L’essenza del fango

Dove eravamo rimasti?

Avvertita che Ultimo Baluardo è caduto in mano all’Usurpatore, che tattica sceglierà di adoperare la Regina Rossa? Fortificare Azha ed intanto mandare degli assassini (100%)

Mucchietto d’ossa

   Lavorare come aiutante medico dopo aver perso la guerra, era qualcosa che riusciva a ferire l’orgoglio del nobile Sam con una meschinità inammissibile. Osservandosi allo specchio, provava disgusto verso sé stesso, soprattutto quando i ricordi della giornata riaffioravano con malsano sadismo. Non era tanto l’odore del sangue che temeva gli rimanesse addosso, quanto quello della miseria che veniva esalata in tutti quei letti. E se fino a quel momento si era potuto ritenere un campione nel saper schernire i reietti, da quando era stato obbligato a lavorare in quell’infermeria, aveva conosciuto altri cento aspetti della bassezza umana. E non importava se erano suoi vecchi soldati, o i bastardi dell’Usurpatore. Ormai nulla aveva più un’entità, soprattutto per coloro che col corpo macellato chiamavano disperati la madre. E se tutto questo avrebbe dovuto accrescere in lui un sentimento di passione, se questo era il reale intento di quel figlio di puttana che aveva osato invadere la sua terra, si sbagliava di grosso. Perché al ex Comandante nulla era importante se non sé stesso, e la misericordia verso un altro individuo la trovava superflua quanto l’attaccamento o l’affetto.

   Con il passare dei giorni l’infermeria si svuotò. Alcuni soldati riuscirono ad andarsene con le proprie gambe, altri trascinati via dall’Altrove. Solo un letto rimase occupato. Quello in fondo, dove una tetra figura completamente bendata giaceva immobile dal giorno dell’attacco. Ad essa si poteva fare ben poco avevano detto i guaritori, eppure, con meraviglia di tutti, la persona sotto quelle bende combatteva fino allo stremo per sopravvivere. Un ardore di cui perfino l’ex Comandante aveva provato rispetto.
– Qui abbiamo finito – comunicò il medico, – presto l’infermeria si riempirà nuovamente di pazienti. Fino ad allora tu ti occuperai di lui – disse indicando la figura stesa sul letto. Le bende sul volto erano state sostituite da una maschera di rame, e il corpo ancora completamente bendato, era stato avvolto da vecchie vesti.
– Potrei strangolarlo nel sonno – disse con semplicità l’ex Comandante, perché sarebbe stato ciò che avrebbe fatto nell’istante in cui avrebbe dovuto condividere la stanza con un tale misero umano.
– Si… – disse il guaritore impassibile. – Oppure sfruttare quest’occasione per mettervi in buona luce con il Principe del deserto. Non ha ancora chiesto di voi, vero? Se nutrite vendetta nei suoi confronti, come potrete mai soddisfarla se non vi aprite una via verso il vostro nemico? –
   L’ex Comandante lo squadrò con ostilità ma non poteva negare che il guaritore aveva ragione. E se quel mucchietto d’ossa era la chiave per accedere al Usurpatore, ne avrebbe fatto un buon uso.

   Nessuno aiutò l’ex Comandante a portare Mucchietto d’ossa fin nelle sue stanze. Nessuno ormai badava più a lui, perché era diventato l’Ospite indesiderato, e non più il padrone dell’intera fortezza. Dunque poteva aggirarsi un po’ dove voleva, e rifornirsi adeguatamente sia di cibo che di svago, ma da solo e con l’aiuto di nessuno. Una libertà umiliante. Dunque si caricò il suo nuovo fardello sulle spalle e nel farlo lo udì gemere di dolore. Lo ignorò.
   Se lo portò fino in camera e il desiderio di buttarlo dentro il camino gli sollecitò la mente. Ma le parole del guaritore avevano ormai creato la strada da percorrere verso l’Usurpatore e il proprio riscatto. Dunque no, non gli avrebbe fatto del male.
   Gli preparò un giaciglio con ciò che aveva per farlo. Prima lo mise vicino al fuoco, pensando che così avrebbe potuto scaldarsi. E ridendo pensò che inavvertitamente le fiaccole del braciere avrebbero potuto far prendere fuoco a quelle bende. Allora spostò il giaciglio leggermente più lontano. Magari, a causa di quelle fredde pietre, avrebbe potuto buscarsi un’infezione ai polmoni e morire soffocato dal proprio sangue. La cosa lo fece divertire, ma anche escludere l’idea del giaciglio. Si guardò intorno e sospirando depositò Mucchietto d’ossa nel proprio letto. Badò che il cuscino potesse sorreggere quel corpo leggero e che le coperte non scivolassero via.
– Ti farò tornare più sano di quanto lo sei mai stato – dichiarò ma parve più una minaccia.
   Mucchietto d’ossa lo guardò in silenzio. Quella maschera di rame nascondeva un volto malformato dalla violenza subita. E così anche il corpo sottile pareva completamente spezzato ed inerme. Secondo il guaritore doveva esser stato travolto dai cavalli o caduto dalle mura durante l’attacco. Poco importava per l’ex Comandante. Nato dal niente, si era aggiudicato un titolo ed era diventato comandante di un’intera fortezza. Era certo che finché la determinazione non lo avesse abbandonato, ogni cosa era in suo potere.

L'assassino inviato dalla Regina Rossa è giunto alla fortezza. Sotto che spoglie si presenterà?

  • Una donna di piacere giunta per rallegrare gli animi e il borsello (0%)
    0
  • Un meridionale che vuole unirsi al solo e unico Principe del deserto (50%)
    50
  • Un brigante naga che vuole unirsi all'Usurpatore (50%)
    50
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

63 Commenti

  • Ciao Artemis 🙂
    Ti ho trovato per puro caso perche’ sono venuto tra le storie consluse per leggere quella appena conclusa di Fenderman … Non capisco perche’ a volte non arrivano le notifiche di nuovi capitoli pubblicatgo … mannaggia scusa il ritardo 🙂
    Trovo il capitolo abbastanza comico e con molte citazioni che riguardano la mia infanzia percio’ molto rilassante 🙂 mi hai riportato indietro di decenni 🙂 e che dire 🙂 si aspetta la nuova storia 🙂
    Yu Dao deve raccontarci la sua 🙂 e noi saremo qua pronti a leggerlo 🙂
    A presto 🙂

  • Capitolo 0)

    Ciao Artemis!

    Arrivo con un po’ di ritardo! Ho trovato il capitolo super divertente. Mille citazioni, forse non comprensibili a tutti – ed è possibile che anche io ne abbia perso qualcuna! – ma che rendono questo capitolo un finale una promessa per qualcuno che mi ha già super incuriosito. Poi, non so se tratterai esattamente questa storia, ma avrai di certo un lettore prenotato! 🙂
    Tolto qualche aggettivo possessivo di troppo, consiglierei giusto di rendere in corsivo, almeno la prima volta, termini come “CDM”, oppure aggiungere una specifica per quei pochi estranei alla definizione.
    Pronta per il nuovo inizio?!
    Ancora complimenti per aver concluso la storia!

  • Top Artemis! 😀😀😀
    Bellissima chiusura (o apertura?)
    La metanarrativa di TheIncipit è davvero un’idea che spacca!
    Mi mancano alcuni riferimenti un po’ nerd 🤣 ma mea culpa
    La tua “voce” si sente ma lo stile è più urban fantasy e secondo me ti viene molto bene.
    Insomma, per me questo è un inizio molto promettente!
    Vai così!

  • CLAP! CLAP! CLAP! CLAP! CLAP! continuare ad oltranza!

    Molto bello questo finale con metatesto incluso 😀
    Quindi tu saresti Urhu, il cdm di Yu Dao, o sei Yu Dao stesso? 😛
    E poi, che significa “cdm”?

    Fantastico, comunque, il tutto e spero di rileggerti in una nuova storia (sperando che l’email di Virgilio torni a funzionare e mi arrivi la notifica) 🙂

    Ciao 🙂

  • Capitolo 9)

    Ciao Artemis!

    Questa scelta del finale m’incuriosisce parecchio 🙂
    Voglio proprio vedere che t’inventi!

    Vedere una storia portata a compimento è sempre una bella carica di energia, soprattutto quando lasciata in sospeso da tempo. Sono contento per te! 🙂
    In un punto c’è un “avrebbe” che non mi ha convinto del tutto.
    Aspetto la parte finale!

    Alla prossima.

  • Ciao Artemis 🙂
    Devo solo farti i miei complimenti per le figure che hai rappresentato in questo capitolo 🙂
    La metafora dei muri che cadono mostrano il cambiamento di mentalita’, l’uscire dalla nostra convinzione e abracciare l’idea degli altri 🙂 davvero ben rappresentato. Samuel il tiranno che si prende cura di mucchietto d’ossa e che rifiuta il potere della pantera mostra quanto sia cambiato dall’inizio ad ora, di come il suo modo di pensare sia completamente rinnovato ora. Il ritorno di Jackarh (il mio personaggio preferito) e il fatto che sia lui a diventare il salvatore e Samuel il “Mucchietto d’Ossa” , mamma mia davvero ben raccontato 🙂 Mi prostro io ai tuoi piedi 😉
    Ora le tre scelte sono un po’ strane ma sono sicuro che ci tirerai fuori qualcosa di buono per il gran finale 🙂
    Ho scelto il pacchetto di sigarette piu’ incuriosito che per altro 🙂 e ripasso a te la palla 🙂
    A presto 🙂

  • Una ciotola di Lablabi!

    Fichissimo! Più che fichissimo! Mi aspettavo che Mucchietto d’Ossa fosse in realtà Jackarh ma non che Nemsess invertisse le parti. Quella leonessa è sempre una sorpresa!

    Aspetto il capitolo conclusivo per i commenti finali 🙂

    Ciao 🙂

  • Si ritira agli angoli del mondo in solitudine, aiutando a volte orchi ciechi e bambini storpi perché mi sembra proprio il suo destino!

    Ciao! Purtroppo la lunga attesa questa volta ha inficiato la comprensione ed io non ricordo un tubo di come siamo giunti a questo. Mi faresti un riassuntino?

    Ciao 🙂

  • Ciao Artemis 🙂
    Tra tutte le difficolta’ del sito finalmente si puo’ riprendere almeno la lettura di nuove bellissime storie 🙂
    io voto perche’ si unisca allo spirito del vento e passino l’eternita’ a contemplare le stelle perche’ mi sembra molto poetico e un buon pezzo da cui trarre ispirazione 🙂
    il capitolo scorrevole , e’ passaro un po’ di tempo dall’ultima lettura quindi devo fare un po’ di mente locale su cio’ che stava succedendo 🙂
    L’unica cosa che ti chiedo e’ Ultimo Crepuscolo e Ultimo Baluardo sono lo stesso posto o mi sono io perso qualcosa nel corso della lettura? 🙂
    Comunque vediam o cosa ci tiri fuori nel nono capitolo , nella semi finale diciamo 😉
    A presto 🙂

  • Capitolo 7)

    Ciao Artemis!

    Le riflessioni fra eterni e mortali sono sempre interessanti. C’è giusto qualche refuso lungo la strada, ma niente di grave. Direi che l’assassino svolgerà il doppio lavoro, e chissà che non ne venga fuori qualcosa di buono per tutti. Qualche volta la “giustizia” o il “bene” passano per strade traverse. Aspetto di scoprire il seguito. Buona scrittura!

  • È un assassino, no? Annienta tutti!

    Non ho capito perché Yari improvvisamente sente il vuoto. Ok, non ha più Xharo con sé ma per come me lo ricordo io, non ci aveva mai dato troppo peso…

    Si preannuncia un gran casino: mi chiedo di nuovo dove vuoi andare a parare…

    Ciao 🙂

  • Ciao Artemis 🙂
    Bel capitolo i miei complimenti 🙂 mi dispiace per il povero bambino ma non mi aspettavo una svolta cosi’ importante con un solo capitolo 🙂
    Il demone chiuso nel pugnale da alla storia una vena molto orientalizzante , rimanda molto alle fiabe arabe (stile ali’ baba), non so se e’ una cosa voluta da te o ti e’ venuto cosi’ sul momento mentre scrivevi 🙂 in entrambi i casi tanto di cappello hai svolto a pieno il tema 🙂
    E che scelta ci hai dato alla fine 😀 dobbiamo decidere le sorti di due imperi ! Wow 😀 non ho mai avuto cosi’ tanto potere sulla punta delle mie dita in tutta la mia vita 😀
    Comunque da gran cattivone che sono ho scelto di eliminare entrambi e ricomnciare da capo 🙂
    Complimenti ancora 🙂
    A presto 🙂

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi