Torneo di rugby, vinco la coppa grazie alla zia e la cugina

Incontri emozionanti

Vi racconto la mia storia. Siamo nei primi anni del XX secolo, avevo 19 anni e nel tempo libero giocava a rugby con la squadra del mio paese. A gennaio 2004 ricevo una comunicazione straordinaria,  fui  chiamato a far parte nel gruppo della nazionale italiana con la squadra Under 20…ero emozionatissimo! I sacrifici, i tantissimi allenamenti mi hanno portato a realizzare il mio sogno! Ci comunicano che faremo un torneo in Grecia. Ero molto entusiasta. Primo torneo con la nazionale italiana. Inoltre sinceramente anche perché in Grecia nella città dove si svolgeva il torneo abitavano mia zia e le mie cugine, ‘le amiche dell’infanzia, le ragazze alle quali ho dato i miei primi abbracci innocenti.

Partiti dal porto di Bari con il traghetto dopo alcune ore raggiungiamo le coste della Grecia…ancora mezz’oretta di viaggio con il bus e finalmente siamo arrivati a Salonicco, in un albergo riva al mare. Ero capitato in una stanza d’albergo singola, molto bella vista mare. Sistemata la mia valigia e dopo essermi fatto una doccia sentii bussare alla porta! Non ci pensai due volte, in boxer e canottiera apri la porta pensando che fossero i compagni di squadra. Invece no! Era una ragazza con i capelli ricci lunghi, seno prosperoso una quarta abbondante. Mi abbraccio e mi strinse a se forte, e mi sussurrò emozionata ‘’finalmente ci vediamo cugino’’ – era mi cugina Alessia, non più una bambina, dopotutto erano passati 10 anni oramai eravamo tutte due maggiorenni.

Passarono dei secondi e noi continuavamo ancora ad essere abbracciati l’uno l’altro, eravamo un corpo unico, il mio uccello molto sensibile all’odore della fica…all’improvviso ha iniziato a pulsare. Lo sentivo che iniziava a raddrizzarsi. Cercavo sforzandomi di trattenermi, non potevo farmi beccare con l’erezione del mio pisello…da mia cugina! Eravamo ancora abbracciati, Alessia più bassa di me, per stare alla mia altezza si tirava su e giù in punta dei piedi come una vera ballerina di classico. Il suo movimento non mi aiutava affatto, anzi strusciava la sua fica sul mio cazzo!!! Le sue mani erano attorno il mio collo dove si sosteneva per aiutarsi ad alzarsi. Le mie mani invece scivolarono dal fondo schiena in giù lungo le curve del suo culo rotondo, morbido. Iniziai a sfiorare le sue chiappe e mi fermai tra le cosce e le chiappe, la sollevavo, la tiravo verso di me come se fossi il suo partner di danza. 

Il tempo scorreva sembrava un eternità, – é come se i dei Greci avessero fermato il tempo…L’unica parte attiva del mio corpo era il mio uccello, la cappella ha iniziato a gonfiarsi e a fuoruscire dai boxer, ohhh no!! Strusciava la fica di mia cugina che forse rendendosi conto del erezione o meravigliata dalla vista del mare, si staccò da me fa una giravolta su se stessa ed esclamò ‘’sei sempre stato nei miei pensieri caro cugino’’ io ero in estasi una sensazione mai provata.

Peccato…tak tak tak…bussarono di nuovo alla porta!

Non era un sogno, chi bussava alla porta?

  • Il personale dell’albergo? (50%)
    50
  • Il mister per spiegarmi la mia posizione in campo? (50%)
    50
  • I miei compagni di squadra? (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

2 Commenti

  • Capitolo 1)

    Ciao, Enos!

    Se la cosa può farti piacere, ho letto la tua storia su Youtube, insieme a quelle di altri autori. Continuerò anche con i prossimi, se vorrai.

    Qualche consiglio: ci sono delle sviste che possono scoraggiare eventuali lettori. Ci vuole un po’ più di cura sull’intero capitolo. Il mio consiglio è di revisionare sempre la storia prima di pubblicare.
    Forse, ma è un gusto personal, la narrazione soffre un po’ di un vero e proprio eccesso di volgarità: sono le immagini a creare l’erotismo, non tanto i termini. Fai delle prove con dei sinonimi, cerca sempre di tirare fuori la sensazione, non la descrizione 😉

    Spero di essere tornato utile!
    Trovi la lettura e qualche consiglio qui:
    https://youtu.be/R84VnYH2H20
    Alla prossima!

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi