L’essenza del fango

Dove eravamo rimasti?

Fine… ma manca l’epilogo! Il protagonista di questo piccolissimo racconto sarà: Un pacchetto di sigarette (50%)

... da qualche parte, in una vita in un altro universo...

   Con un sussulto, Yu Dao si svegliò. Il tuono era stato tanto forte da far tremare i vetri dell’appartamento. Probabilmente era caduto vicino, molto vicino.
   Stiracchiandosi il naga cercò di ritrovare la sua posizione preferita in quella cullante amaca. Apprezzava sonnecchiare in quei giovani giorni estivi. Soprattutto se aveva la pancia piena di bocconi d’injera e zighinì.
   Le grosse cuffie collegate al walkman vibravano al ritmo della sigla di Dragon ball, quella originale ovviamente. Come sempre s’era addormentato ascoltando la sua play list preferita, promettendosi che non avrebbe ceduto a Morfeo prima di raggiungere le intro degli anni ’80, e come sempre aveva fallito.
   Grattandosi la pancia ricoperta di scaglie verde acido, si chiese se il suo cdm, nonché migliore amico, avesse preparato il caffè, quello di cicoria ovviamente, e pregustandosi il rumore delle cinque zollette che vi avrebbe immerso dentro, si alzò.
   Ernesto, il loro ornitorinco domestico, sgusciò via non appena i piedi verdi e dagli artigli affilati raggiunsero il pavimento. Stiracchiandosi le affusolate mani tentarono di raggiungere il soffitto, e con poco sforzo riuscirono a graffiarlo. Yu dao era sempre stato considerato il più piccolo nel suo clan, ma da quando aveva lasciato Saipan le cose erano decisamente cambiate.
   Grattandosi il collo si guardò in giro, sicuro che da qualche parte le sue Lucky Strike sentissero la sua mancanza.
   Intanto solo una fioca luce riusciva a filtrare nella stanza dalle persiane semiabbassate. Quella maggiore invece, bluastra e fredda era prodotta dal Commodore 64, abbandonato sul clavicembalo e perennemente acceso. Evidentemente Urhu, il suo cdm, doveva aver lavorato mentre Yu dao sognava Sailor mars a cavallo di un Houndoom.
   Con la lunga coda di lucertola il naga provò a spostare la pila di riviste sull’arte temari appoggiate sul davanzale interno. Si scomposero tutte sul pavimento ma non rivelarono l’oggetto anelato.
– Mmh… – Commentò il ragazzo, eppure era sicuro che dopo la quotidiana puntata di Jessica Fletcher, ne aveva fumata una mentre faceva Birdwatching. E a proposito di questo, si chinò verso la finestra e col binocolo tornò a controllare il balcone del vicino.
– Mmh… – Mugugnò deliziato. L’allevamento illegale di dodo stava dando i suoi frutti, e nulla faceva gorgogliare la pancia del naga più della vista di quelle uova grosse quanto noci di cocco.
   Poi, l’inebriante abbraccio del fumo lo reclamò ed egli non poté che ubbidire e tornare a guardarsi intorno. Possibile che il suo cdm se le fosse intascate?
– Mmh… – Ringhiò con scocciatura e gli occhi si posarono ancora una volta sul vecchio computer. Oggetto che una volta era di sua proprietà e che aveva perso ad una partita a senet.
   Avvicinandosi alzò la coda, pronto a pigiare il tasto di spegnimento al suono di un innocente ops! Ma il contenuto dello schermo lo fece desistere. La pagina Word era ancora aperta e dentro vi era un prezioso documento: l’ultimo capitolo destinato alla pagina web The incipit.
   Per quanto Yu dao non fosse l’autore, conosceva a menadito ogni singola riga di quella saga, perché il suo cdm gliene parlava con grande passione. Soprattutto al mattino, in quel prezioso momento in cui il mondo non dovrebbe avere né orecchie, né bocca.
   Inginocchiatosi (si perché finché non si sarebbero decisi a tornare all’IKEA, MARIUS sarebbe stato lo sgabello pendolare tra la cucina e la stanza) lesse quell’ultima creazione. Battendo gli artigli sulla tastiera corresse qualche errore. Alcune regole lessicali erano incomprensibili per qualcuno che di madre lingua parlava l’anglo-normanno. Poi senza chiedere il permesso, lo pubblicò.
   Il naga non faceva parte di quel mondo. Era più un tipo da sepak takraw, non gli piaceva l’umeshu e l’unica citazione che gli era ricorrente era la classica lo prendo tutto nero, come i miei uomini!
   Tuttavia lo trovava un bel mondo. Soprattutto perché all’interno c’erano commentatori pazienti e sempre pronti a dare una mano per rendere il lavoro migliore. Yu dao sapeva che il suo amico Urhu era molto riconoscente verso di loro. Alcuni di essi lo avevano aiutato fin dal principio, e in quei due o tre anni di lavoro ne aveva conosciuti molti che lo avevano arricchito di migliorie.   
   Il naga sorrise. Magari avrebbe iniziato anche lui a scrivere una storia su The Incipit. Ma non inventata. La vicenda del suo cdm e di come aveva trovato l’amore…
   Ma questa è un’altra storia… pensò e sentendo dei rumori in cucina si alzò.
– Cabrón! Dónde están mis cigarrillos? – Domandò abbandonando la stanza.

FINE

… infinitamente grazie a chi mi ha letto …

Categorie

Lascia un commento

63 Commenti

  • Ciao Artemis 🙂
    Ti ho trovato per puro caso perche’ sono venuto tra le storie consluse per leggere quella appena conclusa di Fenderman … Non capisco perche’ a volte non arrivano le notifiche di nuovi capitoli pubblicatgo … mannaggia scusa il ritardo 🙂
    Trovo il capitolo abbastanza comico e con molte citazioni che riguardano la mia infanzia percio’ molto rilassante 🙂 mi hai riportato indietro di decenni 🙂 e che dire 🙂 si aspetta la nuova storia 🙂
    Yu Dao deve raccontarci la sua 🙂 e noi saremo qua pronti a leggerlo 🙂
    A presto 🙂

  • Capitolo 0)

    Ciao Artemis!

    Arrivo con un po’ di ritardo! Ho trovato il capitolo super divertente. Mille citazioni, forse non comprensibili a tutti – ed è possibile che anche io ne abbia perso qualcuna! – ma che rendono questo capitolo un finale una promessa per qualcuno che mi ha già super incuriosito. Poi, non so se tratterai esattamente questa storia, ma avrai di certo un lettore prenotato! 🙂
    Tolto qualche aggettivo possessivo di troppo, consiglierei giusto di rendere in corsivo, almeno la prima volta, termini come “CDM”, oppure aggiungere una specifica per quei pochi estranei alla definizione.
    Pronta per il nuovo inizio?!
    Ancora complimenti per aver concluso la storia!

  • Top Artemis! 😀😀😀
    Bellissima chiusura (o apertura?)
    La metanarrativa di TheIncipit è davvero un’idea che spacca!
    Mi mancano alcuni riferimenti un po’ nerd 🤣 ma mea culpa
    La tua “voce” si sente ma lo stile è più urban fantasy e secondo me ti viene molto bene.
    Insomma, per me questo è un inizio molto promettente!
    Vai così!

  • CLAP! CLAP! CLAP! CLAP! CLAP! continuare ad oltranza!

    Molto bello questo finale con metatesto incluso 😀
    Quindi tu saresti Urhu, il cdm di Yu Dao, o sei Yu Dao stesso? 😛
    E poi, che significa “cdm”?

    Fantastico, comunque, il tutto e spero di rileggerti in una nuova storia (sperando che l’email di Virgilio torni a funzionare e mi arrivi la notifica) 🙂

    Ciao 🙂

    • Hahaha! Mi fa super piacere che ti sia piaciuto!😄

      Allora, si e no 😂 sarei Urhu se non avesse tutti quei muscoli, e Yu dao ma meno affascinante e sicuro di sè 🤣 ma penso che Yu dao sia in parte anche mio marito, soprattutto quando finisco un capitolo e lo obbligo a leggerlo

      CDM? Coinquilino Di M***a 😉

      Siiii grazie per il sostegno! Alla prossima! Forza Virgilio 😂

  • Capitolo 9)

    Ciao Artemis!

    Questa scelta del finale m’incuriosisce parecchio 🙂
    Voglio proprio vedere che t’inventi!

    Vedere una storia portata a compimento è sempre una bella carica di energia, soprattutto quando lasciata in sospeso da tempo. Sono contento per te! 🙂
    In un punto c’è un “avrebbe” che non mi ha convinto del tutto.
    Aspetto la parte finale!

    Alla prossima.

  • Ciao Artemis 🙂
    Devo solo farti i miei complimenti per le figure che hai rappresentato in questo capitolo 🙂
    La metafora dei muri che cadono mostrano il cambiamento di mentalita’, l’uscire dalla nostra convinzione e abracciare l’idea degli altri 🙂 davvero ben rappresentato. Samuel il tiranno che si prende cura di mucchietto d’ossa e che rifiuta il potere della pantera mostra quanto sia cambiato dall’inizio ad ora, di come il suo modo di pensare sia completamente rinnovato ora. Il ritorno di Jackarh (il mio personaggio preferito) e il fatto che sia lui a diventare il salvatore e Samuel il “Mucchietto d’Ossa” , mamma mia davvero ben raccontato 🙂 Mi prostro io ai tuoi piedi 😉
    Ora le tre scelte sono un po’ strane ma sono sicuro che ci tirerai fuori qualcosa di buono per il gran finale 🙂
    Ho scelto il pacchetto di sigarette piu’ incuriosito che per altro 🙂 e ripasso a te la palla 🙂
    A presto 🙂

  • Si ritira agli angoli del mondo in solitudine, aiutando a volte orchi ciechi e bambini storpi perché mi sembra proprio il suo destino!

    Ciao! Purtroppo la lunga attesa questa volta ha inficiato la comprensione ed io non ricordo un tubo di come siamo giunti a questo. Mi faresti un riassuntino?

    Ciao 🙂

    • Ciao Red!!!
      Hahaha immagino! Grazie per la pazienza! Ma è normale l’effetto caos perchè si riprendono i temi delle prime storie e quindi non ci si ricorda tutto. In breve tutte le Potenze vengono abbattute e si fa una specie di tabula rasa. Ora vedremo cosa succederà!
      Grazie mille per essere ancora qui a leggere, nonostante le pause, la confusione e gli errori 😊

  • Ciao Artemis 🙂
    Tra tutte le difficolta’ del sito finalmente si puo’ riprendere almeno la lettura di nuove bellissime storie 🙂
    io voto perche’ si unisca allo spirito del vento e passino l’eternita’ a contemplare le stelle perche’ mi sembra molto poetico e un buon pezzo da cui trarre ispirazione 🙂
    il capitolo scorrevole , e’ passaro un po’ di tempo dall’ultima lettura quindi devo fare un po’ di mente locale su cio’ che stava succedendo 🙂
    L’unica cosa che ti chiedo e’ Ultimo Crepuscolo e Ultimo Baluardo sono lo stesso posto o mi sono io perso qualcosa nel corso della lettura? 🙂
    Comunque vediam o cosa ci tiri fuori nel nono capitolo , nella semi finale diciamo 😉
    A presto 🙂

    • Ciao BlackCat0!
      Grazie per aver letto! 😄
      Nooo che errore! Mi sà che mi son persa anche io 😱🤣: confermo volevo scrivere Ultimo Baluardo, Ultimo Crepuscolo fa parte del racconto precedente e mi è scivolato fuori dal cervello 🤦‍♀️ ma sa po?!
      Si quest’anno è stato difficile tenere il ritmo! Siete super pazienti!
      Dai che ci siamo!
      A presto e grazie ancora! 😊

  • Capitolo 7)

    Ciao Artemis!

    Le riflessioni fra eterni e mortali sono sempre interessanti. C’è giusto qualche refuso lungo la strada, ma niente di grave. Direi che l’assassino svolgerà il doppio lavoro, e chissà che non ne venga fuori qualcosa di buono per tutti. Qualche volta la “giustizia” o il “bene” passano per strade traverse. Aspetto di scoprire il seguito. Buona scrittura!

  • È un assassino, no? Annienta tutti!

    Non ho capito perché Yari improvvisamente sente il vuoto. Ok, non ha più Xharo con sé ma per come me lo ricordo io, non ci aveva mai dato troppo peso…

    Si preannuncia un gran casino: mi chiedo di nuovo dove vuoi andare a parare…

    Ciao 🙂

  • Ciao Artemis 🙂
    Bel capitolo i miei complimenti 🙂 mi dispiace per il povero bambino ma non mi aspettavo una svolta cosi’ importante con un solo capitolo 🙂
    Il demone chiuso nel pugnale da alla storia una vena molto orientalizzante , rimanda molto alle fiabe arabe (stile ali’ baba), non so se e’ una cosa voluta da te o ti e’ venuto cosi’ sul momento mentre scrivevi 🙂 in entrambi i casi tanto di cappello hai svolto a pieno il tema 🙂
    E che scelta ci hai dato alla fine 😀 dobbiamo decidere le sorti di due imperi ! Wow 😀 non ho mai avuto cosi’ tanto potere sulla punta delle mie dita in tutta la mia vita 😀
    Comunque da gran cattivone che sono ho scelto di eliminare entrambi e ricomnciare da capo 🙂
    Complimenti ancora 🙂
    A presto 🙂

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi