Il futuro è delle donne 7

Dove eravamo rimasti?

Credi anche tu al desiderio di abbracciare di nuovo l'amore dopo l'ultima sofferenza che ti ha squarciato il cuore? si (100%)

Raramente ci rendiamo conto che riceviamo molto di più di ciò che diamo e che è solo con la gratitudine che la vita si arricchisce. (Dietrich Bonhoeffer)

Mi sdraio nel letto desiderando il sonno che fa passare presto il tempo, ma non riesco a dormire agitato dalla viva impazienza di rivedere la ragazza. Mi chiedo come può un contatto di qualche attimo mettere tanta inquietudine.

Prendo la canna da pesca e vado a sedermi sulla base del faro verde, nello stesso posto dove era seduta la ragazza, come per sentire il calore del suo corpo.

Pescando, arriva quel rilassamento che solo l’osservanza di un galleggiante può dare o come dicono i poeti, isolarsi nella Natura lontano dagli uomini e dalle cose giova all’anima.

Lascio andare i pensieri che iniziano a fantasticare di baciarla come un ingenuo fanciullo rapito da apparizioni meravigliose. Mi chiedo se si possono chiamare solo illusioni quando mi rendono così lieto.

Un leggero strappo alla lenza mi attira nella realtà, ma gli strappi cessano, controllo l’esca mangiucchiata e lancio di nuovo.

Quando sento formicolare le dita delle mani e dei piedi mentre qualcosa dentro mi soffoca il respiro, ritorno in barca nel mio letto.

Non ricordo di aver provato nel passato sensazioni tanto forti alla vista di una donna. Forse la fiamma che s’è accesa era già in me ed ora si esprime con forza e chiarezza come due anime gemelle che si rincontrano per cambiare il loro destino. Quest’attimo di folle tenerezza ed una stella cadente sono un breve passo al sonno profondo accarezzato da deliziose immagini d’amore.

Mi sveglia lo strusciare di un gommone sulla fiancata sinistra. Il primo pensiero va ad un terremoto quando sento alcuni toc toc ed una voce conosciuta che mi chiama. Esco e vedo il sole brillare sulla fronte di Fred. È in piedi su un gommone governato da uno sconosciuto dalla pancia che sembra incinto.

«Alex, abbiamo bisogno del tuo aiuto.»

«Dimmi.»

«Questo signore americano stava partendo con quella barca la in mezzo al porto.» dice Fred indicandola con il dito.

«Bella.» rispondo sorpreso nel vedere una moderna goletta da regata oceanica tutta in legno ben verniciato.

«Pare abbia preso la catenaria che attraversa il fondo del porto e l’ancora non sale nonostante aver provato tutte le soluzioni.»

«Avete provato a mollarla e girare a cerchio tirandola?»

«Ti assicuro che le abbiamo provate tutte. Sono sceso persino in apnea a scoprire come è incastrata, ma non sono riuscito ad arrivare sul fondale, troppo buio e l’acqua è già sporca dopo alcuni metri.»

«Che profondità c’è in quel punto?»

«Undici metri. Il guardiano del porto dice che l’unica soluzione è scendere con le bombole.»

«Chiamate i sommozzatori.»

«Abbiamo provato, ma non ci sono sommozzatori qui, devono arrivare da un centro lontano e possono arrivare solo dopodomani.»

«Bene, passerà un paio di giorni con noi.»

«Impossibile, deve consegnare la barca tassativamente stasera.»

«Digli che navigare con lo stress è molto pericoloso, consigliali di aspettare.»

«Abbiamo già insistito noi, ma proprio non può. Ho visto che ieri hai messo le bombole e la muta ad asciugare, potresti scendere a disincagliare l’ancora?»

«Ti prego,» dice finalmente l’americano rimasto in silenzio ed aggiunge «vi sono anche mia moglie e due figli.»

Osservo il suo viso disperato dalle labbra piene e floridamente curve. Giro lo sguardo verso la goletta e vedo la moglie con il figlioletto osservarmi ansiosa con le mani giunte per implorarmi e dico «Ok.»

«Grazie,» mi risponde con un tono sollevato e riprendendo la serenità aggiunge «prendi l’attrezzatura, te la portiamo noi.»

Credi anche tu che ringraziare fa del bene sia per chi lo compie che per chi lo riceve.

  • non sempre (0%)
    0
  • no (0%)
    0
  • si (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

3 Commenti

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi