La sorgente

Dove eravamo rimasti?

Come si comportano le nuove forme di vita? Fanno fatica a comprendere chi hanno davanti. (100%)

La guerra delle specie

La miriade di esseri robotici risvegliatisi su Alfa – k3 si erano organizzati in un esercito e partirono alla volta della terra, dove trovarono i nuovi  esseri  della terra  ad  aspettarli.
Sebbene la tecnologia, l’IA dei robot fosse avanzatissima, il loro arsenale enorme, le loro bestie robotiche aggressive ed  intelligenti, erano nettamente inferiori agli esseri della terra, che ormai erano diventati ” onnipotenti ” sotto ogni punto di vista: fisico, psichico, spirituale.
Questo lo sapeva bene anche il comandante dell’esercito dei robot, che adesso stava uscendo dalla navicella ovale più grossa al centro della fila di navi spaziali che era scesa sul suolo di Lucica – 1, un un campo da calcio enorme dove si erano radunati gli eserciti di Lucica – 1 e tantissimi curiosi.

– Incredibile – esordì il comandante dei navek-umani.

– Cosa trovi incredibile, essere organico –  gli rispose il capo dei robot, un umanoide alto poco  più di un metro.

– Sono due le cose che trovo incredibili,  una è il fatto che oggi la storia si è ripetuta per la terza volta: prima abbiamo dovuto affrontare noi stessi e la nostra stessa innata tendenza all’autodistruzione, poi i navek, esseri di un altro mondo che erano molto più evoluti di  noi e chiedevano aiuto per poter tornare ad essere biologici e più totalmente energetici, in cambio di  tale aiuto avrebbero aiutato noi a compiere un ulteriore scalino verso l’evoluzione, ed infine voi… i nostri figli artificiali che ora pretendono un loro posto in questo mondo… –
Il comandante fece un abbozzo di sorriso, mentre scrutava con occhi lucenti quelli oscuri cybernetici del comandante robot.
– Ma sai la cosa che mi lascia più basito qual’è? Quella che abbiano scelto un tappetto ignifugo come te come comandante del loro esercito… assurdo! –
Scoppiò una fragorosa risata  generale tra gli esseri biologici, mentre quelli robotici erano impassibili.
– Voi sapete benissimo che non potete sopraffarci, noi ormai siamo esseri di luce onnipotenti; voi, sebbene molto evoluti da un punto di vista tecnologico, non siete alla nostra altezza. Ma proprio in virtù del fatto che noi umani-navek siamo talmente tanto potenti ed evoluti da essere superiori, noi vi offriamo di unirvi a noi, come noi abbiamo fatto con i navek. Un terzo  e   ultimo gradino, dopodiché saremo Dei, e ascenderemo alla Sorgente! –
Wuooooooooom!
L’urlo di vittoria della folla si levò nel cielo.
Gli occhi cybernetici del comandante dei robot si accesero di una luce rossa, la stessa che si era accesa sui monitor di controllo dell’energia del pianeta nella stazione spaziale di Alfa-K3, quando i sistemi erano andati in avaria e i robot si erano risvegliati.
– Sembra quasi come se fosse stato scritto, vero? – disse.
– Come se fosse scritto nella trama del destino, e sembra quasi poetico: la terza tappa per la vostra ascesa alla sorgente, sì…-

Tutti gli occhi dei  robot divennero rossi.
– Guarda cosa abbiamo creato con la rimanenza della vostra energia convogliata su Alfa-k3, con i vostri scarti!-

CONTINUA…

Categorie

Lascia un commento

17 Commenti

  • Mi aspetto un colpo di scena all’inizio dell’episodio successivo! 😀

    Pregi della storia: spunti molto molto interessanti, uno sviluppo particolare ed idee intriganti
    Difetti della storia: in diversi capitoli manca il pathos; gli esseri sono tutti privi di emozioni, come fossero macchine, in poche occasioni si sono viste emozioni all’interno della storia; ultimo ma non ultimo alcuni dialoghi mi sembravano forzati, come gente che leggeva un copione.

    Io comunque aspetto il seguito ^_^

    Ciao 🙂

  • Fanno fatica a comprendere chi hanno davanti, almeno questo stante la descrizione del capitolo.

    Purtroppo devo dirti che il capitolo è ripetitivo in diversi punti: prima dici una cosa, mandi avanti la questione, poi improvvisamente torni indietro, ricominciando a parlare dell’uomo e di come era diventato per poi tornare a parlare dei robot che si sentivano traditi (e di cui avevi già parlato prima) in un loop che non è molto piacevole da leggere.

    Ciao 🙂

  • >Non siete capaci di accogliere nessuno che è differente da voi
    Amen

    >ma la loro ostilità verso di loro li ha fatti talmente arrabbiare che adesso volevano togliere di mezzo il genere umano dall’intero pianeta.
    Quindi anche loro sono imperfetti come gli umani! 😀

    Suggerisco che faranno qualcosa di piacevole (?) e così alla fine gli umani decisero di andare incontro alla sorgente 🙂

    Ciao 🙂

    • Ciao, no, non ti sbagli. Questo perché stiamo scrivendo in due questo racconto, un capitolo a testa, e quindi per quanto ci si possa confrontare è normale ( e secondo me anche bello ) che si noti un cambio di registro di capitolo in capitolo.
      Ciao e grazie per il supporto! 😀

      – Demone

  • Congratulazioni!
    La tua storia è stata scelta per il primo piano di THe_iNCIPIT ed ha guadagnato una nuova copertina, creata in collaborazione con le intelligenze artificiali. Questo significa più visibilità, più lettori e più spunti per rendere la scrittura e il gioco ancora più divertenti.

    Condividi il tuo racconto; hai un motivo in più per esserne fiero.

    • Il primo capitolo è una presentazione del mondo e ci sta tutto. Anche se ogni tanto cambi il tempo di narrazione dal presente al passato. Il secondo spezzi l’azione con ancora descrizioni del mondo che, per quanto utili ed interessanti, appesantiscono la lettura. Il terzo è meglio fatto perché le descrizioni non spezzano l’azione, anche se c’è tutta una parte centrale dove vengono ripetute alcune cose già dette. Tutto sommato la vicenda è interessante e mi chiedo come vuoi sviluppare la storia 🙂
      Alla via così!

      Ciao 🙂

  • Spesso mi chiedo come sarà il mondo nel futuro e siccome nessuno di noi può saperlo con certezza, mi piace leggere racconti di fantascienza che ipotizzano e magari non sono neanche troppo lontani dalla realtà che sarà. Ho scelto l’aggressione, così da rendere la narrazione più dinamica. Ti seguo.

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi