La sorgente

Dove eravamo rimasti?

cosa fecero gli umano? Decisero di andare incontro alla sorgente. (100%)

attraverso le epoche

”Convertitevi al bene e nessuno di voi perirà! ”
La voce proveniva dai nuclei delle griglie di navicelle ferme nel cielo, era umana, di donna di mezza età.
Riecheggiò muta nei cervelli di ogni singolo essere vivente di razza umana presente nelle folle accalcatesi in ogni strada e piazzale della città.
Era una voce che trasmetteva serenità eppure molto autoritaria.
La folla era pietrificata.
” Cosa ci succederà? ”  urlò qualcuno.
” Il processo sarà veloce, ” rispose la voce telepatica.
La folla sembrò rasserenarsi. Le navicelle schizzarono via dal cielo di Lucica – 1, che tornò a splendere.

Alfa – k3  stazione energetica centrale

I pannelli olografici energetici collegati alla stazione di convoglio registravano il trasporto dell’energia sporca del pianeta terra su Alfa – 3. Un susseguirsi di luci verdi attraversavano i pannelli assumendo le più disparate assurde forme nel giro di un istante.

Pianeta Terra : Lucica -1 ( Africa ) Città primaria del pianeta, cinquanta anni dopo.

Nel giro di qualche settimana dall’invasione sul pianeta terra diminuirono sempre di più i crimini, le ingiustizie, le atrocità. Senza che nemmeno se ne accorgessero, dopo una manciata di mesi gli esseri umani erano divenuti esseri puri, gentili, lucenti, amorevoli.
Dopo cinque anni, erano totalmente speculari ed identici ai navek: forme energetiche alte rilegate nel corpo da loro scelto in nascita.
L’essere umano era divenuto ciò che aveva sempre sognato e per cui aveva sempre lottato: al pari con il suo stesso Dio, per poter raggiungere la sorgente alla fine del tutto, quando anche il sistema solare stesso morirà e nello spazio infinito ci sarà un’altra formazione solare. Nulla è eterno all’interno della sorgente ma tutto si ricicla, così come le energie dei pianeti o dei sistemi solari stessi. L’umano era divenuto nel giro di mezzo secolo assolutamente autosufficiente in tutto, il mondo stesso e ogni essere che lo abitava era energia in forme organiche belle, in salute, mai segnate o appassite da guerre o fame.
Ogni sistema robotico, ogni sistema di intelligenza artificiale, tutto ciò che in passato aveva aiutato gli uomini nel lento ed enorme sviluppo tecnologico fu trasferito su Alfa – 3 sulla luna e su Marte, cosicché avrebbe aiutato nuove forme organiche a svilupparsi sulle colonie terrestri.
L’uomo, un Dio dato dalla fusione con i Navek, abitava la verde e splendida terra, chiamata ( paradiso ); e i suoi amati figli ( le forme di vita che venivano sperimentate su Alfa-k3 luna e  Marte ) vivevano tutt’intorno a lui.
” Ecco cos’è un Dio: un essere di puro amore che con la sapienza lo studio e il sapere è riuscito a creare a sua volta forme energetico – organiche ” era questa la frase che veniva insegnata nelle scuole sul significato di Dio.
Dio non è il tutto egli stesso è una parte del tutto: LA SORGENTE.

Alfa-k3 Stazione centrale.
Da mille anni ormai, il sistema di bonifica della terra inviava l’energia negativa del pianeta al ricettore posto nella stazione centrale di alfa-k3.
Quest’energia sarebbe stata poi depurata e utilizzata per la vita sulle colonie spaziali del Dio uomo-navek , lì dove nuove forme di vita erano sperimentate e seguite da sofisticatissimi sistemi si intelligenze artificiali che però non erano serviti più all’uomo sulla Terra, visto che con l’implementazione energetica con gli esseri che li aveva creati aveva reso gli esseri umani evoluti di almeno diecimila anni nel giro di mille anni.
Nel giro di una decina di secoli l’uomo era diventato onnisciente, onnipresente, telepatico, smaterializzabile: DIO.
Il suo compito, da Dio, era adesso dare alla nascita una nuova specie organica e seguirla nella sua evoluzione in mezzo a tutte le altre. E’ questo lo scopo di ogni specie dell’Universo: dare vita ad altra vita.

Da qualche anno però le luci sui pannelli di controllo dell’energia erano divenute rosse, e le intelligenze artificiali avevano smesso di dare vita alle piante e agli animali che popolavano Alfa- k3 , Luna e Marte.
Enormi, infinite distese di capsule avevano acceso delle spie rosse sui loro monitor e avevano smesso di ” stampare ” forme organiche di flora e fauna.
Tutti i computer, tutti i robot andavano in avaria, tornavano a funzionare correttamente, poi tornavano in avaria, e sui loro schermi venivano progettati nuovi esseri da creare…

 

cosa sta succedendo?

  • un'altra razza aliena sta boicottando l'ascesa dell'uomo a essere puro (0%)
    0
  • si è rotto il convogliatore di energia negativa su Alfa-k3 (0%)
    0
  • i robot e le intelligenze artificiali stanno prendendo inaspettatamente il controllo della vita fuori dalla Terra (100%)
    100
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

17 Commenti

  • Mi aspetto un colpo di scena all’inizio dell’episodio successivo! 😀

    Pregi della storia: spunti molto molto interessanti, uno sviluppo particolare ed idee intriganti
    Difetti della storia: in diversi capitoli manca il pathos; gli esseri sono tutti privi di emozioni, come fossero macchine, in poche occasioni si sono viste emozioni all’interno della storia; ultimo ma non ultimo alcuni dialoghi mi sembravano forzati, come gente che leggeva un copione.

    Io comunque aspetto il seguito ^_^

    Ciao 🙂

  • Fanno fatica a comprendere chi hanno davanti, almeno questo stante la descrizione del capitolo.

    Purtroppo devo dirti che il capitolo è ripetitivo in diversi punti: prima dici una cosa, mandi avanti la questione, poi improvvisamente torni indietro, ricominciando a parlare dell’uomo e di come era diventato per poi tornare a parlare dei robot che si sentivano traditi (e di cui avevi già parlato prima) in un loop che non è molto piacevole da leggere.

    Ciao 🙂

  • >Non siete capaci di accogliere nessuno che è differente da voi
    Amen

    >ma la loro ostilità verso di loro li ha fatti talmente arrabbiare che adesso volevano togliere di mezzo il genere umano dall’intero pianeta.
    Quindi anche loro sono imperfetti come gli umani! 😀

    Suggerisco che faranno qualcosa di piacevole (?) e così alla fine gli umani decisero di andare incontro alla sorgente 🙂

    Ciao 🙂

    • Ciao, no, non ti sbagli. Questo perché stiamo scrivendo in due questo racconto, un capitolo a testa, e quindi per quanto ci si possa confrontare è normale ( e secondo me anche bello ) che si noti un cambio di registro di capitolo in capitolo.
      Ciao e grazie per il supporto! 😀

      – Demone

  • Congratulazioni!
    La tua storia è stata scelta per il primo piano di THe_iNCIPIT ed ha guadagnato una nuova copertina, creata in collaborazione con le intelligenze artificiali. Questo significa più visibilità, più lettori e più spunti per rendere la scrittura e il gioco ancora più divertenti.

    Condividi il tuo racconto; hai un motivo in più per esserne fiero.

  • Spesso mi chiedo come sarà il mondo nel futuro e siccome nessuno di noi può saperlo con certezza, mi piace leggere racconti di fantascienza che ipotizzano e magari non sono neanche troppo lontani dalla realtà che sarà. Ho scelto l’aggressione, così da rendere la narrazione più dinamica. Ti seguo.

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi