Detective Van Helsing

Il Consiglio Scarlatto

“La città di New York non è sempre stata così. È divenuto un luogo dove entità soprannaturali convivono tranquillamente tra gli esseri umani. Siamo una presenza evidente, eppure invisibile, velata dalla maschera di leggenda dietro alla quale abbiamo saputo camuffarci. Vampiri, licantropi, streghe e altre creature – ritenute ormai parte del folklore popolare – seguendo le regole stabilite dalle famiglie più potenti di ogni Clan, hanno dominato La Grande Mela nell’ultimo secolo. Non è l’unico luogo dove questo avviene, certo. Ma stata un simbolo di solidità, un ponte diretto fra il nostro mondo e il vostro.” Artemis indugiò sul paesaggio luminoso della metropoli assorta nei suoi eccessi notturni. Rivolse lo sguardo all’uomo col quale condivideva i casi da qualche anno a quella parte: un afroamericano secco come un chiodo, disposto a indossare occhiali da sole riflettenti anche la notte. Artemis lo aveva dominato una sola volta, a fin di bene, e da quel momento non c’era più stata fiducia; tra loro si era creata una distanza incolmabile, che tuttavia non aveva intaccato l’intesa che avevano nelle indagini.

“Arriva al punto, Art. Odio quando fai certi giri di parole, soprattutto con quella calma e tono da linea erotica, lo sai.” rispose Jack sbadigliando. Buttò poi giù un paio di antidolorifici con un cicchetto di Sambuca.

“Quella merda finirà per ucciderti. Ti sta avvelenando il sangue.” ripeté per l’ennesima volta la perenne ragazza, leccandosi i canini. “Un vero spreco.”

“Ricordamelo anche al prossimo goccio.” le fece cenno di andare avanti, col dito medio sollevato, palesando tuttavia una smorfia di dolore: il Licantropo, al quale avevano dato la caccia due notti prima, gli aveva quasi strappato il braccio.

Nonostante questa apparente armonia, c’è sempre stata una tensione sottile fra i Clan. Questo evento potrebbe sancire l’inizio di una nuova guerra. Ivan Vloyvic è stato il garante della pace sin dai tempi di Vlad. Il suo omicidio non può restare impunito. La discendenza dell’Iscariota non tollererà un simile affronto, nonché debolezza. Occorre trovare un colpevole, e conviene farlo alla svelta. Sarà punito a dovere, in modo plateale.

“Cambiano le razze, ma restano le stesse stronzate politiche, eh? Non basterebbe eleggere un erede?”

“Non funziona così per i Vampiri.” Artemis si fermò davanti all’uscita. “La nostra società è una piramide: il Patriarca era il suo vertice. Chi è diventato vampiro negli ultimi due secoli, me compresa, discende dalla sua linea di sangue. Ora non più.”

“E quando il gatto non c’è, i topi volanti…” rise Jack, allargando le braccia.

“Significa che siamo fuori controllo. Un vampiro non può uccidere un procreatore: ne rimane asservito finché questi non trascende, passando il comando, oppure non muore. In quest’ultimo caso…” le porte si aprirono, e due vampiri in un lungo smoking rosso li invitarono a proseguire lungo il corridoio; indugiarono sulla figura di Jack, e si leccarono le labbra. Il riflesso negli occhiali restituì i loro abiti privi di testa. “I Clan principali non hanno più una guida a tenerli a bada, e questo rappresenta una minaccia anche per la tua razza. Prima degli accordi voluti da Ivan, New York e l’America erano un luogo di morte e decadenza.”

A quelle parole, Jack contemplò la coppia di vampiri che avevano per scorta. Indossò il tirapugni in argento che teneva sempre nella tasca del giubbotto in pelle e si preparò al peggio.

“Per questo siamo stati convocati dal Consiglio Scarlatto? Indagare sulla morte del Patriarca? Come hanno fatto a ucciderlo, poi? Non sembrava il tipo da mettersi in spiaggia a prendere il sole.”

“Ti consiglio di far attenzione al linguaggio. Non tutti apprezzano il tuo umorismo nero. Siamo qui per scoprirlo.”

“A proposito, un’informazione del genere non dovrebbe rimanere segreta? Dico, per evitare i disordini, o altro.”

“Ognuno di noi ha avvertito subito la dipartita. Ma hai ragione, è necessario trovare il colpevole prima che siano gli altri Clan a scoprirlo, e che in città si diffonda il panico, oltre che una nuova pandemia vampirica. I Vampiri non addestrati a controllare gli impulsi saranno già a banchettare per le strade. La situazione potrebbe precipitare da un momento all’altro.”

“Dovrei dar loro la caccia, invece di fare la bella statuina al tuo fianco!” la rimproverò Jack.

“Abbiamo movimentato i nostri supervisori, ma la città è troppo grande. Sei qui per un altro motivo, Jack: confermare la mia innocenza.”

L’uomo si fermò, e i due vampiri non la presero bene.

“La tua innocenza?” ripeté. “Sbaglio o hai detto che nessuno Vampiro può ribellarsi al Patriarca?”

Artemis sorrise, invitandolo a proseguire. “Ma io sono una Van Helsing. Ho la libertà di cacciare chiunque, come dono di Vloyvic. È giusto che sia giudicata.”

Quel Van Helsing? Dimmi che non hai ucciso Ivan, Art!” mormorò Jack una volta giunti davanti alla porta del grande consiglio: era un doppio portale in ebano con ricami in smeraldo.

“Stai per scoprirlo, amico mio.”

Iniziamo bene, o male, dipende dai punti di vista. Se proprio dobbiamo scrivere sta cosa, divertiamoci: Che succede?

  • Il Consiglio ha informazioni preziose sul possibile assassino. (60%)
    60
  • Il Consiglio decreterà Artemis Non Colpevole. (0%)
    0
  • Il consiglio decreterà Artemis Colpevole. (40%)
    40
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

48 Commenti

  • Ciao G.G. 🙂
    sono arrivato alla tua storia solo ora 🙂 scusa il ritardo 🙂
    La storia mi piace, mi ricorda un po’ un libro che lessi tantyo tempo fa, quando ancora ero un pischellino : I guardiani del Crepuscolo . Non so se hai mai avuto la fortuna di leggerlo 🙂
    oltre ovviamente Buffy l’ammazzavampiri, Angel e lo stesso Van Helsing 🙂
    Mi sono sempre p[iaciute le storie di vampiri 🙂 percio’ ti seguo senzz problemi 🙂
    io voto per le strade si dividono 🙂
    Da bravi detective cerchiamo di ricoprire piu’ aree nel minor tempo possibile , abbiamo solo 3 notti 😀
    buon proseguimento e a presto 😀

    • Questo mi addolora… Ma sono passate delle settimane, quindi capisco perfettamente.?
      Recap veloce, tirato per le orecchie:
      Il signore dei vampiri è schiattato. Jack è Artemis sono stati incaricati di scoprire il suo assassino dal Consiglio Scarlatto (5 vampiri potenti che stanno al governo dei vampiri, il solito Magna magna)
      Dopo aver ciucciato un po’ di Artemis, scoprono un ricordo obliato della ragazza, ma anche che pare innocente. Così le affidano il caso impossibile. Jack e Art litigano, perché lei non ha mai detto di essere una Van Hellsing. Decidono però di continuare le indagini: seguire la pista avvelenamento, cercare un simbolo strano o dare la caccia ai lupi mannari?
      Al capitolo 5, avete scelto la pista dell’avvelenamento, e quindi parlare con un esperto ?

      Grazie per essere passata! Alla prossima ?

  • Ciao, siamo arrivati al punto in cui è più urgente capire il perché che il come!!! E capendo il perché, si arriverà per forza al chi!!! Ah, ti segnalo una svista un po’ più scivolosa: “Sei un ematologa…”.
    Ho votato per cambiare prospettiva, qui c’è ancora qualcosa che ci sfugge!!! Alla prossima.

    • Ciao Isabella!

      Sì, quella è una delle tante sviste, purtroppo. Grazie della segnalazione! 🙂
      In effetti, quando sei minacciato, comincia ad essere un po’ snervante il fatto di non riuscire a trovare risposte. Il guaio è bello grosso, ma forse i nostri non sono ancora riusciti a rendersene del tutto conto.
      Credo proprio si andrà a caccia di simboli. 😀

      Grazie per essere passata!

  • Seguiamo la nuova pista del Necromante. Essedo uno che parla coi morti, potrebbe avere qualcosa a che fare con la situazione! Perché se si dividessero avresti bisogno di più caratteri e il capitolo potrebbe risentirne, almeno io la vedo così, visto che sono una fifona quando si tratta di avere a che fare con i fatidici cinquemila ?.
    Ciao, GG.
    A parte Vomiti, al plurale (so che in Sardegna si usa, lo diceva anche mia madre), non ho nulla da segnalare, il capitolo funziona, i personaggi anche, bell’introduzione con Andrew/Andy, mi fa venire in mente una serie, ma ora (scusa, l’età avanza) non ne ricordo il nome. Comunque, mi è piaciuto.
    Vediamo che fa il necromante, vediamo se sarà disposto a collaborare, dato che lo hanno arrestato ingiustamente.
    Bravo e alla prossima!

    • Ciao Kez!

      Il capitolo è uscito un po’ martoriato dai tagli, e anche da una revisione da esasperazione, possiamo dire. Avevo davvero così tante cose da tagliare che, sistema da una parte e dall’altra, ho finito per rileggere il capitolo talmente tante volte da averne la nausea! Nonostante tutte le precauzioni, alla fine ha vinto la stanchezza. Tenterò di rifarmi col prossimo.
      L’idea della separazione non mi dava troppo il tormento, riflettendo su come far svolgere determinate cose. Dovrei di certo fare tanti tagli, però penso di poterla reggere! 😀 Le ultime famose parole…

      Grazie per la segnalazione! Alla prossima 🙂

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi