Deja vu

Dove eravamo rimasti?

Cosa farà Delia a questo punto? Visiterà la tenuta di Emily (86%)

Un mistero da svelare

Tornò a casa confusa e trovò la madre che cantava una canzone di altri tempi che parlava di felicità e di gioia condivisa. Cose che lei non aveva mai provato, almeno, non in questa vita. Cercò un film in bianco e nero, uno di quelli che la madre aveva visto tante volte, sempre con la stessa emozione. Si accomodarono sul divano e lo guardarono insieme. Nell’ultima scena, Humphrey Bogart diceva addio alla sua amata, mentre gli occhi di lei annegavano nelle lacrime. Mise a letto la madre e le rimboccò le coperte. Si erano invertiti i ruoli, ma sapeva di non aver perso il suo affetto, era da qualche parte, non espresso, ma presente.

Quella notte non riuscì a prendere sonno, così, decise di accendere il pc e cercare notizie di Emilia Crisaldi. Non c’era molto che la riguardasse, a parte la leggenda che narrava la sua triste fine. L’unica notizia più recente riguardava l’asta di fine anno che si sarebbe svolta nella tenuta dei Crisaldi proprio il giorno dopo. Chiuse gli occhi e cercò di visualizzare quella che una volta era stata la sua casa, ma era tutto sfocato, come se la nebbia del tempo avesse inghiottito la sua dimora. Era strano, perché la memoria del passato le arrivava a ondate, era letteralmente sommersa di eventi, personaggi e luoghi, ma non riusciva a visualizzare nulla che riguardasse la sua casa. Perché?

Sapeva che sarebbe stato impossibile partecipare all’asta senza un invito, quindi, qualsiasi tentativo si sarebbe rivelato vano. Con questa certezza, si addormentò e l’ultimo pensiero fu per Francesco. La signora Ferri le aveva rivelato che la magia che li legava non sarebbe durata oltre la mezzanotte del 31 dicembre. Aveva solo un giorno per conservare la memoria del loro amore, poi avrebbe perso di nuovo tutto ciò che in realtà non aveva mai avuto.

Il postino era nuovo e Delia quasi lo travolse mentre usciva per andare al lavoro. Le consegnò un telegramma. “Hanno detto che era urgente, quindi è la mia prima tappa” disse. Battè i guanti per riscaldarsi mentre lei firmava. “Chi glielo manda doveva avere una gran fretta, mi ha lasciato pure una bella mancia”.

Delia controllò la busta: il mittente era Stefano Alberti. Si allontanò cercando di frenare i battiti del cuore che le toglievano il respiro. Lesse. 

Cara Delia,

mi permetto di darti del tu anche se non ci conosciamo. Forse avrei dovuto chiamarti in un altro modo, ma non voglio arrecarti imbarazzo. C’è una storia che riguarda la mia famiglia che vorrei tanto chiarire, ma non posso farlo senza il tuo aiuto. Per questo motivo ti chiedo di aiutarmi a far luce su fatti accaduti ben trecento anni fa. So che anche tu hai questa esigenza, ma non ti forzerò di certo. C’era una persona che era molto cara a un mio antenato che non si è mai dato pace per la sua scomparsa e ha perso la ragione. La mia famiglia teme che possa accadermi la stessa cosa, ma io so che Francesco Alberti non era pazzo, a meno che l’amore non possa essere considerato una pazzia. So con certezza che Emilia Crisaldi non ha mai sposato l’uomo che il padre le aveva destinato. Non chiedermi come lo so, ci sono cose che non si possono spiegare, possiamo solo ascoltarle. Oggi è prevista un’asta di beneficienza nella tenuta che era della tua famiglia, un luogo che ti aspetta da sempre e ho provveduto a farti avere un invito. Scusami se mi sono permesso di parlarti come se tu fossi Emilia, ma una parte di me vorrebbe dirti tante cose, anche se non può farlo. Se andrai, non avere paura, lascia che la verità restituisca a due anime la propria integrità.

Con affetto,

S., F.

Delia si accorse che una lacrima le era scesa sul volto, come nel film che aveva visto la sera prima, quando Ingrid Bergman diceva addio al suo vero amore, prima di partire con il marito.

Nella tenuta dei Crisaldi c’erano risposte che aspettavano da secoli di essere svelate e aveva solo poche ore per capire cosa era successo ad Emily. Poi avrebbe dimenticato tutto, sarebbe tornata ad essere una scatola vuota.

Nella tenuta dei Crisaldi Delia

  • Proponi tu nei commenti (20%)
    20
  • Scopre una cripta (20%)
    20
  • Ha una visione (60%)
    60
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

57 Commenti

  • Ciao Amgela, ti confesso che la parte iniziale e l’insistere sulla “sicurezza” e i vigilantes mi aveva fatto immaginare altro da quello che è venuto poi, che secondo me meritava più spazio. Adesso non ti basta un capitolo per chiudere e dunque farai bene a lasciare un sospeso… Del resto in queste storie la verità vera non si rivela mai veramente.
    Tutto scritto bene, non ho nulla da dire se non un piccolo particolare di cui non sono sicuro: sono le vertigini che provocano nausea o è la nausea che da le vertigini?😁
    Aspetto il finale, un salutone, ciao!🙋🌻

  • Capitolo 9)

    Ehi!

    Il finale aperto, ora come ora, trovo sia la soluzione più adeguata. Non ti nascondo però di aver percepito la fretta di raggiungere questo punto, all’interno del capitolo. I tagli probabilmente rendono consona al limite la storia, ma gli eventi rischiano di perdere un po’ d’impatto. C’è tutto quello che ci dovrebbe essere, ma temo i tagli abbiano un po’ spento quell’alone di mistero che in principio caricava il capitolo.
    Di per sé non trovo che ci siano errori nella stesura e nell’impostazione, e ti faccio i complimenti per la scorrevolezza; ma, forse sarebbe stato più corretto fare un “salto”, e iniziare direttamente da: “Non appena ne ebbe l’occasione, sgattaiolò” aggiungendo giusto due riferimenti al fatto di trovarsi all’asta, così da guadagnare più spazio per la parte importante del racconto. Le battute iniziali sono buone, ma al fine del racconto non aggiungono niente che il lettore giù non sappia! 😉
    Parlo espressamente come impostazione di questo episodio a puntate. In un romanzo ti saresti presa tutta la libertà, giustamente 😉
    A proposito della versione estesa, potresti anche far trovare alla protagonista un “passaggio segreto” – tipici di certi palazzi importanti, riservati perlopiù alla servitù – grazie al quale Delia riesce a raggiungere la famosa “scala” con visione annessa. Potrebbe aggiungere un ulteriore tocco di “magia” e “mistero” al tutto.

    Continua così.
    Aspetto l’ultimo!
    Ciao!

  • Carissimi, stavolta i caratteri li ho utilizzati tutti e ho dovuto anche tagliare alcune parti per riuscire a stare nei cinquemila previsti. Non è stato facile scrivere della morte di Emily, figura fragile, che merita se non altro la verità. L’ultimo capitolo penso sarà un finale aperto, perché mi piace che siano i lettori a interagire fino alla fine. Vedremo. Intanto ne approfitto per ringraziarvi per lettura, commenti e indicazioni. Senza di voi, non sarei andata avanti. A presto ♥

  • Si continua a scavare eppure il finale sembra allontanarsi sempre di più come in un vero romanzo a puntate di quelli che pubblicavano certi settimanali il secolo scorso.
    Atmosfere lacustri, languide, amori sopiti e non morti, e il mistero che aleggia su tutto, nella nebbia.
    Voto la visione ( a questo punto può aiutare a sciogliere qualche nodo😏)
    Alla prossima! Ciao.🙋🌻

    • Ciao! Il tuo è un bel complimento, mi sarebbe piaciuto pubblicare nei settimanali del secolo scorso. Ottima la scelta che è poi quella della maggioranza, quindi posso già cominciare a costruire il penultimo capitolo, anche se preferisco attendere ancora qualche giorno prma di pubblicarlo per vedere se qualche nuovo lettore si affaccerà. Devo recuperare anche qualche lettura, per cui inizio proprio dal tuo racconto. A presto e grazie per lettura e commento 🙂

  • Capitolo 8)

    Ciao Angela!

    Due capitoli per concludere, ci sarà spazio?
    Sono curioso. Mi sarebbe piaciuto concludere la lettura della storia in video, ma lo farò comunque in silenzio 🙂
    Ho trovato il capitolo ben scritto, scorrevole e aggiunge un pizzico di mistero in più. Tuttavia, ho avuto l’impressione che gli ultimi capitoli avessero un po’ tutti lo stesso compito all’interno della narrazione. I tempi trovo che siano più appropriati per un romanzo! 🙂

    Trovi la lettura sempre su Youtube:

    Alla prossima!

    • Ciao carissimo, lo so che negli ultimi due capitoli avete avuto l’impressione che allungassi il brodo, ma due capitoli vedrai che saranno più che sufficienti per chiudere. Piuttosto volevo ringraziarti per il lavoro che stai facendo su youtube con i nostri testi, è un impegno che porti avanti in modo simpatico e costante (ferie a parte). Penso che sia un’iniziativa unica nel suo genere, quindi mi riprometto anche in futuro di dare una mano in qualche modo. Terminata questa storia ne inizierò sicuramente un’altra, sempre di genere fantasy o mistery. Peccato che non tutte le storie su TI possano avere una cover. Potrei realizzarle io visto che sto seguendo un corso di grafica online, ma la piattaforma non prevede la possibilità di caricarne una. Comunque, come ti ho già scritto su youtube, auguro a tutti voi delle ottime ferie, ci si rivede a settembre più carichi e propositivi che mai. A presto 🙂

    • Ciao carissimo,
      ho appena commentato il tuo racconto che si avvia, come il mio alla conclusione. Ottima scelta, vedrai che saprò trovare la quadra per chiudere la storia senza lasciare strascichi. Sono molto contenta che ti abbia comunicato emozioni, scommeto che hai indovinato il titolo del film 🙂 A presto!

  • Carissimi,
    intanto vi ringrazio per aver contribuito alla stesura della storia. Mi sono presa ancora un capitolo prima di andare nella tenuta di Emily perché avevo bisogno di “preparare la strada” fornendo alcune informazioni che poi mi saranno utili nel prossimo capitolo. Siamo quasi al traguardo, spero il capitolo vi sia piaciuto. A presto 🙂

  • Capitolo 7)

    Ciao Angela!

    Ci avviamo alla fine della storia. Mi pare che tutto sia scritto bene, ma in video mi sono sentito di fare una riflessione a riguardo dell’impiego stesso del capitolo. Trovo che avresti potuto collegare il prossimo capitolo a questo, specie se riferito al castello 😉
    Il capitolo è scritto bene, tolto il passaggio del “Suonò” che si presenta un po’ incerto, sicuramente un refuso in fase di revisione.
    Fammi sapere la tua!
    Trovi la lettura sempre su Youtube:
    https://youtu.be/L-ouEa42nZc
    Alla prossima!

    Ciao!

    • Ciao carissimo, ti ho già risposto nel video che è sempre un piacere da guardare e ascoltare. Le tue osservazioni sono preziose e le convidivido, praticamente questa è una pausa, non succede nulla che il lettore già non sappia, quindi sarebbe stato utile introdurre elementi di novità. Cosa che farò sicuramente nel prossimo 😀 Grazie per la tua analisi, sempre puntuale e gradita. A presto 😉

  • Avevo saltato il sesto capitolo, ma ho recuperato e letto anche il settimo. Belli coinvolgenti, pieni di romanticismo, di mistero. Ho votato per il nuovo personaggio. “Amore, sangue e vendetta. Sono queste le tre condizioni affinché i morti si affaccino nel nostro mondo”. questa conclusione mi sembra richiedere qualcuno che stimoli vendetta e sangue. Comunque aspetto il nuovo capitolo. Ti seguo, a presto.

    • Ciao Anna, pure io forse ho saltato qualche racconto, in questo periodo ho avuto problemi di connessione e in più ho deciso di cambiare operatore telefonico (pessima idea, ma tant’è). Ormai sono alle battute finali, sto già pensando a qualcosa, ma poi, visto che ci saranno comunque delle scelte, non posso programmare più di tanto. Vengo a trovarti e se sono in ritardo recupero pure io. A presto carissima 🙂

    • Ciao, giusta osservazione. Avrei potuto allungare il capitolo ma volevo dare l’opportunità ai lettori di scegliere la prossima mossa. Sto già pensando al prossimo che mi dovrà preparare la strada per il finale. A presto e grazie per lettura e commento 🙂

  • Siamo al capitolo 7 quindi visitiamo la tenuta di Emily 🙂

    Ciao! Il capitolo si apre in modo misterioso, con le sensazioni della nostra protagonista che non riesce a capacitarsi, per poi andare dritto verso la spiegazione della veggente. Non so: forse avrei preferito qualcosa di più incisivo, nonostante il capitolo scorra molto bene.

    Per il finale, tutto dipende da cosa vuoi fare. Pensi ad un seguito? Vuoi lasciarti la possibilità di continuare? Allora un finale aperto è la soluzione migliore. Ma se ti hanno stufato i personaggi e vuoi chiudere qui, allora ti consiglio di trovare il modo di fare un finale chiuso 🙂

    Ciao 🙂

    • Ciao, in effetti questo capitolo non porta avanti la storia, è più una pausa. Vedrò di recupare nel prossimo. Quanto al finale aperto, penso ci sarà sicuramente, poi vedrò se continuarlo oppure no.Nel frattempo, vengo a trovarti nel tuo racconto 🙂

  • Capitolo 6)

    Ciao Angela!

    Capitolo che scorre velocissimo!
    Mi pare che risulti ben strutturato e scorrevole. Unico appunto che mi sento di farti, riguarda l’impostazione del mito: indicare chi le ha raccontato la storia, oppure imprimere più l’effetto delle emozioni della protagonista in merito. Ovviamente, prendi questa mia riflessione come un impatto personale, non come un errore! 😉

    Trovi la lettura sempre su Youtube:
    https://youtu.be/jxAbUIr8zOM
    Alla prossima!

  • Ciao Angela, il risvolto romantico della vicenda è molto bello e coinvolgente.
    Peccato che una non sempre centrata costruzione delle frasi renda un poco difficile capire alla prima lettura quello che racconti. In particolare la parte dove si narra dei due ragazzi e dell’amicizia che lega le rispettive famiglie
    Sono sicuro che rileggendo dopo una pausa di un giorno o due lo noterai anche tu e saprai come correggere.Il
    Voto esoterico👀 e aspetto il prossimo capitolo.
    Ciao🙋🌻

    • Ciao, mi ero accorta pure io che quel passo in particolare non era chiarissimo, tanto è vero che ci ho rimesso le mani due volte. In realtà avrei dovuto approfondire la cosa, ma ne sarebbe venuto fuori uno spiegone noioso (i rispettivi genitori si erano conosciuti in guerra, avevano condotto insieme numerose battaglie etc etc). Considerando che i capitoli sono sempre piuttosto brevi, prendermi così tanto spazio per una questione del passato sarebbe stato incoerente, anche se effettivamente avrei potuto condensare meglio il concetto. Penso di riprendere in mano il racconto una volta terminato e dare il giusto equilibrio ad ogni passaggio. Ne verrà fuori un racconto breve che pubblicherò su qualche piattaforma di self. Sto seguendo un corso di grafica, quindi sono fortunata da questo punto di vista perché le cover sono mie. A presto!

    • Ciao carissimo. Vedo che nessuno di voi ha scelto l’opzione esoterico, in realtà avrei solo approfondito la questione dell’aura, ma, tutto sommato, sarebbe stata una perdita di tempo. Anche il romanticismo era fuori luogo, perché adesso abbiamo bisogno di risposte, non di effusioni 😀
      Ho già in mente il prossimo capitolo, però giustamente aspetto che anche gli altri abbiano modo di leggere e scegliere la direzione che preferiscono. Ci aggiorniamo nella mia o nella tua storia che pure è a buon punto. A presto 🙂

  • Capitolo 5)

    Ciao Angela!

    In questo capitolo ti sei presa decisamente più spazio, o almeno così mi è parso, è c’è stata maggior possibilità di scendere nei dettagli, creare contesto e costruire più movimento. Sei a metà della strada, quindi ora bisogna cominciare a costruire il viaggio verso il finale. Abbia il prossimo capitolo dedicato al racconto, suppongo, quindi vediamo che riesci a inventarti. Adoro le leggende! 😀
    Mi pare che tutto scorra senza problemi!
    Aspetto il prossimo!
    Trovi la lettura sempre su Youtube:
    https://youtu.be/k0OHfzGpMtI
    Alla prossima!
    E grazie ancora per il regalo!

    • Ciao, sono ormai al giro di boa del racconto e come giustamente hai precisato, nel prossimo parleremo della leggenda. Se piacciono anche a te, siamo in due 😀 Bel video, come sempre e in più c’è l’opportunità di regalare un abbonamento gratuito per scaricare libri. Ci aggiorniamo presto. Ciao!

  • Ciao AngelaCS
    per avere la notifica delle pubblicazioni che ti interessano devi seguire la storia o l’autore, cliccando sulle voci accanto al titolo del capitolo.
    Quinto capitolo niente male! Continua ad essere intrigante questa storia e tu sei brava a portarla avanti.
    Ho votato per la promessa. Gli amori impossibili o non compiutamente vissuti, non muoiono mai.
    Magari non tornano in termini così drammatici, ma non si dimenticano.

    • Lo psichiatra è un personaggio nuovo, purtroppo siete stati profetici e con pochi capitoli a disposizione non posso divagare né introdurre elementi con le dovute spiegazioni. Comunque il prossimo capitolo vediamo di costruire questa leggenda, vi ho dato carta bianca e la tua è sicuramente una scelta interessante. A presto carissimo e grazie per lettura e tutto il resto 🙂

  • Ogni cosa che scrivo ha qualche elemento autobiografico. In questo racconto ho preso spunto da una storia tragica accaduta in un lontano passato dalle mie parti. Teatro della leggenda, un castello e un lago. Il castello si trova vicino all’ospedale dove ho studiato per il corso di infermiera. Ero io quella che viziava i neonati e guardava fuori dalla finestra, ma le similitudini con Delia finiscono qui. Purtroppo a me non è mai capitato di incontrare un principe, anche se, tutto sommato, non è il titolo nobiliare a fare di una persona il centro del nostro mondo. Divagazioni a parte, siete voi che dovete dare una svolta alla storia. Sono curiosa di sapere quale opzione sceglierete 😀

  • Capitolo 4)

    Ciao Angela!

    La scrittura mi piace come sempre, per quello mi piacerebbe leggerti un po’ più a lungo!
    Adesso la trama vira sull’Urban Fantasy, ma anche sull’esoterico, diciamocelo.
    La questione, che affronto anche in video, riguarda l’effetto “finale di episodio” tipico da film. L’effetto che rischi, con capitoli così brevi, è che la sorpresa non riesca a cogliere il lettore. Parlo sempre della mia esperienza! 😛 Aggiungendo un po’ di polpa, riusciresti a offrire un percorso più lineare all’episodio, purché ci siano gli elementi per farlo, ovviamente!

    Sono comunque curioso di sapere un po’ come proseguirà, un po’ con la nostra guida! 😀

    Trovi la lettura sempre su Youtube:
    https://youtu.be/7ipPav8O1mw

    Alla prossima!

    Grazie per i complimenti. E sì, magari con l’aiuto di The Incipit ci sarebbe più interazione in generale fra gli autori – l’idea era proprio quella, permettere agli autori di leggere più storie, magari passeggiando, e permettere loro di comunicare più facilmente e votare più storie. Nel piccolo, sta funzionando! 😛 – Io, per sicurezza, la pagina tento sempre di taggarla sia su Facebook che su Twitter, così da consentire agli autori e autrici di trovare la propria storia! 🙂

    • Ciao Anna, grazie. Abbiamo gli stessi gusti in fatto di letture, anche io amo i racconti dal sapore antico, amori polverosi mai dimenticati. Anzi, penso che questa sia una mia ossessione personale, tanto è vero che negli ultimi tempi quasi tutto quello che scrivo ha questo tema. Non so perché non mi arrivano le notifiche quando pubblicate nuovi racconti, devo controllare se c’è qualche permesso da inserire. A presto 🙂

    • Ciao, sono andata a cercare il tuo video ma penso che dovrò attendere fino a domani. La tua è una bellissima iniziativa che “The Incipit” dovrebbe premiare regalandoti visibilità. La meriti 🙂 In questo capitolo faccio una virata decisa verso il fantasy, nella mia mente comincia a delinearsi il seguito che prima era abbastanza nebuloso. Grazie per voto, lettura e commento.

  • Era sua moglie: mi sembra la cosa più logica e più forte per “farlo ritornare”.

    L’interruzione è capitata proprio a pennello, lasciando in sospeso la situazione per farla evolvere con più calma 🙂
    Io mi chiedo se non ci siano delle reincarnazioni di mezzo 😉

    Ciao 🙂
    PS: OT: Sto partecipando al concorso Amazon Storyteller 2022 con due romanzi, gratuiti per chi ha Kindle Unlimited oppure prendibili gratuitamente dal 16 al 20 Luglio 2022:
    http://shorturl.at/eAIN5
    http://shorturl.at/hjl29

  • Capitolo 1- 2)

    Ah, stavo recuperando il primo, ma non ho fatto in tempo. Ho letto così entrambi i capitoli!

    Se la cosa può farti piacere, ho letto entrambi su Youtube, insieme a quelli di altri autori e autrici.

    La scelta di utilizzare dei capitoli brevi potrebbe essere interessante, ma allo stesso tempo potrebbe risultare problematica più avanti, quando si avvicinerà la chiusura della storia. Non hai una trama, forse, e stai lasciando a noi il compito di dirigerti, però i caratteri che hai a disposizione possono consentirti non solo di portare avanti una trama più complessa, ma anche di offrirci una maggiore chiarezza sul tuo stile 😉

    Comunque mi hai incuriosito, quindi voglio vedere cosa ne verrà fuori!

    Trovi la lettura su Youtube:
    https://youtu.be/6kh1gYCRv_c

    Se vorrai, continuerò anche con i prossimi!

    Ciao!

  • Una persona li interrompe! Avere un appuntamento mi sembra prematuro e dalle reazioni inconsce della ragazza non mi sembra spaventata a tal punto di fuggire (almeno per ora).

    Ciao! Benarrivata su The Incipit! I tuoi capitoli sono molto brevi e mi chiedo se riuscirai a mettere tutto nei dieci capitoli che è composta la storia 🙂

    Per il resto mi sembra scritto bene e non ho altro da segnalarti ^_^

    Ciao 🙂

    • Ciao Red, in effetti la tua paura è pure la mia cioè quella di non riuscire a terminare la storia, anche se potrebbe svilupparsi in altri capitoli non autoconclusivi. Non so se è già stata fatta qualcosa del genere su TI, ma si potrebbe comunque sperimentare. Ho letto il titolo del tuo racconto e visto che c’è pure il mio nome, lo leggerò volentieri 😀

    • Ciao, io scrivo quasi sempre capitoli brevi, è proprio una mia caratteristica 😀
      Penso anche io che lei non si fiderebbe ad accettare un appuntamento, del resto lui è parecchio strano. Vediamo quale opzione sarà scelta, ho già in mente il terzo capitolo. A presto!

  • Ciao benvenuta, direi sotto casa. Nonostante la brevità il tuo incipit è invitante. E tanto per rispondere all’invito mi piace immaginare che sia qualcuno che somiglia a un padre perso, magari non amato abbastanza.
    😏
    Buon proseguimento e a presto, spero.
    🙋🌻

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi