrò la testa di Dario, suo marito da sole due settimane e la sollevò, guardandolo dritto in faccia. La bocca dell’uomo era intrisa dei suoi umori che colavano ancora tra cosce e cuscini. L’uomo ansimava e rideva con leggerezza, insistendo di poter tornare a gustare il lauto pasto, ma lei lo trattenne con con un sorriso malizioso. Anche se avrebbe avuto abbastanza forza per vincere a quel gioco spietato, lasciò che la moglie si divertisse a negargli altro divertimento, cercando di convincerla con dolci parole.

«Ah, sono affamato, lo sai…» scivolò dalle sue labbra umide, mentre la lingua raccoglieva altro succo, gustandoselo nel palato come se fosse stato un liquore raffinato «lasciami continuare. Adoro tutto di te, amore mio, ho fame… ah, ho fame…»

Lei rise e chiuse le gambe, abbassando il vestito nero e stretto che lui le aveva sollevato sui fianchi pochi minuti prima, mentre stavano entrando in casa.

«Sai che devi guadagnartelo, il tuo cibo!» provocò la donna, mettendosi con il sedere coperto in alto e dondolandoglielo davanti agli occhi. L’erezione di Dario pulsava nei pantaloni, ma non volle slacciarli. Rimase a guardarla, incantato dalle sue forme che molte volte aveva assaggiato, senza esserne mai sazio.

Dopo qualche altra mossa audace, lui la prese da dietro, infilandosi sotto la stoffa aderente e raggiungendo il più possibile il centro delle natiche con la lingua. Lo spazio era davvero poco e gli strozzò il respiro, ma i mugolii che arrivavano dal basso si infilarono nelle orecchie di Stefania, tornando ad ammorbidire la sua resistenza. Quando la parte inferiore del suo corpo fu di nuovo nuda e l’uomo aveva stimolato con la lingua l’ano pulsante, si ritrasse ancora una volta.

«Ah, vuoi farmi impazzire?»

«Tu non sai quanto, bell’assaggiatore» replicò lei, stavolta mettendosi di fronte e mostrando il petto gonfio e pieno. Un grosso seno era schiacciato nelle coppe del vestito, divenuto ormai solo un ornamento del quale disfarsi. Dario decise di non lasciarsi più dominare dai suoi scherzi e la sovrastò, togliendosi la camincia e buttandola sul tappeto del salotto. Poi allungò una mano e gli premette una tetta, liberandola dalla costrizione; poi l’agguantò, succhiando il capezzolo con voracità. La foga fu talmente forte che Stefania gemette, prendendo le dita rimaste libere del suo uomo e mettendole in bocca. Leccò e succhiò a fondo, imitando gli stessi gesti di lui e infine, ormai vinta dalla voglia, le portò in basso, aprì le cosce e si lasciò penetrare da quelle due aste possenti e vitali. Le falangi si infilarono dentro la sua vagina con lentezza e decisione, fino a sparire all’altezza delle nocche e lo incitò a spingere, aiutandolo con le sue dita.

Urla di piacere rinnovato si elevarono presto in quel soggiorno diventato la culla del desiderio e appena sentì di volere qualcosa di più, sciolse lei stessa i legacci in cui si era costretto il marito, mostrando alla luce il suo membro forte.

Nel mezzo dell’amplesso, quando ormai bocche e genitali uniti davanti origine all’orgasmo divino, lei gli sussurrò un nome all’orecchio.

«Paolo… ah…»

«Uh, cosa… dici?»

«Ti ricordi la tua promessa?»

Chi è Paolo? E di quale promessa parla Stefania?

  • La promessa è un gioco erotico molto eccitante in cui partecipa anche Paolo. (33%)
    33
  • Paolo è il testimone di nozze, rimasto deluso dal matrimonio. (67%)
    67
  • Paolo è l'amante e glielo vuole presentare per un trio focoso, Dario già lo sapeva perché faceva parte di una promessa prematrimoniale (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi