Il futuro è delle donne 7

Dove eravamo rimasti?

Credi anche tu che un grande amore si crea dall'affinità spirituale in un solo istante o non si creerà mai? si (100%)

L’amore è come la febbre: nasce e si spegne senza che la volontà vi abbia alcuna parte. (Stendhal)

Alcuni velisti, come accade sempre con i nuovi arrivati, si avvicinano al Charly e con gentilezza mi chiedono da dove vengo e dove vado. Dopo lo scambio di informazioni sui luoghi visitati ed i preziosi consigli su come riempire i serbatoi d’acqua, dove si trovano i bidoni della spazzatura, le modalità di pagamento di eventuali diritti portuali ed il supermercato più economico dove fare la spesa, seguono gli inviti per l’aperitivo.

Durante la conversazione sbircio, senza farmi troppo notare, alla ricerca di quella poetica creatura appoggiata al faro e ne gioisco ad ogni vista.

Accolgo l’invito per una birra dallo skipper del catamarano inglese accanto al Charly, prendo una bottiglia di vino e lo raggiungo su quel tipo di barca a vela che mi affascina.

Fred, lo skipper, dall’aspetto gradevole e un corpo asciutto e muscoloso, indossa una camicia con le toppe ovali sui gomiti, è di un colore azzurro sgualcito che risalta un viso allegro bruciato dal sole e denti bianchi in alcuni punti scintillanti d’oro.

Mi presenta la moglie Felicia, una donna di aspetto ancora giovanile, dalla corporatura slanciata e la faccina brunita dal sole. Vi brillano vivaci occhi d’uno strano color verde ombreggiati da lunghissime ciglia che proiettano l’immagine della gentilezza e della massima umanità.

Seduti nel grande quadrato del catamarano mi raccontano come sono partiti dall’Inghilterra per il giro del mondo. Attraversando la Francia sui fiumi e canali hanno raggiunto il mar Mediterraneo in un anno.

Pur dimostrando un grande interesse a quella straordinaria avventura, senza farmi accorgere, sento il bisogno di guardare il faro alla ricerca di quella ragazza che mi attrae con lo stesso istinto di un uccello che torna al nido prima del temporale.

Rimango deluso quando mi accorgo che il faro è vuoto e la cerco trepidante con gli occhi sconfortati.

Trattengo il respiro quando la vedo avvicinarsi al catamarano nel percorso obbligato per uscire dal porto. La sua statura alta e snella, ma non senza rilievi, avanza in un alone di splendida indifferenza. Il passo è agile ma composto, fiero ed amabile come i lineamenti del viso ombreggiati dall’ampio cappello.

Mi faccio coraggio e le rivolgo un cordiale sorriso invitandola «Buonasera, vuole bere una birra inglese con noi?»

La leggiadra creatura con divertita curiosità ondeggia il dito indice in segno di rifiuto. Noto con piacere il suo passionale viso giovanile, un elegante ovale purissimo di un biancore niveo che mi ispira fiducia per non avere un filo di trucco neppure sulle labbra delicate come i petali della rosa. Ma l’incanto maggiore sono gli occhi azzurri e vasti come il mare, occhi buoni, sereni, sinceri, ardenti che mi stregano. Poi, abbozza un fantastico sorriso maestosamente timido e riprende il suo cammino con quel tanto di magico da dea della fertilità. Un atteggiamento pieno di grazia insieme ad adorabile dignità che mi stimola a spogliarla con gli occhi, toccarla con le mani, baciarla con le labbra.

Nessuna donna mi ha fatto quest’effetto.

Mi sento Romeo quando vedendo Giulietta disse “non vidi donna che le stesse a pari”.

Felicia mi chiede sorridendo «Sei in cerca di compagnia?»

«Sai, sono solo» le rispondo malgrado mi manchi ancora il fiato osservando quella incantevole creatura allontanarsi dimenando magnificamente i fianchi.

«Resta a cena da noi così ci racconti come fai a navigare da solo nelle lunghe traversate.»

«Grazie, ma stasera sono molto stanco, facciamo domani.» e dopo una calorosa stretta di mano mi ritiro sul mio Charly.

Soffia un fresco venticello quando mi sdraio nell’amaca agganciata fra gli stralli di prua ad osservare il cielo limpido macchiato da alcune nuvolette rosate che attraversano il sole già affondato per metà nel mare.

Mi sento qualcosa di strano nel ricordare quella ragazza, forse il bocciolo nascente dell’amore?

Con la scomparsa del sole il cielo si oscura sempre più infiorandosi di stelle che aumentano di luminosità come la mia attrazione per la ragazza.

Le stelle sono mie amiche e mi danno conforto nell’osservare a lungo la loro brillante maestosità. Mi sembra di essere parte di loro quando chiudo gli occhi e dal fondo dello sconfinato universo si accende una luce blu modulare. Allora sento il cuore dell’infinito silenzio, una sinfonia, eternamente fredda e lontana, che aiuta a scoprire il nulla e ravvivare gioiosamente l’anima. Questo è il mio momento preferito. Mi fa sentire piccolo piccolo quando le stelle mi parlano per guidarmi al mio destino ed, ora, mi assicurano che avrei rivisto la ragazza calmando così la trepida attesa del domani.

Pur avendo deciso di non più innamorarmi dopo l’ultima sofferenza che mi ha squarciato il cuore, ora, questa nascente passione, straordinaria e sconosciuta, si riflette nello specchio dell’anima percorrendo con un’onda di gelidi brividi il desiderio di abbracciare di nuovo l’amore.

Credi anche tu al desiderio di abbracciare di nuovo l'amore dopo l'ultima sofferenza che ti ha squarciato il cuore?

  • non si finisce mai di innamorarsi (0%)
    0
  • no (0%)
    0
  • si (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

3 Commenti

  • io sono minorenne ma non mi sembra una storia per adulti. comunque non ho capito la domanda, forse è perché sono minorenne??
    Però credo che le ragazze sono uguali ai ragazzi e che hanno gli stessi diritti di quest’ultimi. Ogni persona è diversa quindi magari una pensa solo all’amore e un’altra no quindi non credo che tutte pensino all’amore.

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi