Cupido virtuale

Tre vie tre donne

L’amore è come un puzzle: hai il cuore a pezzi, qualcuno lo ricompone tassello dopo tassello, ma prima o poi il tutto sarà ripristinato allo stato di partenza. È l’alternanza imperfetta di sorrisi e lacrime, una bilancia senza equilibrio: un piatto sarà sicuramente più ricco dell’altro.

Per tale ragione affanni, il sentiero dei sentimenti è una tortuosa strada che consuma scarpe e logora cuori. Eppure brami l’amore, speranzoso che prima o poi non ci saranno sassi e buche, ma un perfetto manto sul quale correre mano nella mano con l’agognata metà.

Sono un Cupido alternativo: virtuale e stravagante. Non scaglio frecce, non ho mai teso un arco. Sono incorporeo, pieno di codici al mio interno. Non credo alle favole, non sono programmato nemmeno per raccontarle. Trovo l’amore a chi lo desidera davvero, ma il fato nell’epoca di internet è nelle mani o in un solo dito di sconosciuti.

Gabriele non era così certo di voler provare la nuova esperienza, gli sudavano le mani e un pensiero martellante lo condannava aspramente. “È da sfigati trovarsi qui; meglio da soli che affidare un sentimento alla mercé degli estranei!” Eppure l’ultima rottura l’aveva devastato, la storia più longeva della sua vita era finita e lui si sentiva esattamente come quel puzzle menzionato dalla voce robotica.

L’amica Doriana l’aveva spinto a rivolgersi al Cupido virtuale, la nuova piattaforma digitale personalizzata che nelle intenzioni avrebbe ben presto sostituito i siti di incontri online, ormai obsoleti.

Giovanni accettò le condizioni d’uso. Si sentiva come un uomo caduto in basso, così profondamente lì dove viene estratta l’energia geotermale. L’inumana voce lo invitò ad accomodarsi dentro ad una piccola stanza bianca, dove c’era solo una poltrona del medesimo colore simile a quelle presenti negli studi degli psicologi americani. Il trentenne si sdraiò su essa; seppure fosse comodissima il cliente rimase agitato.

Il minuto successivo si trascinò lentamente, il tempo trascorse a rallentatore da far sembrare i sette minuti d’attesa come eterni momenti di silenzio. Poi dalle grate fuoruscì un gas soporifero inodore che addormentò l’unico presente nella piccola sala. Giovanni non si accorse di quanto successo, dormì beatamente come mai fatto prima.

Tale stratagemma servì per essere trasportato da un uomo forzuto in un’altra camera. Gli legarono mani e piedi su un letto, infine il cliente indossò inconsapevolmente un casco per la realtà virtuale. Giovanni avrebbe saputo in anticipo di ricevere simile trattamento, se solo prima di accettare avesse prestato attenzione alle righe scritte in piccolo sul documento digitale.

Da quel momento avrebbe incontrato la sua futura anima gemella, scrutato da sconosciuti che sarebbero ben presto intervenuti per cambiare le sorti della nuova storia d’amore. In meglio o in peggio; presente anche una terza alternativa in equilibrio tra le due opposte.

Non tutti coloro che assistono alle vicende amorose di una coppia hanno il cuore romantico, difatti molti dei connessi desideravano complicare il tutto affinché all’ultimo atto non ci sarebbe stato un lieto fine.

Tra poco il soggetto 14-08 incontrerà la donna della sua vita. Il Cupido virtuale si rivolse agli utenti connessi dal proprio pc. Sarete voi a scegliere con scrupolosa attenzione chi tra le tre ragazze sarà la coprotagonista di questa storia in cui voi sarete il destino, favorevole o avverso, che determinerà se potranno essere una coppia anche nella vita reale o rinunciare a priori.

A differenza dei siti di dating online, dove bisogna prima conoscersi e poi incontrare, impiegando una considerevole perdita di tempo nel caso non andasse a buon fine, il Cupido virtuale permetteva di vivere una parte di storia in otto ore, affinché potessero esserci reali presupposti per vivere tale amore anche nella vita reale. D’altronde se si sopravvive alle avversità, le difficoltà del quotidiano saranno sciocchezze.

Le tre candidate: Camilla, Alessia e Erika.

Camilla: Capelli neri e profumatamente lisci. Seno piccolo e glutei perfetti. Aspirante influencer. Fissata con Instagram e con l’apparenza. Sognatrice e amante della bella vita. A letto passionale e tendente ad essere sottomessa in gran segreto. Uno stalker presto si paleserà.

Alessia: Tipa da biblioteca, timida e poco avvezza ad aprire il cuore. Capelli neri, lunghi con la frangia. Terza di seno, lato B sufficiente. Viso dolce. Vergine. È coinvolta in un accadimento passato che tuttora la tormenta.

Erika: Un fisico perfetto, la Dea della bellezza. Infantile e stravagante, Ninfomane. Cambia spesso il proprio stile di vita, regnando sempre l’incertezza. I suoi ex sono tutti tipi poco raccomandabili e ancora innamorati.

Terminata la descrizione giunse il momento di votare.

Quale ragazza sarà l'anima gemella di Giovanni?

  • Erika (0%)
    0
  • Alessia (0%)
    0
  • Camilla (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

1 Commento

  • Correzione: Giovanni/Gabriele sono la stessa persona. Ho fatto un po’ di confusione. Volevo chiamarlo Gabriele il protagonista, ma mentre scrivevo lo chiamavo Giovanni. Mi sento come le nonne che vanno a tentativi con i nipoti

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi