I CANI GUARDIANO

Dove eravamo rimasti?

Che cosa accade? la nonna muore improvvisamente (100%)

LA VERITA’

“Ma qualcosa è andato storto”, esclama.
Mi fissa la cicatrice scolpita sul polso della mano così preferisco nascondere quest’ultima sotto le gambe. A quanto pare mia nonna si accorge dell’inaspettato gesto. “Non devi averne vergogna. Tempo fa io e tuo nonno abbiamo commesso un grande errore. Abbiamo convocato il cane guardiano più potente sulla terra, Max, e abbiamo fatto in modo che tu lo potessi accarezzare. Sembrava che volesse diventare il tuo cane perché rimase per circa 10 minuti ad annusarti il braccio ma all’improvviso afferrò la tua mano con i canini. Tuo nonno”, sospira con voce tremante, “si gettò per salvarti così distolse l’attenzione del cane da te. Capii allora che Max era uno dei cani maligni più potenti e si impossessò dell’anima di tuo nonno, trasformandolo in un altra persona e lo condusse nell’altro universo.”

“Quindi il nonno è morto a causa mia”, ribatto ma subito il senso di colpa diviene sempre più forte.
Nonna ha il capo chino e a fatica riesce a guardarmi negli occhi. Mi pento di quello che ho detto.
“Mi spiace. Mi è scappato”, mi scuso quasi bisbigliando.
“Tu non c’entri nulla. Almeno abbiamo un grande motivo per pensare che quella profezia sia rivolta a te ma per esserne sicuri dovrai sottometterti nuovamente alla prova canis.”
La guardo storto, senza nemmeno accorgermene.
“Lo farai con il cane dei Curred, a mezzanotte. Per compiere la cerimonia dobbiamo aspettare che diventi quindicenne perché devono passare 10 anni dall’incontro con Max.”
Adesso capisco perché stendevano tutti i miei 15 anni con ansia.
Riprende: ” i Curred sono i protettori dei cani. Li curano principalmente e conducono essi al futuro padrone. Anche i loro figli un giorno avranno questo ruolo. La prova canis avverrà oggi stesso. Tieniti pronta”.
Un brivido mi percorre la schiena e nonostante tutte le emozioni indistinte che attraversano il mio corpo, mi sento eccitata e pronta all’avventura. Annuisco ed esco dalla stanza. Mi dirigo in camera e mi sdraio sul letto, guardando il soffitto. Mi scappa uno sbadiglio. Mi lascio trasportare dalla stanchezza.
“Leonora, svegliati è il momento”. È mia madre. È veramente preoccupata. Mi conduce in una stanza che non avevo mai visto, ampia. al centro vi è un libro; mi chiedo a cosa possa servire. “Quello lo utilizziamo per stringere l’alleanza tra cane e uomo dopo che il cane ha scelto”.
Annuisco. Mia mamma mi lascia un bacio sulla guancia e si allontana sedendosi al fianco della nonna. Noto la figura indistinta di un animale. È il cane dei Curred. Mia nonna mi fa cenno di avvicinarmi a Roboris.
“Poggia la mano dinanzi al suo muso”, esclama.
Accosto così le dita e attendo che la annusi. Dopo un’ora ecco che mi lecca la mano. Sento mia nonna che sussurra un “ha scelto” e legge delle frasi dal libro. In seguito mi dice: “Lenny, vieni devo parlarti” e mi chiede agli altri di lasciare la stanza.
Rimane solo il cane.
“Lenny, adesso ne siamo sicuri. Il cane ha scelto te come padrone. Ora sei una canis. Esistono circa 10000 canis in questo universo ma in quello parallelo quasi il doppio. Tuo nonno però è divenuto troppo potente, riesco a percepire la sua forza e quella del suo cane guardiano. Bisogna fermarlo. Se il loro legame uomo-cane dovesse aumentare, il nostro mondo potrebbe non esistere più”.
“Cosa devo fare, nonna?”, le domando. Mi rendo conto che è la prima volta che la chiamo “nonna”.
Se ne accorge infatti mi risponde con un tono più dolce: “Insieme a Roboris dovrete trovare gli altri due cani guardiano e i loro padroni. Sono fondamentali per la riuscita dell’impresa perché entrambi, a differenza degli altri cani guardiano, presentano qualità più sviluppate. Le scoprirai al momento giusto.” Annuisco.
“Farete bere a tuo nonno un liquido che gli permetterà di ritornare nel proprio mondo, proprio come prima.”, continua fissandomi, “per trovare questo liquido utilizzerete un indovinello che vi darò io stessa ma che dovrete leggere nel momento in cui sarete tutti e 3 i cavalieri. Ti darò una mappa così da cominciare le ricerche ma non sarà facile perché i canis si nascondono molto bene. Tu e il tuo cane avete una parte cruciale nell’impresa: avete il potere di trasportare tutti nell’altro universo e di capeggiare la squadra.”
“Ma io, da sola….”
“Leonora, io non posso fare nulla per aiutarti perché nell’altro universo non riesco a leggere i pensieri custoditi nella mente e stranamente nemmeno tua madre, che è più giovane di me.”
“Cosa?? Voi leggete nella mente?”, Domando allibita. Lei sospira.
“E Cristo? In tutto questo lui che deve fare?”
“Cristoforo ti aiuterà nelle ricerche. Possiede la spada cristallina e ti sarà utile in caso il liquido venga perso o l’indovinello irrisolto e avrà per questo il compito di uccidere tuo nonno o meglio l’anima maligna che si è impossessata di lui”.
Rabbrividisco.

Che cosa accade?

  • Il cane dei Curred scappa (22%)
    22
  • Il nonno torna nel mondo umano (22%)
    22
  • Leonora si ammala (56%)
    56
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

10 Commenti

  • Capitolo 1)

    Ehi, benvenuta su the Incipit!
    Partiamo bene. 😀
    Ho letto solo il primo capitolo, per iniziare, ma al più presto recupererò anche i prossimi.
    Se la cosa può farti piacere, ho letto la tua storia su Youtube, insieme a quelle di altri autori e autrici.
    Per quanto buono, il racconto gioverebbe di qualche virgola e pausa in più. Quando cambi scena, come in un film, prova ad andare a capo: la lettura risulterà più rapida, chiara e leggera!
    Il mio consiglio è di fare una revisione finale, leggendo a voce alta. Ti accorgerai dei momenti in cui è opportuno inserire una pausa più lunga 😉

    Spero di esserti tornato utile. Trovi la lettura qui, sul mio canale Youtube:
    https://youtu.be/hEf0LOmwcdg
    Buona scrittura. 😛
    Alla prossima!

  • Ciao stellacuore,
    ho letto ora i tre episodi di fila. Strana storia e strana famiglia ma, nel mondo della fantasia tutto può accadere. Ho votato per la fuga del cane; mi sembra presto e troppo facile il ritorno del nonno.
    Ti consiglio di rileggere con attenzione prima di pubblicare, ho notato diversi refusi e forse una scarsa confidenzza con la tastiera ( fai attenzione alle vocali accentate). Comunque la storia mi incuriosisce e aspetto il quarto capitolo..

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi